Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
5 gennaio 2013 6 05 /01 /gennaio /2013 13:58

Seismograph-Los-Angeles.jpgSeismograph-USA.jpg

Le stesse zone recentemente colpite da due forti terremoti, sono state teatro appena qualche ora addietro, oggi stesso 5 gennaio 2013 di due nuovi terremoti di 7.7° Richter e di 7.0° Richter, stiamo parlando dell’Alaska, territorio degli Stati Uniti d’America che solamente per la scarsità degli abitatori non hanno causato vittime; eventi che si spanderanno, i terremoti sono concatenati, le faglie tettoniche non possono fare a meno di scorrere anche dove non vorreste, ovvero nelle città poste più a sud.

Stanotte, mentre dormivate, me medesimo Gennaro Gelmini, mentre stavo ascoltando della musica, stavo osservando in diretta video il sismografo di Los angeles in California (USA) della Fondazione Giuliani di Giampaolo Giuliani, notando due ripetute precedenti scosse di terremoto presenti nella prima delle due foto del grafico sismico sopra postate (la seconda foto è di stamattina, a terremoti in lontananza già avvenuti e classificati), trattasi di quelle scosse telluriche che sovente vengono classificate come degli errori delle apparecchiature, poiché troppo brevi di durata, eppure qualche ora più tardi è successo tutto ciò di cui vi ho scritto in questo articolo, i terremoti.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
4 gennaio 2013 5 04 /01 /gennaio /2013 14:33

Mappa-Sicilia-occidentale.gif

Ho notato in questo periodo di fine dicembre 2012 – inizio gennaio 2013 i link e siti censurati lo erano per tre motivi: contenevano notizie di tensione politica tra diversi nazionalità, erano oggetto dell’automatica censura di taluni social network basata questa solamente su sequenze di parole senza neanche andare a controllare la stesura dell’intero discorso, oppure erano autocensurati dagli stessi blogger poiché stressati psicologicamente da taluni utenti della rete internet, io invece sono ancora qui, ma conviene creare un luogo dove sono tutti uguali? Un luogo di felicità illusoria poiché forzata, nel contempo che la felicità non può essere vera se non è di libera espressione? Le critiche abbiamo già avuto modo di conoscerle.

Se riguardo gli studi di Raffaele Bendandi, noto sismologo autodidatta nato a Faenza il 17 ottobre 1893 e scomparso nella stessa città il 3 novembre 1979, se ne sa poco, questo è dovuto al fatto che la sua casa fu devastata da un incendio pochi giorni dopo la sua morte sopraggiunta improvvisa anch’essa, ma sua figlia ritrovò dopo breve tempo una lettera di papà Raffaele nascosta in un libro della biblioteca scampato alle fiamme, in cui sopra dei spessi fogli gialli vi erano riportate delle date future; una tra queste faceva riferimento a ieri 3 gennaio 2013, non che se ne potesse sapere di più quindi, però una nota legata a tale data faceva riferimento a Roma e a calcolare dagli influssi dei pianeti sul pianeta Terra, tra i quali spicca un tale pianeta ufficialmente sconoscuto alla scienza, denominato da Raffaele Bendandi Faenza in onore alla sua città, ci accomuna allo studio di Nibiru e nell’Italia sismica si sono verificati tra ieri 3 gennaio 2013 un flebile movimento tellurico di 2.4° Richter con epicentro i Colli Albani in provincia di Roma, che data la scarsa entità, è utile unicamente per motivi di studio sulla Capitale e oggi 4 gennaio 2013 con dei terremoti di 4.3° Richter in Sicilia tra la provincia di Messina e quella di Catania, seguita da qualche piccola scossa di assestamento, il fenomeno è ancora in evoluzione.

Intanto il Sole è uscito dalle nubi e ci rallegra la non eccessivamente fredda giornata di questo 4 gennaio 2013, ma anche quando piove è bello se la pioggia la si sa gustare.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
2 gennaio 2013 3 02 /01 /gennaio /2013 16:13

Con video. La laboriosa lavorazione del filmato ha richiesto diverse giornate di tempo, tra la realizzazione, le conversioni di formato per poterlo elaborare, il taglio e l’assemblaggio, una faticaccia, ma ne è valsa la pena, adesso godetevi questa cascata e il discorso svolto presso essa.

Visita turistica alla cascata, discorso sulla biodiversità e il cambiamento, che è la componente essenziale della vita; by Gennaro Gelmini http://gennaro-gelmini.over-blog.it . Cascata Fermona di Ferrera di Varese, Italia.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
29 dicembre 2012 6 29 /12 /dicembre /2012 16:42

Val-Solda-buongiorno.jpg

Val-Solda-mattino.jpgUn’ottima giornata, oltre 20° C in questi giorni nel sud d’Italia, il cielo è azzurro, la perdita del grigiore, la nostra vittoria, ma nelle partite dove gli avversari non conteggiano le sconfitte del grigiore, ma solo le vittorie e dell’azzurro conteggiano solo le sconfitte e non le vittorie, il grigiore appare vincere, quando il cielo azzurro è sopra tutti.

Neanche la notte ha dato tempo al grigiore di rovinarci il weekend, dicevamo per l’appunto, oltre 20° Centigradi nel meridione d’Italia, siamo a dicembre 2012, eppure stanno cercando di fare di tutto, tramite vocine suadenti e sorrisi, di farci reputare normale anche questo, in un Mondo dove il meteo è stravolto, dovrebbero porre un attimino di riflessione.

Nelle immagini sopra postate: panorana delle prime ore della mattina in Val Solda, Lombardia, Italia.

 

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
25 dicembre 2012 2 25 /12 /dicembre /2012 11:39

Canale-pianura-monti.jpg

Buon Natale e felice anno 2013, in questi giorni abbiamo cucinato il tiramisù e ho inoltre riscoperto l’antica storia del Castello Sforzesco di Milano di cui vi farò sapere a breve, bacioni.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
23 dicembre 2012 7 23 /12 /dicembre /2012 23:25

Monte-Generoso-Svizzera.jpg

Tornando da un felice pranzo in campagna, osservando il Monte Generoso, distante pochi chilometri in direzione nord est nell’attigua Svizzera, l’ho fotografato con un leggero zoom da casa mia, con la tecnologia oggi stesso la foto è qui davanti a voi e subito ho rispolverato una lettera di anni addietro, come a volervi dimostrare panorami unici e amori unici e dovendo tralasciare frasi un pochino particolari, intime, trascrivo il resto a supporto dell’amore, come a voler completare quelle poche parole, poche e scarne, che dedico alla mia Patrizia, c’è di più, buona lettura:

“...dove eravano rimasti? All’asciugamano. Scrivo a te, amore, la mia Patrizia tu sei, che io posso amare solo te: siccome purtroppo ti domanderai, magari non te lo domandassi, di come mai una ragazza matura come te dovrebbe sposare un ragazzo di pochi anni più giovane ... ...ho bisogno di te perché solo con te posso donare l’amore ad una donna, non posso avere vicino una donna qualunque tanto per averla, io voglio una donna che mi faccia sempre emozionare... ...quando ti abbraccerò ti vorrò... ... stamattina 13 giugno 2007 a casa mia ho fatto il caffè e nel mescolare lo zucchero nella mia tazzina si è formato un cuore da tante bollicine raggruppate, il cuore della stessa forma di quello che nacque dalla cera scesa dalla candelina posta sotto l’angioletto che tu mi regalasti: tu mi ami! Io ti amo! Nella mia vita mi è capitato tante volte di trovare persone, nell’incontrarle nel mentre parlavano di me, ma solo tu, Patrizia, ti trovai con un viso che gioiva e in quei momenti capivo che mi amavi... ...mio unico amore, le altre non le ho mai neanche sfiorate e neanche mi sono interessato a loro per fidanzarmi, io non le volevo di certo...

Tu sei stupenda, attraente e sensazionale...

Mio unico amore Patrizia, voglio abbracciarti una volta ogni ora e per un’ora ogni volta... ...vivremo una vita matrimoniale stupenda”.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
22 dicembre 2012 6 22 /12 /dicembre /2012 19:28

Vanuatu-terremoto.jpg

Doverosamente riceviamo e doverosamente pubblichiamo: è avvenuto appena ieri 21 dicembre 2012 un terremoto di 6.8° Richter nell’Oceano Pacifico alle Isole Vanuatu e siccome è stata notevole la profondità dell’ipocentro è stata diramata l’allerta tsunami, fortunatamente rientrata. Non si segnalano né vittime, né danni grazie alle loro costruzioni, fatte di legno, foglie di palma e bambù, pratiche, fresche e leggere.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
20 dicembre 2012 4 20 /12 /dicembre /2012 21:14

Con Video. Ogni responso dà adito ad una risposta, il cambiamento, la trasformazione, è questo quello che divulgo, non ho mai scritto fine perché non è la fine, perché se era la fine neanche conveniva che ve ne scrivessi, che non ci sarebbe stato nessun futuro, ma la parola fine serve a far accrescere lo scetticismo, proprio perché è senza futuro, il futuro, ma così ottemprando il problema si presenta allorquando vi siano delle novità a cui non si sappia fare fronte proprio a causa di dell’illusione dell’immutabilità, al ritenere che così è sempre sto e così sempre sarà, evidentemente ci si è dimenticato che tutto è sempre cambiato, trasformato e questo implica la mancanza di preparazione alle avversità e la situazione si fa complicata se si ritiene che diversamente da così, il Mondo finirebbe.

Chi darà delle risposte fisolofiche, chi non crederà a nulla, del terremoto di 6.4° Richter del 14 dicembre 2012 al confine tra Messico e California (USA), che trovate al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-california-usa-terremoto-14-dicembre-2012-113450422.html , reputato segno dei tempi, avvenuto con preciso preavviso scritto, è una quisquilie conformemente a quanto ribatteranno gli scettici, eppure dalla California, Stati uniti d’America, diparte una roccia che scende in profondità negli abissi dell’Oceano pacifico, il pianeta Terra come una sfoglia arrotolata col bordino in California e tutto nasce da li.

Il messaggio è diffuso, il giorno si fa nuovo, is a new day, il tempo del cambiamento, della trasformazione, all images are free, by Gennaro Gelmini http://gennaro-gelmini.over-blog.it .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
20 dicembre 2012 4 20 /12 /dicembre /2012 17:05

Sale-integrale.jpg

Ciò che mangiamo non è più lo stesso, a volte così si dice, a volte è così per davvero, come per il sale di oggigiorno rispetto a quello del secolo scorso, occorre che tutti sappiano che il sale che comunemente compriamo è meno ricco in iodio di quello di un tempo, quello per intenderci del secolo scorso, raccolto a mano, che adesso, per distinguerlo dal comune sale da cucina, lo chiamano sale integrale.

Il sale integrale, ricco di iodio, si distingue dal sale iodato per la particolarità che lo iodio in esso contenuto non è aggiunto, è già contenuto nelle sue proprietà e mi permetto le ripetizioni, perché è proprio il sale come lo mangiavamo noi da bambini, nel secolo scorso, nelle pietanze; da provare un pizzico o un granello di sale integrale sulla lingua, il gusto conquista.

Era da trempo che volevo proporre questo articolo, ma adesso diamoci da fare a portare avanti questo blog.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
19 dicembre 2012 3 19 /12 /dicembre /2012 23:53

Giancarlo-Gelmini-mio-padre.jpg

Le macchine rotative stavano allora nel seminterrato, appena sotto, solamente così, quando succedeva una nuova, si poteva pubblicare un articolo a tarda ora, occorreva anche semplicemente fare spazio per un trafiletto in prima pagina che continuava nelle pagine successive e il giorno dopo quella notizia era sul giornale mentre sugli altri non c’era, ma per fare questo il tempo di scrivere quell’articolo era di solamente in 10 minuti, non oltre, che il tipografo già scalpitava, allora con quei pochi elementi a disposizione con qualche telefonata a collaboratori, la notizia si allungava oltre, senza dare mai luogo a divagazioni, ma come notizia puntuale e accertata, era incredibile, ma c’erano riuscitie tutto proseguiva.

Mio padre ci raccontò di quando scomparvero dei pesci dall’acquario degli uffici (l’acquario in un ufficio serve anche a pensare che non tutto deve essere svelato, ci sono cose per le quali occorre essere muti come pesci), pensando tutti fra colleghi ai più disparati ladri, per motivi economici (rivendere dei pregiati pesci)? Protesta? Furono richiamati ad uno ad uno, senza nulla trovare, finché la colpa si scopri essere del rivenditore dei pesci, che aveva messo nell’acquario dei pesci predatori senza rendersi conto del grave errore.

Tra giornalisti si correva veloci, ma ogni cosa ha le sue lusinghe come le sue oscurità, venne un periodo in cui un collega gli propose di andare a lavoro assieme in auto anziché prendere il treno, ma un altro collega lo fermò, dicendogli, come ricordo testualmente ci raccontò, “Giancarlo, non venire con noi...”, perché l’altro collega faceva correre troppo forte il suo autista, non c’erano difatti i limiti di velocità in autostrada a 130 Km/h a quei tempi; mio padre Giancarlo Gelmini l’ascoltò.

Il giorno dopo c’era la notizia da pubblicare che loro colleghi non erano più fra loro, c’era un tir fermatosi in autostrada e loro sotto.

Come mio padre ci aveva insegnato ad uscire di casa alla domenica anche se pioveva, che la vita va vissuta, così noi abbiamo imparato a vivere e quando torna il sereno siamo sempre i primi ad osservare l’arcobaleno, come se le macchine rotative funzionassero in cielo assieme ai colori della stampa, ieri in bianco e nero, oggi ovunque, anche in cielo: http://www.youtube.com/watch?v=yb4EAfrCmMc tra i vari link, oppure http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-arcobaleno-e-tempesta-82973378.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito