Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 marzo 2010 6 13 /03 /marzo /2010 20:23

Numerose lettere sono pervenute, esse sono l'esempio di come scriveremmo una lettera agli extraterrestri, seppure loro abbiano ben altri metodi per contattarci, ma per quanto concerne la volontà di alcuni suoi lettori di scrivere queste lettere pubblicate dal giornale americano Daily Telegraph per un concorso su chi avesse scritto le migliori lettere agli extraterrestri, ma a parte che per dialogare con gli extraterrestri vi sono ben altri metodi, in quelle lettere traspare tutta la mancanza  di acculturamento nei confronti degli extraterresti, mancanza tal volta indotta, così in alcune lettere risulta scritto che gli Extraterrestri non dovrebbero farci visita poiché i terrestri sono cattivi e inquinatori, non potendo così mancare in altre lettere la richiesta di essere portati via da questo pazzo nostro mondo, quando invece basterebbe accantonare gli interessi economici per far rifiorire la Terra, e ancora c’è chi con quelle lettere chiede se Gesù sia giunto anche da loro, ma, in semplice risposta, mi è sufficiente dire per gli extraterrestri il denaro non esiste, queste scartoffie con i numeri sopra sono cose che pressoché esistono solo sulla Terra, non esistendo quindi da loro non sono assillati dai pensieri che pervadono questo nostro Mondo, cosicché il paradiso è loro, e così certamente Dio è sempre con loro, inutile quindi tentare di trovare un pianeta in cui il denaro possa essere spedito e mantenuto per l’occorrenza come in altre lettere capita di trovare scritto in richiesta, perché d’ovunque esista il denaro, esistono anche gli speculatori e fallimenti pilotati, anche durante questa terrestre crisi economica c’è chi ci ha guadagnato; Qui di seguito la mia lettera consegnata a tutti gli abitanti di Coccolia di Ravenna dopo che in quel luogo è apparso un cerchio nel grano (crop circle):


Sabato 20 ottobre 2007-A tutti gli abitanti di Coccolia di Ravenna


Gentili abitanti di Coccolia, la televisione quando insegna e quando disimpegna?

Se è proprio la verità che vi interessa, sappiate che i cerchi nel grano, i crop circles, non possono essere infantilmente sminuiti a dei semplici lavori artistici realizzati con delle travi di legno, infatti quelli originali non presentano al loro interno tracce di calpestio, hanno ognuna pianta ben simmetricamente allineata alle altre con perfezione millimetrica, le piante non si curvano e poggiano per terra piegandosi, ma mediante dei rigonfiamenti improvvisamente venutisi a creare sulle piante interessate dal fenomeno, che subiscono una modifica genetica assolutamente estranea a quella delle altre piante dello stesso campo non interessate da questo fenomeno, inoltre tutti gli insetti presenti all’interno dei cerchi nel grano al momento della loro comparsa, vengono ritrovati morti, visibilmente scottati da onde elettromagnetiche di fortissima intensità, non riconducibili a nessun apparato di telefonia mobile, soltanto delle Creature extraterrestri possono realizzare i cerchi nel grano originali.

Abitanti di Coccolia, vi siete mai chiesti come mai Antonio Casanova, noto Mago illusionista che spesso e volentieri collabora con la trasmissione televisiva “Strisciala Notizia” di canale 5, sia venuto mesi addietro proprio qui a Coccolia a realizzare una grezza copia di un cerchio nel grano? Perché ha cercato il cerchio nel grano originale più semplice da copiare e lo ha trovato proprio qui a Coccolia; certo, riuscirebbe anche a disegnarne di più difficili, ma mai riuscirebbe ad eguagliare quelli originali, aventi le caratteristiche sopradescritte in questa lettera e, caso clamoroso, non vi ricordate di Canneto di Baronia (ME), di cui non ne parlano più, eppure neanche dopo l’intervento di “Striscia la Notizia” sono stati domati quegli improvvisi incendi di cui è gravemente oppresso tale paese, e c’è chi dice di aver visto degli extraterrestri.

Chi vi scrive è Gennaro Gelmini, un Astrofilo residente a Varese, che ha potuto conoscere di persona Antonio Casanova e finire in onda su “Striscia la Notizia” nella puntata di sabato 21 ottobre 2006, in cui si discuteva di un cerchio nel grano formatosi a Lozza, un paese della provincia di Varese, ma mentre il Mago Casanova a telecamere spente e in disparte mi disse che dalle fotoni quel crop circle appariva chiara la mostruosa perfezione con cui era stato fatto, nella messa in onda del programma è stata trasmessa, prima dell’intervista al Sottoscritto Gelmini Gennaro, uno stralcio con Casanova che accennava a fare un falso cerchio nel grano, peraltro mal riuscito, con un’asse di legno identica a quelle usate dagli aderenti e simpatizzanti del Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale (CICAP), che io stesso ho già provveduto a denunciare.

Il mistero che alea attorno alle creature extraterrestri viene vissuto con troppa faciloneria, poiché se venisse alla luce la verità l’acquisizione di talune tecnologie extraterrestri provocherebbe uno stravolgimento del potere politico, anche tramite la fine dell’epopea del petrolio, a favore di un’energia alternativa ricavata da un processo di gassificazione e riliquefazione di minerali presenti in natura allo stato liquido, come il mercurio, in circuiti ambientalmente isolati, mentre sul perché le Creature extraterrestri non si facciano apertamente vedere a tutta l’Umanità lo scoprirete tra poco in questa mia stessa lettera. Ma perché vi ho scritto, cari abitanti di Coccolia?

Dovete sapere che io sottoscritto Gennaro Gelmini da ormai 8 anni e mezzo mi interesso di cambiamenti climatici, ma non in relazione ai cosiddetti “buco dell’ozono” ed “effetto serra”, bensì a delle cause astronomiche, al pianeta del Sistema Solare, ancora classificato come planetoide (dato che lo ritengono di dimensionisimili a quelle di plutone, e a settembre del 2006 plutone è stato declassificato da pianeta a planetoide), denominato con la sigla 2003 UB 313 e con i nomi Sedna, Xena, Eris, conosciuto anche con quello di Nibiru, nascostamente scoperto dal telescopio di una base militare statunitense nel 1983 e ufficialmente fatto ritenere scoperto solo nel 2003, che è la vera principale causa dei cambiamenti climatici, del considerevole e sempre più repentino aumento sulla terra dei terremoti e delle eruzioni vulcaniche, di tornado/uragani/tifoni/trombe d’aria, delle alluvioni, dei maremoti e delle onde anomale, dei repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, delle grandinate, delle frane, delle siccità e delle altre calamità naturali che affliggono il nostro pianeta Terra, compresa la caduta di meteoriti come quella che è avvenuta in Perù il 16 settembre 2007: il pianeta Nibiru riesce a compiere una tale devastante impresa perché ha una massa molto compatta, a cui quindi corrisponde un’attrazione gravitazionale molto forte, e un’orbita ellittica (cioè ovale), che comporta, nei periodi vicini al suo perielio (cioè il punto più vicino al pianeta Terra e più interno al Sistema Solare di tutta la sua orbita), come il presente periodo, il notevole aumento di tutti gli eventi ambientali in codesta lettera giàelencati, e questo l’ho già denunciato alle Procure della Repubblica di Busto Arsizio (VA), Catania, Genova, Milano, Torino, Varese e Venezia, ai Ministeri dell’Ambiente, della Difesa, dell’Agricoltura, e delle foreste, dell’Economia e delle Finanze, all’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), all’Organizzazione del Trattato Nord Atlantico (NATO), alla Protezione Civile, alle questure, alle Prefetture, ai Comandi Regionali e Provinciali dei Carabinieri, all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), al Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), a varie Associazioni e Università, in televisione, e, come se non bastasse, ho già avuto proficui contatti conil quartiergenerale (headquarters) della National Aeronautics and Space Administration (NASA), Washington, DC, USA, che mi ha risposto con una valente lettera recante testualmente scritto “Thank you for your inquiry to NASA” e “Thank you for your interest in America’s Space Program”, frasi che tradotte significano rispettivamente “Ti ringraziamo perla tua inchiesta sulla NASA” e “Ti ringraziamo per il tuo interesse al programma spaziale Americano” e anche con Monsignor Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale italiana (CEI); sono riuscito ad incontrare, dialogare e consegnare i miei scritti anche all’illustre Umberto Guidoni, l’Astronauta dell’ESA (European Space Agency), che con uno Schuttle della NASA è riuscito ad attraccare ed alloggiare nella Stazione Spaziale Internazionale e altro ancora ho fatto, mi sono messo in contatto anche con la Central Intelligence Agency (CIA) e altri ancora, fino ad adesso ben 23900 contatti diversi e tra le mie lotte posso anche annoverare le varie denunce relative alla fuoriuscita di materiale radioattivo dagli scafi di alcune navi della NATO (tra queste la Aliance), funzionanti a propulsione nucleare, in seguito a collisioni contro scogli (avvenute nel Mar Tirreno In Toscana) o contromarche a vela (avvenute nel Mar Ligure) a partire dal 05 settembre 2005, e il 24 novembre 2005, guarda caso proprio il giorno del mio compleanno, è stato dato l’annuncio che la base della NATO posta a “La Maddalena”, in Sardegna, sarebbe stata chiusa, cosa che è realmente avvenuta. Ma cosa c’entra il pianeta Nibiru con gli extraterrestri?

E’ questa la cosa più difficile che ho da dirvi, difatti dovete ad esempio sapere che l’indirizzo di Romano Prodi a Bologna non me lo ricordo più (c’è qualcuno di voi che lo conosce e può riferirmelo?), mi sono ricordato invece l’indirizzo di Silvio Berlusconi, non quello della sua villa ad Arcore (MI), ma quello della sua villa di Milano città, alla quale Silvio Berlusconi fa sovente ritorno nei fine settimana; così ho ivi consegnato i miei scritti in data mercoledì 16 maggio 2007 con la richiesta di farli leggere a Berlusconi, difatti Silvio, prima di andare a Vicenza sabato 19, si è recato in codesta sua villa venerdì 18 maggio 2007, data in cui le cronache ufficiali hanno dato notizia di un suo malore cardiaco, e per poco non gli era venuto un infarto, esistendo l’elevata probabilità che si sia sentito male ad aver letto i miei preavvertenti scritti astronomici, ma io sottoscritto, che ho sempre lottato per la verità e per la giustizia, senza lasciarmi tormentare dal denaro, vi devo giustamente riferire che tutti i pianeti dell’Universo sono solo raramente abitati al loro esterno come sulla Terra, mentre per via della rotazione su se stesso che ogni pianeta compie, talvolta al suo interno si crea un vuoto dovuto alla forza centrifuga, in cui spesso si trova l’acqua e fonti di magma incandescente che donano luce e calore, cosicché anche in tali luoghi è presente la vita, con animali, vegetali e Creature, queste ultime molto più evolute di noi terrestri per il semplice motivo che, vivendo protetti dal consistente involucro del loro pianeta, non subiscono cadute meteoriche, cambiamenti climatici improvvisi, eccetera, eccezion fatta per la persistente nebbia, che comunque è positiva per queste Creature, poiché respirano anche con la pelle, allo stesso modo degli animali anfibi, e quindi gli giova mantenerla umida, eccezion fatta per i loro occhi, protetti da una membrana nera; anche il pianeta siglato 2003 UB 313, avente inomi di Nibiru, Eris, Sedna e Xena, ove le fonti di magma sono 3, la nebbia fitta e persistente, abitano Creature che si fanno chiamare Annunaki, le quali, con dei raggi a microonde ipertecnologici, disegnano i cerchi nel grano originali; gli Annunaki, agendo durante questo periodo di passaggio al perielio,sito tra i pianeti Giove e Marte, del loro pianeta Nibiru, 2003 UB 313, invaderanno la Terra raggiungendo il loro scopo di garantire pace e sicurezza su di essa, poiché il loro stile di vita diventerà anche il nostro stile di vita, orientato lontano dai vari interessi economici: la data di codesta invasione mi è tuttora celata, affinché codeste Creature possano sfruttare al meglio l’effetto sorpresa, e per fare ciò approfitteranno degli sconvolgimenti di cui sempre più è attanagliato il mondo intero. Gli Extraterrestri Annunaki per ora non si sono ancora fatti apertamente vedere a tutti i terrestri perché, non potendo avere contatti con noi in qualunque momento, dato che il loro pianeta Nibiru è vagante nello spazio ed estremamente lontano quando si trova all’afelio (cioè il punto più lontano) dal Sistema Solare, preferiscono farsi scoprire graduatamente, per poterci far meglio assimilare la cultura del “credere a loro sempre senza mai dimenticarli”, fino alla loro venuta in massa sulla Terra.

 

IN FEDE

Gennaro Gelmini

 

 

Gelmini Gennaro,Viale Valganna 216, 21100 Varese – telefono 0332232143

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito