Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
22 febbraio 2011 2 22 /02 /febbraio /2011 21:46

Il terremoto di 6.3° Richter avvenuto in Nuova Zelanda oggi stesso 22 febbraio 2011, quando in Italia era ancora notte fonda, causante il crollo di alcuni edifici e la morte di almeno 65 persone, segue di poco altri fortissimi terremoti, devo trovare il tempo per discorrervene più specificatamente in un articolo che, promesso, vi posterò domani 23 febbraio 2011, intanto leggetevi anche gli altri due articoli di oggi stesso martedì 22 febbraio 2011 (che vi pubblicherò tra qualche minuto) aventi titolo “Luna rossa eclisse di penombra 7-8 febbraio 2011” e “Cuasso al Monte casa infestata”, che giudico anch’essi interessantissimi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
20 febbraio 2011 7 20 /02 /febbraio /2011 00:22

“Una disarmonica attività solare provocherà il verificarsi di nuovi fenomeni, aventi un legame con essa. Agli scettici ricordo che 2 settimane e mezzo dopo l’eclissi solare del 1999 avvenne una devastante scossa di terremoto in Turchia, a cui ne seguirono numerose altre non solo in quel luogo, ma anche in Grecia in Italia e in Oriente, sempre rispettando l’intervallo di tempo tra quelle non di assestamento di 2 settimane e mezzo e che durante l’allineamento orbitale di tutti i pianeti del Sistema solare si ebbe un terremoto in Italia sull’Appennino emiliano.”

Dal 28 gennaio 2011 ed adesso ancor più, si protraggono potenti eruzioni solari, le frasi qui sopra fanno parte delle profezie che scrissi nel mio “Libretto istruttivo e profetico” a titolo “Una disarmonica attività solare” e risuonano con perfezione per ciò che stiamo vivendo ora

Da tempo ne avevamo avuto avvisaglie, l’attività solare è aumentata sempre più, interessante leggere a riguardo un articolo da poco pubblicato dal titolo “Stella Polare” al link http://anna-rinaldi.over-blog.it/article-stella-polare-67165284.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
20 febbraio 2011 7 20 /02 /febbraio /2011 00:16

Le prime telefonate sono cominciate ad arrivare verso le 19:30: c’è qualcosa nel cielo, sulla linea dell’orizzonte, non è un aereo, è un oggetto sferico che si innalza, di color bianco intenso, migliaia di persone lo hanno visto, a Varese, a Milano, a Como, in Svizzera. Un fenomeno strano, misterioso, che ha tenuto tutti col fiato sospeso e il naso all’insù per circa un’ora. Alla fine il cielo si è illuminato come per un’esplosione.

Intasatissime le linee dei Vigili del fuoco. Preso d’assedio il telefono dell’Osservatorio Astronomico del Campo dei Fiori, dove il Professor Salvatore Furia era al lavoro con i suoi strumenti per cercare di capire cosa stesse succedendo.

“E’ molto difficile – commenta Furia – dare una risposta, fornire spiegazioni plausibili. Escluderei fenomeni atmosferici tipo aurora boreale, perché si tratta di fenomeni più statici, mentre questo è stato un fenomeno dinamico. Escluderei anche che si sia trattato di aerei o dell’esplosione di missili: nel 1972, quando due missili francesi precipitarono sul Massiccio Centrale, si registrarono all’orizzonte fenomeni che nulla hanno a che vedere con quanto è accaduto questa sera. Non so che dire, è stata una cosa stranissima, forse l’esplosione di un razzo, ma si tratta di ipotesi, di congetture”.

Le testimonianze concordano nel descrivere il fenomeno nei primi minuti dalle 19:15 fino alle 19:30: un oggetto volante non identificato e luminoso di forma rotonda si è alzato in verticale sull’orizzonte, fra il Monviso e il Monte Rosa, a velocità fortissima, A mezzo cielo “l’oggetto” si è dilatato, ed è come esploso facendo intravedere al suo interno un pentagono perfetto e trasparente, quindi due nuove “esplosioni” silenti (cioè senza apparente causa) e un bagliore stranissimo.

E’ nel descrivere quest’ultima fase che le testimonianze divergono: chi ha detto di aver visto prima una luce bianca e poi arancione, chi solo bianca, chi iridescente.

Il cielo è rimasto illuminato in modo innaturale fin verso le 20:15. Era come se ci fosse una nube regolare, luminescente all’interno e di colore verdastro nei contorni.

 

Articolo facente parte della serie “Articoli di mistero Varese Fadalto e resto d’Italia” http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-articoli-di-mistero-varese-fadalto-e-resto-d-italia-67411623.html tratto dal giornale “La Prealpina” del 22 marzo 1989.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
17 febbraio 2011 4 17 /02 /febbraio /2011 14:45

Qui potrete trovare nuovi articoli di misteriosi accadimenti di cui non ve ne hanno mai parlato, da poter confrontare con ciò che in questi ultimi mesi sta accadendo a Fadalto, frazione del Comune di Vittorio Veneto situata poco più a nord sulla strada per Farra d’Alpago e Belluno, ma ancora nei confini della Provincia di Treviso, Trentino Altoadige, Italia, dove da diversi mesi dei rumori somiglianti ad esplosioni in lontananza stanno nettamente disturbando l’assidua tranquillità del luogo anche perché si è riscontrato che quei rumori provengono da fessure apertesi nei boschi circonvicini il colle denominato “Sella di Fadalto” (488 metri sul livello del mare) e da confrontare anche con misteriose voragini a Varese, di cui ne scrissi anni addietro nelle mie lettere ed Esposti, ma senza mai potervelo dimostrare, mentre ora le prove le ho eccome, poiché una nuova gigantesca voragine si è aperta il da poco trascorso 12 febbraio 2011, oltreché del “Mostro del Lago Ceresio”, di cui, dopo lunghi decenni a trovare scuse pur di non ufficializzarci la verità, spinti dalle continue testimonianze e preoccupazioni della popolazione rivierasca, a partire dall’1 agosto 2007 i giornali di cronaca locale ne hanno dovuto trattare l’argomento, non mancando di raccontarvi le cronache sommariamente archiviate di quei misteriosi UFO caduti in valle Olona poco a sud di Varese; per conoscere meglio ciò che ci imboniscono a dimenticare e possedendo la sete di verità ne carpiremo i segreti.

Prossimamente su questo stesso sito http://gennaro-gelmini.over-blog.it .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
13 febbraio 2011 7 13 /02 /febbraio /2011 18:21

Stanley Fulham aveva indubbiamente ragione preannunciando il 13 ottobre del 2010 degli avvistamenti UFO per il mese di gennaio 2011 in diverse città del Mondo e così è avvenuto, a New York il 3 gennaio 2011 una “flottiglia” (così vengono chiamate le sfere di luce avvistate in gruppo) di circa 150 sfere di luce ha formato in cielo i lineamenti di una colomba della pace (di cui vi ho riportato qui sopra il video), il 28 gennaio 2011 è comparsa sopra Gerusalemme una sfera di luce che ha rilasciato un bagliore visivo che, analizzandone il suono, è risultato simile a quello catalogato come “segnale WOW”, un segnale radio proveniente dal cosmo rilevato da Jerry Ehman il 15 agosto 1977 tramite il radiotelescopio SETI denominato “Big Ear” dell’Università dell’Ohio (USA); ed ancora il 31 gennaio 2011 a Lake City, Capitale dello Utah, Stati Uniti d’America (USA), è comparsa nei cieli sopra la città una sfera identica a quella di Gerusalemme che ha rilasciato il medesimo messaggio, inoltre lo stesso 31 gennaio 2011 testimoni rivelano di un avvistamento di un disco volante sopra la città di Londra in pieno centro, ma molto alto nel cielo.

In seguito all’avvistamento della “flottiglia” del 3 gennaio 2011 sopra la città di New York si vocifera che il Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Hussein Obama volesse fare delle dichiarazioni ufficiali riguardo gli extraterrestri e Nibiru, ma prontamente è stato zittito dal solito “Club dei Potenti”, ma Obama, tu che sei il Presidente, facci sapere! Un Presidente deve saper agire nell’interesse dell’intera Nazione USA e non di “Fondazioni”, è un anno e mezzo che attendiamo tue dichiarazioni e il tempo sta per scadere.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
12 febbraio 2011 6 12 /02 /febbraio /2011 19:43

San-Pietroburgo-Angelo.jpgSan-Pietroburgo-Pietro-Paolo-Cattedrale.jpg

San-Pietroburgo-Pietro.jpg

San-Pietroburgo-San-Nicolo.jpg

San-Pietroburgo-Neva.jpg

Rieccomi, potete contarci che in questi stessi giorni vi posterò un’intera pagina di nuovi articoli, poiché tanti ve ne ho da presentare, a prestissimo; vi era qualcheduno che nutriva dubbi circa il mio essermi recato a San Pietroburgo, invece la mia lotta pro verità è passata anche dalla Russia, sono missioni affidatemi, quindi nessuno creda che io rinunci ora a divulgare la verità, ho promesso che andrò avanti fino alla dichiarazione ufficiale dell’esistenza e pericolosità di Nibiru e così farò Non vi avevo postato ancora queste immagini poiché come vedete la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo a San Pietroburgo gli scorsi anni era in ristrutturazione, nelle altre immagini il Monumento allo Zar Pietro I il Grande, la Chiesa di San Nicolò e il Fiume Neva con il Sottoscritto Gennaro Gelmini, a prestissimo.

Un interessante link precedente a questo proposito è il seguente http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-nibiru-messaggio-colossale-63105993.html

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
6 febbraio 2011 7 06 /02 /febbraio /2011 11:25

Prima di compiere i 7 anni, passeggiando anche per 20 chilometri nelle immense campagne di pianura, tra campi, risaie, orti, fattorie, boschetti e vecchie case talvolta abbandonate, proprio una di quest’ultime, un giorno, attirò l’attenzione mia, di mio padre e di mio fratello: era vecchia e sconcia ma ancora si ergeva in piedi, tetto compreso, lontana, nei prati, con i muri esterni colorati e tra ben 6 canali creati per l’irrigazione delle attigue risaie. Nostro desiderio era quello di poter vedere codesta costruzione da più vicino, ma siccome i suddetti canali, assieme alle risaie, la circondavano letteralmente, ciò rimaneva impossibile.

Passato del tempo però, un dì trovammo una lapide di marmo o simil materiale, avente incisa un’iscrizione funebre, stesa, in parte fuor d’acqua, nel più esterno dei già menzionati canali, permettendoci di superarlo in soli due ampi salti, ma anche arrivati in quel punto il più era ancora da superare; pensammo allora che, se fossimo giunti in quel luogo la notte, i 6 fossati sarebbero forse stati asciutti, poiché passanti attraverso chiuse visibilmente ben funzionanti, probabilmente non sempre lasciate aperte dagli agricoltori.

Così, una delle seguenti notti, ritornammo nella medesima località poco prima della mezzanotte e vedemmo accolto ciò che speravamo: i canali erano stati collettivamente prosciugati.

Ci addentrammo allora tutti e tre nel prato, in direzione della casa misteriosa, scavalcando con facilità i primi fossi, poi dovemmo fermarci di colpo, mettendoci ad osservare, al chiaro di luna, un ponte ad arcata unica, di molto sopraelevato rispetto alla pianura circostante, che prima di allora non avevamo mai visto, come poteva essere comparso? Su di esso vi camminava ciò che sembrava una persona e mentre questo accadeva tre “cose” nere apparvero, strane ai nostri occhi, cos’erano? Come il ponte, anche codeste non le avevamo mai notate prima di allora, ricordando inoltre al lettore che rimaneva impossibile non osservare tutto di quel vasto terreno piatto senza un albero e qualsivoglia altro a coprirne la visuale; decidemmo quindi di fare dietro front e rincasare.

Il giorno dopo, tornati ancora una vota da casa al più esterno dei 6 canali, non riuscimmo più a vedere la casa dai muri colorati, eppure non vi era alcuna foschia ed era pieno giorno, dov’era l’edificio?

In quel luogo, in quel momento, vi erano ancora tutti i canali e la campagna era rimasta immutata come dei dì precedenti, ma senza la già menzionata casa, che veramente non si scorgeva più, e tutto ciò che nella passata notte avevamo visto.

Tuttalpiù vi era soltanto una numerosa famiglia, con un cane Pastore Tedesco, che si concedeva una colazione al sacco sotto il sole.

Testo edito nel mese di ottobre dell’anno 2000 all’interno del “Libretto istruttivo e profetico” di Gennaro Gelmini, in distribuzione gratuita in diverse migliaia di esemplari cartacei tra gli anni 2000 e 2002.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
6 febbraio 2011 7 06 /02 /febbraio /2011 11:16
  1. Nel 2009 si sono venduti 16 milioni di album

  2. Nel 1999 si sono venduti 48 milioni di album

  3. In 10 anni 32 milioni di album di differenza

  4. Le etichette indipendenti in Italia sono centinaia

  5. Le major discografiche sono 4

  6. Il Rap ha un pubblico che va dai 12 ai 32 anni

  7. Disco d'oro digitale:15.000 download

  8. Disco di platino digitale: 30.000 download

  9. Ogni 100 canzoni scaricate da internet 5 sono legali, 95 sono illegali

  10. I Live sono la principale fonte di reddito dei musicisti

  11. Il web è il primo medium di comunicazione del Rap italiano

  12. Esistono 10 testate musicali in Italia

  13. Esistono 30 testate di gossip in Italia

  14. La musica occupa circa il 13% degli spazi della TV generalista

  15. In tutta la TV generalista ci sono 5 programmi di musica

  16. 1 è di musica in generale

  17. 4 con il televoto

  18. I network radiofonici in Italia sono 11

  19. 2 network radiofonici passano abitualmente Rap italiano

  20. 7 network trasmettono per metà tempo musica del passato

Per molti che ancora non lo sapranno, me medesimo Gennaro Gelmini nella prima metà degli anni ’90 mi iscrissi come cantautore alla Società Italiana Autori ed Editori (SIAE), da qui il verificare che i sottotitoli del video della canzone di Fabri Fibra “Senza te” sono parzialmente illeggibili, poiché taluni di loro sono visibili per un solo secondo o in parte coperti dalle sagome dei ballerini, mi ha spinto a riportarli con questo articolo, non vi ho postato in questo sito il video per non ledere i diritti degli artisti, lo potrete gratuitamente vedere al link http://www.youtube.com/watch?v=qrM0z3v3LUY (per poterlo visualizzare correttamente dopo aver cliccato su questo link, all'apparizione della dicitura "impossibile visualizzare questi contenuti in un frame", cliccare sulla X posta nella barra nera orizzontale a destra in alto) del canale ufficiale di Fabri Fibra su Youtube avente nome “fibrabugiardo” (denominazione tratta dal titolo di un suo album precedente), ciao Fabri!

Grazie a tutti per aver ancora una volta visualizzato questo sito http://gennaro-gelmini.over-blog.it , sto pubblicando nuovi articoli, grazie in anticipo per la vostra parsimoniosa lettura che mi concedete, per visualizzare quello di mia madre Anna Rinaldi ciccate invece su http://anna-rinaldi.over-blog.it

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
6 febbraio 2011 7 06 /02 /febbraio /2011 11:13

Nel mare dell’informatica che più che mare sembra un oceano occorre tener presente che gli antivirus non sono tutti uguali, utilizzate di tanto in tanto l’antivirus del vostro computer e scoverete di tutto di più e questa non è una pubblicità, anche che alcuni antivirus non funzionano correttamente, sono i cosiddetti rogueware o più precisamente “antivirus all’incontrario” come io oserei definirli, cioè antivirus che i virus informatici anziché toglierli li immettono, ovvero si spacciano per antivirus informatici, mentre invece non assolvono questa funzione, permettendo ai virus di infettare il computer, virus che capiterà di ritrovare su internet o che lo stesso antivirus immetterà nel computer: notizia strana ma vera, come del resto tutte le altre di questo sito, occhio quindi, mi raccomando!

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
4 febbraio 2011 5 04 /02 /febbraio /2011 00:48

Il 2 marzo 2011 Venere entra in Acquario, il giorno 9 marzo 2011 Mercurio entra in Ariete, il 12 marzo 2011 Urano entra in Ariete, il 21 marzo 2011 il Sole entra in Ariete e il 27 marzo 2011 Venere entra in Pesci.

Il 4 marzo 2011 la luna è nuova in Pesci e il 19 marzo 2011 la luna è piena in Vergine.

Il giorno 1 marzo 2011 Venere in Capricorno è in sestile a Urano in Pesci, il 4 marzo 2011 Marte nel segno dei Pesci è in sestile a Plutone in Capricorno, il 9 marzo 2011 Mercurio in Pesci è congiunto ad Urano in Pesci, il 10 marzo 2011 Venere in Acquario è in sestile a Giove in Ariete, il 13 marzo 2011 Mercurio in Ariete è quadrato a Plutone in Capricorno, il 15 marzo 2011 Venere in Acquario è in trigono a Saturno in Bilancia, il 16 marzo 2011 Mercurio è congiunto a Giove nel segno dell’Ariete, il 18 marzo 2011 Mercurio in Ariete è opposto a Saturno in Bilancia, il 21 marzo 2011 il Sole è congiunto ad urano nel segno dell’Ariete e il 28 marzo 2011 Giove in Ariete è opposto a Saturno in Bilancia.

In considerazione della rinascita primaverile molto sentita dai diversi segni zodiacali, per quelli di fuoco di prevedono giorni in incremento d’attività non solo lavorativa ma anche vitale, stando però attenti alle giornate attorno al 18 e in quelle attorno al 28 marzo 2011 per eventuali diatribe nei rapporti con gli altri; per i segni di Terra il vostro periodo migliore sarà dal mese di giugno 2011 in poi, quindi abbiate pazienza, per ora, soprattutto a metà marzo 2011, con Mercurio in quadratura a Plutone, le cose non saranno facili, ma sono fatti passeggeri che rinfrescheranno il vostro futuro tutto roseo, attendete; per i segni d’aria si prospettano movimenti nelle attività sia lavorative che d’amore, spero in bene per voi; per i segni d’acqua sono in grande fermento i rapporti con le altre persone, con cambiamenti di programmi in corso, tutto si rinnova, è primavera!

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito