Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
17 novembre 2011 4 17 /11 /novembre /2011 12:40
Quercia-con-me.jpg
 Natura in pericolo, come troppo spesso accade eccoci a dover far fronte contro l’umana ingordigia che non si limita a trovare il suo spazio vitale, ma che pretende di voler eliminare tutto ciò che può avere una parvenza di selvatico, che siano uccelli o che siano alberi, la volontà di taluni di voler rimanere inglobati nella tabula rasa del mondo moderno, senza più stimoli ambientali esterni di vita. E come se tutto il Mondo potesse essere messo in un frullatore, non guardiamo oltre, c’è vita là fuori, essere non vuol dire eliminare chi è diverso da noi, questa è ignoranza se non anche cattiveria, una pianta può essere ignorante solo perché non si muove? Può un uccello essere ignorante solamente perché vive senza le cose futili di cui noi umani disponiamo? A me sembra il contrario, far tabula rasa per poi lamentarci che la natura non è più quella di una volta e che l’aria che respiriamo è inquinata è da ignoranti, ignoranti e cattivi, tabula rasa per rimanere soli.

“Al supermercato i pomodori mi costano meno che non a coltivarli nell’orto”, così mi sento dire tal volta, per i pomodori o altro ortaggio o frutto il discorso non cambia, “costa meno al supermercato”, ma sono sicuri questi signori degli arrivi delle derrate alimentari? Intendo due cose, per la prima bisogna sempre ringraziare Dio per ciò che riusciamo a mangiare, che non si ha certezza possa sempre essere presente, la seconda è la qualità di ciò che noi stessi coltiviamo, anche la pera cresciuta tutta storta e deforme può essere molto più buona e sana di quella perfetta solo nelle forme, ma che tradisce l’assaggiatore, avete mai provato le pere scartate, solamente perché fuori misura o deformi, cotte? Ci mettono più tempo delle mele a cuocere, ma sono buonissime!

Il video che sopra vi ho postato vuole essere una continuazione della lotta a tutela di una quercia di 200 anni che seppure vive in un luogo isolato dal tessuto urbano, in frazione Oppiazzi a Castelvetro Piacentino in provincia di Piacenza, rischia di venir compromessa dalla costruzione di una strada che proprio in quel punto hanno deciso di far passare, l'abbiamo girato in maniera un tantino scherzosa, ma il tema è molto serio.

Per arrivare a Oppiazzi dal centro paese di Castelvetro Piacentino prendere Via Pomello, la strada che diparte a fianco di un rivenditore di biciclette all’incrocio dove trovasi anche un bar con alberi a pergolato, proseguire per un km oltrepassando il passaggio a livello della ferrovia Cremona – Fidenza, successivamente giunti in frazione Oppiazzi, sulla destra prima del ponte sulla ferrovia Cremona – Piacenza troverete l’albero in questione; forse proprio l'inclusione tra due ferrovie aveva fatto dimenticare l'interesse speculativo di quest'area, oggigiorno, con l'apertura quasi totale del passaggio a livello, poiché alcuni treni sono stati sostituiti da corse di bus, la dimensione agricola di Oppiazzi è stata messa in discussione, per fortuna confidiamo in un futuro agricolo – ambientalista, che non metta più in discussione i valori della natura e del sano vivere.

Vi segnalo i siti internet a tema: http://www.salviamononnaquercia.com/ e http://www.terzoponte.com/ .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
15 novembre 2011 2 15 /11 /novembre /2011 19:40

La profezia numero 25 del mio Libretto istruttivo e profetico, gratuitamente distribuito negli anni 2000 – 2002, cioè prima di iniziare con gli Esposti nelle Procure, rivela il futuro agricolo che si prospetterà quando, ormai tutti come fratelli, preferiremo il vivere agricolo alle strutture post moderne; considerate ora le grandi pianure della Siberia e dell’Alaska, con la traslazione dell’asse terrestre diverranno dei veri e propri centri agricoli come non lo sono potuti mai essere, intere piane oggi desolate, in questo momento in cui vi sto scrivendo scopro che in Inghilterra vi sono 18° C, si, avete letto benee, 18 gradi Centigradi! Che il clima stia cambiando è evidente anche per le ripetute alluvioni susseguitesi nel nord d’Italia e ora anche al sud, dove la scorsa settimana sono state colpite anche la regione Basilicata, con Matera in primis, la regione Campania con Napoli allagata, la Calabria e la Sicilia: c’è un legame tra alluvioni e terremoti, a distanza di un breve periodo di tempo dopo la fase di grandi precipitazioni atmosferiche, si apre una nuova fase sismica, come già ho avuto modo di chiarire ciò avverrà nell’area mediterranea e in California, ne rendono testimonianza i trascorsi terremoti in Turchia e in Bassa California (Messico) alle Isole Revilla Gigedo il 02 novembre 2011; ora attendete i nuovi svariati articoli, a breve tratterò di tutto di più.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
11 novembre 2011 5 11 /11 /novembre /2011 14:43

Sono accadute un serie di cose, botte e risposte negli Stati Uniti d’America, che sono passate tal volta in secondo piano rispetto l’andamento di vita che si ripercuote sulle nostre esistenze, a meno che sappiate esternarvi dai problemi del Mondo, ricercando un Mondo nuovo.

Il Presidente USA Barack Hussein Obama ha dato responso a chi gli chiedeva delucidazioni a riguardo di UFO e vita extraterrestre, or dunque un Presidente, e più in generale un politico di spicco, deve possedere una buona dialettica, altrimenti gli sarebbe senz’altro impossibile ricoprire la carica che occupa, da ciò nasce quindi, indelebile in ogni caso, un proprio personale modo di scrivere, diverso da persona a persona, come per un pittore gli si riconosce la propria opera e occhi esperti ne distinguono persino il periodo, sovente diviso in tre stili di differenti momenti della vita dell’autore, adolescenziale, maturo o eseguito nell’età avanzata, così un politico lo si può riconoscere anche dalle sue parole, dette o scritte che siano, non può una persona arrivare a ricoprire una tale Carica senza venirne meno, la dialettica la si riconosce!

Detto questo, il Presidente Obama ha giorni addietro rispondendo al popolo americano che gli chiedeva la desclosure (rivelazione) sull’esistenza degli extraterrestri, ha risposto con una lettera firmata di mano sua Barack Hussein Obama, ma che, se da un lato nega l’esistenza, almeno per i vicini, passati e futuri, contatti avuti o che avverranno, dall’altro lato non contiene minimamente parole che possano legarsi ad una personale visione delle cose e non solo, la lettera ricalca, in parole e discorso, tal quale gli scritti scettici in modelli accademici, come se a capo di codesti scritti si riuscisse ad intravedere l’opera della NSA, organismo che sovrasta le operazioni della NASA (National Aeronautics and Space Administration) e che trovasi al di sotto dei servizi di intelligence (servizi segreti in poche parole) della CIA e della FBI, una catena di Enti che tutti assieme formano un substrato di cover –up (copertura).

Carissimo ed Illustrissimo Presidente Barack Hussein Obama, sono certo che per le parole che contiene, qualche statunitense di rilievo, magari anche per indagine, leggera questo articolo di me medesimo Gennaro Gelmini, lo si copi pure in nome della libertà di cui tanto se ne parla in tutto il Mondo ma che io non ho ancora pienamente trovato.

Per 30 secondi, nella giornata di mercoledì 9 novembre 2011, tutti i mass media degli Stati Uniti d’America si sono fermati, annunciando un test d’emergenza, ma per solamente 30 secondi, cosa ben esile nella forma, ma che cela il segreto della preparazione di ben più consistenti eventi d’emergenza legati alla sempre più vicina presenza del pianeta Nibiru, difatti questo test è stato svolto in concomitanza con il ravvicinato passaggio della meteora 2005 YU55, che gli astronomi dicono sia presente da tempo memore nel Sistema Solare, ma come fanno a dire ciò se l’hanno scoperta solo di recente, nel 2005? Una constatazione più generosa la fa assoggettare alla Coda del Drago, la coda di meteore di Nibiru, che, ricordo, dista, nell’approssimarsi di questo metà mese di novembre 2011, 8,0 Unità Astronomiche (Astronomical Unit) dal Sole, in avvicinamento al suo perielio situato tra i pianeti Giove e Marte alla velocità di 0,6 Unità Astronomiche al mese, ancora in parte non visibile perché, come ho in passato già spiegato, già nel 1983 gli era stata conferita la sigla di denominazione in greco ΩΡΚ (che si pronuncia omega rho cappa) come sovente si attribuisce alle stelle per catalogarne la luminosità, secondo cui Ω, che è l’ultima lettera dell’alfabeto greco, in questo contesto significa luminosità estremamente bassa, Nibiru irradia poco e soprattutto raggi ultravioletti, che gli umani non percepiscono, inoltre risulta visibile al crepuscolo e sovente invisibile poiché coperto dalla luce solare.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
8 novembre 2011 2 08 /11 /novembre /2011 12:50

Approfitterò di questi giorni in cui il mistero rimane tale, per raccontarvi di ciò a cui è difficile credere per dirvi tutto, ed ecco che ben mi ricordo, che quando dovevo nascere io, l’Angelo mi portò in forma di anima in una zona a tratti acquitrinosa dove a quei tempi, era il 1974, una volta all’anno tornava il circo col suo grande tendone e dove in parte oggi sorge una piccola palazzina e un parco giochi pubblico; in quel momento l’area era completamente sgombra, una serie di polle d’acqua attendevano di li a poco la nascita di girini ma era ancora presto per ciò, un terreno incolto a ridosso di Via Santa Rita da Cascia, a breve distanza dal suo Santuario di Milano sito nel quartiere Barona.

L’Angelo, con due bellissime quanto grandissime ali, mi mostrò 3 donne che passavano per la via, come madre scelsi quella che mi dava nell’impressione d’atteggiamento del momento le giuste sembianze di madre, la mia futura mamma Anna, tutte 3 non avevano ancora il pancione, le altre 2 divennero madri di 2 miei amici, ricordo ancora che la mia futura madre portava 3 buste della spesa e un’altra delle 3 aveva una lunga collana con gingilli, che ci crediate oppure no nulla cambia, l’importante è che ci creda me medesimo Gennaro Gelmini, ciao a presto con altri articoli.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
5 novembre 2011 6 05 /11 /novembre /2011 12:29

I rivi e torrenti, da est a ovest, Nervi, Pozzacqua, Bagnara,  Priaruggia, Funtanin, Castagna, Bossari, Priaruggia, Urpetta, Fontane di Penego, Sturla, Chiappetto, Quezzi, Finocchiara, Fereggiano, Bisogno, Muro Grosso, Briscata, Sant’Antonino, San Pantaleo, Lagaccio, quelli dagli strani nomi Rio Maltempo 1° e Rio Maltempo 2° (che realmente scorrono ambedue a ovest delle mura al di sotto del Forte Bregato), Lueche, Frasche, Bringiotti, Fregoso, Capea, Rivassa, Garbo, Polcevera, Torrente e Lago Figoi (quartiere Fegino), Roncallo, Guano, Ruscarolo, Chiaravagna, Acquacalda, Molinassi, Zanina, Marotto, Sportiglia, Sant’Antonio, Grillee, San Michele, San Pietro, Branega, San Giovanni di Prà, Leiro e Cerusa, che attraversano la città di Genova, sono passati dall’altezza dell’acqua di meno di un metro, a 4 metri e oltre in 17 minuti: 7 morti, tra cui 2 bambini, naturalmente questo titolo l’ho in tal modo postato per far capire quanto ci sia bisogno di verità, evitare di dirla per non spaventare provoca morti tra le fila di chi si avrebbe potuto affrontare il problema se solo sapesse a cosa andiamo incontro.

600 millimetri di pioggia in appena qualche ora, le chiamano bombe d’acqua o flash flads floods, evento eccezionale imprevedibile ha detto il Sindaco di Genova Marta Vincenzi, ma se analizziamo che questi eventi mortali stanno accadendo tutti i giorni, un giorno si muore per un’alluvione, un giorno si muore per un terremoto, ah, questo no, qualcuno replicherà, invece, come vi scriverò tra breve, da dei terremoti da poco avvenuti e alluvioni spronanti repentini movimenti della crosta terrestre, adesso non possono più dirci che evitano di raccontarci la verità per tutelare la nostra incolumità, perché è proprio chi non sa che non tutelandosi rischia di morire, scusate le parole, non siete preparati a sentire certe cose?

Per la televisione il passaggio al digitale terrestre in alcune zone della Liguria è stato rimandato a data da definirsi, non può essere imposta tecnologia in paesi disastrati, perché di imposizione si tratta e non di azione volontaria.

Ricordo ancora di quando taluni giornalisti di un quotidiano ligure cestinavano le mie e-mail senza neanche leggerle, poiché il loro titolo “Esposto Nibiru” non era cosa di cui interessarsene, per questo ancora spesso preferisco spedire lettere cartacee anziché elettroniche, almeno se le dovessero buttare sulla coscienza ce l’hanno loro.

Hanno detto di non recarsi a Genova se possibile, facciano pure come vogliono, tanto ciò che sta succedendo non possono sempre nasconderlo, vediamo fino a quando vorranno nascondere terremoti ed eruzioni vulcaniche a breve, gli consiglio di non farlo, la verità prima di tutto e la verità passa obbligatoriamente per l’effetto Nibiru.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
1 novembre 2011 2 01 /11 /novembre /2011 18:14

“La nostra società cambierà completamente appena sarà rivelata la verità, è solo questione di tempo, ormai le testimonianze venite fuori sono troppe, sicuramente il governi continueranno a fare di tutto per impedirci di sapere, sarà una dura lotta” ed ancora “la NASA, la CIA e le forze governative tentano di insabbiare la verità, controllando non solo i media, ma anche la comunità scientifica ed accademica”, sono parole di Richard Dolan, ricercatore statunitense di manifestazioni extraterrestri, parole in sintonia con quelle dette da chi ha la certezza di quale sia la verità e si prodiga affinché sia resa nota, che è una sola, fortunatamente gli extraterrestri torneranno sul pianeta Terra senza che chi si oppone a ciò possa evitarlo, cosicché torneremo a vivere fratelli tutti uniti, finalmente distanti dalle depravazioni di quella società che ci ha voluti tutti contro tutti perché proprio tramite questa dissolvenza d’amore reggeva il dominio.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
1 novembre 2011 2 01 /11 /novembre /2011 18:11

In questo mese il 20 dicembre 2011 Venere entra nel segno dell’Acquario e il 22 dicembre 2011 il Sole fa il suo ingresso in Capricorno, unici passaggi di questo mese, poiché io non considero la cosiddetta Luna Nera, astrologicamente parlando, per la sua ambiguità positiva e negativa allo stesso tempo, che entrerà nel segno del Toro il 2 dicembre 2011.

Molto interessanti però gli eventi Astrologici: l’1 dicembre 2011 Venere sarà congiunta a Plutone in Capricorno, il 2 dicembre 2011 il Sole in Sagittario sarà quadrato a Marte in Vergine, il  4 dicembre 2011 il Sole e Mercurio saranno congiunti in Sagittario, il 5 dicembre 2011 Marte in Vergine si troverà in trigono a Venere in Capricorno e in quadratura a Mercurio in Sagittario, il 21 dicembre 2011 Venere in Acquario sarà sesta ad Urano in Ariete e in quadratura a Giove in Toro, appena il giorno dopo 22 dicembre 2011 sarà la volta del Sole in Capricorno che si troverà in trigono a Giove in Toro e quadrato ad Urano in Ariete, infine il 29 dicembre 2011 il Sole sarà congiunto a Plutone in Capricorno.

Come ingressi del mese non ve ne sono molti, ma sono molto importanti, mentre gli aspetti sono sia molti che molto importanti, come avrete notato già dal mese di Novembre 2011, anche se questo articolo di Astrologia relativo all’Oroscopo del mese di dicembre 2011 lo pubblico l’1 novembre 2011, già sapendo come andrà ad accadere, sulla scia della trasformazione che di punta ha interessato i segni di Fuoco lo scorso mese, con un accenno per quelli di Terra nella loro loquace sensibilità, continua indelebile nei segni di Terra in questo stesso mese di dicembre 2011, ma la trasformazione è per tutti, bene, in considerazione degli aspetti astrali, attendetevi di più dalle unioni d’amore, Auguri a Tutti, tra breve è già il 2012.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
27 ottobre 2011 4 27 /10 /ottobre /2011 01:46

Ed eccovi il video in 6 lingue, italiano, inglese, russo, spagnolo, francese e greco, (italiano, English, Русский, Español, Française, Ελληνικά) dal titolo internazionalizzato Revelation message Nibiru 2011 in cui, partendo dalle passate rivelazioni, attraverso nuovi segni datici dalle comete Lulin nel 2006 e da Elenin nel 2011 e l’ulteriore presentazione di Nibiru, il preannuncio del quarto trimestre 2011 come periodo di nuovi eventi in particolar modo negli Stati Uniti d’America in California e nell’Area mediterranea, nuovi terremoti ed eruzioni vulcaniche; sapete che do un tono scientifico ai miei video, ho fatto molta fatica per riuscire a realizzarlo, ma essendo ogni fine di lavoro un nuovo inizio per un lavoro ulteriore, farò sempre meglio, buona visione, naturalmente, come ogni qual volta, gratuita.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
27 ottobre 2011 4 27 /10 /ottobre /2011 01:28

Nuova settimana, nuova alluvione, difatti dall’alluvione dello scorso giovedì 20 ottobre 2011 a Roma è passato molto tempo, scusate il sarcasmo, ma che valutazione fate dei cambiamenti climatici? La valutazione oggettiva non deve sempre ridisegnare scenari in cui dare la colpa a tronchi d’albero incastrati sotto i ponti, a case troppo vicine ai corsi d’acqua, siamo seri, quando si redige un piano regolatore generale, oggigiorno diversamente chiamato di regione in regione (ad esempio in Lombardia Piano di governo del Territorio), tutti i rischi vengono calcolati e i vari progetti devono essere approvati, non trattandosi di casi isolati nel tempo e nella geografia dei luoghi, bisogna ora guardare oltre, questo ve lo dice un ambientalista convinto, gli eventi sono talmente catastrofici e si ripresentano con ciclicità talmente ridotta, assente in taluni casi, che dovrebbe dare adito a voler rivelare la verità, dovranno rivelarcela presto, la popolazione tutta non può più essere tenuta allo scuro di ciò, tutti questi eventi dipendono dall’attrazione gravitazionale del Pianeta Nibiru e che ci crediate o no nulla cambia, Nibiru si avvicina e con esso avverrà il cambiamento, tutto ricomincerà dall’alba delle cose.

Tra Toscana e Liguria si contano 8 morti e 5 dispersi, 5 ponti crollati, case, strade e automobili devastate, ormai non si può più attendere, sia fatta luce su ciò che tuttora rimane nascosto.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
24 ottobre 2011 1 24 /10 /ottobre /2011 13:58

Turchia-map-2011.png

Appena ieri, domenica 23 ottobre 2011, è avvenuto un devastante terremoto di 7.2° Richter (7.3° R. per alcuni istituti sismologici), seguito da una seconda forte scossa di 6.2° Richter e molte altre di assestamento tuttora in corso nell’est della Turchia, causante diverse centinaia di morti, sicuramente oltre 200, nel mentre continua l’eruzione in Italia dell’Etna, chiuso per 12 ore l’aeroporto di Catania Fontanarossa con la conseguenza di decine di voli aerei cancellati, ora la situazione è tornata normale, ma si attende un prossimo epilogo eruttivo forse successivo alla prossima fase di Luna Piena di novembre 2011 aggiungo io, sicuramente molto presto.

Da aggiungersi a questo i terremoti da poco avvenuti il 21 ottobre 2011 in Nuova Zelanda alle isole Kermadec di 7.4° Richter, in Giappone lo stesso 21 ottobre 2011 di 6.1° Richter, a Papua Nuova Guinea il 18 ottobre 2011 di 6.0° Richter e nel medesimo luogo il 14 ottobre 2011 di 6.5° Richter, sempre il 14 ottobre 2011 in Russia sud orientale, a largo delle coste dell’Oregon (USA, Oceano Pacifico) il 13 ottobre 2011 di 5.9° Richter, in Indonesia a sud di Bali lo stesso 13 ottobre 2011 di 6.1° Richter e questo soloperfare alcuni rapidi esempi, oltre all’attesa prossima eruzione del vulcano El Hierro, situto alle Isole Canarie in Spagna, cosa giusta e sensata è quella di rendersi conto da parte di tutti che gli studi proclamanti che tutto è normale come in passato sono falsati, nel senso che vengono organizzati in tal modo di paragonare questo periodo estremamente catastrofico con altri periodi di picco sismico – vulcanico, ovvero paragonare l’anno 2011 in corso con il 2010 o il 2006 o il decennio 2000 – 2010, o gli anni a cavallo tra il 1800 e il 1900, o anni particolari, paragoni palesemente falsati riconoscibili solo da chi è del mestiere o fa caso agli eventi passati, tranquillizzanti per chi non vuole conoscere la verità, ma il pianeta Nibiru che sempre più si avvicina, di cui qui trovasi numerosi articoli informativi, non può lasciare ancora assopiti, alle Autorità conviene dire la verità per fare in modo che la popolazione si prepari agli eventi geofisici catastrofici futuri, seppure di Nibiru e della devastazione che apporta se ne aveva recente umana conoscenza astronomica già a partire dal 1983.

E siamo solo ad ottobre 2011, si è discorso molto del mese di novembre 2011 e del quarto trimestre 2011, il peggio deve ancora venire, in Italia dopo le alluvioni di queste settimane, come in Turchia, che dopo l’alluvione del 10 ottobre 2011 ha visto ora il terremoto, alluvioni, acqua copiosa che, come io stesso ho riportato in lettere ed Esposti, al loro termine smuovono le faglie tramite azioni di risucchio dell’acqua, alle Autorità conviene dire la verità, divulgandola ufficialmente a tutti, altrimenti non sono certamente io che faccio insinuazioni, è la natura che si ribella, causando morte e devastazione anche in luoghi di potere quali Stati Uniti d’America in California e altri Stati USA, in Italia, Spagna e altri luoghi ancora; anche la Spagna e laCalifornia (USA) sono state oggetto di alluvioni, intervallate da periodi siccitosi, di questi ultimi tempi, il 22 ottobre 2011 la Costa Blanca, regione costiera della Spagna affacciata sul Mar Mediterraneo, è stata sferzata da un’alluvione che ha ucciso due persone.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito