Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
20 marzo 2012 2 20 /03 /marzo /2012 23:14

Ho imparato da tempo che è proprio quando sembra non accada nulla di significante che avvengano gli eventi maggiori, sapendo questo, continuo con le azioni di divulgazione riguardo il pianeta Nibiru e la venuta delle Creature extraterrestri anche quando le aspettative remano contro, già calcolando che le novità sono dietro l’angolo.

Oggi stesso martedì 20 marzo 2012, alle ore 18:02 ora italiana, è avvenuto un fortissimo terremoto di 7.9° Richter in Messico con epicentro a 185 km in direzione est dalla città di Acapulco, con precisione nella cittadina di Buenavista, luogo di una battaglia tra truppe Statunitensi e Messicane durante la guerra messicano americana, combattuta tra il 1846 e il 1848, che diede vittoria agli Stati Uniti d’America con la conquista della California e del Nuovo Messico; interrotti alcuni servizi essenziali, ma solo per breve tempo, difatti i Messicani risultano esserne scampati per miracolo ad una tragedia con conseguenze più marcate, non si sono verificate onde anomale (tsunami), i danni maggiori sono quelli relativi a lesioni agli edifici.

In questi giorni sto registrando la versione italiana del video inglese “message announcement welcome 2012”, gratuitamente visualizzabile al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-message-announcement-welcome-2012-101479798.html , successivo a quello in sei lingue, come sempre free, dal titolo “message insiders Nibiru 2012”, il cui link è http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-message-insiders-nibiru-2012-100618780.html e giorni addietro, seppure la giornata già lasciava il passo alla notte, sono stato nuovamente a consegnare la versione cartacea del mio documento di Roma postato col titolo “Nibiru nuova epoca, la trasformazione” e gratuitamente visualizzabile al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-nibiru-nuova-epoca-la-trasformazione-100244806.html ; sono due mesi che di settimana in settimana gravito tra paesi e città e di questo vado fiero, perché ogni itinerario deve essere perseguito, ogni casa, ogni famiglia, deve essere raggiunta dal messaggio e mai vorrei mancare gli appuntamenti.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
19 marzo 2012 1 19 /03 /marzo /2012 13:49

Madonna-Rho.JPG

Con doveroso rispetto verso tutti, siccome Dio già bastava a se stesso, fu per amore che donò la vita e creò le Religioni, affinché ogniuno trovasse la strada più consona per raggiungerlo, io sono Cristiano Cattolico e l’altra settimana ho incontrato un carissimo amico Imam (che si scrive إمام‎ in lingua araba), guida spirituale Musulmana, che non vedevo da diverso tempo, l’ho quindi salutato ricordandogli di quando ci incontravamo durante le marce della pace, lui si è ricordato benissimo e io gli ho consegnato una copia del mio nuovo scritto di Roma dell’8 febbraio 2012 riguardante il pianeta Nibiru, lo faccio pervenire a tutti, anche agli amici, dopodiché l’ho salutato con Salam ( سلام ), anche se sarebbe stato più giusto salutarlo con As Salam Alaykum ( السلام عليكم ) , cioè la pace sia su di voi.

E ancora ricordo di quando mi trovavo a Trieste e notai con quanto orgoglio una signora, per indicarmi una strada, come punto di riferimento per non perderla dava la Sinagoga: anni addietro non ero ancora pratico a salutare con Shalom ( שָׁלוֹם ) ma anche in questo caso consegnai un mio scritto su Nibiru.

Sia in Arabo, sia in Ebraico, Salam e Shalom significano Pace.

Noi italiani siamo soliti salutare con ciao, poi scopro che ciao deriva dalla parola schiavo, ma val bene lo stesso come saluto, perché vi furono proprio gli schiavi tra i proclamatori del Cristianesino; poco meno di 2000 anni fa anche molti abitanti dell’antica Roma si convertirono al Cristianesimo, ma anche prima, quando credevano negli Dei, erano nel giusto.

Anche se salutate con “un abbraccio” nulla cambia, l’importante è essere amici, fratelli, che vivono tanti itinerari della Fede come un’unica via.

Il Papa, tra venerdì 1 e domenica 3 giugno 2012, sarà in visita alla città di Milano, evento sensazionale siccome sono 27 anni che un Papa non tornava in questi luoghi; per l’occasione visiterà anche la città di Rho (MI), dove, da diversi anni, anche qui mi reco a consegnare gli scritti riguardanti Nibiru, poiché la frazione Mazzo di Rho fu teatro di tre diversi cerchi nel grano formatisi in differenti momenti nello stesso campo e sempre a Rho il 24 aprile 1583, come segno dei tempi per la scoperta dell’America del 1592, il volto della Vergine Maria, la Madonna, trasudò del sangue; luogo di misteri e Miracoli che torna a far parlare di se in questo 2012 denso di trasformazioni.

Il Papa è il papà di tutti, è festa!

Ma perché vi ho scritto tutto questo? Perché chi vi sta scrivendo questo articolo è a favore dello sposalizio per i Parroci, oops! Si può scrivere della guerra in Medio Oriente, si può scrivere di tutto, ma non dello sposalizio dei Parroci, che arriva la mannaia della censura, ma io, Gennaro Gelmini, ne rimango a favore e così sia, ma non vedete che è ancora pace? Si, viviamo ancora nella pace, questo solamente grazie a chi ancora ama l’altro come se stesso (nell’immagine sopra postata, di libero accesso e condivisione in quanto scattata da me medesino, la Madonna del Santuario di Rho).

Cercate Dio, uomini di ventura.

Auguri a tutti i papà, un abbraccio, Gennaro Gelmini.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
16 marzo 2012 5 16 /03 /marzo /2012 19:46

Ricordo ancora quando mi poggiarono sul tavolo un libro di 1500 pagine e mi dissero: “tieni, prima di scrivere quel testo, leggi questo”; è chiaro che non avrei mai scritto niente, con tutte quelle pagine da leggere solo per trovare 3 o 4 informazioni che mi servivano a scrivere qualche pagina cartacea, anche mio padre, giornalista, diceva sempre che le cose vanno fatte subito, senza indugiare, altrimenti, nelle decisioni, attendendo, si sbaglia comunque, se invece si passa subito all’azione, si ha la possibilità sia di sbagliare, ma anche di fare la cosa giusta ed è a questo che bisogna puntare, posso scrivervi che “si sta nella perfezione sin quando nessuno scopre gli errori”, ma io, più semplicemente miro a “fare più cose possibili nel minor tempo possibile”, altrimenti fare divulgazione con pause lenirebbe l’operato.

Evitando però di “perdere tempo” nella vita si può arrivare anche a non viverla, in pratica se uno ha tanto da fare, da non gustare le proprie azioni, non le vive.

Non sono stato mai portato a conoscere le lingue straniere, forse anche perché tanti anni addietro era ancora obbligatorio il passaporto anche per recarsi ad esempio in Francia, ma anche perché nel 1982 la conoscenza delle lingue straniere non era ancora così importante; in quell’anno andai ad abitare a Laveno Mombello, paese affacciato sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, quella conosciuta inizialmente come sponda magra, per via dei numerosi operai provenienti dal meridione d’Italia che la abitavano fornendovi la loro richiesta manodopera, successivamente come sponda operaia e operosa, con le sue fascinose fabbriche liberty di ceramica, indirizzate all’art deco’, di cui potrete ammirare una galleria delle più belle immagini al Museo Internazionale del Design Ceramico e Civica Raccolta di Terraglia della frazione Cerro di Laveno Mombello, di cui bellissime immagini di ricordi d’arte creata da mani operaie li possiamo gratuitamente vedere al link http://www.lombardiabeniculturali.it/opere-arte/istituti/33/ (con possibilità, nelle 80 pagine, di cliccare sulle immagini per ingrandirle), oppure direttamente al museo spendendo 2 Euro per l’entrata, per poi spingerci ad ammirare il Lago Maggiore (denominato anche Verbano).

E ricordo anche che, quando mia madre mi accompagnò per la prima volta a scuola in via 25 aprile a Laveno, chiedendo se il grembiule si dovesse portare a quadretti piccoli o grandi, le fu risposto che i grembiuli in quella scuola non si portavano, questo anche perché tutti in paese si conoscevano per nome e non c’era bisogno di omologarsi.

Per alcuni giorni l’anno non si faceva scuola perché qualche volta esondava in paese il lago, altre volte si sperava in uno sciopero delle ferrovie o che si rompesse qualche locomotore o che una mucca o una capra o anche un cinghiale bloccasse il treno mettendosi sui binari (a quei tempi i treni delle ferrovie locali viaggiavano al massimo a 60 km/h, senza quindi investire nessuno), purtroppo però in quegli anni non c’erano scioperi del personale didattico; il luogo prediletto per le giornate in cui marinavamo la scuola era una casa in legno costruita ai bordi del bosco, ma se ritenete che ci assentavamo impunemente dalla scuola, sappiate che quella casa la costruirono dei papà di alcuni nostri compagni di classe, provetti muratori; chiamavamo questa casa “la capanna”, e la festeggiavamo con l’Augurio “lunga vita alla capanna, alla capanna!”, finché una professoressa delle scuole medie la fece buttare giù da una ruspa, con la scusa che al posto di essa dovevano costruirci un parco giochi per bambini, ma che, i bambini si divertivano per conto loro già prima! Anzi, prima, percorrendo i sentieri del bosco per arrivare alla capanna non correvamo i pericoli di incontrare qualche persona sbagliata, che nei pensieri dei bambini potevano essere o il maestro o la maestra che, con uno scappellotto (ovvero schiaffo, che allora si usava per la “correzione” degli alunni, senza incorrere nella “correzione”dei genitori come si fa al tempo presente) ci avrebbero riportato a scuola.

Le speranze sullo sciopero dei trasporti erano riposte nel fatto che il maestro abitava a Castelveccana, paese poco più a nord servito dalla ferrovia, e la maestra poco più a sud, a Cittiglio, paese sempre servito dalla ferrovia e ambedue giungevano a scuola in treno, fin quando la maestra comprò l’automobile, ma anche li risolvemmo, presto andò in cinta diverse volte (ringraziamo il marito di buon cuore) e stette a casa, lasciando il posto a vari supplenti che cambiavano di tanto in tanto, non potendo seguirci a dovere.

A volte capitava che il Sindaco visitava la scuola o che ci regalassero dei biglietti per il Luna Park o  ci portassero a vedere le partite infrasettimanali di calcio del Laveno Mombello ( http://www.fclavenomombello.it/home.html ) con in palio qualche trofeo, allora era sempre festa!

Mi è ritonato alla mente tutto ciò, perché la nostra comunità, come spesso accade in Italia, è stata sempre una popolazione multivariegata, già ai tempi avevamo una compagna di classe africana, una dei paesi dell’est ed una asiatica e i nostri genitori provenivamo da tutte le regioni d’Italia per motivi di lavoro e questo da quando andavo a scuola a Milano, a Laveno, a Varese indifferentemente, ma per parlarci tra bambini, siccome non studiavamo l’inglese, usavamo l’italiano, dimenticando sovente i dialetti, mossa sbagliata considerando che chi conosce qualche dialetto può essere portato meglio a conoscere le lingue straniere come l’inglese o lo spagnolo ad esempio.

Se io vi scrivo “we, ma o’criatur c dicj?” di quale lingua si tratta, dell’inglese, dell'irlandese o dell'islandese? Trattasi del dialetto napoletano invece, ma tutto porta a tutto, anche a capire meglio le lingue straniere iniziando da piccoli a parlare sia in italiano che in dialetto, cosa da me mancata; da qui ecco incorrere nell’errore di pronuncia in inglese nel video al precedente articolo, ma per quanto concerne almeno l’italiano, ritengo di conoscerlo abbastanza e avendo la fortuna che lo si parla anche nella vicina Svizzera e naturalmente anche in Vaticano, nella Repubblica di San Marino e in Somalia (Africa), problemi reputo non averne, vi ho voluto dare una visione divertente e scherzosa della vita in campagna, spero abbiate compreso l’intenzione, che in verità in quel periodo in molti traslocavano dalla città in campagna per fuggire ai cosidetti “anni di piombo”, in cui anche Milano ne rimase invischiata, volendo tralasciare certi episodi che neanche allora trovarono facile collocazione nei ricordi collettivi per via della loro crudezza, alla prossima da Gennaro Gelmini.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
13 marzo 2012 2 13 /03 /marzo /2012 10:35

 

Ho dedicato molto tempo in queste settimane per riuscire in questa nuova impresa, realizzare video gratuiti e di qualità direttamente da casa e per far ciò ho seguito lo schema dei miei video sul 2012, ritrovandomi a parlare inglese poiché di rapida divulgazione, anche se contateci, l’italiano è la mia madrelingua, un giorno verrà che riuscirò anche a parlare correttamente russo, il mio argomento lo conoscete, la divulgazione riguardante la presenza e pericolosità del pianeta Nibiru, affinché venga ufficializzata, in modo da prepararsi al cambiamento, “la muda”, “lo stravolgimento”, come viene riconoscuta nelle ancestrali conocenze cinesi, tanto per fare un esempio globale, anche considerando che gli eventi futuri li vivremo tutti, ciò che si potrebbe anche tradure in “the mud” in inglese, “il fango”, che da l’idea di qualcosa che rinasce con la trasformazione; senza conoscere ciò, molto tempo addietro scrissi “il giorno del guado”, presente al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-il-giorno-del-guado-42036272.html , che rappresenta nel titolo il concetto di passaggio dal vecchio al nuovo Mondo tramite la traversata di un fiume, per l’appunto guadandolo.

Tutto appare più facile da quando viaggiai all’estero, mantenendo sempre questi contatti; altri mi dissero che se si fossero trovati all’estero in una nazione in cui non si parla l’Italiano come in Svizzera, senza conoscere lingue straniere, avrebbero chiesto aiuto sentendosi persi, io invece ho viaggiato in Russia senza conoscere la lingua russa, aiutato da un dizionario cartaceo e dalla buona speranza, spingendomi anche nei paesi di campagna, sul Lago Ladoga a nord est di San Pietroburgo e oltre le periferie di Mosca, siccome la divulgazione di Nibiru deve essere svolta ovunque a chiunque, senza reticenze ogni persona deve sapere, ho “amici di lettera” anche negli Stati Uniti d’America e più in generale ovunque si parli lingua inglese, i miei 9 account internet in amministrazione, con 10 totali opzioni amministrative virtuali, mi hanno inoltre consentito, anche grazie a vari video in 6 lingue (italiano, English, Русский, Español, Française, Ελληνικά), di giungere anche nelle case di Cinesi e Giapponesi tramite la lingua inglese e russa e tramite amici che hanno contatti con le loro rispettive nazioni.

Una parte non facile è rappresentata anche dalla scelta dei titoli dei video, se si trova qualcosa si allettante, si scopre poi che altri migliaia di video hanno lo stesso titolo, divenendo problematica la sua ricerca sui canali video, poiché il video con un titolo del genere si disperde a chissà quale pagina, divenendo per chiunque difficile trovarlo, anche per i più interessati, allora occorre non solo trovare le giuste parole, ma le giuste chiavi di parole.

English text of the video: “immutability is illusion, the end is illusion, the transformation is really; the planet Nibiru causes climatic change, volcanic eruptions and earthquakes. Nibiru document, very important announcement: new earthquakes in the spring in the United States of America, California, Italy and Mediterranean Area. Afterwards extraterrestrial Creatures arrive from planet Nibiru, bye bye”.

Per quanti non conoscano la lingua inglese li rimando al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-message-insiders-nibiru-2012-100618780.html del video precedente, in cui, sviluppato in 6 lingue (italiano, English, Русский, Español, Française, Ελληνικά), troverete la trama di questa serie di video free (liberi) di mia produzione.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
8 marzo 2012 4 08 /03 /marzo /2012 14:22

Auguri per l’amore, riguardatevi per la salute, se il lavoro non si trova prendetela con filosofia, il lavoro sembra ormai una specie in via d’estinzione, per evitare di rimanerne distaccati potete sempre visualizzare questi due video sarcastici per divertirvi almeno un po’, a voi la scelta:

1) lavoro stressante: http://www.youtube.com/watch?v=_ovdm2yX4MA&ob=av2n ;

2) lavoro continuativo: http://www.youtube.com/watch?v=NgO2f__Skqg&ob=av2n .

Ambedue per contratto contemplano anche una pausa caffè.

Scusatemi questa piccola parentesi per sorridere sdrammatizzando, può non essere un problema per me, che ho trovato altro da fare pro divulgazione gratuita, se ho scritto poco è perché sto gestendo le novità che vi presenterò a breve, chi non trova lavoro si trovi almeno un hobby, anche un orto da coltivare, siccome ho trovato ad esempio 30 grammi di basilico a 1,50 Euro in un supermercato, a 1,30 € in un altro, ma che, sogno o son desto? 50 Euro al chilo (kg)? Coltivarlo è un grande risparmio.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
8 marzo 2012 4 08 /03 /marzo /2012 13:59

Ricordo di quel dolce dal nome "Cupido", fatto con cioccolato, pan di spagna e formaggio mascarpone che compravo, strano ma squisito, poi fu tolto dalla vendita solo perché la gente non aveva capito quanto era buono, ricordo inoltre che fino a quando non mi innamorai non mangiai mai i pistacchi, poi da innamorato iniziai a mangiarne, cose della vita, Auguri a tutte le donne, per le mimose cliccate qui: http://anna-rinaldi.over-blog.it/article-riflessi-d-amore-per-tutti-8-marzo-101142549.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
5 marzo 2012 1 05 /03 /marzo /2012 17:08

Ghiaccio e fuoco, dopo una brevissima pausa è nuovamente tornato ad eruttare l’Etna, con una colata lavica che è scesa sulle pendici innevate del vulcano, sciogliendo la neve senza però destare particolari preoccupazioni, il tutto iniziato nella notte tra sabato e domenica 3/4 marzo 2012; centinaia di tornado sono inoltre nuovamente transitati sugli Stati Uniti d’America, devastando vaste aree; è ancora inverno nell’emisfero boreale, ma già l’aria è talmente rimestata tra alte e basse pressioni, che i tornado sono divenuti fatto quotidiano, il cui numero esatto subisce il “balletto” delle cifre.

A presto, restate connessi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
4 marzo 2012 7 04 /03 /marzo /2012 17:37

Il 3 aprile 2012 Venere entra in Gemelli, il 19 aprile 2012 Mercurio fa il suo ingresso in Ariete, il 19 aprile 2012 il Sole entra nel segno del Toro.

Il 6 aprile 2012 la Luna è Piena nel segno della Bilancia, il 21 aprile 2012 la Luna è Nuova nel segno del Toro.

Venere in Gemelli avrà immediatamente tre particolari passaggi astrali, sarà quadrata a Nettuno in Pesci il 6 aprile 2012, sarà quadrata a Marte in Vergine l’8 aprile 2012 e in sestile a Urano nel segno dell’Ariete il 9 aprile 2012; il 15 aprile 2012 il Sole in Ariete sarà opposto a Saturno in Bilancia, il 22 aprile 2012 il Sole in Toro sarà in sestile a Nettuno nel segno dei Pesci e lo stesso giorno Mercurio e Urano saranno congiunti nel segno dell’Ariete, il 24 aprile 2012 il Sole in Toro si troverà in trigono a Marte in Vergine, il 25 Mercurio in Ariete sarà in quadratura a Plutone in Capricorno, il 29 aprile 2012 il Sole in Toro sarà trigono a Plutone in Capricorno.

Ok, vedo che i vari transiti sono di lunga conoscenza, intendo dire negli effetti che provocano astrologicamente, in quanto, Venere, superba nell’Amore, entrando in un segno d’aria può dare vita a nuove passioni in alcuni casi già covate, già in attesa, Mercurio, che sovrintende il denaro, indica l’apertura verso nuove capacità di gestione della vita, anche quella consueta, infine il Sole in Toro sovrintende una piccola realizzazione, dove per piccola intendo nella vita pratica, organizzativa o sociale che sia, Fantastico e Ben Augurante il 21 e 22 aprile 2012, ma anche il 24, meno bene il 25, per gli incontri, con la Luna Piena e il Sole abbracciati nel segno del Toro.

Se questo Oroscopo vi ha in qualche modo coinvolto, vedendo in esso nuove prospettive, è per davvero così, tutto è in evoluzione e per tutti, chi non ci crede sappia comunque che l’Oroscopo può essere utile a dare il giusto ritmo nella vita, ovvero a muoversi quando è il periodo adatto, altrimenti molte azioni che ci rendono la vita magnifica non verrebbero compiute per colpa di eventuali indecisioni, attenzione quindi alle quadrature e alle opposizioni del mese dei giorni 6, 8, 15 e 25, in cui potrebbe riproporsi qualche intoppo o ritardo, non me lo rinfacciate, vi ho avvisato, a presto dal vostro Gennaro Gelmini.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
2 marzo 2012 5 02 /03 /marzo /2012 14:46

 

Continuano numerose le testimonianze di quanti riescono ad osservare il pianeta Nibiru sia dall’Italia che dall’estero, di cui per la quasi totalità ritengo siano veritiere, a queste sono seguiti dei falsi depistanti, ultimo dei quali la Luna scambiata per Nibiru, ma Nibiru è di colore rosso.

Continuerò alacremente a divulgare, ma non diretto su un solo fronte, su più fronti, come ho sempre fatto, anche tramite la diffusione, mai tralasciata, di documenti cartacei, casa per casa, famiglia per famiglia, di paese in città, ovunque possa farlo per il tempo che mi è stato concesso ma che mai basta.

Nell’attesa di altri video con nuova tecnologia, vi ho qui sopra postato un nuovo video in sei lingue (Italiano, English, русский, español, français, ελληνικά) dal titolo “Message insiders Nibiru 2012”, che, lanciato il 29 febbraio 2012 a partire dalle ore 23, sta già avendo un enorme successo.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
27 febbraio 2012 1 27 /02 /febbraio /2012 15:24

Nibiru-Visitors-1.jpg

pagina 1 di 4

Nibiru-Visitors-2.jpg

pagina 2 di 4

Nibiru-Visitors-3.jpg

pagina 3 di 4

Nibiru-Visitors-4.jpg

pagina 4 di 4

Roma, 08 febbraio 2012, mercoledì

 

Al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Corrado Clini

 

Al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Francesco Profumo

 

Alla Ministra alla Giustizia Paola Severino

 

Al Ministro degli Affari Esteri Giulio Terzi Di Sant’Agata

 

Al Ministro della Difesa Giampaolo Di Paola

 

Al Ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri

 

Al  Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) Domenico Giardini

 

Al Capo Dipartimento della Protezione Civile Franco Gabrielli

 

Al Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) Enrico Saggese

 

A Sua Santità Papa Benedetto XVI, Joseph Alois Ratzinger

 

A Sua Eminenza Cardinale Arcivescovo Vicario Generale di Roma Agostino Vallini

 

Ai Sindaci dei Comuni di Samarate (VA) Leonardo Tarantino

e di Rho (MI) Pietro Romano

 

Agli abitanti delle Vie Conciliazione e Santo Spirito, Roma,

delle Vie Pace e Mazzo, Rho (MI),

del centro storico di Samarate (VA),

e a chiuque altro, previa possibilità e salvo esaurimento copie

 

Oggetto: lettera divulgativa i cambiamenti climatici in ambito astronomico, relativamente ai progressivi aumenti di eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, in gran parte dovuti all’influsso gravitazionale esercitato dal pianeta Nibiru, conosciuto anche con la sigla 2003 UB 313 e con i nomi Sedna, Eris, Marduck e Xena, indicanti il medesimo corpo celeste, rivelandone ufficialmente la presenza e pericolosità a tutta la popolazione mondiale attraverso i media, affinché sia messa nella condizione di potersi salvaguardare.

 

Gentilissimi Ministri ed intestatari della presente,

io sottoscritto Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente a Varese (Codice Avviamento Postale CAP 21100) in Viale Valganna 216, avente numero di telefono fisso 0332232143 e mobile 3407077946, sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it ed e-mail gennaro.gelmini@email.it , nel continuo dell’opera divulgatrice riguardante i cambiamenti climatici, trovo sarà di vostro interresse incominciare questa mia comunicazione con le novità più recenti: seppure rimandato di oltre un anno, gli Astronomi sono interessati a misurare le variazioni del geomagnetismo terrestre tramite il lancio del razzo vettore chiamato “Vega” dal centro spaziale della città di Kourou in Guiana Francese (Dipartimento francese d’Oltre-Mare situato in Sud America) il 09 febbraio 2012, anziché a novembre 2010 come inizialmente in programma, che spedirà in orbita diversi satelliti per tale programma di misurazione di fisica gravitazionale, ma perché tale mappa geomagnetica debba essere riscritta proprio adesso è un buon indizio che lascia pensare a quanto il geomagnetismo della Terra sia ultimamente stato modificato dalla sempre più ravvicinata presenza del pianeta Nibiru, ne sono prova le recenti misurazioni svolte in Artide, che hanno evidenziato spostamenti fuori dalla norma  di diverse decine di km del Polo Nord Magnetico nell’arco di appena qualche anno, il fenomeno non è geologicamente spiegabile se non con l’azione gravitazionale che modifica l’assetto e la posizione della Terra; i dati che raccoglieranno i satelliti saranno abissali per i comportamenti negazionisti il pericolo che ci sovrasta, molto meglio rivelare la verità senza attese che possano aggravare l’emergenza dovuta a Nibiru, come di seguito meglio descritto.

Nibiru, conosciuto anche con la sigla 2003 UB 313 e con i nomi Sedna, Eris, Marduck e Xena (che si pronuncia Scila), è stato astronomicamente segretamente scoperto nel 1983, conferendogli la sigla di denominazione in greco ΩΡΚ (che si pronuncia omega rho cappa) come sovente si attribuisce alle stelle per catalogarne la luminosità, secondo cui Ω, che è l’ultima lettera dell’alfabeto greco, in questo contesto significa luminosità estremamente bassa: Nibiru irradia poco e soprattutto raggi infrarossi, che gli umani non percepiscono, inoltre risulta maggiormente visibile al crepuscolo e sovente invisibile poiché coperto dalla luce solare, non risulta quindi tuttora visibile ad occhio nudo per questo oltreché per colpa dei nostri occhi che non percepiscono i raggi infrarossi, solo con opportuni filtri ottici è possibile vederlo, ma presto diverrà visibile senza implicazioni tecnologiche.

Importante sottolineare che Nibiru nel 2003 è stato nuovamente osservato da un gruppo di Astronomi spagnoli dell’Osservatorio Astronomico della Sierra Nevada, al cui capo vi era Josè Luis Ortiz dell’Istituto di Astrofisica dell’Andalusia, che lo identificarono come Planet X, altro nome di Nibiru, solo allora la National Aeronautics and Space Administration (NASA) sostenne che lo aveva scoperto 6 mesi prima, battezzandolo Sedna, senza però chiarire per quale motivo non ne aveva ancora diramato la notizia, iniziò quindi una diatriba sulla paternità della scoperta (o riscoperta per meglio dire), uscendone inevitabilmente vincitrice la NASA, facendo ritenere Sedna un piccolo planetoide, ma che in breve, per il suo continuo transito in avvicinamento, crebbe visivamente di dimensioni, successe quindi che la NASA diramò la notizia della scoperta di un planetoide a nome Xena (pronuncia Scila), ribattezzato Eris dall’Unione Astronomica Internazionale, senza avvedersi di cambiarne la sigla, che in un primo tempo rimase 2003 UB 313, finendo chiaramente in errore, poiché non è possibile mettere a due diversi oggetti spaziali la stessa sigla, inoltre Eris è stato ufficialmente scoperto nel 2004, rendendo palese questa azione di occultamento, oltreché a rapportarsi alla medesima identità planetaria vi è il colore rosso del pianeta e il suo principale satellite, di colore bianco, notoriamente denominato Gabrielle, si evince quindi trattasi sempre di Nibiru, che al tempo presente e per poco ancora rimane occultato dalla luce solare (radiazione solare), ma che a breve potremo osservare anche ad occhio nudo, vi è inoltre da notare che sia Sedna, sia Eris, sono stati ufficialmente scoperti dallo stesso Astronomo della National Aeronautics and Space Administration (NASA) Michael Brown, chiamato anche a gestire il piano d’emergenza per la città di New Orleans durante l’uragano Katrina che devastò la città il 29 agosto 2005, che per la sua decisione di dare rifugio a quella parte di popolazione rimasta in città sotto un tendone allestito allo stadio della città, che appena passato dai primi venti dell’uragano subito si squarciò, con conseguenze mortali devastanti, è stato estromesso dal programma aerospaziale.

Continuo imperterrito ad essere presente per discutere di codeste cose al fine di trovare la realtà celata dei fatti, potendo asserire e dimostrare di aver contattato un’enorme moltitudine incalcolabile di persone divulgandogli il messaggio di Nibiru, ci si rende quindi conto che l’unica mancanza non è la divulgazione, ma è la dichiarazione ufficiale riguardo la ravvicinata presenza e pericolosità, a causa del suo influsso gravitazionale, che è motivo dello scatenarsi anche sul pianeta Terra in considerevole e continuo aumento gli eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, contino quindi a chiedere alle Autorità, e quindi anche a Voi, gentilissimi Ministri, che venga messa al corrente l’intera popolazione con un messaggio ufficiale riguardo la presenza e gli effetti di Nibiru affinché la popolazione possa tutelarsi mediante l’avvio di un’efficace prevenzione.

Nibiru trovasi ormai, nella prossima quindicina di febbraio 2012, a 6,2 Unità Astronomiche dal Sole, ovvero 930 milioni di Km considerando che un’Unità Astronomica corrisponde a 150 milioni di Km, esigua distanza considerando che il suo avvicinamento avviene al ritmo di 0,6 Unità Astronomiche al mese, che corrispondono a 90 milioni di Km al mese, Nibiru trovasi quindi a 9,45 Unità Astronomiche di distanza dal suo perielio situato tra i pianeti Marte e Giove, che avverrà alla distanza di 3,25 Unità Astronomiche di distanza dal Sole, considerando giustamente la rotazione attorno ad esso, in cui giungerà in data 08 giugno 2013, ma già adesso è importante dire la verità su Nibiru senza aspettare, che l’attesa è solo un danno, sarebbe opportuno ufficializzare la presenza e pericolosità di Nibiru oggi stesso, anzi, questo avrebbero dovuto già farlo, invece ancora negano ma tra breve dovranno forzatamente parlarne; sono quasi 13 anni che mi interesso del futuro del Mondo, quindi nessuno sia impaziente per quel poco tempo che manca, la distanza di Nibiru diminuisce in fretta anche in considerazione che nello spazio non esiste attrito per mancanza di atmosfera, questa parte di discorso sembrerà ripetitiva di altre lettere ed Esposti, quel che cambia è la distanza di Nibiru che nel contempo si è notevolmente ridotta.

Nibiru, di colore rosso tendente al violetto infrarosso, possiede un satellite principale, Gabrielle, di colore bianco, e una coda di meteore denominata Coda del Drago, a cui si deve l’aumento di cadute meteoriche di questi anni e il loro cospicuo prossimo ulteriore aumento, Nibiru ha molteplici nomi, in Grecia e Oriente è anche conosciuto col nome di planeta Nimpirou (che si pronuncia planeta Nimpirù e si scrive πλανήτη Νιμπίρου, da cui il suo nome in forma accentata Nibirù), in Medio Oriente e Sud America anche col nome di Hercolubus, cioè pianeta del passaggio, ma è lo stesso identico oggetto spaziale, lo stesso medesimo pianeta.

Difficile connettere piccoli avvenimenti locali con grandi accadimenti, ma vi sono legami fra essi, il passaggio temporale tra loro è breve, ringrazio dell’impulso fornitomi nell’agire la mia fidanzata, la donna che sempre amo e sempre amerò, Patrizia Gigli.

Io sottoscritto Gennaro Gelmini nato a Milano il 24 novembre 1974, residente a Varese in Viale Valganna 216, avente numero di telefono fisso 0332232143 e mobile 3407077946, sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it ed e-mail gennaro.gelmini@email.it , ho sovente contattato molteplici vostri predecessori Ministri sia del Governo Prodi che del Governo Berlusconi indifferentemente, gli stessi Presidenti del Consiglio e il Benemerito Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, finché, come spesso accade, qualcheduno evidentemente gli riferiva che la situazione era scientificamente monitorata e tutto ritornava al suo principio, cioè senza che la popolazione sia stata informata in benché minima parte riguardo il pianeta Nibiru per il motivo di voler evitare qualunque timore di sorta da parte delle persone comuni, da parte mia continuerò invece in controtendenza a divulgare le informazioni concernenti Nibiru a tutti, nessuno escluso, come ho sempre fatto da 13 anni ormai a questa parte dal 1999 ad oggi, 2012, spinto nell’agire dalla certezza che il pianeta Nibiru è in avvicinamento al suo perielio senza che possa risciare di venire frantumato o deviato nella traiettoria da qualunque tipologia di razzo lanciatogli contro o che esploda nei suoi pressi, il transito di Nibiru è vitale per il Sistema Solare, in quanto senza la sua forza propulsiva gravitazionale, col passare dei millenni la Terra e tutti i pianeti orbitanti attorno al Sole rallenterebbero il loro moto fino a venire risucchiati dalla stella Sole.

Seppure sollevato nel sapere che i miei ex-colleghi dei Governi Prodi e Berlusconi susseguitisi (permettendomi di chiamarli colleghi in quanto anche me medesimo Gennaro Gelmini ho svolto in passato attività politica, candidandomi nel 1999 Sindaco di Marzio, paese della provincia di Varese, nella lista “Fior del Gelso”, seppure non riuscendo nell’intento) hanno adesso minori impegni nei confronti di quanto si debba rivelare alla popolazione, sono affranto per l’incombenza a cui dobbiate adempiere, in quanto della presenza e pericolosità ufficialmente celata del pianeta Nibiru deve essere rivelata alla popolazione nella sua completezza, poiché, scusatemi se così vi scrivo gentilissimi Ministri, in mancanza di una pronta divulgazione ufficiale la popolazione tutta si accorgerebbe essa stessa in prima persona dell’annosa presenza di Nibiru, con conseguenze che ben possiamo immaginare di stupore e spavento e con l’immancabile mancanza di riferimenti scientifico-didattici sulle norme comportamentali da adottare.

E’ utile e doveroso avvisare per tempo fin da adesso l’intera popolazione riguardo la presenza e pericolosità del pianeta Nibiru, poiché in questo stesso anno 2012 la popolazione tornerà senza dubbio ad interessarsi di Astronomia, contemplando il cielo stellato per il transito del pianeta Venere davanti al disco solare tra il 5 e il 6 giugno 2012, giorni grazie ai quali acquisirà ulteriore consapevolezza nel campo dell’Astronomia, con il pianeta Venere davanti al disco solare la luce del Sole ci perverrà affievolita, sarà allora possibile scorgere il pianeta Nibiru ad occhio nudo e comunque sia, sia evitata l’oltranzosa azione del suo occultamento, siano prese invece decisioni sagge, siccome è di fondamentale importanza preparare fin da adesso l’intera popolazione, comunicandole ufficialmente la presenza e pericolosità del pianeta Nibiru, anche perché successivamente al veloce discioglimento delle nevi invernali, con il conseguenti allagamenti nelle pianure, già da questa stessa primavera 2012 torneranno ad intensuficarsi terremoti ed eruzioni vulcaniche anche in Italia e nell’area mediterranea, oltreché nel continente americano, in particolar modo negli Stati Uniti d’America California inclusa, e questo senza farne una nozione ripetitiva, ma soltanto per essere realista per gli eventi che ci attendono.

Continuando fino a che verità sia!

Indizi degli eventi della prossima primavera 2012 sono oltretutto i recentissimi terremoti dello scorso mese di gennaio 2012 in Italia settentrionale, 5.4° Richter il 27 gennaio 2012 con epicentro situato sull’Appennino parmense e 5.3° Richter nel Mar Mediterraneo nella medesima data, precedute dai 5.0° Richter con Epicentro Reggio nell’Emilia e 4.2° Richter in provincia di Verona poco ad est del Lago di Garda il 26 gennaio 2012, che non hanno causato ingenti danni solamente per la notevole profondità del loro ipocentro, ma che proprio per questo nel breve periodo sono attesi altri eventi tellurici nell’area mediterranea e anche l’Italia ne risulterà interessata, anche in considerazione dei vari eventi tellurici che hanno interessato la Grecia e in particolare la Turchia, con il terremoto di 7.2° Richter del 23 ottobre 2011 e l’eruzione dell’Etna del 5 gennaio 2012, altresì i recentissimi terremoti avvenuti nell’area dell’Oceano Pacifico, tra i quali 6.9° Richter il 6 febbraio 2012 nelle Filippine, 6.1° Richter il 5 febbraio 2012 alle Isole Vanuatu, 5.7° Richter il 4 febbraio 2012 sull’Isola di Vancouver nei pressi del confine sud-ovest tra Canada e Stati Uniti d’America, 7.1° richter il 2 febbraio 2012 sempre alle Isole Vanuatu, 6.4° Richter il 30 gennaio 2012 a largo delle coste del Perù, 6.3° Richter il 24 gennaio 2012 alle Isole Fiji e i crolli collassanti delle strade costeggianti l’Oceano Pacifico negli Stati Uniti d’America in California, per l’appunto chiari segni di un cospicuo incremento dell’attività sismico-vulcanica anche negli Statu Uniti d’Amerca e in particolare in California.

E’ fatto ora scientificamente provato, ma di cui ne scrivo da diversi anni, anche le abbondanti nevicate della settimana scorsa in gran parte d’Europa: è ciò che io denominai “effetto frigo”, l’estremo freddo è dovuto non a normalità nel clima, ma al discioglimento dei ghiacci artici che tende a riassettare il clima in continuo riscaldamento globale, nulla di normale quindi per chi cerca verità.

Il 17 ottobre 2011 avremmo potuto far crescere l’interesse per il cielo stellato e quindi anche per il pianeta Nibiru tramite la deliziosa chioma azzurra della cometa Elenin, spiritualmente con fervore accolta, ma il transito ravvicinato al pianeta Terra non si è mai verificato come dovuto, in quanto la cometa, ufficialmente disintegratasi durante il transito non lontano dal Sole, è stata stata invece colpita da un missile lanciato dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA) con la collaborazione della Orbital Sciences Corporation per la United States Air Force e Defense Advanced Research Projects Agency in data 12 agosto 2011, avente un sovrastante prototipo sperimentale supersonico denominato Minotauro IV; la missione, ufficialmente predisposta per la prova suborbitale HTV-2b, è andata a buon fine colpendo Elenin negli ultimi giorni di agosto 2011, ma ufficialmente facendo ritenere che il velivolo sia stato disperso durante il distacco del prototipo dal razzo, senza mirare alla cometa, screditando così chi riteneva Elenin un segno per il futuro, cosicché siamo giunti nel 2012 e la verità riguardante le presenza e pericolosità del pianeta Nibiru non è tuttora stata ufficialmente dichiarata per l’intenzione di compiere un’impresa di annientamento di Nibiru simile a quella compiuta con Elenin, ma Nibiru, essendo un pianeta e non una cometa, non può essere ne annientato ne deviato dalla sua traiettoria, cosicché l’unico risultato che si ottiene, fin tanto che il tempo passa continuando a negare la dichiarazione ufficiale, è quello di non preparare la popolazione adeguatamente agli eventi di cambiamento che con certezza ci attendono di qui a breve.

Senza perdere il filo del discorso, occorre ribadire quanto di altro si conosca riguardo il pianeta Nibiru: alla medesima maniera di altri pianeti nell’Universo, che per il motivo della naturale rotazione sul proprio asse, per forza centrifuga si sono formate delle cavità in cui trovasi acqua, allo stato liquido poiché scaldata da fonti di magma naturalmente persenti, che producono oltre al calore anche la luce adatta alla vita, così sono evolute le Creature extraterrestri, la cui conoscenza tecnologica è di molto superiore a quella terrestre per 3 semplici motivi, il primo è la protezione tramite l’esterno del loro pianeta alla pari di una corazza, contro ogni avversità esterna, il secondo è il riconoscersi tutti come fratelli di un’unica famiglia, vicendevolmente verso scopi comuni di vita, piuttosto che come estranei come sulla Terra ci si rapporta, il terzo è la totale assenza di valuta, di denaro, è tutto per tutti nel rispetto di tutti fra tutti, ora non ci si aspetti l’illusione dell’immutabilità, tutto è in divenire, quindi, rimanendo serio nello scrivere, ma questo non è un avviso di pericolo, tuttaltro, è gioia, l’Italia e il pianeta Terra nella sua interezza è così bello nelle Arti e nella ricchezza di vita e vitalità proprio per queste influenze di usi e costumi avute nei secoli dei secoli, così sia anche nel tempo che sarà, a breve vi sarà sulla Terra un’invasione di Creature extraterrestri ed è inutile cercare persone che neghino ciò o che tentino di evitare il contatto, a breve la presenza e la cultura extraterrestre permerà nella nostra vita, conoscendo e apprezzando questa nuova offerta diverremo per davvero come fratelli e non più semplici estranei come tutt’ora viviamo nel Mondo, siano quindi accolte le Creature extraterrestri senza recriminazioni, perplessità o contrarietà, che nell’Universo siamo tutti fratelli.

Ricordo inoltre che me medesimo Gennaro Gelmini posseggo anche le e-mail gennaro.gelmini@katamail.com e gennaro.gelmini@bigmir.net e il sito http://gennarogelmini.maxiblog.it , che sono visionabili per ulteriori informazioni numerosi video sul mio sito principale http://gennaro-gelmini.over-blog.it di me medesimo Gennaro Gelmini e nei miei 4 canali video su YouTube, su Vimeo, su Dailymotion e su Video Bigmir, che approvo e ringrazio chi voglia condividere i miei scritti e video e che, per pause fuori da questo contesto, vi consiglio di visualizzare il sito di mia madre http://anna-rinaldi.over-blog.it : ogni attività divulgativa la svolgo in forma completamente gratuita.

Distinti Saluti.

 

Roma, 08 febbraio 2012, mercoledì

 

IN FEDE

GENNARO GELMINI

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese – telefono fisso 0332232143, mobile 3407077946

e-mail: gennaro.gelmini@email.it – sito internet: http://gennaro-gelmini.over-blog.it

 

Per discrepanze tra il testo digitale e il documento cartaceo, consultare il link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-si-dice-ministra-o-ministro-mademoiselle-100242704.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito