Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 agosto 2013 4 01 /08 /agosto /2013 19:15

Mucca-primo-piano.gif

Frequentavo l'Istituto Tecnico Agrario di Villa Cortese nelle campagne ad ovest di Legnano, la zona nord della provincia di Milano, da dove partimmo per una consueta gita alla fattoria allora proposta e già durante il tragitto ridevamo per come un nostro compagno di classe si era vestito e difatti avevano ragione, arrivati alla fattoria il professore di agraria lo rimproverò quando ci avvedemmo che a 3 tori il colore rosso del suo maglione e dei suoi pantaloni, anchessi rossi, li faceva infuriare e allora, vestito così, sarebbe stato meglio avere un'esperienza nelle scuderie Ferrari di Maranello, se la cavò. Il pastore ci portò a vedere una carriola nella quale erano disposti dei bastoncini commestibili, pastone per le mucche, dicendoci che chi ne indovinava gli ingredienti, lui gli avrebbe regalato un bel sacco grosso di questi, al che un nostro compagno di classe, siccome i suoi genitori, che erano pastori, ne sarebbero rimasti contenti, si mise a mangiare un bastoncino, ma non capiva di cosa fosse, aveva fatto uno sguardo un po' schifato, tutto qui, senza nulla sapere, quindi tornò il pastore che nel frattempo aveva continuato la visita guidata ai vitellini assieme ad altri nostri compagni e ci chiese se avevamo scoperto cosa ci fosse dentro, ma nessuno sapeva dare risposte, quindi il pastore rispose che quel mangime conteneva sali minerali provenienti dal letame; quanto tempo è passato da allora, erano gli anni '80 del secolo scorso e noi ragazzi non immaginavamo che per denaro l'economia si potesse piegare a simili lavorazioni, oggigiorno quei pastoni sono vietati.

Pieno rispetto per i produttori tradizionali, occorre fare invece luce sui metodi di produzione voluti dagli interessi economici, ovvero come fare per produrre il latte quando viene pagato solamente 23 centesimi di Euro al litro? Un terreno agricolo ha i suoi costi e così facendo i costi sorpassano i guadagni, ecco cosa succede nella giungla dell’economia, allora come fare, fallire?

Ci è capitato di vedere cosa si era fatto per sopperire all’economia, in qualche fattoria l’erba e/o il fieno alle mucche non si dà più, vengono importati i vitelli vivi dall’estero, da dove costano meno, solitamente allevati con mangimi a ridotto contenuto in ferro, non è quindi solo il trasporto che li stanca, ma il regime alimentare a cui sono sottoposti. Una volta giunti a destinazione non trovano erba da brucare, il nuovo pastone è composto da scarti vegetali, solitamente le coriacee piante di mais e non intendo le pannocchie, ma il resto della pianta quando a fine produzione viene tagliata.

Siccome è molto coriacea, viene tranciata e posta sotto dei teli per del tempo ed infine, scoperti i teli, viene nuovamente sminuzzata da una macchina che taglia il composto dapprima a fette per poi sminuzzarlo finemente.

Le mucche alle quali viene dato questo pastone, dapprima recalcitranti a mangiarlo, devono cibarsene per potersi alimentare, quindi qualcheduna che ha difficoltà a ruminare, col tempo incomincia a presentare tremolii, giungendo il tempo della macellazione prima che non si tenga più in piedi, ovvero divenendo le cosiddette mucche a terra, malate e non più sfruttabili; nel pastone di tranciato capita tal volta nascano, sotto i teli, dei funghi unicellulari tossici, sono quelli che hanno determinato il colore blu a delle mozzarelle trovate qualche tempo addietro.

Vogliamo tornare ai tempi dei nostri nonni, tutta natura, ecco perché ho scritto quest’articolo.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Curioso 08/04/2013 21:58

Gennaro, mi puoi dire perché se la mucca fa muuuuuuu il merlo non fa meeeeee?

Gennaro Gelmini 08/05/2013 23:57



Ogni animale è fatto a modo suo e non si è scelto lui il nome.



Jonson 08/03/2013 15:59

Mentre dalle parti dove vivo io le stalle praticamente non esistono, e' tutto allo stato brado, le vacche e i tori mangiano da se e l' allevatore si occupa di fare altro. Una volta al mese la
puntura dei vaccini, e la macellazione, sono I soli lavori.
Pero' I terreni costano molto poco, l'inverno non fa molto freddo e l'erba e' gratis.

Gennaro Gelmini 08/04/2013 00:05



Sarebbe bello così dappertutto, vita vera.



axelfox 08/02/2013 11:22

Caro gennaro,
hai descritto perfettamente la situazione attuale di chi, con amore e costanza, ci nutre permettendoci una vita lontano dallla natura.
Sono il primo a voler ritornare alla vecchia fattoria com era un tempo (con la TV ovviamente...anche se non avresti il tempo di guardarla). Ti posso assicurare che sporcarsi le mani di terra (anche
se ormai capita raramente anche ai contadini moderni) soddisfa molto più che pigiare una tastiera...e la sera sei molto più appagato...stanco ma sano e sereno!
Nessuno ha mai visto nascere un vitellino? Un esperienza che non dovrebbe mancare nel bagaglio.
Comuqnue noi il fieno lo si da sempre...mischiato al trinciato (le piante di mais tritate che descrivi tu)...insieme al mangime e qualche vitamina...si chiama "miscelà" in gergo piemontese....il
latte è di altissima qualità e la carne nutriente e sana qui nell'Astigiano (senza offese per i vegetariani).
Un acro saluto aspettando la Ison...che pare non sia proprio proprio la cometa del secolo...

Ciao
Axel

Gennaro Gelmini 08/03/2013 12:05



In realtà mi spiace di aver scritto dei retroscena in questa maniera, i miei nonni paterni possedevano una cascina a Villanova del Sillaro in provincia di Milano al confine con la provincia di
Lodi, avrei preferito dilungarmi in opere letterarie modello Heidy, occorreva però rendere coscenti le persone di come l'economia incida sulla nostra vita in modo accanito senza lasciare spazio
al sereno, per il resto le notizie astronomiche mi paiono identiche a quelle del 2003, c'è qualcosa di molto importante che è stato tralasciato, ne scriverò.



Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito