Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
5 dicembre 2012 3 05 /12 /dicembre /2012 21:34

Napoli-renewal.gifNapoli-change.gifNapoli-transformation.gifNapoli-qui.gif

Napoli, 03 dicembre 2012, lunedì

 

 

Al Procuratore della Repubblica di Napoli

 

 

e per conoscenza:

 

 

Al Prefetto di Napoli

Andrea De Martino

 

 

Al Presidente della Provincia di Napoli

Antonio Pentangelo

 

 

Al Presidente della Regione Campania

Stefano Caldoro

 

 

Al Direttore dell’Osservatorio  Astronomico di Napoli Capodimonte

dell’Istituto Nazionale di Astrofisica

Massimo Della Valle

 

 

Al Direttore Osservatorio Vesuviano

dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia della sezione di Napoli

Marcello Martini

 

 

In libera diffusione, previa possibilità e salvo esaurimento copie

a titolo informativo – divulgativo

 

 

Oggetto: Esposto riguardante il consistente recente aumento sul pianeta Terra di eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, causate dall’influsso gravitazionale esercitato dal pianeta denominato Nibiru e altresì con i nomi, indicanti il medesimo corpo celeste, Sedna, Eris, Marduck, Xena e Pianeta X (Planet X) e la sigla 2003 UB 313, in conseguenza della sua massa estremamente compatta, di cui si chiede di formulare la relazione ufficiale rigiardo la sua esistenza e pericolosità a tutta la popolazione mondiale attraverso i media, affinché sia posta nella condizione di potersi salvaguardare e per adeguare risposte e proposte all’emergenza con capace coodinamento derivante dalla conoscenza del particolari fatti quivi descritti, in base alle ipotesi di reato formulate dall’Art. 40 comma 2° e dagli Artt. 362, 432, 434 e 450 del C.P.

 

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Napoli, io sottoscritto Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente in Viale Valganna 216, 21100 Varese, avente numero di telefono fisso 0332232143 e mobile 3407077946, e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , espongo quanto segue:

 

ricordando che la consegna di questo mio Esposto è legata ad informazioni avute in circostanze specifiche e constatazioni dei fatti, che sono 13 anni e mezzo che conduco codesta divulgazione di verità seppure occultata con vari espedienti che per primi danneggiano gli stessi occultatori, che non potranno eludersi dal doverla rivelare apertamente al pubblico, dato che il danno cresce in equivalenza al tempo trascorso da quando si è scelto di non rivelare tale realtà, me medesimo Gennaro Gelmini continuo imperterrito a divulgare e in seconda fase preparare per quanto possibile, tranquillo che le mie azioni trovano risposta, perché Nibiru e i molteplici eventi che attanagliano e attanaglieranno ulteriormente tra poco il nostro pianeta Terra; nel recente passato sono stati compiuti degli esperimenti psicologici per testare gli effetti sulla popolazione di quello che dovrà essere annunciato, così nel 2002 si annunciò che era stato individuato un asteroide, denominato 2002 NT7, descrivendolo così: “l’asteroide potenzialmente più pericoloso mai avvistato, che in caso di collisione potrebbe devastare un intero continente e provocare variazioni del clima in tutto il Mondo, i calcoli sulla rotta del minaccioso oggetto sono ancora approssimativi, ci auguriamo che ulteriori osservazioni astronomiche nelle prossime settimane escludano la minaccia di una collisione con la Terra”, ma essendo l’evento atteso dopo 15 anni per il 2017 la popolazione reagì con indifferenza, facendo ritenere ad alcuni studiosi che ciò fosse sinonimo di stabilità psicologica di pensiero, ma quella stabilità era dovuta alla distanza in termini di tempo dall’evento, troppo lontano per avere certezze in termini percentuali e in considerazione della possibilità senza certezze che si divulgava, se alla popolazione vengono offerte notizie nebbiose, non potrebbe reagire diversamente, quindi il test fatto dava delle risposte errate, sbagliate per evidente errore di procedura ma testate come corrette, pensando così ad altro, altri argomenti che ci hanno negato la verità sul pianeta Nibiru, che tanto anche a pensare ad altro, l’umana vita in dieci anni non è migliorata, semmai è peggiorata e adesso, come per rimediare, si compie un altro sbaglio, parlando di Nibiru come di una meteora in rotta di collisione con il pianeta Terra per poi mancando di poterla ufficializzare e non potrebbe essere diversamente, giacché la verità è che il pianeta Nibiru transiterà al perielio a metà distanza tra i pianeti Marte e Giove in data 8 giugno 2013, il pericolo di cadute meteoriche sulla Terra è legato alla scia di meteore che Nibiru si porta appresso, denominata Coda del Drago, oltreché gli asteroidi della fascia chiamata per l’appunto fascia degli asteroidi esistente tra Marte e Giove che vengono a trovarsi proprio nel luogo del transito di Nibiru, segno di una collisione compiuta in un transito precedente dallo stesso pianeta Nibiru contro un’altro corpo celeste non più esistente; che si muovano quindi a rivelare correttamente al Mondo intero presenza e pericolosità del pianeta Nibiru, ma che lo facciano adesso e non a casaccio, correttamente, senza discordanze, verità che a tuttoggi rimane nascosta, creando conflitti di pensiero, che allora si ufficializzi questa verità, ma che ciò sia fatto adesso.

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Napoli, occorre mettere ufficialmente la popolazione riguardo l’azione gravitazionale del pianeta Nibiru, nel mentre alla popolazione del Mondo intero nulla è stato ufficialmente riferito, occorre far conoscere ufficialmente la verità prima che la popolazione globale scorga in cielo Nibiru ad occhio nudo, poiché se si giungesse a questo bisognerebbe sommare lo scandalo per non averlo saputo prima allo scandalo per averlo scoperto pubblicamente nel frattempo che ufficialmente se ne taceva ancora l’esistenza, poiché il conto alla rovescia per il cambiamento del ciclo di vita del pianeta Terra è già iniziato tramite il cospicuo influsso gravitazionale esercitato dal pianeta denominato Nibiru e altresì con i nomi, indicanti il medesimo corpo celeste, Sedna, Eris, Marduck, Xena e Pianeta X (Planet X) e la sigla 2003 UB 313, incentivato dalla sua massa estremamente compatta e dell’orbita estremamente ellittica e in questi stessi anni ravvicinata, di cui si chiede di formulare la relazione ufficiale rigiardo la sua esistenza e pericolosità a tutta la popolazione mondiale attraverso i media, affinché sia posta nella condizione di potersi salvaguardare e per adeguare risposte e proposte all’emergenza con capace coodinamento derivante dalla conoscenza del particolari fatti in codesto stesso Esposto descritti, di codesto pianeta Nibiru, stante a distanza sempre disuguale dal Sole e dai restanti pianeti del Sistema Solare, che ogni 3600 anni circa lo riporta al suo perielio situato a di 3,25 Unità Astronomiche di distanza, che in conseguenza alla natura della sua massa estremamente compatta, rilevata dal suo enorme influsso gravitazionale, è causa sul pianeta Terra del consistente aumento di eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, è stato astronomicamente segretamente scoperto nel 1983, conferendogli origimariamente alla scoperta astronomica la sigla di denominazione in greco ΩΡΚ (che si pronuncia omega rho cappa) come sovente si attribuisce alle stelle per catalogarne la luminosità, secondo cui Ω, che è l’ultima lettera dell’alfabeto greco, in questo contesto significa luminosità estremamente bassa: Nibiru irradia poco e soprattutto raggi infrarossi, che gli umani non percepiscono, inoltre risulta maggiormente visibile al crepuscolo e sovente invisibile poiché coperto dalla luce solare, non risulta quindi tuttora visibile ad occhio nudo per questo oltreché per colpa dei nostri occhi che non percepiscono i raggi infrarossi, solo con opportuni filtri ottici è possibile vederlo, ma in breve tempo diverrà visibile senza implicazioni tecnologiche, inoltre Nibiru, al perielio in data 08 giugno 2013, situato a 3,25 Unità astronomiche dal Sole ad equa distanza tra i pianeti Giove e Marte, compiendo un’orbita estremamente ellittica, dissimile dagli altri pianeti del Sistema solare e per quasto sfuggente ai basilari studi astronomici, sovente sbrigativi poiché nella prospettiva di quanto divulgato ufficialmente dagli Enti astronomici che mantengono celata tale scoperta, minorando così facendo l’interesse per le celate faccende, tra queste per l’appunto la presenza e pericolosità del pianeta Nibiru.

Nibiru nel 2003 è stato nuovamente osservato dal radiotelescopio dell’Osservatorio Astronomico della Sierra Nevada in Spagna, identificandolo come Planet X, altro nome di Nibiru, solo allora la National Aeronautics and Space Administration (NASA) sostenne che lo aveva scoperto 6 mesi prima, battezzandolo Sedna, senza però chiarire per quale motivo non ne avevesse ancora diramato la notizia, facendolo ritenere un planetoide di dimensioni modeste, ma che in breve, per il suo continuo transito in avvicinamento, crebbe visivamente di dimensioni, successe quindi che la NASA diramò la notizia della scoperta di un planetoide a nome Xena (pronuncia Scila), ribattezzato Eris dall’Unione Astronomica Internazionale, senza avvedersi di cambiarne la sigla, che in un primo tempo rimase 2003 UB 313, finendo chiaramente in errore, poiché non è possibile mettere a due diversi oggetti spaziali la stessa sigla, inoltre Eris è stato ufficialmente scoperto nel 2004, rendendo palese questa azione di occultamento, oltreché a rapportarsi alla medesima identità planetaria vi è il colore rosso del pianeta e il suo principale satellite, di colore bianco, notoriamente denominato Gabrielle, si evince quindi trattasi sempre di Nibiru, che al tempo presente e per poco ancora rimane occultato dalla luce solare (radiazione solare), ma che a breve potremo osservare anche ad occhio nudo, vi è inoltre da notare che sia Sedna, sia Eris, sono stati ufficialmente scoperti dallo stesso Astronomo della National Aeronautics and Space Administration (NASA) Michael Brown.

Me medesimo Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente in Viale Valganna 216, 21100 Varese, avente numero di telefono fisso 0332232143 e mobile 3407077946, e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it divulgo e preparo al tempo che viene adoprandomi precedendo il susseguirsi degli eventi, da per l’appunto 13 anni e mezzo compio ciò per la precisione dal 1999, per voler aiutare la collettività tutta a superare agli eventi generati dall’influsso gravitazionale esercitato dal pianeta Nibiru, in questa mia esperienza di divulgazione e preparazione al cambiamento, mi soffermo a notare come nel ciclo degli eventi, nelle scorse settimane abbiamo riscontrato un sostanziale aumento dei terremoti a livello globale e siccome nello spazio siderale ogni evento ha la sua influenza, posso annoverare le eclissi di Sole del 13 – 14 novembre 2012 e di Luna del 28 novembre 2012 come momentaneamente sminuenti gli eventi sismico vulcanici per qualche settimana, con un calo della sismicità terrestre come un aiuto al mantenimento maggiormente stabile delle faglie sismiche – tettoniche e che finito tale breve tempo, rilasciano quindi successivamente le faglie scorrere proprio nel mese di dicembre 2012, e come alle, per qualche settimana, di solito due settimane e mezzo, avvengono forti terremoti ed eruzioni vulcaniche, così si prospetta e per davvero, che a causa della ravvicinata presenza del pianeta Nibiru, con la sua enorme attrazione gravitazionale, causeranno terremoti a Napoli e Roma, eruzioni vulcaniche come terremoti anche nel Continente Americano e in particolare modo negli Stati Uniti D’America, gli eventi maggiormente significativi si avranno nel forte terremoto che colpirà la parte conclusiva di dove queste eclissi si sono potute direttamente osservare, che sia per quella di Sole che per quella di Luna questa zona corrisponde con la costa occidentale degli Stati Uniti d’America situata sulle sponde dell’Oceano Pacifico e con più precisione lo Stato della California, quindi al nuovo forte terremoto che investirà la California, il terremoto in gergo denominato per la sua notevole potenza “Big One” sta per avvenire, oltreché una nuova fase sismico eruttiva nelle prossime settimane in Italia e nell’area mediterranea, con forti terremoti ed eruzioni vulcaniche che avverranno in tutto questo stesso mese di dicembre 2012 e più dettagliatamente tra le date 11 dicembre 2012 e 18 dicembre 2012, netta riarimento verrebbe se si studiasse con spirito di verità la situazione sismica attuale, analizzando i terribili terremoti avvenuti nelle scorse settimane di novembre 2012 sulla costa delle Americhe posta sul versante dell’Oceano Pacifico e la recente situazione sismica nell’area mediterranea.

Nozioni trapelate forniscono l’indizio su di un nuovo razzo a testata nucleare recentemente lanciato contro Nibiru al fine di deviarne la traiettoria, ma questa azione serve soltanto a far ritardare ulteriormente la nozione ufficiale del pianeta Nibiru, taluni scienziati ingiustamente ritenendo di poter superare il pericolo senza nulla dirci, poiché è impossibile deviare la traiettoria di un così consistente oggetto celeste, invito gli scettici a evitare di infastidirmi, giacché anticipare in maniera malevola le constatazioni sul mio operato, compie danno per prima cosa a loro stessi, siccome gli eventi disastrosi si stanno veramente compiendo e si compieranno con breve anticipo rispetto alla data fissata dai Maya del 21 dicembre 2012.

In questo stesso anno 2012 abbiamo vissuto diversi cataclismi, tra cui i terremoti di 5.9° Richter il 20 maggio 2012 e di 5.4° Richter il 29 maggio 2012 in Italia in Emilia Romagna, alluvioni e siccità in tutto il Mondo, tra queste la siccità negli Stati Uniti d’America, sintomo di una prossima alluvione e il verificarsi di nuovi terremoti negli stessi USA, anche in California, come testimoniano i recenti forti sciami sismici verificatesi sulle coste di tutto il Continente Americano, soprattutto su quelle a ridosso dell’Oceano Pacifico, e in aggiunta, dopo periodi siccitosi da record negli Stati Uniti d’America durante questa stessa estate 2012, l’altra causa da aggiungere all’aumento degli eventi è il concatenarsi degli stessi, al termine di successive alluvioni subentrate con tornado e uragani e in Italia e nell’area mediterranea con vistose trombe d’aria, terminati tali eventi meteorologici, tramite la capillarità, delle falde freatiche vi è un movimento geologico seppure limitato delle stesse, che implica un impulso verso le faglie tettoniche che in questi stessi anni durante i quali l’influsso del pianeta Nibiru è in consistente aumento costante, vengono ancor più sollecitate allo scatenarsi di nuovi terremoti ed eruzioni vulcaniche che avverranno tra l’11 e il 18 dicembre 2012 come sopra descritto in maniera maggiormente consistente a quanto accaduto durante il passato inverno e la primavera di questo stesso anno 2012, allorquando si reputava la Pianura Padana debolmente sismica e questo precedentemente al terremoto del 20 maggio 2012, senza restrizioni di sorta ho divulgato la pericolosità sismica per le stesse zone che continuo giustamente ad indicare tramite la pubblicazione e libera diffusione di vari video da me stesso realizzati e scrivendo molteplici documenti, in cui indicai un aumento dell’attività sismica e vulcanica nella primavera 2012, nel medesimo momento in cui circolava la notizia strumentalmente falsata che il cambiamento sarebbe dovuto avvenire nel lontano anno 2036, ma di li a breve gli stessi scettici, avvedendosi dei sopramenzionati terremoti avvenuti in Italia in Emilia Romagna, rimossero i loro video e scritti in cui si burlavano di che crede nel cambiamento e adesso sta per accadere lo stesso ma con vigore nettamente superiore, per questo è utile e doveroso che sia dichiarata ufficialmente l’esistenza e la pericolosità del pianeta Nibiru, proprio poiché solamente attraverso la consapevolezza di tutti riguardo quanto sopra detto, si può giungere al secondo passo di soluzioni di salvaguardia di tutta la popolazione, all’azione successiva a quella della divulgazione, con la creazione di gruppi di persone aventi come mansione il voler aiutare la popolazione tutta a superare il momento critico, non un generico compito, bensì con scopi organizzativi e sociali definiti, con il proposito di voler alleviare qualsivoglia dolore per gli accadimenti della trasformazione globale che a breve avverrà, che proprio per evitare, qualora se ne presentino, l’anarchia e la sovversione, tali gruppi devono essere composti da autorità politiche, civili e militari nominate direttamente e non indirettamente tramite Enti, con un nome e cognome facente si che la popolazione li identifichi per ciò per cui sono stati nominati, ovvero dei soccorritori, creandosi per l’appunto dei gruppi di 15 persone ciascuno per ogni città e di ulteriori attivisti di impegno sociale “pro populo” che facciano riferimento e pongano mano d’aiuto collettivo, dovendo così ritenere opportuno agire, mancando per adesso solo le dovute appovazioni governative.

Al tempo presente, dicembre 2012, il pianeta Nibiru, nell’approssimarsi al perielio del suo transito attorno al Sole, dista da esso ormai meno di 4 Unità Astronomiche nell’attesa che giunga fino a 3,25 Unità astronomiche di distanza.

Oltre ciò, io sottoscritto Gennaro Gelmini e gran parte della popolazione abbiamo già consapevolmente deciso e sarà meglio per tutti, riuscirci a salvare sulla terra e non sottoterra, dato che riteniamo di primaria importanza poterci salvaguardare nei luoghi consoni alla nostra vita, viviamo sopra la terra e così continueremo a vivere, giungerà inoltre l’ufficialmente inatteso intervento, Creature extraterrestri invaderanno pacificamente il pianeta Terra provengono dal pianeta Nibiru e non soltanto da esso, ribadendo che dove esiste l’acqua esiste la vita; ho avuto ordine perentorio di non recarmi in rifugi sotterranei poiché mi hanno riferito che potrei non riuscire ad uscirne e a mia volta io sottoscritto Gennaro Gelmini esorto si eviti di andarsi ad intrufolare in luoghi non consoni all’umano vivere anche perché al già impensieriti eventi che debbano accadere si eviti di sommare il timore di non poter far ritorno alla luce, essendo che per vari rifugi sotterranei mancano certezze sui metodi costruttivi utilizzati, che possono evidentemente presentarsi non consoni alle norme anche in fatto di materiali utilizzati e di manodopera non sempre adeguata alle tecniche costruttive.

Allego al Presente Esposto per Vostra Signoria Procuratore della Repubblica di Napoli e molteplici Enti ed Autorità partenopee, copia del documento consegnato a Roma ai Ministri dell’Ambiente, dell’Istruzione, della Giustizia, degli Affari Esteri, della Difesa, dell’Interno e altri pregevoli intestatari in data 8 febbraio 2012, copia dell’Esposto consegnato al Procuratore di Padova e a distinti intestatari il 7 giugno 2012, copia dell’Esposto consegnato al Procuratore della Repubblica di Torino in data 8 settembre 2012 e copie degli Esposti consegnati al Procuratore della Repubblica di Brescia e molteplici Autorità bresciane il 13 settembre 2012 e in aggiornamento il 10 ottobre 2012 inerenti la mia medesima azione divulgativa in oggetto a codesto medesimo documento, Nibiru e affini, che non è una ricerca trascritta, ma il valido metodo di propagazione della realtà celata dei fatti, fin quando saranno ufficializzati.

Informo come di consueto faccio, che per contatti divulgativi, oltre al precedentemente annoverato mio principale sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , il sito secondario http://gennarogelmini.maxiblog.it , i quattro canali video internazionali su YouTube, Dailymotion, Vimeo e Video Bigmir, le e-mail sussidiarie, oltre a gennaro.gelmini@email.it , gennaro.gelmini@katamail.com e gennaro.gelmini@bigmir.net , sono inoltre presente sui social network FB Facebook e l’appena aperto account su VK Vkontakte, da promuovere come contatto sussidiario, ringraziando sentitamente la mia fidanzata Patrizia Gigli per quanto mi è vicina sentimentalmente e sempre puntualmente nei miei pensieri, mia madre con i ricordi di famiglia, le poesie e le ricette di cucina pubblicati sul suo sito http://anna-rinaldi.over-blog.it , oltreché gli amici tutti, stabilendo la buona riuscita delle mie imprese di divulgazione riguardo il pianeta Nibiru e il fenomeno UFO in sostituzione a chi ci avrebbe dovuto riferire di codeste verità ma non lo ha fatto, dovendomi scusare per il tout court di questo Esposto, ma ciò è dovuto unicamente al fatto di dover fare più cose possibili nel minor tempo possibile, chiedendo a Vostra Signoria Procuratore della Repubblica di Napoli il vostro interessamento, affinché sia resa nota la presenza e pericolosità del pianeta Nibiru a tutta la popolazione mondiale tramite i media, in concomitanza alla stesura di un rapporto riguardante la pericolosità dei rifugi sotterranei per quanto elencato nella presente, ottemperando al rispetto della Legge, attenendosi alle ipotesi di reato espresse dall’Art. 40 comma 2° e dagli Artt. 362, 432, 434 e 450 del C.P.

 

Napoli, 03 dicembre 2012, lunedì

 

 

IN FEDE

GENNARO GELMINI

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese – telefono fisso 0332232143, mobile 3407077946

e-mail: gennaro.gelmini@email.it – sito internet: http://gennaro-gelmini.over-blog.it

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
4 dicembre 2012 2 04 /12 /dicembre /2012 06:07

Cari amici, sono appena ritornato da Napoli, un po' di pazienza e risponderò a tutti i commenti postandoli nel medesimo momento, ho fatto buone cose in 3 giorni d'attività. Stavo svolgendo una mia consueta missione, stavolta a Napoli. Un saluto, a presto oggi stesso.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
29 novembre 2012 4 29 /11 /novembre /2012 16:37

Ieri un tornado con venti a 250 Km/h ha letteralmente devastato lo stabilimento siderurgico ILVA di Taranto in Italia e ci si domanda come sia potuto accadere proprio in quel preciso luogo che le cronache dei giorni passati annoveravano per l’inquinamento annoverato da questa ditta siderurgica adesso in parte distrutta, il perché di ciò che è accaduto è semplicemente da ricercare nel fatto che quando altri tornado si sono recentemente abbattuti sull’Italia, le cronache sovente non ne parlano o li assimilano alle trombe d’aria.

L’evento di ieri 28 novembre 2012 fa parte di un concatenarsi di eventi con intervalli sempre più brevi e in considerazione di questo dovranno pur dirci tutto.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
28 novembre 2012 3 28 /11 /novembre /2012 18:25

Piatti-natura.jpgPiatti-fiori-pesci.jpgPiatti-onda.jpgForno-ceramica.jpg

Il gatto guarda dalla finestra: “oggi non esco, piove”; il vasaio, intento a modellare dei piatti dagli svariati colori, ha già acceso il forno per la loro cottura, quindi si sta al caldo, ci vuole del tempo per cuocere quei piatti, tutto il tempo necessario, per questo sono fatti per durare, le cose durevoli sono quelle per cui il tempo è scandito dai ritmi della natura.

A cosa serve l’inverno? Ad apprezzare le altre stagioni, eppure a volte è necessario uscire, godere del freddo pungente, dell’acqua nelle scarpe, della compagnia di un padre nel suo unico giorno libero, tutto ciò che mette di Buonumore.

Nelle foto: piatti della tradizione ceramista e forno per la loro cottura.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
23 novembre 2012 5 23 /11 /novembre /2012 23:31

La risposta è semplice, ma occorre guardare questo video per trovarla subito, ci sono cose che occorrono alla vita, ma sovente vengono tralasciate, la bellezza di un panorama, come la bellezza dell’amore, come la bellezza della vita, con la trasformazione prossima riscopriremo la dolcezza delle piccole cose, e riscoprendole senza più quelle divisioni che ci hanno snaturato, eravamo fratelli e torneremo ad esserlo e dov’è il Paradiso? Il Paradiso è qui, dove ci amiamo e anche la natura si ama e ci ama, senza sopraffazione, sentendoci tutti come una famiglia, senza sentirci estranei o concorrenti, continuando con la seconda fase di trasformazione.

Il rumore del vento, ma il suono dell’acqua, il rumore di una locomotiva, ma la bellezza di un olivo, una piccola barca e tanti begli alberi e soprattutto la natura del Lago Maggiore, lago sulle cui sponde ho vissuto per quattro anni, intanto domani è il 24 novembre 2012, il mio compleanno, 38 anni.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
22 novembre 2012 4 22 /11 /novembre /2012 17:17

images.jpg

Torna la pace tra Israleliani e Palestinesi: chi temeva che i negoziati non funzionassero ha criticato l’operato di chi poteva intervenire, ma intervenire subitamente in alcuni casi può solo allargare la cerchia delle fazioni in lotta, così, all’operato di altri che avrebbero inasprito le lotte, si è preferito mediare per la pace, finché la pace è arrivata, anche se nel frattempo 148 persone hanno perso la vita nel conflitto di queste settimane.

Barack Obama è intervenuto per quel giusto che poteva e a nulla sono valsi i diffamatori, che lo criticano ritoccando i suoi discorsi, con Obama è pace, l’intento è riuscito e questo è un segno da aggiungere a tutti quelli che compongono il puzzle della trasformazione.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
16 novembre 2012 5 16 /11 /novembre /2012 11:18

Casa-del-Gigante.jpg

Ossa umane negli scavi archeologici sarebbero ritrovamenti del tutto normali se non fosse per la loro spropositata dimensione, diverse volte più grandi di quelle umane, veri e propri giganti, prove di questa esistenza trovasi nelle regioni più remote del pianeta Terra, in ogni continente, mentre nelle regioni più antropizzate i responsi tardano ad arrivare.

Ricordo ancora di quella volta che vidi in TV uno speleologo che aveva un appuntamento, un appuntamento con chi? Esistono dei magazzini, dei luoghi di ricovero, anche nei seminterrati di alcuni musei, in cui vengono stipati i reperti archeologici della Oopart, cioè quelli non consoni all’archeologia classica, ma non ovunque si è fatto così, nei luoghi più lontani dall’antropizzazione foto e reperti archeologici tal volta ci riservano sorprese, scheletri umani enormi, che solo di giganti potevano essere; ricomposti in alcuni musei, sono stati dapprima screditati, per poi ritenerli ufficialmente parti ossee di diversi animali, ma qui facciamo come al tempo in cui si scoprirono i dinosauri, nei primi anni dalla scoperta, le loro ossa non si volevano riconoscere per vere, se poi si parla di giganti del tipo bigfoot, uomo delle nevi o Yeti che ancora vivono al tempo attuale in delle remote foreste, ecco trovare un’ulteriore argomento su cui parlare e comprovare, ma di cui si sparla pur di mantenere la normalità, eppure tanto il responso è semplice, l’uomo è stato abituato a disconoscere qualsiasi cosa gli turbi, qualsiasi cosa sia più grande o più evoluta di lui e che per questo gli dia un senso di mancanza di onnipotenza, di non essere stati quelli più grandi e più belli, ma questa è soltanto una sfacciataggine umana, cosa significa più grandi è più belli, è solamente una moda o un timore che qualcuno migliore di noi possa competere o sia estinto seppure ritenuto migliore di noi, questo è l’egocentrismo umano che vieta psicologicamente tutto ciò che eccede dalla normalità.

Ho compiuto quindi in prima persona me medesimo Gennaro Gelmini un’accurata ricerca al di fuori di internet per poter appurare se esistessero siti archeologici di giganti come in Sardegna, alla stessa maniera bistrattati ma evidenti anche qui in Lombardia e sono venuto a conoscenza che è tuttora esistente in Valtellina quella che era la porta in pietra di una casa di un gigante: il pomello della porta non c’è più, ma appaiono evidenti segni di incisione che indicano la sua passata esistenza e non è tutto, sulla sua stessa porta è presente ciò che sembra essere la sagoma scolpita di un gigante e se vi domandate come mai la porta non sia rettangolare, ciò è presto detto, la risposta è che ciò che per noi è usuale, per altri può essere inusuale, quindi una porta ovale grande quanto basta per poterci passare è ottima cosa e risultando da quanto tramandano gli abitanti del luogo, in passato questa era l’unica porta di accesso alla chiesa e tramite antichi racconti tramandati risulta che la tale porta non si apriva lateralmente, ma alzandosi e abbassandosi verticalmente e questa è un’altra stranezza, comune invece nell’edilizia operata dai giganti, inoltre quella che ai tempi era la casa del gigante, è stata convertita in una chiesa, ottima per mantenere quel senso di magia che la pervade e l’inusuale disposizione dell’altare verso sud ovest ne accentua la sua particolarità come a volerne sancire un diverso utilizzo precedente alla costruzione medesima, ovvero l’attuale chiesa dedicata a San Fortunato; il luogo di questa struttura, per l’appunto situata in Valtellina e con più precisione nel comune di Villa di Tirano in provincia di Sondrio, nella Riserva Naturale di Pian di Gembro, luogo altresì, a copendio di quanto detto, di una torbiera adatta ad estrarre ottimo materiale per riscaldamento, sulla cui strada che porta a tale cava di materiale sono tuttora visibili incisioni rupestri (dette altresì, in maniera consona a quanto con intelligenza sapevano fare gli avi, iscrizioni rupestri) con simboli di rune; questo genere di luoghi di torbiere e caverne accomunano spesso gli avvistamenti di creature gigantesche.

La foto pervenutami della porta del gigante inglobata nella sopramenzionata chiesa di San Fortunato e relativa ricerca misterica non si trovava su internet, finché però come capita che sia è arrivato Gennaro Gelmini è l’ha piazzata con tanto di particolari evidenti su internet con un dettagliato aticolo unicamente frutto di mie ricerche, per metterne tutti a conoscenza senza restrizioni di sorta.

In precedenza ho trattato l’argomento in diversi articoli, tra i quali “Arte iscrizioni incisioni rupestri” al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-arte-iscrizioni-incisioni-rupestri-104241560.html , “Porta antigravitazionale extraterrestre” al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-porta-antigravitazionale-extraterrestre-104070007.html e “Uomo delle nevi vagon km 44 Russia” al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-uomo-delle-nevi-vagon-km-44-russia-59216520.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
14 novembre 2012 3 14 /11 /novembre /2012 17:11

Cavità carsica

L’alluvione continua, ecco che adesso i fiumi si sono ingrossati fino ad esondare, la linea ferroviari a adriatica risulta ancora bloccata ma in fase di ripristino, l’autostrada tra Orte e Roma risulta chiusa al traffico causa esondazione fluviale, voragini e ponti crollati dalla Toscana, alle Marche, al Lazio fino a Roma, tutti impantanati e bloccati per il Fiume Tevere esondato in città; intanto a venezia la situazione sembra ristabilitasi dall’acqua alta che è calata, anche se i suoi palazzi ne risentono sempre più di questo ammollo nell’umidità.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
12 novembre 2012 1 12 /11 /novembre /2012 21:38

Alluvione toscana-copia-1

I meteorologi per il precedente fine settimana dicevano di non dover credere nella maledizione dei weekend, che può piovere o splendere in qualunque giornata della settimana che sia, invece dopo quel weekend di pausa con il sole e una successiva settimana piena di sole, negli scorsi giorni del 10 e 11 novembre 2012 una nuova alluvione ha colpito l’Italia nord occidentale e nord orientale, il sole splende solo quando si è chiusi a lavorare, a meno che abbiate degli altri orari in sintonia col bel tempo, ma il bel tempo verrà per tutti quando tutto cambierà, quando tutti saremo una sola famiglia e il tempo libero a nostra disposizione sarà notevolmente aumentato.

Ed ancora terremoti di 6.5° Richter nuovamente in Guatemala e di 6.8° Richter in Myanmar (ex Birmania) appena ieri 11 novembre 2012, oltreché in Canada nuovamente di 6.3° Richter l’8 novembre 2012, appena pochi giorni dopo il più forte terremoto di 7.7° Richter con epicentro nella stessa area il 7 novembre 2012, di cui ne ho brevemente scritto al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-guatemala-terremoto-7-7-richter-7-novembre-2012-112210382.html e l’appena accaduto oggi stesso 12 novembre 2012, un terremoto di 6.4° Richter in Alaska (USA) con epicentro in mare nel suo golfo.

La foto sopra postata è tratta dal mio archivio e riprende il Lago di Massaciuccoli in Toscana, Italia, esondato.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
12 novembre 2012 1 12 /11 /novembre /2012 20:12

15 minuti di video su quanto avvenuto a Gennaro Gelmini, le esperienze con le Creature extraterrestri e il pianeta Nibiru, seconda parte; la prima parte al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-radio-intervista-nibiru-extraterrestri-prima-parte-111688437.html e, tra gli altri, al link http://vimeo.com/52105563 , registrata venerdì 19 ottobre 2012, riguardante il pianeta Nibiru e le Creature extraterrestri condotta dalla Radio al link http://www.spreaker.com/page#!/user/sdch , ascoltabile anche al link http://www.spreaker.com/page#!/user/sdch/gennaro_gelmini_nibiru_extraterrestri .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito