Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
5 gennaio 2012 4 05 /01 /gennaio /2012 16:54

Etna visione-copia-1

A poco meno di un anno di distanza, 358 giorni per l’esattezza, senza contare eruzioni di minor portata in questo intervallo di tempo, stanotte poco dopo la mezzanotte il vulcano Etna in Sicilia, Italia, è tornato ad eruttare in maniera sostanziale, con una coltre vulcanica a pennacchio molto alta e colata lavica, per tutta questa giornata del 05 gennaio 2012 il fenomeno è rimasto ben visibile anche a distanza e poteva essere ipotizzato, seppure senza precisione e certezza, dopo che appena qualche giorno addietro, in data 01 gennaio 2012 un rafforzato brillamento solare aveva provocato disturbi sulla Terra nella ionosfera in particolar modo sull’Europa, per ora alle pendici dell’Etna non si segnalano ulteriori problematiche se non l’aeroporto di Fontanarossa nei pressi di Catania con brevi chiusure al traffico aereo per provvedere alla pulizia delle piste e per il pericolo di danneggiamento dei motori degli aeromobili per la polvere trasportata dalle nubi di cenere vulcanica.

Come al solito mi capita, ho dovuto rimandare la stesura di altri importanti articoli per pubblicarvi questo, tutto vero, il 2012 è un contino divenire.

La foto sopra postata fa parte di una visita virtuale all’Etna che potrete fare cliccando gratuitamente al seguente link: http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-etna-scalata-salita-ascensione-43541956.html ; immagini che troverete anche nel video all’articolo http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-ufo-friends-ovni-75011310.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
4 gennaio 2012 3 04 /01 /gennaio /2012 17:46

Siccome si preme affinché non se ne parli, io vi scrivo di ciò che potete non sapere, saprete dei nuovi screzi tra Stati Uniti d’America (USA) e Iran, il tutto incentrato in luoghi quali lo Stretto di Hormuz (Strait of Hormuz, مضيق هرمز‎), dal quale transita il 35% dei prodotti derivati del petrolio e il 20% del petrolio non ancora sottoposto a raffinazione (greggio), saprete anche degli aerei militari comprati al suon di milioni di Euro, ma io che devo scrivervi di ciò che potreste non sapere vi riferisco di marzo 2012, mese in cui sono state indette le elezioni iraniane, oltreché al 6 novembre 2012, data di elezioni governative negli Stati Uniti d’America, tutto ruota attorno a queste date, con una semplice ma efficace analisi del contesto delle date calde, prima o dopo le elezioni in Iran parrebbe la data di un possibile attacco USA, invece ripercorrendo la casistica di questo genere di battaglie dobbiamo osservare che negli Stati Uniti d’America si terranno le Elezioni Presidenziali il 6 novembre 2012, un occasione per declamare la pace nella campagna elettorale che si ripercuoterà a livello planetario, senza dimenticare altri eventi già dalla primavera 2012, novità non mancheranno sia astronomicamente, sia sulla Terra, fino a quando il Mondo sarà nuovo e si potrà dire che Barack Hussein Obama più che Presidente è nostro fratello, senza per questo cadere in errori di fraintendimento.

Agli astronomi governativi a cui  la National Aeronautics and Space Administration (NASA) aveva fatto credere di avere il controllo della situazione nella sempre più ravvicinata presenza del pianeta Nibiru, ufficialmente negata, adesso si ripresenta lo stesso dilemma del 2005 con l’uragano Katrina, quando la Guarda Nazionale, impegnata in conflitti di guerra, non potè prestare soccorso tempestivo, ma si propende per la pace, almeno speriamo.

Avevo altri articoli sui cambiamenti climatici con novità che volevo proporre ed altro ancora in preparazione, ho dovuto lanciare questo per respingere quella pretesa secondo cui nulla debba succedere, ma è soltanto una parvenza, il Mondo è in continuo divenire.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
1 gennaio 2012 7 01 /01 /gennaio /2012 20:17

Ed eccoci al 2012, Buon Felice Anno Nuovo, l’anno dei Maya, una bella mangiata di zampone o cotechino e lenticchie, pandoro e panettone, fichi secchi, noci, mandorle, pistacchi, rococò, struffoli, mazzancolle, baccalà, insalata di rinforzo, gongorzola, quartirolo o altri formaggi, frutta e verdure, spero non buttiate nulla nella spazzatura, piuttosto datelo a chi non ha, ieri ad un’ora dalla chiusura del supermercato, accorgendosi che il pesce fresco gli sarebbe scaduto, l’hanno intelligentemente scontato del 50% e io ne ho naturalmente approffitato, per intenderci abbiamo vissuto per qualche minuto come in un grande magazzino californiano negli anni ’30 durante un saldo, comunque spero abbiate un minimo di provviste nel caso siate scarsi di pecunia.

Cos’è scomparso dalle tavole di Capodanno?

L’anguilla!

Detta anche capitone, se ne pesca sempre in minore quantità per colpa del cambio delle correnti marine, non ci credete? Verificate, come dice Paolo Fox, anche questo fa parte dei cambiamenti climatici, come il fatto che ci siano 18° Centigradi in pieno inverno in Italia in Sicilia e anche qui al nord continua a splendere il Sole con temperature che salgono a 10° C, da Macugnaga in Piemonte a Campobasso in Basilicata temperature più miti, poi verrà a nevicare, ma per molti meno giorni, è come se su di una montagna dove negli scorsi anni il termometro scendeva a -40° C quest’anno scenda a -20° C, fa sempre freddo, ma non come in passato, intanto al Concerto di Capodanno in Piazza Duomo A Milano è caduta soltanto la neve finta lanciata a comando.

E’ il secondo articolo di oggi, leggete anche il precedente, tanto qui è tutto gratis.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
1 gennaio 2012 7 01 /01 /gennaio /2012 18:55

Stamattina alle ore 06:27 italiane, corrispondenti alle 14:27 locali, una scossa di terremoto di 7.0° Richter ha scosso il Giappone, l'epicentro sito nell'Oceano Pacifico ha fatto si non vi fossero immediate ripercussioni in terraferma, ne si segnalano onde di tsunami, l'unica conseguenza una partita di calcio di Coppa dell'Imperatore disputata a Tokyo sospesa, ma, scusatemi se lo scrivo, chi gli e lo faceva fare di giocare il 01 gennaio 2012 col Cenone di Capodanno ancora sullo stomaco?

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
29 dicembre 2011 4 29 /12 /dicembre /2011 17:18

Mano-di-Dio-sopra-la-citta.jpg

Dischi volanti, meteoriti o satelliti?

Possono essere solo 3 le ipotesi al vaglio della scienza su ciò che sta accadendo in questi giorni, un bolide lucente è stato avvistato sui cieli del nord Italia anche l’appena trascorsa notte del 24 – 25 dicembre 2011 oltre a quello precedente del 05 dicembre 2011, ma mentre nel caso precedente abbiamo testimonianza oculare di chi asserisce di aver visto una navicella spaziale sigariforme di quelle il cui modello corrisponde a quelli extraterrestri, ora i pareri sono discordi, vi domanderete come mai io non ne sappia di più, ma c’è un perché anche a questo.

Ecco le 3 possibilità:

1) se trattasi di una navicella sigariforme tutto si confà al popolamento delle basi extraterrestri sotto la superfice della Terra, una grande quantità di Creature sottoposte ad ibernazione fin quando i “giusti raggi” le ridesteranno, in modo da avere un “Welcome” non solo dal cielo, ma anche da sottoterra, e a questi si aggiungeranno anche chi già conoscevate affinché si evitino contrapposte, se non mi dilungo in questo discorso è solo per la mancanza di prove, dove le entrate dei suddetti bunker? Semplice, non hanno bisogno di porte, possono scomporsi materialmente e ricomporsi nel sottosuolo, ma alcuni non mi crederebbero, altri ne avrebbero il timore, invece siamo tutti Fratelli nell’Universo, nessun timore, in effetti vi è da considerare inoltre che occorre agire in maniera garbata anche con chi, volendoci bene, ci libererà dal vitello d’oro del denaro, cioè dalla schiavitù di un sistema importo non da persone, ma dal profitto a discapito delle persone.

2) se trattasi di un satellite artificiale terrestre ufficialmente in quest’ultimo periodo ne sono cadute almeno 10, ma siccome non costano come noccioline pralinate comprate al carretto, ma milioni di Euro, se cadono con così tanta facilità col rischio di schiantarsi in luoghi abitati, ci dev’essere qualcosa che gli fa perdere il controllo, nella casistica di questo genere di incidenti si annovera lo scontro dei suddetti satelliti con meteore, non sussiste però l’ipotesi che lo sciame di meteore degli scorsi giorni, proveniente dalla Costellazione dei Gemelli, le cosidette “Geminidi”, in questi giorni possa ottemprare a tanto sfacelo, sono solo piccoli sciami meteorici che durano non più di 3 giorni, mentre le cadute di satelliti geostazionari stanno avvenendo in un periodo di tempo più prolungato.

3) se trattasi per l’appunto delle cadute meteoriche che in questi giorni a detta degli astronomi stanno cadendo sulla Terra sotto forma di piccoli meteoriti che osserviamo come stelle cadenti, in questo caso le Geminidi, siccome non risulta essere rafforzato rispetto le passate simili cadute meteoriche, non è esaustivo di alcuna prova a supporto del suddetto danno ai satelliti geostazionari, una più corposa risposta la troveremmo allorquando trattasi invece delle meteore provenienti dalla Coda del Drago di Nibiru.

In entambi i 3 casi la risposta ufficiale che si prospetta lascia sguarniti sui perché tutto ciò accada, la risposta agli eventi trovasi nella presenza del pianeta Nibiru dico io, rimanendo contrastato dalle vicissitudini degli oppositori a questa causa, però mai tornando indietro finché luce sia fatta, Nibiru c’è, ma eccola, si profila la risposta ufficiale sulla natura di queste scie, ce la faranno conoscere martedì prossimo 02 gennaio 2012, con tre opzioni, ovvero quando sarà già stato possibile far sparire prove, farne comparire altre architettate ad arte o non parlarne neanche più se possibile per loro, ma il problema tornerà a ripresentarsi sempre più spesso, se lo dovrebbero ricordare, fino a quando la verità trionferà.

Ma perché proprio me medesimo Gennaro Gelmini non dovrei saperne di più? Semplice, ve lo scrissi già in passato, se sapessi tutto poi lo riporterei su questo blog e addio sorprese, la pacifica invasione delle Creature extraterrestri avverrà quando i Terrestri saranno occupati in altre faccende, pensateci.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
25 dicembre 2011 7 25 /12 /dicembre /2011 15:54

Il vento ieri sferzava tra le cime degli alberi, ma oggi e in questi stessi giorni sempre un Sole splendente ci accompagna, non fa neanche freddo come negli anni scorsi, questo il clima in Lombardia (Italia); dalla città di Varese un sincero e caldo Augurio di Buon Natale a tutti.

Happy Natale blog

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
24 dicembre 2011 6 24 /12 /dicembre /2011 13:33

Come si entra al supermercato l’amnesia: prodotti disposti semestralmente sempre in una diversa corsia, lo zucchero tra le pizzette, focacce e grissini confezionati per 6 mesi, tra gianduiotti al cacao e nocciole e formaggini per altri 6 mesi; i tovaglioli mai assieme alla cartaigienica, sempre in corsie separate come la separazione che chiederà la vostra consorte se non gli portate tutti i prodotti richiesti, ovviamente sto scherzando.

Vediamo un po’, dove ho messo la lista? Quel così piccolo fogliettino tanto piccolo che non si trova mai, non trovandolo dovrete ricordarvi tra i 149 prodotti preferiti da vostra moglie quelli che in quel momento desidera, “con i prodotti discount da 1 Euro puoi comprare di tutto un po’” ha detto vostra moglie, ma un Euro a prodotto fanno 149 € di spesa, vi rimane 1 € per quello che più vi piace, sempre a patto che stiate lavorando e che vi sia rimasta ancora la tredicesima, altrimenti quell’importo dividetelo per 10 o per 100, 14,90 € o 1,49 € (in questo ultimo caso comprate almeno i tovaglioli per poter issare una bandiera bianca), con quell’Euro comprerete caramelle o patatine fritte, al controllo da parte di vostra moglie dello scontrino fiscale al pari di un esattore della Guardia di Finanza la sentenza sarà: “hai comprati questo e non quello che ti avevo detto?”

Negli scaffali i prodotti più economici sono situati sempre in basso, quasi rasoterra, se il prodotto è in esaurimento occorre aver fatto un corso di yoga per riuscire ad acchiapparlo, che se invece vi metteste con i pantaloni per terra un’amica di vostra moglie, per “caso” al supermercato, farebbe la spia e guai se li stropicciate o li pulite a mani nude, dovrete poi insaponarvele e lavarvele per diversi minuti non appena tornati a casa per evitare contestazioni; per gli scaffali più alti utilizzate le mini scale in metallo che ora iniziano ad inserire tra l’attrezzatura ad uso della clientela, altrimenti se avete fatto un corso al circo o qualcosa di parimenti insegnante, andrà bene anche senza scaletta.

E’ possibile anche imbattersi nell’offerta dell’ultimo minuto in esaurimento scorte, allora si crea un accozzaglia indistinta di persone, sarà allora che potrete rifarvi sull’amica – spia di vostra moglie, tramite l’acquisto di un prodotto utile che quella spia non è riuscita a comprare in tempo ...

Ecco l’elenco dei prodotti più importanti: pane, latte, cartaigienica, tovaglioli, se siete onnivori anche pesce e carne, anche ciccioli di grasso impanati (facendo attenzione ai pezzi di ossa eventualmente presenti), zucchero e miele, sale (di cui il migliore è quello integrale poiché contenente la giusta quantità di iodio), frutta di stagione e frutta secca (ricordatevi i limoni e i canditi), verdure (melanzane, zucchine, finocchi, broccoli, insalata, patate, eccetera), aromi (basilico, prezzemolo, salvia, rosmarino, eccetera), pasta, vino e spumante (se lo bevete), burro, olio (quello d’oliva è molto buono e se di provenienza incerta anche poco costoso, di sapore più leggero di quello extra vergine) pomodori (sia freschi che pelati in scatola), farina (se occorre), pasta, riso e condimenti vari, merendine senza conservanti, formaggio (mozzarelle, gongorzola, formaggi da tavola e da grattugiare), uova, salviettine per il bebè, surgelati per dispense refrigerate e tutto ciò che può occorrere, dolci compresi.

Scusatemi per questo articolo, mi è venuto spontaneo siccome a fare la spesa, e a farne le spese, sono quasi sempre me medesino Gennaro Gelmini, lo solleverò da ogni critica mediante altri interessanti articoli.

Musica e video consigliato durante la lettura di questo articolo: http://www.youtube.com/watch?v=ttywrqDzXrg , visibile anche al link http://vimeo.com/27697440 .

Altrimenti fuggite qui: http://www.youtube.com/watch?v=VUY_DOT40CM .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
23 dicembre 2011 5 23 /12 /dicembre /2011 23:48

Un terremoto di 5.8° Richter ha colpito oggi stesso la Nuova Zelanda, l'epicentro nell'Oceano Pacifico a largo delle coste ha di fatto evitato gravi ripercussioni sulle strutture urbane, si segnala un solo ferito e l'aeroporto di Christchurch chiuso al traffico civile per qualche ora; la popolazione ha dovuto prontamente evacuare i negozi che oggi 23 dicembre 2011 erano grandemente affollati per le compere di Natale, le Autorità hanno però deciso di non far scattare l'allarme onde anomale (tsunami) seppure il pericolo era consistente, come al solito in tempo di arrivi vacanzieri questo allarme non scatta mai, eppure quando si verificano codeste scosse in New Zealand (Nuova Zelanda) tempo dopo anche il continente americano subisce movimenti tellurici, i macchinari misuratori il gas radon, raro gas che si sprigiona dalle viscere della Terra nel breve tempo precedente movimenti sismici, misurano in questi giorni valori molto alti di radon in California, dove si è registrato, sempre oggi venerdì 23 dicembre 2011, un terremoto di 4.9° Richter.

Ora è quasi mezzanotte ora italiana, arrivederci a presto con altri importanti articoli anche sul tema natalizio da Gennaro Gelmini.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
22 dicembre 2011 4 22 /12 /dicembre /2011 11:48

Lettera-Lozza-pagina-1.jpg

Lettera-Lozza-pagina-2.jpg

Varese, 15 dicembre 2011, giovedì

 

 

Al Prefetto di  Varese  Giorgio Franco Zanzi

 

 

e per conoscenza:

 

 

Al Presidente della Provincia di Varese Dario Galli

 

 

Ai Sindaci dei Comuni di Varese  Attilio Fontana

e di  Lozza (VA) Adriana Fervida Fabbian

 

 

Al  Direttore dell’Agenzia Informazioni e Sicurezza Esterna  (AISE) Adriano Santini, Roma

 

 

Agli abitanti di Lozza (VA)

e in libera diffusione

 

 

Gentile Prefetto di Varese Giorgio Franco Zanzi, in relazione ai nuovi avvenimenti, divulgando ciò che più preme con i miei vari Esposti e lettere sono tornato a contattarla, or dunque sappiamo che lunedì 05 dicembre 2011 qualcosa è certamente disceso dal cielo, giungono segnalazioni sia dalla Lombardia che dall’Emilia Romagna che dal Veneto, di una scia lucente proveniente da est, che a giudicare dalla velocità e dalle informazioni dei testimoni oculari, trattasi di una navicella spaziale extraterrestre a forma di sigaro, di quelle che possono trasportate un centinaio di Creature extraterrestri, per gli scettici era come al solito un semplice meteorite, ma come spiegare che il 5 del corrente mese questa scia lucente, osservata in gran parte del nord d’Italia, sia stata vista discendere proprio tra Lozza (VA), paese ove nel 2006 fu rinvenuto un cerchio nel grano e la frazione di Varese Bizzozero, dove nella vicina Valle Olona gli avvistamenti si susseguono da anni? E come spiegare la mancanza di solchi da meteorite? E come mai tal volta al passaggio di questi bolidi lucenti si verifica un black-out momentaneo, come se un astronave stesse captando l’energia presente all’intorno dell’area interessata, al fine del proprio funzionamento?

A causa della forte velocità nei loro spostamenti, nel traversare l’atmosfera queste navicelle si incendiano, non subendone però alcun danno in quanto la carrozzeria con cui sono costruite reagisce al calore raffreddandosi, cosa impossibile per la tecnologia terrestre ma fattibile e di largo uso in quella extraterrestre.

Io sottoscritto Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente a Varese (Codice Avviamento Postale CAP 21100) in Viale Valganna 216, avente numero di telefono fisso 0332232143 e mobile 3407077946, sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it ed e-mail gennaro.gelmini@email.it continuo imperterrito ad essere presente per discutere di codeste cose al fine di trovare la realtà celata dei fatti, potendo asserire e dimostrare di aver contattato un’enorme moltitudine incalcolabile di persone divulgandogli il messaggio, ci si rende quindi conto che l’unica mancanza non è la divulgazione, ma è la dichiarazione ufficiale riguardo la ravvicinata presenza e pericolosità a causa del suo influsso gravitazionale che è motivo dello scatenarsi anche sul pianeta Terra in considerevole e continuo aumento gli eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, contino quindi a chiedere alle Autorità, e quindi anche a lei, gentilissimo Giorgio Franco Zanzi, che venga messa al corrente l’intera popolazione con un messaggio ufficiale riguardo la presenza e gli effetti di Nibiru affinché la popolazione possa tutelarsi mediante l’avvio di un’efficace prevenzione.

Nibiru, conosciuto anche con la sigla 2003 UB 313 e con i nomi Sedna, Eris, Marduck e Xena (che si pronuncia Scila), è stato astronomicamente segretamente scoperto nel 1983, conferendogli la sigla di denominazione in greco ΩΡΚ (che si pronuncia omega rho cappa) come sovente si attribuisce alle stelle per catalogarne la luminosità, secondo cui Ω, che è l’ultima lettera dell’alfabeto greco, in questo contesto significa luminosità estremamente bassa: Nibiru irradia poco e soprattutto raggi infrarossi, che gli umani non percepiscono, inoltre risulta maggiormente visibile al crepuscolo e sovente invisibile poiché coperto dalla luce solare, non risulta quindi tuttora visibile ad occhio nudo per questo oltreché per colpa dei nostri occhi che non percepiscono i raggi infrarossi, solo con opportuni filtri ottici è possibile vederlo, ma presto diverrà visibile senza implicazioni tecnologiche; Non sono io sottoscritto che mi illudo, so come gira il Mondo, altri forti terremoti lo scuoteranno, siccome Nibiru trovasi ormai, in questi giorni di metà dicembre 2011, a 7,4 Unità Astronomiche dal Sole, ovvero 1110 milioni di Km considerando che un’Unità Astronomica corrisponde a 150 milioni di Km, esigua distanza considerando che il suo avvicinamento avviene al ritmo di 0,6 Unità Astronomiche al mese, che corrispondono a 90 milioni di Km al mese, Nibiru trovasi quindi a 10,65 Unità Astronomiche dal suo perielio situato tra i pianeti Marte e Giove, che avverrà alla distanza di 3,25 Unità Astronomiche di distanza dal Sole, considerando giustamente la rotazione attorno ad esso, in cui giungerà in data 08 giugno 2013, ma già adesso è importante dire la verità su Nibiru senza aspettare, che l’attesa è solo un danno, sarebbe opportuno ufficializzare la presenza e pericolosità di Nibiru oggi stesso, anzi, questo avrebbero dovuto già farlo, invece ancora negano ma tra breve dovranno forzatamente parlarne; sono 12 anni che mi interesso del futuro del Mondo, quindi nessuno sia impaziente per quel poco tempo che manca, la distanza di Nibiru diminuisce in fretta anche in considerazione che nello spazio non esiste attrito per mancanza di atmosfera, questa parte di discorso sembrerà ripetitiva di altre lettere ed Esposti, quel che cambia è la distanza di Nibiru che nel contempo si è notevolmente ridotta.

Gli eventi indotti da Nibiru, per il motivo che oltre ad essere molto forti avvengono con sempre più brevi intervalli di tempo, sono state le violentissime grandinate a Varese di mercoledì 13 luglio 2011 e a Busto Arsizio (VA) martedì 19 luglio 2011, dai cui eventi per dovere di cronaca ho realizzato il video avente titolo “Arcobaleno e tempesta”, le alluvioni che hanno colpito ad ottobre e novembre 2011 la regione Liguria, a Roma e nel Lazio, in Calabria e Sicilia e in numerose altre località, eruzioni vulcaniche e terremoti, nel solo mese di novembre 2011 si sono verificati 11 terremoti al di sopra dei 6° Richter, i più forti dei quali hanno riguardato la Bolivia con 6.6° Richter il 22 novembre 2011 e il Taiwan con 6.9° Richter l’8 novembre 2011, il vulcano Etna si è risvegliato per l’ennesima volta (ormai si ridesta a tratti) con una modesta colata lavica ed appena il mese prima, in data 23 ottobre 2011, un terremoto di 7.2° Richter ha colpito l’est della Turchia e nell’appena trascorso 11 dicembre 2011 è avvenuto in Messico un terremoto di 6.7° Richter poche ore dopo l’eclisse totale di Luna del 10 dicembre 2011: le faglie spronate dal turbinio di alluvioni ed eventi astronomici aumentano la velocità di scorrimento, scatenandosi in breve tempo nuovi eventi sismici e vulcanici.

Me medesimo Gennaro Gelmini il 24 febbraio di questo stesso anno 2011 che sta per concludersi ho avuto l’occasione di essere stato invitato, seppure per altri motivi, dal Sindaco del Comune di Cuasso Al Monte Massimo Cesaro, approfittando in quell’occasione per parlargli di cosa sarebbe successo a breve, un impulso a continuare a fare, le persone che maggiormente conoscono quanto negli anni 1997 – 1999 mi sia destreggiato per i problemi ambientali di suddetto paese plaudiranno la cosa, un tassello mancante per chiunque altro non mi conobbe in quegli anni, che verrà composto appena si riscopriranno i legami tra i piccoli e i grandi avvenimenti, quello che avrei potuto fare in più in quei primi mesi del corrente anno 2011 e non feci, mi ha dato ora impulso nel badarci senza cenni di rallentamento nell’agire la donna che sempre amo e sempre amerò, Patrizia Gigli, che sempre mi attende in una casa vicino ad un bosco che, con la sua presenza, ancor più bello diventa.

Tra i passati previsti eventi annovero in data 11 ottobre 2006 a Giava in Indonesia per la prima volta al Mondo da un pozzo petrolifero è sgorgata una notevole quantità di fango al posto del petrolio, primo incidente al quale se ne sono susseguiti altri nel continente americano e in Africa e dal giorno 1 al 15 gennaio 2011 diverse scosse di terremoto, 141 per la precisione, hanno colpito la Bassa California (Messico) e il 12 gennaio 2011 il vulcano Etna era tornato nuovamente in eruzione, le comete ed eclissi sono un segno del futuro cambiamento di cui Nibiru ne è il protagonista.

Gentile Prefetto di Varese Giorgio Franco Zanzi, io sottoscritto Gennaro Gelmini allego alla presente lettera, per lei e per gli altri intestatari ad esclusione dei privati cittadini unicamente al fine di risparmiare sulle spese di stampa, la lettera consegnata al Procuratore della Repubblica di Varese, al Sindaco di Cuasso al Monte (VA) e a tutti gli abitanti di Cuasso a partire dal 14 ottobre 2011, in cui ho discorso di Nibiru e di un filmato secretato di un disco volante ripreso in frazione Zotte San Salvatore di Cuasso, scritto visualizzabile al titolo “Passo per passo, tempo per Cuasso” anche sui miei siti internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it e http://gennarogelmini.maxiblog.it , dove troverà numerosissimi articoli riguardanti il pianeta Nibiru, occupandomene da ormai 12 anni, dapprima divulgandone la notizia in forma cartacea. A suo tempo ho fatto la promessa per l’opera divulgatrice e così continuo a fare, non dimenticando di ringraziare la mia fidanzata Patrizia Gigli per quanto mi ha sempre sostenuto e gli amici.

Ricordo inoltre che me medesimo Gennaro Gelmini posseggo anche le e-mail gennaro.gelmini@katamail.com e gennaro.gelmini@bigmir.net e il sito http://gennarogelmini.maxiblog.it , che sono visionabili per ulteriori informazioni numerosi video sul mio sito principale http://gennaro-gelmini.over-blog.it di me medesimo Gennaro Gelmini e nei miei 4 canali video su YouTube, su Vimeo, su Dailymotion e su Video Bigmir, che approvo e ringrazio chi voglia condividere i miei scritti e video e che, per pause fuori da questo contesto, vi consiglio di visualizzare il sito di mia madre http://anna-rinaldi.over-blog.it : ogni attività divulgativa la svolgo in forma completamente gratuita.

Buon Natale e Felice Anno 2012.

 

Varese, 15 dicembre 2011, giovedì

 

IN FEDE

GENNARO GELMINI

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese – telefono fisso 0332232143, mobile 3407077946

e-mail: gennaro.gelmini@email.it – sito internet: http://gennaro-gelmini.over-blog.it

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
20 dicembre 2011 2 20 /12 /dicembre /2011 19:28

Gli eventi si ripetono incessantemente su scala globale, ma mai come di questi tempi in maniera così cospicua, tutti i giorni vi è da segnalare un nuovo devastante evento, eppure solo i discorsi di economia sembrano serpeggiare tra le persone che fanno capannello agli incroci delle strade, fortunatamente non di tutte le strade, anzi, c’è già chi è tornato a guardare con certezza il futuro piuttosto che l’esile presente, nel contempo un altro tifone denominato Washi, seppure declassato a tempesta tropicale ad inganno di tutti coloro i quali non immaginano l’estrema gravità della situazione, ha mietuto più di 1000 vittime e 160 mila senzatetto nelle Filippine, vi lascio immaginare, è come lo stesso frangente venutosi a creare in Italia a ottobre e novembre 2011 duplicato per innumerevoli volte.

Non scrivo per creare colpi di scena, ma semplicemente per far si che vi chiediate qual è la verità, affinché troviate risposta partendo da quanto ho cercato di comunicarvi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito