Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
23 maggio 2014 5 23 /05 /maggio /2014 16:06

Fiume.jpg

Il riferimento va ad una condizione umanitaria ed economica, non prettamente turistica, ufficialmente si riferisce alla mancanza di lavoro, condizione delle crisi che ripetutamente si compiono e dobbiamo pure riferirvi delle condizioni che cambiano, quindi sarò franco, dovendosi rapportare con la condizione economica venutasi a creare tramite le nuove leggi vigenti, abbiamo la certezza che la nostra sicurezza sia tutelata.

Naturalmente così come avviene un diritto, c’è il suo dovere, ovvero dovendo adempiere all’Interpool così come è strutturata sia a livello globale che a livello locale, tra i doveri troviamo le normative anti riciclaggio, cioè evitare che denaro di attività illecite venga rigirato in attività lecite per poter stanare i trasgressori, affinché ogni attività economica si svolga nella più completa condizione lecita, e mentre è un dispiacere dover constatare tal volta che persone colte in flagrante nell’illecito ci si renda conto che siano sprovviste di sussistenza, è terribile invece constatare quando gruppi economici o di altra consegna ma votati all’economia, non sappiano fornire la tracciabilità degli investimenti come la clientela, affiliati, vorrebbero; “magna magna” lo chiamano, ma a furia di mangiare si scoprono gli avanzi e da lì si arriva a ritrovare la realtà.

 

Dall’altra parte dell’Adriatico, dove la guerra dei Balcani nel secolo scorso, le alluvioni in questi stessi giorni di metà mese di maggio 2014 in Serbia e Bosnia Erzegovina, dove lo straripamento dei corsi d’acqua, dei fiumi Sava, Miljacka e dei suoi affluenti ha causato finora almeno 30 vittime accertate, 30000 evacuati e circa 600 persone delle quali non si ha tuttora notizia, nessun Premier straniero ci mette piede, intendo inspirate a far qualcosa di Umanitario, direttamente sul campo (solamente la Protezione Civile si è recata sul posto), ricordo una nostra candidata consigliera comunale, quando me medesimo ero prosindaco, che era nativa di Kosovska Mitrovica, luogo dell’eccidio di centinaia di innocenti mentre il Mondo intero restava a guardare, che se non si fossero dati i mezzi per fare tante tombe in quel mercato della morte, la vita non ne sarebbe rimasta così devastata, ma come è noto nessuno ci mette piede nell’ex-Yugoslavia, paese forse troppo riuscito bene per rimanere tal quale, seppure Trieste ai tempi aveva già fatto la sua scelta di volere l’Italia.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
18 maggio 2014 7 18 /05 /maggio /2014 20:46

Edera-cresce.jpg

Il fatto che gli esperti sappiano che l’economia conosca sistematicamente delle crisi e che durante quest’ultima crisi economica non si è fatto generalmente quanto si poteva per l’unione delle famiglie, non mancando sollecitazioni al litigio, avvedendosi quei coniugi uniti più per compassione che per passione, questo è il tempo nel quale, chi è rimasto economicamente imbattuto, ha comprato tutto in ribasso a poco prezzo, ma nulla continua a valere di una proprietà economica se dopo l’economia non va al rialzo, quindi sotto temporaneo perbenismo e quindi per questo dicasi falso perbenismo, si creano un andirivieni di stesure del complicato, l’amore che non c’è si fa l’errore di poterlo far divenire mediante unioni messe alla rinfusa, che basta amarsi per vivere bene, come se fossimo durante il boom economico del 1960, in questo contesto bisogna comprendere che tornare a strutturare l’amore con gli stessi schemi del passato porta ai medesimi errori del passato e in questo è veramente nemico, da osteggiare, emozioni calibrate come errori, senza pensare che gli errori li fanno invece gli sconosciuti, che senza conoscere l’altro/altra non può esserci amore, ma soltanto parvenze.

Finché la rotazione d’intenti deve riprendersi il suo corso, avvedendosi che l’unica via percorribile è quella dell’amore sincero, ma non l’aveva già detto qualcuno?


Si evince quindi che il nostro solo nemico era l’amore, ma perché non si sapeva amare, coppie fragili, coppie destinate a dividersi, conveniva instaurarle da chi poi ci metteva un attimo a farle dividerle per depredarle. Trionfi l’amore vero.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
18 maggio 2014 7 18 /05 /maggio /2014 20:35

The-flood.jpg

33° Centigradi è la temperatura massima registrata nel sud est dell’Ucraina in questi giorni di metà mese di maggio 2014, un surriscaldamento notevole, è invece di 20° C la temperatura a nord est a causa delle forti piogge, che però più a sud, appena al di la del Mare Adriatico, in Serbia e Bosnia, causano inondazioni epocali, con oltre 30 vittime e 15000 sfollati.

 

Tra gli eventi, 2 scosse di terremoto nel Circolo Polare Antartico attorno ai 6° Richter, avvenute tra ieri e oggi 18 maggio 2014.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
16 maggio 2014 5 16 /05 /maggio /2014 23:53

L’attesissimo video immersi nella natura a contatto col cielo, da semplici perché il Mondo attuale non funziona, come una fontana che scorre soltanto da una parte, nel medesimo istante nel quale un intero fiume scorre, fino a perdersi splendidamente e dovutamente nelle cose semplici, la natura e il cinguettio degli uccellini, di Nibiru anche si discorre e non a caso, i cambiamenti climatici in relazione coll’influsso gravitazionale di questo pianeta, Nibiru appunto, in connessione con le piogge meteoriche e i terremoti, attualissimi senza dubbio, un video da vedere, se volete, per destreggiavi, per essere pronti al cambiamento, sempre, comunque, Buona visione.

 

Pure, ma non solo, a compendio dello scorso articolo, facile a dirsi, difficile a proporsi, occorre fare una riflessione, nel video dico che occorre resistenza ed elasticità nelle costruzioni assieme e difatti occorre essere pronti alla bisogna, anteporre strutture adeguate agli eventi, fare, per la sicurezza, per il bene dell’Umanità, ma proprio io dico questo? E perché non ho trovato le parole giuste nello scorso articolo? E’ perché non ho trovato le parole giuste nello scorso articolo? Le parole giuste si trovano quando non ci si debba imbarazzare, quando prima si dice che gli incidenti non avverranno più e poi invece si ripetono, occorre porre certezze, sempre.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
16 maggio 2014 5 16 /05 /maggio /2014 16:08

In-cielo.jpg

L’essenziale è non illudersi: ricordo che appena imparai a parlare e camminare, poco dopo, durante i nostri giri nella mia città di Milano con fratello, mamma e papà, guardando un treno della metropolitana dissi, con un linguaggio già da allora comunque forbito, che era bello un giorno poter arrivare a vedere i progressi tecnologici... e immediatamente mio padre Giancarlo mi rispose che io li avrei visti, non lui, quella fu la prima volta che feci conoscenza del trapasso se così possiamo dire, da allora quello che è più cambiato nei vagoni della metropolitana è la veloce andatura senza bruschi sobbalzi, quantomeno quasi sempre e questo poiché si sono congegnati dei motori non direttamente collegati alle ruote, ma a dei cuscinetti concatenati che rendono più flessibile partenza e arresto del convoglio.

E sempre da piccolino, un bel giorno mi misi ad ascoltare una cassetta audio (di quelle a nastro per intenderci) con registrata la voce di mio padre durante una conferenza per sentirmelo più vicino, poi quando mio padre tornò mi raccontò che lui sarebbe ritornato sempre, anche se una sera rischiò, tornando a casa c’erano altri suoi colleghi diretti con l’auto nella stessa zona, avrebbe voluto farsi accompagnare, ma un suo collega di lavoro lo sconsigliò e lui seguì quel consiglio, in quanto il guidatore era uno scellerato, loro altri andavano con lui solo per non fare brutta figura come si dice e quella sera stessa finirono letteralmente sotto un camion, l’auto a massima velocità e un camion che frena davanti.

Volevate un articolo più felice? Ce li ho, li avrò, sempre, però occorre neanche illudersi, occorre conoscere la vita e la non vita, che si voglia o non si voglia è così.

 

E sulle miniere, come sta accadendo in Turchia in questi stessi giorni di maggio 2014, che per un crollo si registrano centinaia di vittime tra i minatori e il solo pensiero è terribile, Sentite Cordoglianze, mio padre Giancarlo Gelmini mi raccontava dei canarini che venivano tenuti nelle gallerie poiché sensibilissimi al sentore dei gas esplosivi, per interrompere i lavori in caso di necessità degli asini da soma che divenivano ciechi a furia di stare in quelle gallerie, non che mio padre facesse il minatore, però non si faceva mai i fatti suoi, indagava, viveva la vita senza illusioni, forse anche per questo ha sempre incentivato le mie attività divulgative, ora è in cielo.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
15 maggio 2014 4 15 /05 /maggio /2014 22:26

Ucraina-Ukraine.jpg

Campi imbionditi dal Sole sotto un cielo azzurro, il granaio dell’Unione sovietica, molto simile al granaio italiano di quando nel secolo scorso a giusta ragione si incentivava l’agricoltura, per farci trovare qualcosa a tavola ogni giorno.

Al ritorno dell’Ucraina come Stato autonomo è nuovamente tornato il giallo e l’azzurro della bandiera e alla lingua russa è tornato il dialetto ucraino, ridiventato lingua nazionale, con quella particolarità della parola “i” scritta spesso col carattere latino al posto del suo equivalente cirillico “и”, o della “ï” coi 2 puntini sopra, come in lingua tedesca; bello se nel cirillico aggiungessero la “g” perché non ne esiste l’equivalente, la “г”, ma l’equivalente per la precisione è una “gh”, questa traslitterazione può essere posta anche in Russo.

 

L’Ucraina si appresta a divenire, quando verrà la pace, una Nazione felicemente agricola come è giusto che divenga anche in altre parti del Mondo, in più esportatrice, che ha prodotto 63 milioni di tonnellate di prodotti agricoli nel 2013, si accinge a poterne produrre tra le 80 e le 100 tonnellate l’anno, questi i dati che mi arrivano direttamente dall’Ucraina, uno tra i 10 maggiori per rese agricole per ettaro al Mondo, questo “Stato ponte tra oriente e occidente” oso dire beneficia, come tutti gli Stati in crescita, anche di parziali esenzioni agricole dalle tasse, seppure mi conoscete, me medesimo Gennaro Gelmini gradirei più di parlare di un Mondo senza turbamenti da denaro, che se vivessimo come una famiglia collaboreremmo ad un percorso comune, senza soste e senza scandali.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
15 maggio 2014 4 15 /05 /maggio /2014 13:17

Significant-earthquakes.gif

I movimenti significativi del periodo evidenziano terremoti distribuiti nelle Americhe e nell’Area Mediterranea, la mappa sopra ne fornisce indicativamente un’idea, così come rammentato al link precedente http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-immancabilmente-nibiru-situazione-sismica-globale-123618364.html , prospettandosi così eventi a breve che daranno ampio sfogo alla verità.

 

la verità non è soltanto un credo, credere è anche amore, c'è qualcosa nel mistero che ci affascina e al quale non possiamo dire di no, tutte quelle cose che si negano finché noi stessi ne diveniamo testimoni per situazioni realmente vissute, con tutto rispetto nell'azione di scovare i fake quando lo siano, la vita nell'Universo è un mistero e a questo mistero si può dare una risposta che degli indizi si trova certamente.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
13 maggio 2014 2 13 /05 /maggio /2014 23:35

Crepa-colonna-capitello.jpg

A guardare la crepa nel capitello della colonna portante si può agire mettendoci un po’ di stucco, oppure sistemando dovutamente la struttura in base all’entità del danno; con lo stucco risolviamo il problema in fretta e con poco dispendio di energie, ci vuole grande energia a risistemare la colonna portante, però a lavori ultimati tiene alla perfezione.

Così possono essere recepiti a vario titolo i terremoti, con quella parola “normale” ad echeggiare per le mura della città, a voler smaltire in fretta ogni documento diversamente attestante, oppure, occorre averne nozione, l’Universo ha un legame stazionario indissolubile, tramite questo legame, le cose che vi hanno proposto per sempre sono invece in un legame che quando resiste è perché resiste al cambiamento, appunto “oppure”, l’hanno ascoltato, l’hanno ascoltato tra le mura della città, a voler ritemprare la Lectio pronta all’occorrenza, mai svuotata nei contenuti, la resistenza, pronta a vincere, con qualcuno come te.

E’ davvero difficile poter pensare che i cambiamenti climatici siano interamente reputabili all’Uomo, per altri è così.

 

Nibiru e terremoti, nell’attesa delle prove che ci vengono negate, che ci si creda oppure no, l’influsso di questo pianeta continua e comunque debbo fornirvi, in opulenza di credibilità, che me medesimo Gennaro Gelmini immancabilmente ci crede, nella casistica sismica di questi giorni (siamo quasi alla mezzanotte del 13 maggio 2014), il terremoto di 6.8° Richter avvenuto a Panama oggi stesso e di 5.1° Richter ieri 12 maggio 2014 in Oregon (USA) e i terremoti in eventi concomitanti, anche se l’uno dall’altra parte del globo dell’altro, in Messico di 6.4° Richter e in Tailandia di 6.8° Richter l’8 maggio 2014, oltreché il 10 maggio 2014 di 6.0° Richter sempre in Messico e questo per quanto concerne l’America, per l’area mediterranea 5.0° Richter in Albania e 4.3° Richter in Marocco ieri 12 maggio 2014, realtà con lealtà, semper (sempre).

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
11 maggio 2014 7 11 /05 /maggio /2014 14:42

Con video. Può un albero dirsi felice? Dipende dal suo umore, negli umani la felicità è ben evidente, coi sorrisi o altre occasioni a dimostrazione della felicità, negli alberi invece questa felicità viene dimostrata dalla vita stessa dell’albero, crescere, emanare profumi, donarsi alla vita, aprirsi, sbocciare, dove sarebbero queste differenze tra animali e vegetali?

Se poi chiedete “ma dove sarebbe il cervello dei vegetali?” Sapete che il cervello è una rete di legamenti nervosi come così paganamente potremmo definire, alla stessa maniera i vegetali sono un concatenarsi di più cellule che lavorano assieme ad un unico scopo, vivere! E non sopravvivere, viver per davvero, con tanta felicità che meritano, che meritiamo, la differenza tra animali e vegetali appare quindi evidente, nei vegetali si collabora tutti assieme, donandosi gli uni agli altri, negli animali, negli umani, come ciò può avvenire?

Se veramente così fosse, che i vegetali hanno imparato più che a vivere, a convivere, noi esseri umani che abbiamo fatto?

Nessuna disgregazione ci potrà rendere felici, ovvero il distacco in gruppi economici di dominio giunge soltanto a non potersi apprezzare, non siamo noi a valutarci, è il denaro che ci valuta e sicuramente prima o poi ci svaluterà.

Occorre quindi riprendersi da questi affanni e rimirare oltre lo sguardo, nel cammino del pensiero rivolto all’azione, per sapere agire, immancabilmente agire, dal Buongiorno alla sera.

Nel video sopra postato, me medesimo Gennaro Gelmini vi conduco ad ammirare l’albero di Ginkgo Biloba dell’età presumibile di 250 anni, situato tra la Via Giosuè Carducci e Via di Roma, nel pieno centro storico della città di Ravenna, Italia; caricato su 4 canali video, ho conseguito visualizzazioni pure dalla Cina, persone incuriosite dal vedere un albero come il Ginkgo Biloba, originario appunto della Cina, così immensamente grande in Italia, verranno pure loro a visitarlo, infatti prima del 27 aprile 2014, data del video, nulla sapevamo di quest’albero, almeno, sulle guide turistiche da noi consultate non ne abbiamo trovato nozione, però, per evitare di transitare dalla strada dell’ex macello comunale per nostra decisione, si siamo imbattuti in questo chiaro esempio vitale, spettacolare!

 

Durante la realizzazione del video, le persone che transitavano per la via, attratte dalla registrazione in corso, scoprivano anche loro qualcosa che non avrebbero mai immaginato, eppure ripeto, siamo in centro città e come per Genova, pubblicato al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-immagina-genova-citta-123257210.html , così adesso Saluti da Ravenna! Looking the video, thank you!

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
11 maggio 2014 7 11 /05 /maggio /2014 13:57

Museo-Pogliaghi.jpg

Auguri a tutte le Mamme, Buona Festa! E’ primavera e in questi giorni è bello uscire a guardare il Mondo, interessanti i luoghi d’Arte, un rapido esempio va al Sacro Monte di Varese, dove hanno appena riaperto la Casa Museo di Lodovico Pogliaghi, scultore, pittore, artista e collezionista di arte antica, da visitare nei fine settimana tanto per restare in tema “Varese” (nella foto). Dalla villa del Pogliaghi domina l’immancabile vista sul Monte Campo dei Fiori.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito