Segui questo blog
Administration Create my blog
24 marzo 2015 2 24 /03 /marzo /2015 15:08
Puzzle degli indizi su Nibiru

Prima le foto e i video: un cospicuo aumento di immagini, inquadrate pure da fotografi dilettanti, recentemente scattate dopo che correva voce che il pianeta Nibiru era al perielio, cioè nel punto più vicino al Sole, mostrano ciò che risulta essere Nibiru, non in basso a sinistra del Sole come nei trascorsi astronomici, ma nei pressi del disco solare in alto a destra, un’osservazione che diverrà maggiormente lampante nel decorrere di ciò che si approssima essere di rilievo, che apporta ulteriore indizio, una cometa che ha oltrepassato il cosiddetto vento solare, della quale in questi giorni è mancata ogni ulteriore nozione, tal quale come si verificava per Eris, per Sedna e per Xena, annoverati come pianeti simili a Plutone e divenuti planetoidi al declassamento di Plutone stesso, dei quali più nessuna nuova osservazione è pervenuta e ciò mi ha dato l’opportunità a classificarlo come lo stesso pianeta avente nomi che nell’intanto hanno avuto noto consenso.

Nel mentre dell’eclissi di Sole del 20 marzo 2015 i filtri solari, dedicati a far vedere la falce di Sole che si assottiglia, oscurano troppo la visuale per poter far scorgere Nibiru.

Di cover – up ne è stata fatta parecchia, però adesso mi sento di continuare in questa opera di disclosure su Nibiru, sapendo che una nuova realtà ci attende, che poco a poco la rivelazione ufologica procede coi suoi effetti, eppure troppo lenta per quanto occorre, le cose dette per metà valgono quanto schivarle di dirle, una rivelazione minimale pone sempre dubbi, che per quanti di dubbi non ne possono avere, fa percepire che la preparazione al cambiamento manca della sufficienza, che in un cambiamento molto veloce, discernere tra ciò che si vuole rivelare e ciò che si vuole declinare è un concetto sbagliato, occorre rivelare ogni cosa, che ormai siamo già nella stagione primaverile, 24 marzo 2015.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
21 marzo 2015 6 21 /03 /marzo /2015 16:38
Responso dopo l'eclissi Response after the eclipse

In un susseguirsi di contatti eterogenei, mai dimentico delle possibilità offertemi, ho mantenuto una stretta comunicazione, fatta di esperienza e sapere per quanto occorre è il responso sull’Eclissi del 20 marzo 2015.

La visione è autentica, il responso unanime, stando infatti a come i popoli antichi mescevano le circostanze, una Eclissi totale di Sole durante l’equinozio di primavera indica la nascita della primavera nel momento del mostrarsi dell’oscurità, la nascita è luce, luce e buio quindi.

Un siffatto rapporto indica una nuova svolta nella vita, un qualcosa di importante che debba avvenire, bene per chi è cosciente di questo, operando appunto in vista del cambiamento, scritto che mi servirà anche per i rinnovati studi.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
19 marzo 2015 4 19 /03 /marzo /2015 21:34
Auguri ai papà con l'accento in più

Pensavo, piacevolmente, che i papà hanno un accento in più, l’accento sulla A, da piccolo, da bambino pensavo così, quando abitavamo a Milano.

Tanti anni sono trascorsi, tanta esperienza è stata fatta, però siamo rimasti sempre noi stessi.

Tanti Auguri a tutti i papà, omaggiando della foto sopra, la Fonte San Giuseppe, situata ad est dell’abitato di Duno, paese della provincia di Varese, Auguri quindi anche a tutti i Giuseppe, Giuseppa, Giuseppina, Giuseppino, Giusy.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
18 marzo 2015 3 18 /03 /marzo /2015 22:20
Sorriso di Primavera Smile of Spring

E che passi questo inverno, che come tal volta succede, dopo un inizio tiepido, la sferzata di freddo porta influenza, difficoltà nei viaggi, di seguito le solite carte annuali da presentare, per dimostrare quello che non hai e quello che non possiedi, eppure questo inverno ho lottato contro questa massa di rallentamenti che fa buttare via i primi 3 mesi dell’anno e ricominciare concretamente solo ad aprile, quando sembra che prima non si sia fatto appunto nulla.

Ho lottato contro la rassegnazione a queste cose con esperienza, che mi consente di evitare giorni di malattia perché ciò mi è necessario, in quanto quando si sta malati si dipende da altri.

Sorriso di primavera prende nome da un alberello di Albicocco (Susino) già elegantemente fiorito, perché comunque, dopo tanto lottare, o c’è il sorriso o non se ne fa nulla.

Intanto che ogni nuova piantina possa reinnescare l’ottimismo, così come cresce, crescete, la mancanza di tempo ci fa affrettare il passo, il nuovo che arriva non aspetta, siamo pronti? Prepariamo ciò che manca, per essere certi di poter dire che non avremmo mai potuto fare di più, siamo forti di noi stessi e dell’aiuto offertoci.

Nella foto: albero di kaki.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
17 marzo 2015 2 17 /03 /marzo /2015 15:39
Eclissi di Sole e di Luna e ricerca Cometa marzo/aprile 2015

Precedente ad articoli che tratteranno con più tenacia di ciò che ci sovrasta, abbiamo un’eclissi di Sole venerdì 20 marzo 2015, seguita dopo appena 15 giorni, sabato 4 aprile 2015, da una Eclissi di Luna, oltre a continuare a cercare, direttamente e mai indirettamente, la cometa C/2015 D1 Soho, che a tante idee può portare, già scrivendone al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/2015/02/22-febbraio-2015-della-cometa-al-contrario.html .

Sull’Eclissi Solare del 20 marzo 2015, stando al misticismo ancestrale, che può essere una base per chi sa che non siamo soli nell’Universo, un’eclissi appena precedente alla festa dell’equinozio di primavera, è un segno tangibile dato dal cielo per qualcosa che debba capitare, si dava adito quindi a chi tra gli anziani esperti, ne potesse sapere di più, io in questo momento a disposizione, continuerò quanto fatto fin’ora, in più lasciando i malanni di stagione, con una forza rinnovata, dandomi un tempo ristretto nel quale agire.

Quel che importa è darsi il ritmo, che quando ci si dà il ritmo, si riescono a fare le cose seguendo uno scadenzario e quello che mi sono dato adesso arriva al 15 aprile 2015 e più tardi al 23 aprile 2015, per fare più cose possibili nel minore tempo possibile.

L’eclissi di Sole del 20 marzo 2015 sarà visibile in Europa, Russia e Africa, la vedranno totale in nord Europa, qui in Italia parziale, mentre quella di Luna sarà visibile nei Continenti affacciati sull’Oceano Pacifico, che saranno l’America settentrionale, la Russia, la Cina, l’Indonesia, l’Australia, la Nuova Zelanda e l’Antartide, ad esclusione dell’America Meridionale, dove l’eclisse non sarà visibile, buona osservazione.

Naturalmente, seppure è risaputo, che quando lo scrivo già chiunque lo sa, che quando non lo scrivo si lamentano che non l’ho scritto, si raccomanda prudenza nell’osservazione dell’eclissi di Sole, in quanto dovete osservarla con degli appositi filtri, per la troppa luce che comunque viene emanata, anche nel momento del fenomeno celeste, mai ad occhio nudo.

Per chi prevede poi una disastrosa mancanza d’elettricità in quegli attimi, per chi ha un po’ di esperienza in tale campo, almeno un’esperienza ecologista, sa bene che c’è già una discordanza per le centrali elettriche funzionanti a pannelli solari, per KWh (chilovattore) tra quando c’è pieno Sole o è nuvoloso e tra quando è estate e quando è inverno, quindi nessun disastro in un regime di normalità, ovvero senza altri eventi concatenanti.

Come sempre tenteremo un monitoraggio delle aree sismiche non in contemporanea, piuttosto nel periodo successivo alle eclissi, quando sarà più consona alla visibilità della nuova cometa, per studio e divulgazione.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
15 marzo 2015 7 15 /03 /marzo /2015 19:00
Putin e Papa da me raccontati

Utile sapere quanto sta accadendo negli altri continenti, per comprendere quanto globalmente ci pervadono i cambiamenti climatici, ho fatto una miscellanea perché la risposta è la stessa, per cominciare col mistero partiamo dal Presidente delle Russia Vladimir Putin, che dopo l’incontro col Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi è sparito per una settimana, 7 giorni nei quali nessuno ufficialmente sa dove si sia recato.

Io naturalmente una risposta l’azzardo, l’indizio è ciò che ha confermato il rettore del Centro per l’Informazione Politica Alexei Mukhin, che fa sapere che Putin nel prossimo futuro farà un annuncio importante e questo mi suggerisce che Putin si sia recato in visita ad un bunker e si senta in dovere di rivelare segreti astronomici e ufologici, l’unica cosa che non vorrei è il pressing che ne stanno facendo, andiamo incontro a quell’inquietudine che aveva già pervaso il Presidente USA Obama, con quel “non è più in grado” come segnali di possibili cover-up, copertura della verità tramite il concetto che chi si mette avanti nel rivelare, perde ogni credibilità, eppure ai primordi della carriera da Presidente, Putin aveva detto che sulle rivelazioni, ciò che dagli Stati Uniti d’America non si sarebbe fatto sapere, la Russia avrebbe provveduto a farlo e si parlò pure di meteoriti, ma chi li ricorda quei momenti dell’anno 2003, io si, ed è sufficiente che ce lo ricordiamo in 3, finché la verità arriverà ad ognuno.

Qui c'è il rischio che si replichi "l'edizione Obama" per le rivelazioni, cioè che ne sanno talmente tanto, ma talmente tanto, che potrebbero ancora decidere di tenerci nascosta la parte più importante.

Ho fatto bene a cercare elementi all’articolo per conto proprio, così vi posso adesso dire le cose come sono, mi ricordo bene quando in un titolo ad un articolo inserii, anziché la parola “news”, la parola “notizia” e immediatamente mi arrivò un giornalista free lance in chat su Facebook, che senza dire che lavoro facesse, mi poneva domande e io a fare il finto tonto a rispondere, finché alla domanda che io potessi prendere le notizie anche da lui, io pronto a rispondere con un “no” secco, sapendo già la trappola di chi le notizie non le regala, le vende soltanto, quindi adesso arriviamo a ciò che altri non vi dicono e che vi dico io, a dimostrazione che le ricerche sono direttamente condotte da me medesimo Gennaro Gelmini.

Ritornando alle rivelazioni, ricordo a quanti credono in queste segrete informazioni sul pianeta Nibiru e Creature extraterrestri, nel 2003, altri esperti dei quali non condivido gli studi, dicevano che Nibiru poteva essere neutralizzato dal cosiddetto vento solare, mentre così non è avvenuto, però, invece che rivelare, per questi momenti già decretarono che bisognava aspettare che il pianeta Nibiru fosse ad una distanza più ravvicinata, per poterlo colpire con razzi a testate nucleari, un motivo per il quale le rivelazioni governative si eviteranno ancora in questa fase, per il gusto dell’ignominia verso i divulgatori, eppure a voler mantenere tanti segreti, si finisce per perderne le redini e a palesare la situazione quando meno lo si vorrebbe.

Continuando la carrellata, arriviamo alla questione del Papa: sta accadendo come ai tempi della Francia papale dal 1309 al 1377 e si, avete letto bene, quando la sede papale era ad Avignone, dove il Papa abdicava più in fretta, dopo appena qualche anno dall’elezione, 8 Papi in 68 anni, finché arrivò dall’Italia da Siena Santa Caterina, che con dell’ottima parlantina, convinse Papa Gregorio XI (11°) a far tornare la sede papale a Roma in Vaticano; chi abdica in fretta lo fa perché sente su di sé il peso della mansione e missione, seppure per una cosa del genere è anche giusto esserne pronti.

Amava così tanto la Francia Pietro Roger de Beaufort, il Francese divenuto Papa Gregorio XI, ma così tanto, ma così tanto amava la Francia, che infine fu sepolto a Roma nei Fori Imperiali nella chiesa di Santa Francesca Romana.

In breve, volete che un Papa abbia un lungo governo? Una proposta è quella che vede che all’elezione papale voti ogni Cardinale e non solo quelli nominati elettori dal Papa predecessore e che il voto sia attestato e non più segreto, altrimenti c’è un’altra possibilità, non dire niente, finché però si può arrivare ad un bisogno assoluto di eleggere un nuovo Papa e visti quei frangenti, non potendo più aspettare, si utilizza la possibilità sancita di nominare un Papa con soli 3 Cardinali elettori.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
12 marzo 2015 4 12 /03 /marzo /2015 01:03
In sala d'aspetto

Cari amici, quest’articolo è l’insieme di una messaggistica, che mi ha impegnato tutto il pomeriggio fino a notte, per tentare di risolvere il problema commenti e come al solito ho trovato io la soluzione; ecco l’insieme dei messaggi, così ha scritto il team Over-blog su Facebook (tradotto dal francese):

“Caro Overblogueur, attualmente, incontriamo un problema di visualizzazione sui commenti. Non preoccuparti, le cose dovrebbero presto tornare normali. Ringraziamo per la vostra comprensione. Buon giorno a tutti!”

Ho trovato io cosa è successo!

Così ho risposto, sia nei commenti, sia nella messaggistica: “ho capito dov'è il problema ai commenti, la data! Ieri mi visualizzava 3 novembre invece che 11 marzo, oggi mi visualizza 3 dicembre invece che 12 marzo, l'errore è che si è verificato è nella data, si è trasformata da europea, con giorno, mese anno, in americana, con mese giorno e anno, mantenendoci però in Europa, il risultato è che i commenti risultano al futuro, non pubblicabili adesso, ecco dove intervenire, scusate la traduzione approssimativa, non parlo francese”.

Importante pure segnalarvi il ritorno del finto commentatore che si fa chiamare tal quale a me Gennaro Gelmini, che stavolta inscena confessioni; sappia che per il reato di sostituzione di persona e quant'altro di illegale troveremo, alla Polizia Postale sanno bene come agire e conoscono gli indirizzi di ognuno, già mi è capitato di andarci, non mi rinnegherò a tornarci.

Nella foto: sala d’aspetto della stazione ferroviaria e auto tranviaria di Luino, sul Lago Maggiore in provincia di Varese, con annessa dogana ferroviaria, perché, mettetevi comodi, c’è da aspettare.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
10 marzo 2015 2 10 /03 /marzo /2015 17:47
Treno notturno Night train

I passeggeri salgono alla spicciolata, non manca nessuno, stupiti di un treno funzionante in piena notte; qualcuno si lamenta che le parti non più funzionali non vengano sostituite, ma inutile adesso farsi tante domande, il viaggio continua.

Un viaggio perfetto, troppo perfetto, ogni rettilineo, ogni curva, ogni partenza come ogni necessaria fermata, seguita nei pensieri quella perfezione, non poteva essere così, eppure nessuno parla, per il timore che qualcosa in quel viaggio si possa bloccare, bloccando il viaggio stesso.

Un passeggero incuriosito va nella stanza del macchinista, trovandolo intento nella guida, e gli chiede come mai non si è impaurito per essere riuscito ad arrivare fin lì, trovando risposta che ce ne vuole tanto, molto di più per fargli paura, ma come può funzionare questo treno in piena notte, come? Il passeggero, a questa domanda, riceve risposta a partire dell’ascolto del rumore del treno, che ha qualcosa di strano, di diverso, il macchinista gli rivela quindi il segreto, il motore del treno funziona grazie ad un convertitore di energia, trasformata da negativa in positiva, occorre soltanto regolare l’energia necessaria all’utilizzo, che è sempre tanta, troppa.

Energia donata, energia vitale per tutti, e ancora il passeggero a chiedere “e quando se ne accorgeranno?” E in tutta risposta “quando se ne accorgeranno sarà comunque alla conclusione della notte, al primo chiarore se ne accorgeranno”.

Il treno notturno funziona fin quando occorre, finché farà giorno, per questo funziona, perché c’è qualcuno che ancora lo vuole per il servizio offerto.

Fino alla meta.

Un articolo questo che fa percepire che un programma va di certo continuato, la destinazione è il conseguimento delle cose per le quali è nato; i trucchi, se proprio di trucchi vogliamo parlare, riguardano ciò che i mali della Terra hanno prodotto, che potendo soltanto trasformarli per adesso, attendiamo quando si eviterà di produrli, quella sarà l’alba per ognuno, nessuno escluso e dalla quale nessuno può escludersi.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
8 marzo 2015 7 08 /03 /marzo /2015 15:52
Auguri per la Festa della Donna 8 marzo 2015

Auguri come di consueto alle Donne per l’8 marzo; le iniziative della giornata sono tante, il mio consiglio è quello di mantenere la linea che si è sempre tenuta, che è già importante per chi c’è riuscita, saremo più contenti quando i diritti di tutti saranno garantiti senza per questo dover fare lunghi discorsi.

Auguri alle Donne, Auguri per la Festa delle Donne, 8 marzo 2015, d’ovunque siate, sinceri Auguri.

Una nozione ci pervade, potendo, ogni giorno: il Mondo purtroppo non è perfetto, lo diverrà quando potremo leggere nel pensiero di ognuno a vicenda, sarà quello il tempo dell’amore sincero.

Eppure, in questo tempo difficile, Auguri a tutte le Donne.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
8 marzo 2015 7 08 /03 /marzo /2015 15:46
Oroscopo aprile 2015 mese

Pensate sempre a cosa è meglio, qualche buon affare, qualche manchevolezza che c’è stata, magari ecco, non è detto che sia da parte vostra, qualche altra attività sempre svolta, ciò a cui avete dovuto rassegnarvi a non avere, a cui più semplicemente non ne avete bisogno, buon mese questo di aprile 2015 per farsi venire qualche nuova idea, fatevi valere, le possibilità sono abbondantemente fornite dagli astri.

La sera dell’11 aprile 2015 Venere entra nel segno dei Gemelli, il 15 aprile 2015 Mercurio entra in Toro e il 20 aprile 2015 il Sole entra in Toro.

La Luna il 4 aprile 2015 è piena in Bilancia in eclissi totale (visibile nelle Americhe e in Australia) ed è nuova tra il 18 e 19 aprile 2015 nel segno del Toro.

Il 2 aprile 2015 Mercurio e Sole in Ariete, Giove in Leone e Saturno in Sagittario creano un nodo astrale, un doppio trigono che marcherà bene l’inizio del mese di aprile 2015; il 6 aprile 2015 Giove in Leone è trigono a Mercurio in Ariete, il 12 aprile 2015 Marte in Toro e sesto a Mercurio in Pesci, il 15 aprile 2015 Saturno in Sagittario è opposto a Venere in Gemelli, il 18 aprile 2015 Giove in Leone è in quadratura a Marte in Toro, il 19 aprile 2015 Venere in Gemelli è quadrata a Nettuno in Pesci, il 21 aprile 2015 Marte in Toro è trigono a Plutone in Capricorno e Mercurio in Toro e in quadratura a Giove in Leone, il 22 aprile 2015 Giove in Leone è sesto a Venere in Gemelli, il 23 aprile 2015 Marte è congiunto a Mercurio nel segno del Toro e il 26 aprile 2015 Venere in Gemelli è in sestile ad Urano in Ariete.

Condividi post

Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito