Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
23 marzo 2012 5 23 /03 /marzo /2012 10:46

grandine-marciapiede.JPGghiaccio-marciapiede-chemtrails.JPG

Io sono qui, questo tempo verrà ricordato, nei giorni precedenti la forte nevicata di gennaio-febbraio 2012, scrissi appunto del ghiaccio proveniente dal cielo in maniera non naturale; anche sui marciapiedi la sua posizione appariva innaturale, infine al tatto appariva innaturale, ora ho ritirato le foto dal fotografo, non avendo ancora una macchina fotografica digitale, e le ho messe nello scanner per poterle condividere con tutti voi, eccovele sopra postate, scattate da me medesimo in Viale Valganna a Varese, in libera condivisione, che ci crediate o non ci crediate nulla cambia, questo è, come ampliamente descritto al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-scie-chimiche-ghiaccio-secco-chemtrails-dry-ice-97706022.html :

il cosidetto “ghiaccio secco (dry ice)” è anidride carbonica (CO2) allo stato solido, per 2 mattine mi sono svegliato e ho visto delle macchioline sull'asfalto e l'asfalto umido con dei piccolissimi granelli di ghiaccio giovedì 19 gennaio 2012 e venerdì 20 gennaio 2012, sembra proprio ghiaccio secco, rimane solo l'umido, ma qualcosa è caduta, ogni chicco ad una distanza di 2 centimetri circa dall'altro, è strana la sua disposizione sui marciapiedi, per chi la mattina ha ritrovato del ghiaccio in sottili strati, disposto un po’ ovunque sulla strada, al tatto ha più la consistenza di qualcosa di artificiale che naturale; l’umidità la può dare solo l’acqua, ma in quei chicchi di ghiaccio, friabili sotto le ruote delle auto come sale, ma che di sale non sono, l’acqua sembra il secondo componente dopo l’anidride carbonica, il ghiaccio secco è utilizzato in campo medico e per conservazioni varie, quindi già esiste, ci vuole poco impegno per lanciarlo dagli aerei, tutto questo per abbassare artificiosamente in Europa le temperature meteo, che continuano tuttora ad essere ben al di sopra della norma, naturalmente la scienza ufficiale nega.

Su Facebook troverete il gruppo “Per quelli che conoscono le scie chimiche al link http://www.facebook.com/group.php?gid=156422041058272#!/group.php?gid=156422041058272&v=wall

Come al solito premeranno a non farvene rendere conto, fanno di tutto e non ufficializzano niente, ma il tempo delle cover-up, la realtà celata, sta passando, continuando con la sicurezza che ormai i lucchetti stanno per essere aperti.

Le foto sopra postate le ho scattate al marciapiede di Viale Valganna a Varese nella mattina di venerdì 20 gennaio 2012 mentre andavo a comprare il pane; grazie ad un’automobile parcheggiata, parte del marciapiede non era stato calpestato da alcun passante, permettendomi di trovare piccoli granelli di ghiaccio solo parzialmente disciolti e non infranti.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Viale dei Mille 03/25/2012 17:04

Mmmm strano. Invece a Varese mi risulta che siano state disperse tonnellate di sale quest'anno. Sai, lavoro per l'ufficio Strade, in via Sacco.

Gennaro Gelmini 03/25/2012 23:28



Io invece ho visto grandi quantità di sabbia.



OverTheRainbow 03/24/2012 22:01

Ah beh allora e sicuramente Bario quarzico espulso dagli ugelli antefan (ryanair)

Gennaro Gelmini 03/24/2012 23:38



Non ho avuto modo di far fare un esame delle qualità di quella sostanza, poiché ero impegnato per i preparativi per Roma.



OverTheRainbow 03/24/2012 14:19

Forse sono dei cristalli di sale?

Gennaro Gelmini 03/24/2012 14:44



No, perché a Varese hanno gettato quest'anno la sabbia, perché il sale inquinava la falda acquifera a danno anche animali e piante, inoltre il sale non si scioglie come invece vedi i
cristalli in discioglimento..



Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito