Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
21 giugno 2022 2 21 /06 /giugno /2022 16:12
Soluzione alla siccità nell'utilizzo dei fiumi ex industriali

La netta distinzione tra fiumi utilizzati per l'industria e per l'agricoltura al momento non è opportuna, giacché in molti fiumi non viene più sottratta l'acqua e scaricati i liquami di fabbriche, che ormai non lavorano più.
Tali fiumi hanno una portata d'acqua costante anche nei periodi siccitosi, è un esempio il fiume Olona, che scorre per tutta la Regione Lombardia, uno dei tanti, il giusto pensiero in questi tempi di siccità, in cui non soltanto non piove da molto tempo, pure quando ha piovuto lo ha fatto scarsamente.
Chi è avvezzo al cambiamento lo sa, questi sono segni premonitori, siccità, alluvioni, sempre più cospicue, nella durata e nell'intensità, al momento approvvigionarsi a fiumi non utilizzati appare la decisione migliore.
Nella foto: il fiume chiamato Bolletta a Porto Ceresio, sul Lago di Lugano in provincia di Varese.

Condividi post
Repost0
3 giugno 2022 5 03 /06 /giugno /2022 18:47
Quando i sogni sono in allestimento e Buone Festività

Ci sono misteri nella vita che è difficile spiegare, tra un luogo e l'altro ci sono località di passaggio, qualche volta anguste, come se i sogni dovessero essere allestiti e nel trattempo si sta in questi luoghi a metà strada, un poco disadorni, nei quali ci sembra di perderci, ma non è così, semplicemente i sogni sono in allestimento.
Fortuna, in queste circostanze viene incontro chi ci vuole bene, in questo modo risolvete.
Se vi siete inimiciati la protezione celeste potete avere qualche aiutino, nei luoghi di passaggio tra un allestimento e l'altro vi terranno compagnia.
Così, quando ho sognato che mi trovavo su di una strada di quelle a veloce scorrimeto delle auto in una galleria, avente un parziale muro divisorio con una strada ferrata, con per luci soltanto quelle delle auto, dei treni e dei lampioni al neon, mi sono all'istante trovato su di un furgoncino per passeggieri, di quelli a 9 posti ed eravamo in 3, io, il pilota e il copilota, a fare avanti e indietro a zonzo nella galleria, invertendo il senso di marcia nel piazzale della centralina elettrica, finché il copilota mi dice che il sogno è concluso.
Mentre mi sto per svegliare, vedo i 2 trasformarsi in uccelli del paradiso dalle dimensioni enormi e il furgoncino sparire alla mia vista, pensando così che la vettura che avevamo preso era una Creatura mutante in grado di cambiare completamente nelle sembianze, che avesse ora preso la forma di qualcos'altro, evidentemente di un muro della galleria.
Fortuna gli Angeli, del Cielo e degli Abissi, ci sostengono venendoci in tal modo incontro, affinché non si stia mai soli, in questi passaggi tra un luogo e l'altro, pure nei sogni, sogni in allestimento.
Nel frattempo questi sono giorni di festa, in Italia ieri 2 giugno 2022 con la Festa della Repubblica e sempre da ieri, per 4 giorni, nel Regno Unito col Giubileo per i 70 anni dall'Incoronazione della Regina Elisabetta II, Auguri a tutti da Gennaro Gelmini e si continua!
Anche i fiori possono crescere sulla roccia, non dubitarlo mai, roccia di sogni in allestimento.

Condividi post
Repost0
31 maggio 2022 2 31 /05 /maggio /2022 17:52
Darsi daffare per Hercolubus al 24 giugno 2022

Cos'è il dono del tempo? Darsi daffare rispettando il momento, darsi tempi certi per le cose che si vogliono fare, rispettandoli, ci riusciremo?
Certamente si, dobbiamo riuscirci.
Per Nibiru, Planet X, Hercolubus, continuo la divulgazione.
Il nuovo video qui sotto e per le connessioni da mobile che non lo visualizzassero, al corrente titolo e link:
Dono del tempo Nibiru maggio per 24 giugno 2022
https://www.youtube.com/watch?v=q-EXRasAovg 
(copiare e incollare all'occorrenza il link per visionarlo)
Buona visione.

Condividi post
Repost0
13 gennaio 2019 7 13 /01 /gennaio /2019 16:55
Casa infestata sempre piaciuta (Siome Malnate)

Con video. With video. Restiamo connessi, pure con chi ci sovrasta, la volete una casa carina, carina, talmente carina che è infestata?

Io sono contento di vivere così, che fantasmi? I fantasmi hanno detto di evitarli, che erano cattivi, ma che, non hanno detto piuttosto che non sappiamo accoglierli?

Se aveste qualcuno che si accorge per voi, sareste un passo avanti, che la normalità per l’Umanità è anormalità per l’Eternità.

Ed ecco Gennaro & Maury nell’ardua impresa di visitare una villa che era del ricco imprenditore industriale della fabbrica Siome, in Valle Olona a Malnate City, in provincia di Varese, Italia, una fabbrica che trattava dapprima abbigliamento in pelle, successivamente convertita in industria meccanica e poi fallita.

Una visita completa, niente sfugge ai due esploratori, un piano terreno con una soletta rotta, l’ascensore ovviamente fuori servizio, un primo piano con stanze che si affacciano al corridoio centrale e la possibilità di accedere alla fabbrica da un ballatoio esterno e una seconda scala infine, che porta agli abbaini del sottotetto al secondo piano.

Link

Della stessa esplorazione, link alla live di Urbex Movies Youtuber Maury, dal titolo Live Villa del Ricco Industriale:

https://www.youtube.com/watch?v=eWBqnP6CAGM 

E come sempre, buona visione del video!

Condividi post
Repost0
21 dicembre 2018 5 21 /12 /dicembre /2018 23:49
Neve a Varese
Neve a Varese
Neve a Varese
Neve a Varese

Che ne dite? E se vi dicessi che sono dovuto entrare nella bufera per impegni e non per puro divertimento?

Ma io gli impegni li calibro bene, in modo tale che divengano divertimento!

Che quando ho saputo che l’appuntamento l’avrei avuto durante l’annunciata tempesta di neve su Varese, ho immediatamente accettato, sapendo così che potevo fare l’utile e il dilettevole.

Ora non posso dilungarmi oltre, perché già sono occupato in nuovi successivi articoli di prossima pubblicazione, Buon Solstizio d’Inverno oggi 21 dicembre 2018 a tutti!

Le foto sono free mie di ieri 20 dicembre 2018, che Gennaro Gelmini è sempre buono a presentarvi qualcosa di nuovo, ma nei prossimi articoli ancor di più.

Condividi post
Repost0
21 agosto 2018 2 21 /08 /agosto /2018 21:45
Fabbrica del fare lavoro: Cartiera di Lozza e Vedano Olona
Fabbrica del fare lavoro: Cartiera di Lozza e Vedano Olona
Fabbrica del fare lavoro: Cartiera di Lozza e Vedano Olona

Con video. With video. Che Urbex! Si migliora sempre e andiamo avanti, stavolta siamo andati a visitare la Cartiera Sottrici Binda, situata tra i Comuni di Lozza e Vedano Olona, che da subito c’è piaciuta molto, qui si lavorava la carta dall’impasto al prodotto finito, fogli di carta per quaderni e quadernoni.

Il video è qui sotto, cliccate e guardate, altrimenti, per le connessioni short, ridotte, che qui eventualmente non lo visualizzassero, lo trovate al titolo ad esempio “Cartiera Sottrici Binda Lozza Vedano Olona esplorazione” cliccando al link:

https://www.youtube.com/watch?v=KjpALG0owdA 

ecco i link dei restanti video relativi a questa esplorazione:

Live alla Cartiera Sottrici Binda:

https://www.youtube.com/watch?v=tYwOshd9YvU 

In attesa Urbex turbina sul fiume Olona

https://www.youtube.com/watch?v=k7ivwazarak 

Pausa Urbex al Campo Giochi Buon Ferragosto:

https://www.youtube.com/watch?v=FyCzKcjE9Ns 

Buona visione!

Condividi post
Repost0
Published by Gennaro Gelmini - in Gennaro Gelmini 2018 Varese urbex Italia Lozza Malnate
3 luglio 2018 2 03 /07 /luglio /2018 23:15
Felci e altre piante protette dopo 20 anni
Felci e altre piante protette dopo 20 anni
Felci e altre piante protette dopo 20 anni
Felci e altre piante protette dopo 20 anni
Felci e altre piante protette dopo 20 anni

Sarò breve, una bella foresta rimane una bella foresta, anche dopo 20 anni e le felci, piante sovente protette, trovano ancora dimora in questo ambiente naturale, ne esistono centinaia di varietà di molteplici specie, talune rare, che si possono trovare solo in determinate valli, sapevate?

Oltre alle tante altre piante, a rallegrare il sottobosco, 5 foto graziose metto qui, ci tenevo poiché me ne interessai tanti anni fa, 20 anni per l’appunto, sapevo di ritrovarle tutte, le ho ritrovate, così ve le faccio vedere, nella prima foto in alto ovviamente la felce, il tutto ciò in attesa di più forbiti articoli.

Ed eccole, le foto free sono delle piante del sottobosco della Valganna, in provincia di Varese.

Condividi post
Repost0
22 maggio 2018 2 22 /05 /maggio /2018 18:30
I Monaci Guerrieri del Monte Morone di Malnate

Le cronache locali raccontano ciò che è storia locale e internazionale, ovvero dei valorosi Monaci provenienti dal Peloponneso e Costantinopoli marciarono verso nord per fuggire alle persecuzioni degli iconoclasti.

Spieghiamo meglio, una corrente religiosa cristiana che si rifaceva al Vescovo Ario di Costantinopoli metteva al bando le icone cristiane, cremando i corpi dei Santi e facendo a pezzi le rappresentazioni scultoree e pure su dipinto di Santi Madonne, Gesù, Divinità in genere, e a ciò occorreva opporsi.

Per quasto fu combattutala la Quarta Crociata contro Costantinopoli, non per razziare tesori come comunemente si crede, ma per salvare quei tesori dalle grinfie di chi li voleva distruggere, così fino all’Alto Medioevo, fino all’ufficiale scoperta del Continente Americano che mise mano ad altri lidi.

Nel tempo delle persecuzioni iconoclaste, dei Monaci Guerrieri fuggirono da Costantinopoli per salvare la statua in legno della Venerata Madonna del loro convento o comunque di zone crconvicine, immaginiamo l’abiano salvata trasportandola su di un carro trainato da buoi come si usava un tempo per i trasporti pesanti, transitando dai territori al di là del Mare Adriatico, fino ad approdare in Pianura Padana, l’attuale Italia, ed inerpicarsi più a nord in Valle Olona in un luogo che reputarono sicuro, alla fine della valle, sul prospiciente Monte Morone.

I Monaci abitavano a quei tempi in zone romite, isolate, dovevano quindi essere bravi anche di spada, per l’eventuale benvenuto al convento di qualche aggressore.

In zona infine, tra Milano e l’attuale Cantone Ticino in Svizzera, vi erano gli Uboldi, un gruppo di mercenari razziatori anch’essi iconoclasti e proprio per fuggire da essi i Monaci del Monte Morone, monte situato tra le alture a nord dell’attuale città di Malnate in provincia di Varese, dovettero incerare, ovvero ricoprire di cera, la statua della Madonna, ovvero la Vergine Maria con in braccio il Bambino Gesù, chiuderla all’interno dell’altare e siddetto altare soprastarlo di un altro altare per celare la statua pure soltanto all’idea che potesse esserci, scomparsa che era.

Poi, tramite dei più recenti lavori di ristrutturazione, è tornata alla luce, la Madonna del Monte Morone ora è salva e ne siamo ben felici.

La chiesa che ospita la Madonna è attualmente sconsacrata e sperando la riconsacrino presto, per intanto stasera è aperta al pubblico, cosa sovente rara, per gli incontri del Festival dei Curiosi, l’ultimo dei quali proprio stasera 22 maggio 2018 alla Chiesa del Monte Morone detta Villa Monte Morone alle ore 20:30, in zona nord est di Malnate.

Condividi post
Repost0
Published by Gennaro Gelmini - in Gennaro Gelmini 2018 visione urbex Malnate Monaci Gesù

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito