Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
30 settembre 2011 5 30 /09 /settembre /2011 21:50

Santa Maria del Monte presso Varese, 22 settembre 2011, giovedì

 

Carissimi amici,

sono ritornato a voi per divulgarvi la mia nuova lettera consegnata al Prefetto di Torino il 14 settembre 2011, certo, magari potevo farne una versione più fluida come quando parlo di persona, ma il tempo breve tra un’azione e l’altra non me l’ha concesso, provvederò (nelle pagine da 3 a 5 le parti nuove), l’importante è mantenere i contatti, perché per questo stesso 2011 molte trasformazioni sono attese, la mia divulgazione è sincera, non vi ho mai chiesto nulla, ho solo elargito informazioni che da altri non sono giunte, si è compromessa la preparazione ad un Mondo nuovo, basato sulla fraternità insabbiando informazioni, altri ancora non sanno o non hanno elementi su cui basarsi, me medesimo Gennaro Gelmini invece, con prove sempre confutate dagli scettici ma a cui credo fermamente, ho fatto ciò che ho potuto, percorrendo km in ogni dove pur di far riscoprire a tutti il futuro del Mondo senza nascondevi alcunché, ecco perché trattasi di documenti difficili, ma tutti dovevano venirne a conoscenza senza limite alcuno.

La visualizzazione dei miei siti internet e video completamente gratuita è la seguente:

sito principale: http://gennaro-gelmini.over-blog.it ;

sito sussidiario http://gennarogelmini.maxiblog.it ;

YouTube http://www.youtube.com/user/gennarogelmini ;

Dailymotion http://www.dailymotion.com/user/gennarogelmini/1 ;

Vimeo http://vimeo.com/user6920128/videos ;

Video Bigmir http://video.bigmir.net/profile/5292234/video/ ;

sito di poesie e ricette di cucina http://anna-rinaldi.over-blog.it .

Saluti a tutti.

 

Santa Maria del Monte (Sacro Monte di Varese), 22 settembre 2011, giovedì

 

IN FEDE

GENNARO GELMINI

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese

telefono fisso 0332232143, mobile 3407077946

e-mail: gennaro.gelmini@email.it – sito internet: http://gennaro-gelmini.over-blog.it

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
26 settembre 2011 1 26 /09 /settembre /2011 20:40

Sempre più spesso ricevo segnalazioni di internauti rimasti col computer bloccato durante la navigazione nei social network, tra questi non potevano mancare i connessi al famoso Facebook, è logico che ciò succeda, perché divenendo nel tempo sempre più elaborate le sue opzioni, pari passo sono divenuti più elaborati i virus che viaggiano in rete e anche perché tra i tantissimi collegati c’è anche chi ben sa che da internet, quindi solo virtualmente in contatto, siamo passati alla fase successiva in cui ci si incontra di persona, si creano gruppi di pensiero per un tal fine umanistico, questo non è piaciuto ad altre persone che sanno che se ci uniamo tra noi nei contatti la verità su tanti fatti insabbiati viene fuori, allora attaccano illegalmente con virus malware e spyware, ecco perché il vostro computer, mentre navigate nei social network, Facebook, Twitter, Linkedln, My Space, Ciaopeople, VKontakte (ВКонтакте), eccetera, si può bloccare, risolvete la questione semplicemente istallando un antivirus con filtro antimalware e antispyware, ve ne sono in rete taluni anche gratuiti e leggeri in megabyte, a voi la scelta, mentre mi raccomando di far attenzione con chi chattate, perché le persone che lavorano illegalmente per infettarci il computer trovano attraverso le chat il metodo più semplice e veloce di propagazione dei virus, naturalmente se invece sono amici fidati ben venga la chat, anche per mantenere saldi i legami; riconoscerete invece le “altre persone” vogliose di dissolvere questi contatti da molteplici fatti, tra questi: 1) a tutti può capitare inconsapevolmente di avere il computer infettato da virus informatici, ma in questo caso o in breve tempo lo facciamo ripulire dall’antivirus, oppure andrà in tilt, invece queste altre persone hanno il computer infetto, ma mai lo ripuliscono da questi virus e mai al contempo gli va in tilt, questo è dovuto al fatto che sono loro stessi a voler consapevolmente diffondere questi virus; 2) tra gli amici in comune con queste altre persone noterete che ve ne sono alcuni che non si fanno sentire da tempo poiché dicono di avere problemi con la rete internet, guarda caso! 3) dal comportamento, in quanto tutte queste altre persone hanno dei punti fermi in comune.

Voglio doverosamente ringraziare Mark Elliot Zuckerberg per la sua importante innovazione in campo informatico e comunicativo tramite Facebook.

Per ulteriori informazioni consultate il link http://www.forseti.it/blog/2011/malware-negli-appstores/ del sito http://www.forseti.it di buona parte dei miei professori di informatica (più siamo, meglio stiamo).

Altre informazioni su importanti sviluppi degli eventi che più vi interessano li trovate come sempre su questo stesso sito http://gennaro-gelmini.over-blog.it , ciao/un abbraccio/hola da Gennaro Gelmini.

 

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
23 settembre 2011 5 23 /09 /settembre /2011 11:01

Limen 23

Fuori dai percorsi delle autostrade, dove strade già strette si disperdono in viottoli tortuosi, taglienti montagne increspate, a poeticamente far pensare le luci fugano le ombre, perché è felicità e armonia con sincerità.

Musiche di mandolino a ricordare che tutto il Mondo è paese, quando ringrazio amici e fidanzata un motivo ci sarà, grazie e a buon rendere.

Lontano dalle giungle dimentiche dell’umano vivere, ricerchiamo consonanze alla felicità, bella la modernità, ma solo quando non dimentica la quotidianità.

Verrà il giorno che anche le città saranno rose e fiori come la campagna, questo accadrà quando saranno in sintonia, un nuovo vivere diranno, ma quel nuovo è semplicemente vivere nella dimensione ora dimenticata della fraternità.

Il cambiamento, ne abbiamo parlato spesso, molti vogliono conoscere il domani, come prepararsi, la preparazione non deve essere solo materiale, ma anche spirituale, iniziate prima di tutto a uscire di casa e guardare gli altri come se fossero vostri fratelli e non più come degli estranei, scoprirete così una nuova dimensione dell’esistenza, naturalmente non potrete dire al primo che passa “sono tuo fratello”, non ci crederebbe, ma dirigendovi controcorrente, in azioni volte a dimostrare questa fraternità, così tutti saremo una sola famiglia; in questi giorni ho incontrato i fan di Limen 23, un pensiero che vibra in tal senso, a servizio del prossimo, eccovi siti e video gratuiti esemplificativi della nuova alba che sta nascendo:

Limen 23 official site http://www.limen23.org/

su YouTube http://www.youtube.com/user/limen23

su dailymotion http://www.dailymotion.com/user/Limen23/1 

su Vimeo http://vimeo.com/user7753213/videos

blog su over-blog http://limen23.over-blog.it/

blog su blogspot http://limen23.blogspot.com/

su Facebook http://it-it.facebook.com/Limen23

 

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
20 settembre 2011 2 20 /09 /settembre /2011 19:36

Torino 2011

Torino, 14 settembre 2011, mercoledì

 

 

Al Prefetto di Torino Alberto Di Pace

 

 

e per conoscenza:

 

 

Al Presidente della Regione Piemonte Roberto Cota

 

 

Al Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta

 

 

Al Direttore Generale dell’Agenzia Regionale per le Protezione Ambientale (ARPA) del Piemonte Silvano Ravera

 

 

Al Direttore della sezione di Torino dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Amedeo Staiano

 

 

Ai Sindaci dei Comuni di Torino, Piero Fassino

e di Varese, Attilio Fontana

 

 

A Sua Eminenza Arcivescovo di Torino Cardinal Severino Poletto

 

 

Alla redazione del giornale “La Stampa”, Torino

 

 

Al Grande Oriente d’Italia (GOI), Roma

e al Collegio dei Maestri Venerabili del Piemonte e  Val d’Aosta, Torino

 

 

Al Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)  Domenico Giardini, c/o sede INGV di Roma

 

 

Al Sottosegretario alla Protezione Civile Franco Gabrielli c/o sede della Protezione Civile, Roma

 

 

Alle redazioni dei programmi televisivi

“Striscia la notizia” di Canale 5 e “Mistero” di Italia 1, Segrate (MI), “Voyager” di Rai 2, Roma

 

 

Agli abitanti della castellanza (ovvero frazione) di Varese Santa Maria del Monte

e a chiunque altro, previa possibilità e salvo esaurimento copie

 

 

Oggetto: lettera richiedente divulgazione informativa riguardo il pericoloso influsso gravitazionale esercitato dal pianeta denominato Sedna, Xena, Eris, Nibiru e siglato 2003 UB 313, causante sul pianeta Terra il considerevole e continuo aumento degli eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, chiedendole di comunicare questa informazione attraverso i media a tutta la popolazione mondiale in modo da metterla nella condizione di potersi salvaguardare.

 

Gentilissimo Prefetto di Torino Alberto Di Pace, io sottoscritto Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente a Varese in Viale Valganna 216, avente numero di telefono fisso 0332232143, mobile 3407077946, sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it ed e-mail gennaro.gelmini@email.it , approfittando della presente per farvi i complimenti per la sua ineccepibile biografia come da risultanza dal sito sua della Prefettura di Torino, sono giunto a lei per esporle in codesta lettera ciò che più mi preme di riferirle, siccome l’ufficializzazione della stessa non viene mai eseguita, in questo contesto è mancata l’adeguata preparazione agli eventi, rifiutati da talune persone semplicemente non parlandone e non ascoltando chi ne parla, ma non ci si può dissuadere da calamità di tutti i tipi stanno affliggendo tutto il pianeta Terra, io sottoscritto Gennaro Gelmini, doverosamente, sempre ripetendomi, divulgo il messaggio, da 12 anni a questa parte, concernente che i sempre più numerosi e consistenti eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, ufficialmente reputati ai cosiddetti “effetto serra” e “buco dell’ozono”, sono invece da attribuirsi per la quasi totalità ad un unico pianeta distintamente denominato Nibiru, Sedna, Xena (che si pronuncia Scila), Eris, Marduk, Planet X (o Pianeta X) e siglato 2003 UB 313, tale pianeta Nibiru descrive un’orbita estremamente ellittica, a cui corrisponde una sempre mutevole distanza dal Sole e dagli altri pianeti del Sistema Solare, e ha una massa estremamente compatta, a cui corrisponde un’elevata attrazione gravitazionale, questi sono i fattori d’influsso provocanti gli eventi catastrofici sopra indicati, la presente per chiederle di mobilitarsi affinché si informi ufficialmente tutta la popolazione gestendola nel modo più appropriato, a norma degli Articoli 40 comma 2°, 361, 362, 432, 434, 449 e 450 del Codice Penale; Nibiru è stato astronomicamente segretamente scoperto nel lontano 1983, anno in cui gli era stata conferita la sigla di denominazione in greco ΩΡΚ (che si pronuncia omega rho cappa) come sovente si attribuisce alle stelle per catalogarne la luminosità, secondo cui Ω, che è l’ultima lettera dell’alfabeto greco, in questo contesto significa luminosità estremamente bassa: Nibiru irradia poco e soprattutto raggi ultravioletti, che gli umani non percepiscono, inoltre risulta maggiormente visibile al crepuscolo e sovente invisibile poiché coperto dalla luce solare, non risulta quindi tuttora visibile ad occhio nudo per questo oltrechè per colpa dei nostri occhi che non percepiscono i raggi ultravioletti, solo con opportuni filtri ottici è possibile vederlo, ma presto diverrà visibile senza implicazioni tecnologiche; prendendo in considerazione l’unità di misura denominata Unità Astronomica, che equivale a 150 milioni di chilometri, in questi giorni di metà mese di settembre 2011 il pianeta Nibiru è situato a 9,2 Unità Astronomiche dal Sole nell’avvicinamento al futuro perielio, che sarà posto a metà distanza tra i pianeti Marte e Giove alla distanza di 3,25 unità astronomiche dal Sole, mancando ancora 12,45 Unità Astronomiche ad esso considerando giustamente la rotazione attorno al Sole, in avvicinamento al ritmo di 0,6 Unità Astronomiche al mese, in cui giungerà in data 08 giugno 2013, senza considerare però che la sua velocità al contempo è aumentata per attrazione reciproca tra gli astri, quindi avverrà ancor prima, tale giorno non lo rammento quasi mai poiché già oggi è importante dire la verità su Nibiru senza aspettare, che l’attesa è solo un danno, sarebbe opportuno ufficializzare la presenza e pericolosità di Nibiru oggi stesso, anzi, questo avrebbero dovuto già farlo, invece ancora negano ma tra breve dovranno forzatamente parlare; sono 12 anni che mi interesso del futuro del Mondo, quindi nessuno sia impaziente per quel poco tempo che manca, la distanza di Nibiru diminuisce in fretta anche in considerazione che nello spazio non esiste attrito per mancanza di atmosfera.

Io fornisco le prove, poi le confutano, ma se alle prove non si crede, qualunque fornisca, di sicuro di prove non ve ne saranno mai, per fortuna Nibiru si avvicina, e quando così scrivo mi riferisco alla trasformazione, ovvero tutto cambierà, le più grandi utopie sono quelle che si trasformano in realtà, ma tutti fratelli e sorelle, il un nuovo giorno è alle porte è il cambiamento presto avverrà, è sicuro.

Nibiru è stato astronomicamente segretamente scoperto nel lontano 1983; il motivo per cui Nibiru non sia già visibile ad occhio nudo è presto detto, difatti già nel 1983 gli era stata conferita la sigla di denominazione in greco ΩΡΚ (che si pronuncia omega rho cappa) come sovente si attribuisce alle stelle per catalogarne la luminosità, secondo cui Ω, che è l’ultima lettera dell’alfabeto greco, in questo contesto significa luminosità estremamente bassa: Nibiru irradia poco e soprattutto raggi infrarossi, che gli umani non percepiscono, inoltre risulta maggiormente visibile al crepuscolo e sovente invisibile poiché coperto dalla luce solare. I nostri occhi ancora non lo vedono ma Nibiru c’è, non lo scorgiamo per colpa del nostro spettro cromatico che non percepisce i raggi ultravioletti, ma a questa mancanza possono venirci incontro le apparecchiature audio-video digitali, aventi un più ampio spettro cromatico.

Comunemente annoverato come pianeta, Nibiru in realtà è una Nana bianca, cioè una piccola stella compattasi a tal punto che la materia di cui è composta è 10 volte più pesante del metallo piombo, cosicché le fattezze divengono quelle di un pianeta, avente in aggiunta un satellite denominato “Gabrielle” e una coda di meteore dalle fattezze simili a quelle delle comete, chiamata “Coda del Drago”, di cui da tempo ne scrivo avvisando di cadute meteoriche, il Sistema Solare è quindi un Sistema Binario in cui vi è una stella principale e una secondaria di ridotte dimensioni e luminosità, quest’ultima emessa soprattutto nella gamma degli ultravioletti.

Ora lo sconvolgimento globale sta per entrare nella sua fase più acuta e la verità è attesa, Nibiru non può mancare, or dunque, gentilissimo Prefetto di Torino Alberto Di Pace, io sottoscritto Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente a Varese in Viale Valganna 216, avente numero di telefono fisso 0332232143 e mobile 3407077946, sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it ed e-mail gennaro.gelmini@email.it , le chiedo di attivarsi affinché si divulghi ufficialmente la verità della presenza è pericolosità rappresentata dal pianeta Nibiru, in tal modo dal consentire alla popolazione di prepararsi a quest’evento adeguatamente preparata e in salvaguardia, poiché essa è già angosciata dai devastanti eventi susseguitesi.

E’ avvenuto un nuovo terremoto di 5.9° Richter nel Golfo di California il 26 luglio 2011, in quella stessa settimana per qualche giorno hanno chiuso per lavori la principale autostrada californiana, dicendo che era consigliabile rimanere chiusi in casa, si da il caso che sempre in quei giorni anche il 23 luglio 2011 è avvenuto un terremoto di 6.3° Richter in Alaska (USA), allora tutto mi fa pensare al fatto che durante i terremoti dei passati eventi sismici della California la maggiorparte dei morti era avvenuta sulle strade per il crollo di sovrappassi e ponti e per la perdita del controllo degli automobilisti in viaggio ad alta velocità al momento del sisma; l’aumento della fuoriuscita del gas radon dal terreno precedentemente ad un terremoto è uno dei metodi utilizzati per conoscere con breve anticipo lo scatenarsi di un terremoto, quindi quella chiusura dell’autostrada fa pensare che può essere stata organizzata nella possibilità di un eventuale sisma; poco prima altri eventi, un terremoto di 4.7° Richter in Italia settentrionale nell’area ovest della Pianura Padana il 17 luglio 2011 ha causato molteplici ritardi dei treni e il 25 luglio 2011 un ulteriore terremoto di 4.3° Richter si è verificato qui a Torino con epicentro le pendici delle vicine montagne, le Alpi Cozie.

Numerosi Vulcani sono già in eruzione, altri a breve torneranno in eruzione, solitamente sono situati in aree densamente abitate per diversi motivi, poiché conosco bene Napoli e Catania, città ai piedi di due vulcani, il Vesuvio e l’Etna: la roccia lavica, il tufo, creano col passare del tempo terreni molto fertili dove nuove popolazioni vi si stanziarono, il territorio non era abitato da nessuno e il suo terreno era fertilissimo,  costruirono abitazioni con la roccia lavica, denominandola tufo, estratto da buche scavate direttamente nei cortili di casa, successivamente fungenti da pozzo, perché il tufo è roccia porosa e filtrante le eventuali sostanze inquinanti, inoltre la roccia lavica, seppure la scienza ufficiale tende a negarlo, aiuta la prolificità, quindi con famiglie con anche 8, 10 figli, trasformano villaggi in paesi, paesi in città, ed ancora vulcani come il Vesuvio fino al 79 Dopo Cristo apparivano come semplici montagne, dal momento che il suo aspetto era ben diverso da quello attuale, ovvero non esisteva ne la bocca del vulcano, completamente ostruita fino alla sommità da roccia lavica, ne il suo cosiddetto atrio, solo successivamente formatasi per collasso della parete vulcanica, fino a quando si giunge ad una situazione di pericolo e tutto torna al suo principio, ma sempre bisogna sperare che la sua azione sia la più lieve possibile, nessuno sembra volersi ricordare ad esempio cosa accadde negli anni ’60 a Pozzuoli, città della provincia di Napoli, dove parte del vecchio centro storico, costruito sul tufo, si sgretolò crollando nel mare e questo anche in seguito all’azione della vicina Solfatara, altra area vulcanica situata sullo stesso territorio, a questo fa eccezione ad esempio il vulcano Nebro-Dubbi in Eritrea (Africa), che ha ricominciato ad eruttare nella notte tra il 12 e il 13 giugno 2011 dopo uno sciame sismico di decine di scosse, la più forte delle quali di 5.7° Richter il 12 giugno 2011, con una nube di cenere vulcanica giunta fino a 13000 metri d’altitudine, l’area alle pendici del vulcano è scarsamente abitata poiché vi si trova la mosca chiamata tze-tze, avente un pungiglione da cui succhia il sangue per nutrirsi come fa il tafano, trasmettendo nel contempo il protozoo flagellato Tripanosoma Brucei, responsabile della malattia del sonno, capace di spingere ad un sonno catalettico tutte le persone che ne vengono colpite.

Gentile Prefetto di Torino Alberto Di Pace, le faccio notare che per la divulgazione ho inoltre aperto 4 canali video gratuitamente visualizzabili sul notissimo YouTube, su Vimeo, visualizzato soprattutto nel sud del Mondo e negli Stati Uniti d’America, su Dailymotion, molto visualizzato in Europa e su Video Bigmir, il canale in lingua russa e ucraina seguitissimo in Russia, nelle ex Repubbliche Sovietiche e visualizzato senza censura anche in Cina e Medio Oriente, i link di codesti canali sono immediatamente visualizzabili anche ciccando nei miei siti sulla destra alla voce “siti visualizzabili” in http://gennaro-gelmini.over-blog.it , dove consiglio a tutti anche di leggere i numerosissimi miei articoli postati, o alla voce “link” in http://gennarogelmini.maxiblog.it .

Com’è consuetudine le faglie, spronate da forti terremoti, scorrono creando un concatenarsi di altri terremoti, ma questi non scorrono per tutta la Terra, bensì le faglie ovest delle Americhe segnano uno spartiacque naturale tra est e ovest, ovvero i movimenti di faglia che anche quivi confluiscono in terremoti, non proseguono da ovest ad est e da est ad ovest, ma vanno successivamente all’evento tellurico in queste, rilocandosi nelle faglie precedentemente percorse, questo accade perché le faglie ovest americane scorrono tra rocce ben ancorate ad enormi profondità nelle viscere della Terra, ecco perché scrivo della California (USA), è qui che ha origine il “fulcro dei terremoti”; anche le alluvioni contribuiscono allo scorrimento delle faglie tettoniche, per l’azione di risucchio che avviene nel sottosuolo quando queste terminano e proprio ora settembre 2011, abbiamo avuto altre 3 alluvioni in Brasile, Messico e Polonia, ulteriore preannuncio di prossimi forti terremoti, non ho mai recesso dai miei passi perché la verità è una sola, gli ultimi fortissimi terremoti di questo 2011 lo dimostrano, ve li elenco in magnitudo Richter:

6.3° il 22 febbraio 2011 in Nuova Zelanda; 6.4° il 21 febbraio 2011 alle Isole Fiji; 6.1° il 15 febbraio 2011 in Indonesia; ben 4 diversi terremoti di magnitudo tra i 6.1° e i 6.8° tra l’11 e il 14 febbraio 2011 in Cile; 6.1° il 12 febbraio 2011 alle Isole Tonga; 6.7° il 10 febbraio 2011 nel Mar di Celebes; 6.1° il 31 gennaio 2011 alle Isole Tonga; 6.1 il 29 gennaio 2011 alle Isole Jan Mayen; 6.2° il 24 gennaio 2011 in Tajikistan; 7.0° il 13 gennaio 2011 alle Isole della Lealtà al Sovrano (loyalty Islands); 6.6° il 09 gennaio 2011 alla Isole Vanuatu; 7.1° il 02 gennaio 2011 in Cile; 7.0° il 01 gennaio 2011 in Cile;

ed ancora altri terremoti, sempre espressi in gradi Richter:

6.0° in Indonesia il 22 agosto 2011, 7.5° alle Isole Vanuatu il 20 agosto 2011, 6.2° in Giappone il 17 agosto 2011, 5.0° in Grecia il 07 agosto 2011, 5.0° a largo delle coste dell’Oregon (USA, Oceano Pacifico) il 05 agosto 2011, 5.5° in Alaska il 28 luglio 2011, 5.9° nel Golfo di California il 26 luglio 2011, 6.3° alle Isole Santa Cruz (Oceano Pacifico) il 24 giugno 2011, 6.7° in Giappone il 22 giugno 2011, 6.5° alle Isole Santa Cruz il 21 giugno 2011, 6.5° in zona confinale tra Cile e Bolivia il 20 giugno 2011, oltreché 3 terremoti in Italia di 4.3° in Piemonte il 25 luglio 2011, di 4.7° in Veneto il 17 luglio 2011 e di 4.0° in Emilia Romagna il 12 luglio 2011.

ed ancora, successivamente, sempre espressi in gradi Richter, sono avvenuti anche i seguenti terremoti:

6.7° nel nord dell’Argentina il 02 settembre 2011, 6.2° alle Isole Sandwich, un’altra scossa di 5.8° a largo delle coste del Perù e una terza di 7.0° alle Isole Vanuatu nella sola giornata del 03 settembre 2011, una successiva di 6.1° nuovamente sulle Isole Vanuatu in data 04 settembre 2011, oltreché gli appena avvenuti terremoti di 6.3° alle Isole Tonga, di 5.9° a Panama  e di 6.6° sull’Isola di Sumatra il 05 settembre 2011, notando che gli eventi sismici accadono soprattutto in fase di Luna piena in Europa e in Oriente, e in fase di Luna nuova nelle Americhe.

restanti altri eventi:

il vulcano Grimsvotn (più imponente del vicino altro vulcano Eyjafjallajokull che eruttò appena l’hanno scorso), è eruttato ricoprendo di cenere vulcanica una vasta area circostante e sciogliendo parzialmente il suo vicino ghiacciaio; quattro tornado In Australia nella sola primavera del 2011; violentissime grandinate a Varese mercoledì 13 luglio 2011 e a Busto Arsizio (VA) martedì 19 luglio 2011, dai cui eventi ho realizzato il video avente titolo arcobaleno e tempesta; il tifone Talas, in questo stesso mese di settembre 2011, si è abbattuto sul Giappone; in data 01 settembre 2011 si è verificato un modesto terremoto di 4.4° Richter a Los Angeles città (California, USA); il 23 agosto 2011 un altro terremoto di 5.8° Richter si è verificato in Virginia, Stato degli Stati Uniti d’America (USA) e due terremoti hanno colpito il Colorado, altro Stato USA, nella stessa giornata, prima con una scossa di 5.0° Richter e successivamente con una seconda importante scossa di 5.5° Richter; il 24 agosto 2011 si è verificato un terremoto in California di 4.2° Richter; il 27 e 28 agosto il tornado denominato Irene si è abbattuto sugli stati Uniti d’America, puntando in direzione nord fino a giungere e superare la città di New York; esiste inoltre un vulcano sottomarino in eruzione a largo dell’Oregon, Stato degli Stati Uniti d’America (USA), il suo nome è Axial Seamount, stessa cosa dicasi per diversi vulcani sottomarini dell’area mediterranea, anch’essi in eruzione, oltre ciò altri uragani hanno lambito le coste d’Oriente, alluvioni in Africa centro meridionale, siccità nel Corno d’Africa, incendi in Texas (USA) e California (USA) ed ancora, a settimane alterne, le attività eruttive dei vulcani Etna e Stromboli, già in eruzione, tornano ad intensificarsi.

In passato per il 10-11 ottobre del 2006 predissi un evento sismico che accadde puntualmente alle Isole Giava in Indonesia, del fango usci dalle viscere della terra da dei pozzi petroliferi al posto del petrolio, successivamente per gennaio di quest’anno 2011 predissi un terremoto in California (USA), non consideriamo sbagliato ciò di primo acchito senza pensarci, poiché appena al di là del confine degli Stati Uniti d’America, in Bassa California, Messico, sono avvenuti 141 terremoti nella prima quindicina del mese di gennaio 2011, una escalation mai successa in zona in epoca recente e a questo va aggiunta la nuova eruzione dell’Etna iniziata il 12 gennaio 2011 e a seguire l’eruzione dell’altro vulcano siciliano Stromboli e di molteplici altri vulcani in tutto il Mondo, ma non solo, in Arkansas (Stato USA) si sono verificati 700 terremoti da settembre 2010 a febbraio 2011, ed ancora, il 24 febbraio 2011 sono stato chiamato in udienza dal Sindaco di Cuasso al Monte (VA) Massimo Cesaro, luogo dove per diversi anni svolsi politica ambientale, l’11 marzo il terremoto in Giappone, inoltre nel mese di ottobre dell’anno 2000 iniziai a stampare e diffondere gratuitamente un libretto di 24 pagine dal titolo “Libretto istruttivo e profetico”, che conteneva 32 profezie anziché le 33 originarie, numero che ricorda gli anni di Cristo, e ad agosto del 2001 mi recai a San Pietroburgo in Russia a divulgarne gratuitamente una ridotta versione in russo, poiché quella era la prima città descritta nelle mie restanti 32 profezie, evitando in tal maniera problemi di “pace e sicurezza” nei mesi successivi.

Provvedo di volta in volta a continuare imperterrito la divulgazione tramite il messaggio riguardante gli eventi provocati dal pericoloso influsso gravitazionale esercitato da un unico pianeta avente le molteplici denominazioni Nibiru, Sedna, Xena, Eris, Marduk, planet X e siglato 2003 UB 313, causante sul pianeta Terra il considerevole e continuo aumento di terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, di cui ho sempre chiesto di ottemperare ad una ufficiale divulgazione informativa, comunicandola a tutta la popolazione mondiale in modo da metterla nella condizione di potersi salvaguardare, questo messaggio è un bene per conseguire la verità, in quanto altri eventi di questo genere avverranno a breve in tutto il Mondo, già sono iniziati, non voglio essere ripetitivo quando discuto di prossimo Big One, il devastante terremoto in California (USA), ma così avverrà, semplicemente è un dato di fatto, gli eventi sismico vulcanici sono in continuo aumento e di questo potrete rendervene conto attraverso studi approfonditi senza cedere a minimizzazioni, la mia è una promessa fatta a suo tempo, quindi continuerò a divulgare Nibiru fino a quando la sua presenza e pericolosità sarà ufficialmente resa pubblica; a questo si è recentemente aggiunta la cometa Elenin che ha scanso di equivoci non è da confondere con Nibiru, non impatterà contro la Terra, in legame con Nibiru ha la particolarità di provenire dalla medesima zona della via Lattea denominata “Nube di Oort”, quindi Elenin fa parte della coda meteorica di Nibiru detta “Coda del Drago” ed è un segno premonitore del grande terremoto che investirà negli Stati Uniti d’America la California in questi stessi restanti mesi del 2011, ci sono sempre dei segni premonitori, che ci si creda o no, gli eventi avvengono, per indurre a credere posso menzionare la precedente cometa Lulin, nome simile a quella presente, ma trattasi di diverso astro, la cometa Lulin transitò al perielio a 1,24 Unità Astronomiche dal Sole il 10 gennaio 2009 e il perigeo, il massimo ravvicinamento alla Terra, 0,41 Unità Astronomiche, con massima luminosità, +4,8 di magnitudo, il 24 febbraio 2009, un segno, poi il 06 aprile 2011 il terremoto in Italia a L’Aquila, al pari di Lulin come segno per il terremoto passato, così sarà Elenin che transiterà al perigeo il 17 ottobre 2011, breve tempo dopo avverrà un forte terremoto in California, che ricordo essere uno Stato degli Stati Uniti d’America per non creare confusione con altri luoghi aventi lo stesso nome, in un giorno di fase di Luna nuova dei restanti 3 mesi e mezzo di questo stesso anno 2011, come anche un altro nel breve periodo nell’area mediterranea connessi a forti attività vulcaniche, io spero sempre in bene, ma non ci si può neanche illudere come se nulla dovesse avvenire, nuovi eventi sismico vulcanici stanno per accadere, intanto, come ulteriore segno premonitore, si è verificato un terremoto di 6.4° Richter in Canada sull’Isola di Vancouver il 09 settembre 2011, interessante la stessa faglia tettonica che, con diverse denominazioni a seconda del tratto, scorre verso l’America Meridionale, interessata anch’essa da altri molteplici terremoti sopra elencati, transitando dalla California (USA).

Anche l’attività solare è in continuo fermento ed è aumentata per l’incremento della massa totale dei pianeti presenti nel Sistema solare dovuto alla presenza, sempre più vicino, del pianeta Nibiru, a questo la scienza sovvenirà con altre logiche, discordando da quanto qui descritto, ma poi non offre risposte certe a quanto sta accadendo, ma ormai il loro rassicurare è in countdown, non cerchiamo rassicurazioni per poi ritrovarci sempre peggio, con gli eventi che ormai sono sempre più un susseguirsi di calamità ben serie.

Durante quest’estate 2011 si sono nuovamente incrementati i ritrovamenti dei cosiddetti cerchi nel grano o crop circles oltre a numerosi avvistamenti di dischi volanti e di sfere di luce, questo perché esiste vita anche nel resto dell’Universo oltre che sul pianeta Terra ed essa è più evoluta della nostra poiché gli abitatori dei vari pianeti vivono sovente in cavità poste al loro interno, non subendo quindi i pericoli vissuti da chi abita all’esterno dei pianeti come noi umani e ormai il tempo è quasi giunto, il futuro è prossimo a divenire presente, dal pianeta Nibiru un milione di Creature extraterrestri invaderanno il nostro pianeta Terra, tramite navicelle spaziali, ossia dischi volanti da 4 posti e navicelle a forma di sigaro da 100 posti, funzionanti tramite un ciclo continuo di sublimazione e ricondensazione del metallo mercurio in un meccanismo antigravitazionale, insegnandoci una nuova fraternità, diventando una sola famiglia di miliardi di fratelli, è destino che accada, nessuno potrà evitare il bene, in codesta situazione di vicinanza di un pianeta abitato come Nibiru è chiaro e sicuro che le Creature extraterrestri che vivono nelle cavità all’interno di esso torneranno a farci visita benevolmente.

Gentilissimo Prefetto di Torino Alberto Di Pace, allego alla presente lettera, anche per tutti i suoi intestatari che non li abbiano già ricevuti o che li richiedano nuovamente per motivi d’ufficio, relativamente alle Autorità ad esclusione dei privati cittadini unicamente al fine di limitarne le spese di stampa, e comunque gratuitamente visualizzabili sui miei siti internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it e http://gennarogelmini.maxiblog.it : copie dei 3 Esposti consegnati al Procuratore della Repubblica di Torino nelle date di lunedì 08 marzo 2010, mercoledì 14 aprile 2010 e mercoledì 19 maggio 2010 e la lettera agli abitanti di Coccolia di Ravenna di domenica 31 luglio 2011, facendole presente che di questo argomento, del futuro del Mondo e del pianeta Nibiru, me ne occupo da ormai 12 anni, a suo tempo ho fatto la promessa per l’opera divulgatrice e così continuo a fare, non dimenticando di ringraziare la mia fidanzata Patrizia Gigli e gli amici carissimi tutti, salde colonne.

Ricordo inoltre che me medesimo Gennaro Gelmini posseggo anche l’e-mail gennaro.gelmini@katamail.com e gennaro.gelmini@bigmir.net e il sito http://gennarogelmini.maxiblog.it , che sono visionabili per ulteriori informazioni numerosi video sul mio sito principale http://gennaro-gelmini.over-blog.it di me medesimo Gennaro Gelmini e nei miei 4 canali video su YouTube, su Vimeo, su Dailymotion e su Video Bigmir, che approvo e ringrazio chi voglia condividere i miei scritti e video e che, per interessanti pause fuori da questo contesto, vi consiglio di visualizzare il sito di mia madre http://anna-rinaldi.over-blog.it : tutte codeste cose, ogni attività divulgativa, materiale cartaceo e siti internet, la svolgo in forma completamente gratuita.

Distinti Saluti.

 

Torino, 14 settembre 2011, mercoledì

 

IN FEDE

GENNARO GELMINI

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese – telefono fisso 0332232143, mobile 3407077946

e-mail: gennaro.gelmini@email.it – sito internet: http://gennaro-gelmini.over-blog.it

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
13 settembre 2011 2 13 /09 /settembre /2011 01:31

Le Terme di Aso, situate in Giappone nella Prefettura meridionale di Kumamoto, possono ancora dichiararsi a pieno titolo pure, anche perché distano in linea d’aria 1100 Km verso sud ovest da Fukushima, noto sito radioattivamente contaminato; alle Terme di Aso è possibile immergersi in polle d’acqua sulfurea, dono del soprastante vulcano Aso, calde anche quando d’inverno l’aria scende al di sotto degli 0°C.

Fanno parte del Parco Nazionale Aso-Kuju, dove la natura è veramente protetta, i giapponesi di Aso ne sono orgogliosi, invece l’economia come al solito rovina anche questo sito, in quanto per mantenerlo tutelato fino a marzo 2011 si vendevano parte dei fanghi di queste polle ad una Società per Azioni (S.p.A.) multinazionale che ora invece i fanghi base dei loro prodotti per l’igiene e la cosmetici li fa provenire dal Mar Morto; sull’etichetta delle confezioni in lingua italiana troverete ancora che il prodotto base proviene dalle Terme di Aso in Giappone, mentre se leggete la parte in spagnolo vi accorgerete dell’arcano, con sales minerales del Mar Muerto, ma in altre lingue la provenienza non viene nemmeno elencata, in francese si legge soltanto grâce aux oligo-éléments contenus dans sa formule, ovvero grazie agli oligo-elementi contenuti nella sua formula, senza dichiararne l’origine; questa notizia nasce da una mia personale indagine, sono il primo a diffondervela, almeno servirà a far luce sulle cose nascoste.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
10 settembre 2011 6 10 /09 /settembre /2011 00:20

 

Ed eccovi il remake in italiano del mio video crop circle realization, ovvero come si formano i cerchi nel grano, poiché non è fattibile dare una risposta terrena alla loro formazione, in quanto la loro presente complessità, ora addirittura in 3 dimensioni, ovvero con non tutte le spighe di grano al livello del suolo, ma con talune disposte diagonalmente apposta a renderlo tridimensionale e addirittura, novità, dal fenomeno cerchi nel grano sono stati interessati dal fenomeno anche delle piantagioni di Mais, difficilissimo, praticamente impossibile piegare adeguatamente un intero campo in breve tempo, a meno che la tecnologia sia extraterrestre come lo è, ci saranno pure degli scettici, noi invece ci crediamo fermamente, vengono realizzati dalle Creature extraterrestri secondo quanto vi descrivo nei 2 video.

Ho nuovamente scelto Vimeo per postarvi il video poiché cerco sempre di mantenere codesto sito http://gennaro-gelmini.over-blog.it adeguatamente leggero in byte affinché riusciate tutti a visualizzarlo correttamente, questo video è in “mp4”, ragion per cui è di 3 volte e mezza più leggero di questi stessi video postati su formato “mov”, anche per quanto concerne il video avente titolo Cometa Elenin transito, dapprima incorporato in formato mov, successivamente ho preferito cambiare l’incorporamento per farvelo visualizzare anch’esso con più facilità, buona visione, come sempre gratuita, di questo come di tutti gli altri video postati su questo sito e nei miei 4 canali video:

YouTube http://www.youtube.com/user/gennarogelmini ;

Dailymotion http://www.dailymotion.com/user/gennarogelmini/1 ;

Vimeo http://vimeo.com/user6920128/videos ;

Video Bigmir http://video.bigmir.net/profile/5292234/video/ .

Il video crop circle realization è visibile, come sempre gratuitamente, su questo stesso sito al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-crop-circle-realization-80837694.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
8 settembre 2011 4 08 /09 /settembre /2011 13:39

Dopo i terremoti le alluvioni, dopo le alluvioni i terremoti, ma ciò che cambia di volta in volta è il loro sempre più veloce susseguirsi, il loro incedere sulla popolazione, questi stessi giorni 3 alluvioni hanno nuovamente colpito la Polonia, il Messico e il Brasile, con decine di vittime e decine di dispersi per ognuna di queste calamità, ma la cosa che importa ad altri è richiamarmi per un buco di 5 Euro che ho sul mio conto corrente, conti in rosso non si possono tenere mi hanno detto, sia per telefono, sia per raccomandata, ma non hanno capito che io quei 5 € posso benissimo averli, ciò che mi infastidisce è la loro ostinazione a vedere le cose piccole grandi e le cose grandi piccole, per questo quando sulla raccomandata ho letto “urgente” ho preso le cose il più lentamente possibile, la realtà è stravolta, valgono più 5 Euro o la vita di 6 miliardi di persone in aumento costante? Un’occhiata alla home page di questo stesso sito vale, presto vi produrrò un nuovo articolo su di un fatto accaduto a delle terme di cui nessuno vi ha fatto sapere.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
5 settembre 2011 1 05 /09 /settembre /2011 20:50

World-earthquakes-2011.png

Questo genere di notizie non sono state in parte divulgate, torno quindi a farvi un articolo che dia il giusto garbo all’informazione, in questi stessi giorni si sono verificati i devastanti terremoti di 6.7° Richter nel nord dell’Argentina venerdì 02 settembre 2011, 6.2° Richter alle Isole Sandwich, un’altra scossa di 5.8° Richter a largo delle coste del Perù e una terza di 7.0° Richter alle Isole Vanuatu nella sola giornata di sabato 03 settembre 2011, una successiva di 6.1° Richter nuovamente sulle Isole Vanuatu domenica 04 settembre 2011, oltreché gli appena avvenuti terremoti di 6.3° Richter alle Isole Tonga, di 5.9° Richter a Panama  e non è finita, anche di 6.6° Richter sull’Isola di Sumatra oggi stesso lunedì 05 settembre 2011, oltre a questo sul Giappone si è appena abbattuto il tifone Talas, causante finora 27 morti e 54 feriti, ma i morti complessivi potrebbero anche oltrepassare i 100 e la devastazione è immane, altre informazioni future come sempre su questo stesso sito http://gennaro-gelmini.over-blog.it .

Ci risiamo, neanche il tempo di andare a raccogliere le more, che sono i frutti della pianta denominata rovo, sui monti sopra casa mia a Varese (Italia), che già accade di tutto di più, ma ancora nessuno, oltre la rete internet e i miei scritti, che voglia ammettere che qualcosa stia andando fuori dall’umano controllo, lo so bene che simili eventi sono sempre successi, ma mai con questa frequenza, con questo ritmo, di questa portata, ci dicono soltanto che con la nuova manovra economica italiana sarà più facile per un imprenditore licenziare senza dire che per ottemperare a ciò occorre prima assumere, è questo quel che manca, perché l’economia continua a cadere nel baratro, se poi è per l’argomento guerra, finirà soltanto nel momento del cambiamento in cui stiamo per giungere, tanto tutto cambierà e dopo saremo come fratelli, ringrazio anche gli amici e la mia bellissima Patrizia Gigli per il loro supporto, vorrei rincontrare il ragazzo di Genova, siccome gli eventi evolvono drasticamente dobbiamo necessariamente portare avanti la divulgazione tutti assieme, Nibiru c’è.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
3 settembre 2011 6 03 /09 /settembre /2011 00:13

A settimane alterne le attività eruttive dei vulcani Etna e Stromboli, in eruzione già da qualche mese, tornano ad intensificarsi, ciò succede soprattutto in fase di luna piena, fino ad ora ne hanno parlato poco in quanto la minimizzazione fa credere che tutto questo sia regolare e nella trascorsa giornata di giovedì 01 settembre 2011 si è per di più verificato un modesto terremoto di 4.4° Richter a Los Angeles città (California, USA), ma questi sono solo ulteriori segni sommati a molti altri, uragani hanno lambito le coste d’Oriente, alluvioni anche in Africa, incendi in Texas (USA), tutto ciò in questi stessi giorni, ma per non impaurire si può giungere all’opposto, togliendo alla popolazione i mezzi per ottemperare al pericolo sopraggiungente, tutelandosi per tempo, attraverso la sopramenzionata minimizzazione, si è preso alla leggera l’argomento per interessarsi alla guerra e all’economia, tutto sovviene ad uno schema, anche i miei scritti, quando ho postato l’articolo sul Presidente Obama si sperava in una stabilizzazione dell’economia, questo perché, per chi non lo sapesse, quando l’economia non mantiene la prospettiva prevista si prevedono guerre, dopo la Libia la Siria, dopo la Siria, partendo da lì come base d’appoggio, si farà guerra all’Iran, invece non dimentichiamo che il Mondo cambierà, quindi le guerre finiranno.

So bene che avrei potuto rimandare la stesura di questi articoli di qualche giorno, ma mi rendo conto che o corro in anticipo o corro in ritardo, tanto meglio correre in anticipo nel far conoscere attraverso la divulgazione notizie celate e mai mi stancherò di ripetere: Nibiru.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
2 settembre 2011 5 02 /09 /settembre /2011 00:01

Sole, Venere, Mercurio, su questo trio parto calcolando l'anno a venire, il 2012, con un'anticipazione, l'entrata del trio nel segno dello Scorpione ad ottobre 2011 mi ha indotto a scrivere quel che si sa, si saprà, il pianeta Nibiru il nostro obbiettivo, la cometa Elenin un segno, il cambiamento avverrà, non perdetevi il mese di Novembre 2011, vincente perché si attendono novità. Ma, appunto, 2012, volete sapere le anticipazioni astrologiche, sarà un anno nuovo, ma non a parole, ormai tutti dovranno rendere conto al Mondo completamente diverso, rivoluzionato, non ci fermiamo poco prima del traguardo, Sole, Venere, Mercurio, il loro transito, mese per mese gradualmente assieme negli stessi segni, daranno luogo ad azioni mirate al cambiamento segno per segno, Buon Anno 2012 a tutti, non è presto per dirvelo, il tempo passa in fretta, saluti dal sempre vostro Gennaro Gelmini; nel frattempo ricordo che Nibiru si trova nel segno del Toro, governato da Venere, Dea dell'Amore, quindi ben venga fraternità, non più come estranei, ma come fratelli (per pura informazione io sottoscritto sono Sagittario ascendente Gemelli; attendete ancora i nuovi articoli, questo è un intermezzo).

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito