Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
17 febbraio 2013 7 17 /02 /febbraio /2013 02:26

Terremoto-Roma-Napoli.gif

Un nuovo terremoto è avvenuto tra Roma e Napoli, con più precisione l’epicentro è stato localizzato nella regione lazio a Sora, paese della provincia di Frosinone.

Non si segnalano gravi danni, ma una donna è deceduta a causa di un’infarto dovuto alla tensione per l’evento, il servizio di Protezione Civile è stato garantito quanto tempestivo, inoltre la Polizia Locale è dovuta intervenire per delle auto parcheggiate alla rinfusa dalla popolazione che per sicurezza non vuole dormire in casa, per evitare la congestione del traffico stradale.

Tale terremoto è avvenuto appena ieri sera 16 febbraio 2013 alle ore 22:16 italiane, la magnitudo è 4.8° Richter, io ve ne scrivo alle ore 02:30 circa della notte per farvene sapere subito, stavo difatti montando un nuovo video fotografico che mi sta tenendo occupato, così però eccomi qui!

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
17 febbraio 2013 7 17 /02 /febbraio /2013 01:20

Tectiti San Pietroburgo

Con foto. Come saprete, appena l’altroieri venerdì 15 febbraio 2013 è esploso sopra i cieli della Russia un meteorite; localmente era mattina presto, prima dell’alba qui in Italia, fatto sta che anche a Cuba è esploso un altro meteorite in cielo e, non c’è due senza tre, finanche sopra i cieli della California (USA).

Ufficialmente si dice non vi siano connessioni tra i due meteoriti, ma la connessione può essere spiegata con un evento a cui stiamo per assistere ancora più grande, che connette il tutto, la precedentemente plurimensionata Coda del Drago del pianeta Nibiru.

Come al solto accade, per la condivisione dello scorso articolo, mentre forse dovrei essere più veloce a cliccare su pubblica per rimanere nello stretto tempo affinché le foto e video pubblicati possano godere di una presentazione su Facebook, accade invece diversamente per le altre condivisioni, ovvero senza problematiche, allora ve ne scriverò, non perdetevi la foto di queste tectiti come non perdetevi i prossimi articoli in tema ufologico e informatico; l’atricolo precedente riguardante questo annoso fatto dei meteoriti lo visualizzate qui sotto o cliccando al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-vi-dico-io-cosa-sta-accadendo-in-russia-115386632.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
15 febbraio 2013 5 15 /02 /febbraio /2013 23:23

Tectiti-San-Pietroburgo.jpg

Come sempre si arriva ad una certa parte della questione, che tutti tornano a porti domande su quale sia la verità, sarebbe invece meglio non dimenticarla mai e decidersi a diramarne l’esistenza ufficialmente, ma innanzitutto cosa è successo in Russia?

La Russia è stata sferzata ieri 14 febbraio 2013 da un terremoto di 6.9° Richter con epicentro in Siberia nei pressi del noto fiume Kolyma nella sua metà del percorso che lo porta a sfociare oltre il Circolo Polare Artico, ma vedo che finché non sono costretti, di notizie relative a questo sisma ce ne sono poche, come poco si discute riguardo tre vulcani in eruzione in Russia nella penisola della Kamchatka, il Plosky Tolbachik, il Kizimen e lo shiveluch, ma fortunatamente sono luoghi solo sporadicamente abitati e tutti si salvano, seppure invece a questi eventi si è aggiunta oggi stesso venerdì 15 febbraio 2013 una pioggia di meteoriti in Russia, le notizie ufficiali dichiarano vi siano all’incirca 1000 feriti, ma io vado oltre, scrivendovi che proprio oggi era atteso il passaggio della meteora avente la denominazione DA14, ma naturalmente le agenzie spaziali smentiscono vi sia un legame fra gli eventi e allora come la mettiamo per un successivo meteorite esploso in cielo sopra l’Isola di Cuba sempre oggi 15 febbraio 2013, come la mettiamo? Più passa il tempo e più non parlano e peggio è! Dire che tutto dipende dal pianeta Nibiru e dalla sua scia di meteore denominata Coda del Drago, non ce la fate proprio? Eppure tanto anche se non parlate la verità verrà furi lo stesso! Fatemi almeno evitare di dovervi riprendere, che taluni sono così tanto bravi a criticare, ma a trovare la verità non altrettanto, peggio ancora a proclamarla ufficialmente, che ben pochi ci sono riusciti, ma se lo abbiamo fatto è per il bene dei nostri fratelli tutti, che se avessimo lasciato perdere ad avvisare riguardo il futuro che arriva, con lo stesso denaro che abbiamo speso di tasca nostra, guadagnato col sudore della fronte con tanti sacrifici e ripagato solamente con un sorriso di gioia da quei pochi che capiscono cosa stiamo affrontando, ci saremmo potuti costruire una casa, ma quella casa sarebbe poi potuta crollare per un terremoto, come a voler sancire che ci sa parli, costi quel che costi, parli.

Continueremo il discorso, sappiate che ci sono novità persino in campo ufologico e non abbiate dubbi!

Ma non basta, oggi 15 febbraio 2013 è avvenuto un terremoto di 4.8° Richter in Grecia con epicentro nel Mar Egeo.

Nella foto sopra postata delle tectiti raccolte a San Pietroburgo (Санкт-Петербург) sulla spiaggia dell’Isola delle Lepri (Остров Заячий) nel 2002 da me medesimo Gennaro Gelmini, letectiti sono dei frammenti di terra venuti a contatto con meteoriti caduti al suolo, a quel punto il terreno si fonde per poi assumere una consistenza minerale, per quel ritrovamento, più che fortunato, mi sento una persona che ne sa troppo, però ciò che so, a differenza di altri, lo rendo noto a tutti, ed eccovele le tectiti, in sintonia con questo articolo.

Link di questo blog http://gennaro-gelmini.over-blog.it che potrebbero interessarvi sono:

Il Giorno del guado: http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-il-giorno-del-guado-42036272.html ;

Russia viaggi e messaggi: http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-34875064.html ;

Il pianto di Dio e la felicità, è tutti i giorni San Valentino, lo scorso articolo appena ieri 14 febbraio 2013 pubblicato, riguardante l’amore e San Pietroburgo, nel mentre la pioggia scendeva dal cielo, qualcosa che si confà ad oggi: http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-il-pianto-di-dio-e-la-felicita-e-tutto-l-anno-san-valentino-115350111.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
14 febbraio 2013 4 14 /02 /febbraio /2013 18:11

Barca-Gennaro-San-Pietroburgo.jpg

Ero appena arrivato in città, la lontananza si faceva sentire, ma se per altri ciò sarebbe stato dovuto alla lontananza da casa, per me ciò era dettato dalla lontananza dal mio amore, ma mentre le lascrime erano esaurite, dalla nebbia del grazioso parco dei laghetti era scaturita una leggera pioggerellina che inondava di una vivace umidità la mia stanza con la finestra aperta, ma era un’umidità volatile, composta da gocce d’acqua talmente piccole, che deviavano nella loro traiettoria seguendo l’andamento del vento, sembrava che dal cielo piangesso per me, così, anche se era notte e dovevo iniziare la mia missione il mattino seguente, uscii dirigendomi verso il parco, ma senza aprire l’ombrello che tenni in borsa, essendo la pioggia di un velo talmente sottile che neanche le canaline da sopra i tetti dei palazzi avevano da sgrondare; mi diressi allora verso un camioncino adibito a Karaoke, da dove sotto i riflettori posti sul suo fianco improvvisati cantanti si esibivano nel frattempo che i DJ da dentro il camion aperto a veranda gestivano i mixaggi, riconoscendo da subito la canzone “Respira” del gruppo musicale “Argento”, che tutti volevano cantare; quella sera dei primi giorni di maggio il parco era aperto, ma io ci girai attorno, arrivando fino ad una via che non conoscevo, dove un chiosco vendeva tante buone cosucce da mangiare.

Ho qui di seguito scritto due pensieri che andavano sistemati in uno solo, ma non riesco ad abbreviarli, leggeteli ripetuti, perché l’amore che mi chiama, fonte di vita, non posso né abbreviarlo, né cancellarlo:

Avrei potuto iniziare già a girovagare per la città, ma una buona dormita richiamava, in quella settimana all’albergo, che io ho sempre ciamato “casa” per sentirmi facente parte del luogo in cui stavo, confusero l’asciugamano di Patrizia e lo collocarono a lavare, era l’asciugamano di cui vi avevo accennato, ma non ve ne avevo scritto, l’asciugamano dell’amore, l’asciugamano che cambiai a Patrizia un venerdì per metterlo a lavare e che invece portai in Russia col profumo tutto naturale della mia amata, ma tanto sarebbe comunque sfumato, invece così accadendo è sempre rimasto assieme a me, fin quando, in una successiva settimana trascorsa a Mosca, dopo una telefonata a Patrizia e il mio ritorno in patria, ci siamo nuovamente incontrati per poterci sempre amare.

Dovete sapere che giacché io mi accingevo a fare 3 anni di lavoro a Milano, non più collega di lavoro della mia Patrizia, per avere il suo profumo sempre vicino a me, profumo non chimico, ma naturale della sua pelle, nell’ultima settimana di lavoro assieme, al lunedì guardai e tenni bene a mente il modello di asciugamano bianco che Patrizia utilizzava e al venerdì seguente lo sostituii con uno che almeno al primo guardare sembrava identico al suo, intanto il suo profumo era mio pur sapendoche non sarebbe durato a lungo nel tempo, ma il destino mi venne incontro, durante le pulizie scambiarono l’asciugamano di Patrizia con quelli dell’albergo, cosicché una parte di Patrizia era come se rimanesse in città, sempre assieme a me, era allora l’anno 2002, alle idi del mese di maggio per l’appunto, in quel momento mi trovavo a San Pietroburgo in Russia e quando andai a lavorare a Milano Patrizia era mia e continua ad esserlo.

E’ già tutto predisposto, sai cos’è il bene? Allora continua a leggere.

Il bene nasce da azioni mirate, sempre le stesse, ma è proprio perché sono sempre uguali, non se ne può parlare, ma viverle, c’è quel bene che all’istante si manifesta, come l’amicizia o l’amore fraterno e quello per il quale occorrono 9 mesi, come per la nascita di un bambino, ogni azione volta al bene non nasce solamente da testi scritti come questo, che possono comunque aiutare ad intraprendere una via valida per un vivere genuino; il male sembra farla da padrona per colpa di una economia distorta al volere dei bisogni dell’economia stessa e non della popolazione tutta, la parte viva di questo nostro Mondo, prediligendo fogli con numeri sopra scritti e pezzi rotondi di metallo.

In un Mondo in cui tutti pensano ad altro, ciò ha per questo i suoi lati di positività, si è liberi di agire siccome gli umani di questi atteggiamenti per come è noto non possono averne, ovvero, mi spiego meglio, nel Mondo in cui viviamo, siccome è concezione non fare niente per niente, chi elargisce del bene chiedendo unicamente in cambio il volersi bene come fratelli, benevole azioni che si possono ripetere nella medesima maniera all’infinito, non trova un definito inquadramento, ma oggi eccomi qua.

L’articolo precedente di questa storia d’amore lo trovate cliccando qui: http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-lettera-su-divagazioni-d-amore-113746255.html .

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
13 febbraio 2013 3 13 /02 /febbraio /2013 17:23

Alaska-California-earthquakes.gif

Japan, Santa Cruz, Chile and USA, in the Pacific Ocean area the earthquakes increases, Autority for emergency speack now, alert the population for preparation at the events to the World change, thank you, gracias.

Scusate, è permesso? Tra poco vi pubblico ciò che aspettavate, ci sono tanti articoli nuovi, ma adesso, dopo la dovuta parte in Inglese per gli interessati negli USA, debbo dovutamente comunicarvi di due nuovi terremoti avvenuti negli Stati Uniti d’America, uno oggi stesso 13 febbraio 2013 di 5.1° Richter al confine tra lo Stato della California e quello del Nevada senza particolari conseguenze poiché avvenuto in una zona desertica, ma comunque significante per quanto concerne la casistica sismica, l’altro terremoto in Alaska, o con più precisione una serie sismica molteplice, di decine di scosse, sulle quali vi sono delle discordanze di magnetudo, ma pur sempre di rilevante importanza in questo contesto in cui tutto sta cambiando.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
11 febbraio 2013 1 11 /02 /febbraio /2013 20:42

San Leone 3 Samarate

La notizia è giunta direttamente dal Vaticano, Papa Ratzinger Benedetto XVI (16°) per il 28 febbraio 2013 alle ore 20 abdicherà dal Trono di successore di Pietro, Apostolo di Gesù e Primo Papa.

C’è bisogno di Santi.

Io mi trovo qui in questo 2013 sapendo che tutto è destinato a cambiare, soltanto Dio rimane sempre lo stesso nel passato, nel presente e nel futuro, ma perché abdica il Papa? Posso dire che se c’è una persona che deve sapere tutto, quella è proprio il Papa e potrei dilungarmi a discutere sugli argomenti trattati in questo blog, un segno ulteriore, suscitando le solite discordanze, eppure nell’istante che altri dicono “sarà sempre così” tutto già cambia e cambia come può aspettarsi solo chi è pronto al cambiamento, vivendo il futuro, la vita come una Missione, sempre felice di vivere e consacrarsi, vivere senza dubbi permette di non fermarsi mai, ce la faremo perché guardiamo al bene, ciò che non è possibile è possibile, nulla è impossibile, nella vita occorre decidere e decidere per il Paradiso come tutti noi abbiamo fatto e così spero di essermi spiegato, ciò che compie il papa è una prova ulteriore, un segno del cambiamento.

Abbiamo bisogno di Santi, con la devozione si può trovare speranza, con la speranza, con la speranza tutto ciò che sembra impossibile appare possibile e tutti possiamo arrivare alla Santità, ma cos’è la Santità? E’ l’amore vero, ama il tuo prossimo come te stesso; ho sopra pubblicato la foto dell’articolo al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-samarate-nella-rete-san-leone-38299861.html e in questo momento una coccinella si è posata sul mio dito indice della mano destra, si, la fortuna, le cose belle, che passano decisamente attraverso la trasformazione, arriveranno a noi.

Su questo blog http://gennaro-gelmini.over-blog.it potrete tenervi aggiornati, continua a pubblicare per il cambiamento, la trasformazione che verrà, arrivederci da Gennaro Gelmini.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
10 febbraio 2013 7 10 /02 /febbraio /2013 00:04

Pacific-Ocean-map.gif

Il titolo non è esagerato se aveste a portata di mano tutti gli accadimenti del momento, che sono tanti, troppi, si, troppi, sulle pagine di questo blog ve ne ho scritto per quanto ne ho avuto il tempo, che neanche 24 ore al giorno basterebbero e che vi piaccia oppure no, ho gradito molto le mele annurca di Napoli e le arancie di Ribera (Sicilia) che ho comprato al mercato, anche di questo si vive, ma adesso eccoci a noi:

E’ accaduto un fortissimo terremoto di 7.0° Richter in Centro America al confine tra Equador e Colombia pochanzi 9 febbraio 2013, la scossa è stata talmente prolungata, è durata infatti all’incirca un minuto, che inizialmente faceva ritenere si trattasse di due eventi sismici distinti, il primo di 7.4° Richter a largo delle coste dell’Ecuador, il secondo di 6.9° Richter in Colombia, comunque se mi è possibile dirlo, l’ennesimo miracolo ha voluto non ci fossero vittime, almeno così per quanto se ne può sapere.

Ci sono così al tempo presente 4 aree sismicamente instabili dove i terremoti di queste settimane sono molteplicemente arrivati fino agli 8° Richter, tutte quattro situate sulle coste dell’Oceano Pacifico, sia ad oriente che ad occidente, queste sono il Giappone, l’Alaska (territorio degli Stati Uniti d’America), l’area dal Cile al Centro America e le Isole situate nell’area di nord – est del Continente Australiano, soprattutto le Isole Salomone (Santa Cruz), ma oltre ciò le Isole Vanuatu, altresì con un vulcano in attività di cui ben pochi vi hanno dato notizia, il Vulcano Aoba, allora io pregherei gentilmente le Autorità degli Stati Uniti d’America, per il potere che hanno, di allertare la tutta popolazione statunitense che abita sulle sponde dell’Oceano Pacifico sugli immaginabili disastri di terremoti che andranno accadendo e questo lo scrivo con sincerità e serietà, ci sono dei nostri fratelli in California che la verità non la possono più aspettare, to speak now!

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
9 febbraio 2013 6 09 /02 /febbraio /2013 14:39

Se vi siete domandati come mai gli Orientali siano così tanto spirituali, sempre proiettati verso traguardi che come vengono raggiunti ne prospettano di nuovi; e come fanno gli Americani ad essere sempre pronti ad un sorriso, e come fanno i Russi sempre a guardare al futuro con ottimismo? Onorare i passati di famiglia ritrovare la libertà da guerre e razzismo, far parte della Grande Madre, tre risposte.

In Oriente è sul pensiero dei cari trapassati che si compiono le più importanti azioni della vita, “come loro hanno fatto, così noi faremo e miglioreremo”; i Russi brindano e mangiano sulle tombe dei loro cari come se fossero in nostra compagnia e così è, così in seguito, al pensiero dei loro cari, agiscono dovutamente affrontando la vita nel migliore dei modi; gli Americani, partendo dal loro concetto di libertà, spaziano al pensiero di credere che qualcosa di nuovo è ancora da costruire, da inventare, la perfezione è introvabile, ma al meglio la andremo a cercare; per tutti gli altri, Italiani compresi, due linee di pensiero si sono aperte, in una si va dietro la massa, quello che fanno gli altri va sempre bene, si va dietro, salvo poi ritrovarsi in situazioni in cui non ci si vorrebbe ritrovare, altri, i numeri uno in campo affettivo, seriamente parlando, sono tutti quelli che hanno una Fede incondizionata, quale? Quella del sapere che c’è qualcuno dall’altra parte, che ci ascolta, ci aiuta e magari possiamo dare il nostro contributo, così ci rendiamo conto di essere tutti fratelli nell’Universo e se questo ha portato a contrasti con modi di pensiero chiusi su se stessi, impedendoci di guardare oltre, finché questi impedimenti non hanno più ragione d’essere quando ognuno di noi, per particolari esperienze di vita, prende contatti, inspiegabili ma necessari contatti.

Ringrazio chi si sta adoperando in questi giorni per scrutare dall’altra parte, nel video che sopra vi ho postato, svolto a Napoli il 2 dicembre 2013, ci si rende conto dei regolamenti imposti, che in prossimità dell’altra parte non ci si può neanche sedere, vicino ai fantasmi non si può stare, così vuole il regolamento, non i custodi, che con Fede sanno che c’è qualcuno dall’altra parte (video svolto in ottemperanza alla Legge per quanto concerne la mia ripresa e la vostra visione).

“Nasci da incendario, muori da pompiere” canta Lucano Ligabue nella canzone Happy hour, questo è vero come tutto il resto e non si può neanche provare il contrario, ma ogni cosa sarà mostrata a tutti.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
7 febbraio 2013 4 07 /02 /febbraio /2013 17:33

Isole-Salomone.gif

Uno sciame sismico del quale occorre parlarne in questo momento di false realtà che proclamano l’immutabilità e in molti dietro come pecoroni, scusate l’antifona accattivante, ma per uno sciame sismico con molteplici scosse sopra i 6° Richter, stiamo parlando delle Isole Salomone (Santa Cruz Islands), situate a nord est dell'Australia.

Da alcune settimane le scosse di terremoto si susseguono, ma adesso avvengono in successione, di continuo, accomunati a boati come se ci si trovasse sotto un bombardamento; il 5 febbraio 2013 all’orario di cena in Italia, localmente invece a notte fonda, una prima nuova scossa sismica di 5.1° Richter seguita da un successivo terremoto di 6.3° Richter quando in Italia era appena cominciato il 6 febbraio 2013 e alle Salomone già era mattina, ma lo sciame sismico inarrestabile era ed è tuttora soltanto agli inizi, che dopo una sola ora, sempre ieri 6 febbraio 2013, un terremoto di 8.0° Richter ha nuovamente colpito le Isole Salomone, chiamate anche Isole Santa Cruz, seguite oltre 80 scosse di terremoto superiori al quarto grado della scala Richter, uno sciame sismico devastante, le Autorità locali segnalano almeno 9 vittime e poco meno di un centinaio di edifici crollati, tra le quali le case situate su quelle isole della zona colpite da un’onda anomala, uno tsunami, con un’allerta valevole per tutte le coste dell’Oceano Pacifico, momentaneamente rientrata.

In questi giorni di febbraio 2013 si parla dell’incontro voluto dal Presidente del Consiglio dell’Unione Europea Herman Van Rompuy che si svolgerà in sede oggi 7 e domani 8 febbraio 2013 in cui, assieme a tutti i Capi di Stato e di Governo dell’Unione si tratteranno temi economici, oltereché delle Elezioni politiche in Italia, così queste notizie passano in secondo piano, ma la trasformazione ciclica del pianeta Terra arriva lo stesso con cambiamenti non soltanto su isole sulle quali si accantonano le notizie, ma a casa propria, allora molto meglio il cambiamento, la trasformazione, the transformation, ovvero dire la verità su ciò che sta cambiando l’Umanità.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
5 febbraio 2013 2 05 /02 /febbraio /2013 16:51

Casa-scozzese.jpg

Si era acceso il dibattito sulle scosse di terremoto doppie e quelle brevi, le prime fanno parte di quei terremoti che conseguono una flebile pausa nella stessa scossa di terremoto, le seconde quelle che durano pochi secondi, tutte queste vengono ritenute degli errori delle strumentazioni sismiche e per questo non catalogati, ma adesso abbiamo delle prove per ciò che sta avvenendo, prima un raro terremoto di 5.8° Richter, con epicentro in mare poco più a est della città di Natal, ha scosso il Brasile il 22 gennaio 2013, ma ancor più importante come prova il terremoto avvenuto nel Regno Unito, si, avete capito bene, proprio nel Regno Unito, solamente un leggero terremoto di 2.4° Richter in data 1 febbraio 2013 a nord dell’isola in Scozia e ciò è successo a qualche settimana di distanza da tre scosse di terremoto segnalate con epicentro in mare, ma che a qualche ora di distanza erano stati ritenuti errori delle strumentazioni e per questo ufficialmente mai avvenuti, eppure qualcosa sta cambiando.

 

Nella foto: tipica casa scozzese nei pressi del Castello di Moniack.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito