Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
18 febbraio 2014 2 18 /02 /febbraio /2014 19:53

Terremoto-Caraibi-2014.jpg

Continui movimenti nell’area sono sfociati stamane in un più annoso evento che ha avuto come epicentro il Mar dei Caraibi, 6.5° Richter la magnitudo, seppure non registrandosi fortunatamente alcun danno.

 

L’area mediterranea e l’America continuano ad essere epicentro di numerosi terremoti in maniera superiore alla media anche a causa delle attività vulcaniche incrementatesi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
16 febbraio 2014 7 16 /02 /febbraio /2014 17:52

Palma-in-Italia.jpg

Stiamo per entrare nella perturbazione, numero e mese, eppure c’è qualcosa in più di una semplice intercalazione meteorologica o forse ci siamo persi le alluvioni, 3 diverse perturbazioni, che hanno appena investito il Regno Unito in questo mese di febbraio 2014, con l’esondazione record del fiume Tamigi a cui si è da aggiungere forti mareggiate sulle coste dell’ovest, al contrario del clima primaverile che sta investendo il meridione d’Italia, con temperature fino a 25° Centigradi in Sicilia, dove già c’è chi si azzarda, a proprio rischio ovviamente, a fare i bagni di mare; senza seguito invece a Napoli, dove per le pressanti piogge si è stamane aperta una voragine, un sinkhole per meglio intenderci, per l’esattezza a Grumo Nevano (NA), dovendo così essere sgombrate 7 famiglie.

 

Dovremmo aspettare cosa per saperne di più? I cambiamenti climatici già sono un dato di fatto.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
12 febbraio 2014 3 12 /02 /febbraio /2014 18:37

Tramonto-Valle-Olona.jpg

Duble Sun senza dubbi: si è detto cani solari, riflessi, nel continuare questa discussione però un messaggio indirizzato a chi conosce certamente l’esistenza di Nibiru è arrivato, frattanto mentre il Sole splende, finito un acquazzone, tornano le temperature miti, come se fossimo già in primavera, tra vari eventi che si ricollegano ai cambiamenti climatici, fin troppo improvvisi per poter venire addebitati completamente all’uomo, il terreno frana dopo le abbondanti piogge, come è successo a Volterra (in provincia di Pisa, dove si contano 47 frane e ponti chiusi sul fiume Arno per il passaggio della piena e da poco riaperti), Palmanova (in provincia di udine, dove un tratto di mura ha ceduto), a Santa Fiora (in provincia di Grosseto, dove una frana si è abbattuta su di una casa, seppellendo un uomo immediatamente soccorso e tratto in salvo), in Valle Imagna a Berbenno in provincia di Bergamo e a Roma (Monte Mario), una slavina si è staccata dal Massiccio delle Tofane (Dolomiti) a cortina d’Ampezzo in provincia di Udine, oltre ad un terremoto di 6.9° Richter in Cina sud occidentale, luogo nel quale, data la scarsezza di abitanti, non si registrano vittime.

Nell’occuparsi del pianeta Nibiru, che vi siano contrattempi è presto detto, però è come quando si va a lavoro, dobbiamo andarci. Ricordo di una volta in cui io e una mia collega ci trovammo assieme sullo stesso autobus al quale si rupe il motore, che dal gran calore pure fumava, trovando nell’immediatezza un altro autobus, il cui tragitto distanziava di soli 50 metri, in breve però si scontrò con un camion che si fiondò di dietro, una sorpresa siccome il finestrino sul retro non lo avevamo, esempio di come tal volta chi progetta le cose non ne è poi usufruitore, altrimenti le progetterebbe diversamente (come pure l’impossibilità a vedere se un altro bus arriva per una coincidenza, che altrimenti in città si continua e si fa un pezzo a piedi), in più un secondo camion cerca di scansarsi, ma nello sterzare urta il primo camion e si mette di traverso, rimaniamo quindi impossibilitati a prendere un’ulteriore bus che andava nella direzione giusta pure quello, eccoci quindi a dover continuare a piedi e per questo arrivare a lavoro in ritardo, eppure ci siamo andati lo stesso.

 

Il fuori tema è l’accettazione delle priorità, ciò che faccio lo continuo, sempre, quando ho iniziato mi sono premesso di andare avanti fino a quando diverrà tutto palese; la mia foto sopra, scattata il 27 gennaio 2014 alle ore 16:55, mostra il tramonto in Valle Olona in provincia di Varese, dove si nota un alone solare lucente allungarsi verso valle; come questa foto, tante di queste anomalie si stanno osservando non solamente nel resto del Mondo, sempre più spesso anche in Italia.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
7 febbraio 2014 5 07 /02 /febbraio /2014 23:49

Sochi-Olimpiadi.jpg

Олимпиаде в Сочи 7 по 23 февраля 2014 года: col sottotitolo già tradotto riesco a superare il muro invisibile rappresentato dalle lingue, ancor più evidente tra diversità di alfabeto, latino e cirillico, è così che voglio iniziare, o per meglio dire continuare, in questo internet global free (Интернет глобальный свободный) e così continuando, mi accingo a scrivervi delle Olimpiadi Invernali di Sochi, Russia, Mar Nero, al confine con l’Ucraina, giocare per vivere l’esistenza serena, la vita tramite lo sport, anche questa è vita, ma che c’entro io con lo sport? Posso essere un tifoso, posso fare sport pure io, per vivere la vita!

Tifoso? Si, vi racconto la storia di una ballerina, come potrebbe essere una vostra amica o sorella che sia: a Milano, una volta che pioveva, io vado alla fermata del bus e c'era una ballerina che aspettava il bus, ricordo avesse ancora degli abiti da danza o che... io poi avevo da prendere il treno e siccome erano 2 fermate di bus che dovevo fare, ho pensato che magari arrivavo prima io, allora vado a piedi, ma alla prima fermata arriva il bus, allora salgo e vedo la ballerina, seduta nel bus, che era piena d'acqua addosso e non aveva l'ombrello, come faceva a tornare a casa? Era pensierosa che si poteva prendere un malanno, vedevo, ma senza pensarci quando salgo trovo un ombrello sopra, evidentemente dimenticato da qualcuno che era sceso prima, poiché troppo lontano da dove lei era seduta, ma c'era soltanto leiallora per un attimo immaginai che fosse suo e le dico che non doveva lasciarlo lontano, l'ombrello, che altrimenti l'avrebbe dimenticato; le porgo quindi l'ombrello, lei mi guarda quasi come per dire che non era suo, poi gioisce e nulla dice, era contenta, così lo utilizzò.

 

Bella storia, almeno non ha preso un malanno, che già era in pensiero e se poi aveva qualcosa di importante come ballo da fare? Come poteva? Adesso poteva, scese dall’autobus e prese la sua strada, libera dalla pioggia.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
5 febbraio 2014 3 05 /02 /febbraio /2014 21:50

Sole-nell-acqua.jpg

Senza percorrere lunghi tragitti, in tutta Italia, si è scatenata una violenta alluvione, che tuttora imperversa e di perturbazione ne è annunciata una nuova, che già ci siamo, come se fino ad adesso non ne fossero avvenute, la foto che ho scattato, sopra riportata, mostra chiaramente questa costante climatica avversa, con l’asfalto eroso dalle acque, nel quale si affaccia un timido Sole tra le nubi.

La situazione più critica in Veneto, dove oltre all’alluvione portata dalle forti piogge, c’è da aggiungere l’acqua proveniente dallo scioglimento della neve, infatti ne è caduta abbondantemente in Veneto e Trentino Alto Adige e adesso che in Italia lo zero termico si è spostato sopra i 1000 metri s.l.m. (sul livello del mare), si è in parte disciolta e caduta a valle; in provincia di Padova sono 50 i Comuni interessati dalle abbondantissime precipitazioni.

 

A Roma, da una prima stima, i danni per l’alluvione ammontano a 250 milioni di Euro, con nell’attigua città di Fiumicino 130 abitazioni divenute inagibilie e siamo soltanto agli inizi di un 2014 (5 febbraio) che si annuncia di portata storica per gli eventi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
4 febbraio 2014 2 04 /02 /febbraio /2014 12:29

three-trees.jpg

Venere entra in Acquario il 5 marzo 2014, raggiungendo quindi Mercurio fino alla notte del 17 – 18 marzo 2014, data nella quale quest’ultimo giunge nel segno dei Pesci, seguito alle soglie della primavera, il 20 marzo 2014, dall’entrata del Sole in Ariete.

La Luna l’1 marzo 2014 è piena in Pesci ed è nuova il 30 marzo 2014 nel segno dell’Ariete.

In data 1 marzo 2014 il Sole nel Segno dei Pesci è trigono a Giove in Cancro, il 2 marzo 2014 Venere in Capricorno è in quadratura a Marte in Bilancia, il 3 marzo 2014 il Sole, ancora stante nei Pesci, è in sestile a Plutone in Capricorno e il 13 marzo 2014 è trigono a Saturno in Scorpione, il 18 marzo 2014 Urano in Ariete è in sestile a Venere in Acquario, il 22 marzo 2014 Mercurio è congiunto a Nettuno in Pesci, il 26 marzo 2014 Giove in Cancro è trigono a Mercurio in Pesci, il 28 marzo 2014 Plutone in Capricorno è sesto a Mercurio in Pesci, il 29 marzo 2014 Venere in Acquario è trigona a Marte in Bilancia e in quadratura a Saturno in Scorpione.

 

Buon Mese a tutti! Il 20 marzo 2014 è una data importante, sancisce l’approssimarsi della primavera con un giorno d’anticipo, con l’entrata del Sole in Ariete; acqua, fuoco, aria, terra, i quattro elementi si ripresentano con vitalità, nuovo e moderno, maturo e consolidato, i legami ritrovano modo per riemergere assieme affiatati, tutto sta a dove abbiate collocato ciò a cui tenete.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
1 febbraio 2014 6 01 /02 /febbraio /2014 20:30

Strada-bitume.jpg

In ogni istante ci stanno pervenendo nozioni di alluvioni ovunque, questo succede poiché cade più pioggia che neve, le temperature massime sono difatti superiori agli 0° Centigradi in numerosi luoghi dell’Emisfero Boreale, nella fascia climatica temperata, come normalmente non può essere in questo inizio di febbraio 2014; in Italia Piemonte,Veneto, Liguria, Toscana, Lazio e Calabria le regioni più colpite in questo momento, con piene di fiumi, straripamenti e frane.

Altresì si susseguono annunci di un’elevata sismicità nuovamente coinvolgente la Grecia, con anche oggi 1 febbraio 2014 decine di scosse fino al 5° Richter e tutta l’area mediterranea è oggetto di un flebile sciame sismico che fa desumere un evolversi della situazione, pure in considerazione che la Grecia è ad un passo dall’Italia, così come sta succedendo in America, ricominciando col terremoto di 4.7° Richter che ha scosso la California giovedì scorso 30 gennaio 2014 e continuando col sisma che proprio adesso 1 febbraio 2014 ha avuto epicentro poco più a nord del Mare di Weddell e del Circolo Polare Antartico, nell’Oceano Atlantico, con una scossa di 6.1° Richter, in aggiunta ad un altro terremoto di 5.3° Richter nell’Oceano Pacifico, quindi anch’esso a largo del Polo Sud; queste situazioni rispecchiano, assieme ai terremoti ambedue di 4.7° Richter che hanno colpito la dorsale di Keykjanes in Islanda a ridosso del Circolo Polare Artico il 29 e 30 gennaio 2014, che l’attività della Terra stia complicandosi ulteriormente è una cosa da rendersene conto, affinché si prepari la popolazione ad ogni evento, preparando si passa ogni defiances, come scrivere ciò è un dovere. Prima di tutto la preparazione.

 

La foto sopra evidenzia il bitume attorno ad un tombino e nelle vicine fessurazioni dell’asfalto, uno dei metodi per ovviare agli inconvenienti di un asfalto rovinato.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
30 gennaio 2014 4 30 /01 /gennaio /2014 17:37

Lana-mamma.jpg

Occorre volerlo, che quando una decisione è presa, sia irrevocabile se tracciata con vero amore.

Lo sposalizio sia una vostra scelta, ovvero lasciate perdere le decisioni dettate dall’economia del momento, ricordo quando una donna chiese consiglio se doveva amare un uomo di cui era realmente innamorata, che però era disoccupato in cerca di lavoro, oppure un altro uomo per il quale non aveva gli stessi sentimenti, che però lavorava; le fu risposto di amare il secondo, poi però dopo qualche mese era allora l’anno 2007, arrivò la crisi economica e lei si trovò con un uomo che non amava e per di più disoccupato, mentre il primo era già andato per altra strada, queste persone non le conosco direttamente, che ci tengo a tutelare la privacy, sono storie raccontatemi, seppur vere, come vera è la storia di due importanti aziende produttrici che si facevano concorrenza, finché fu deciso che i loro rispettivi discendenti dovevano sposarsi tra loro, così avrebbero condiviso ambedue le ditte, se non che dopo lo sposalizio combinato ci fu un furto di un oggetto a casa degli sposi, il marito aveva visto un’ombra allontanarsi da casa ed era saltato fuori questo furto, fatto sta che la moglie da allora diceva di avere timore di dormire sola in casa, poiché il marito tornava sempre tardi, allora si prese un’inserviente per farle compagnia, ma non avete capito? L’inserviente è l’amante della moglie che a qualcosa serve e il marito torna tardi poiché va dalla sua rispettiva amante, questa è la solita storia che va in mano agli avvocati, poi non vi lamentate di quanto si debba pagare per i macelli di chi se la va a cercare, la migliore pubblicità la danno a loro danno queste coppie scoppiate.

 

Sposate chi amate, evitate di farvi piegare dal denaro, vivete le vostre vite, così l’amore diverrà la vostra colonna portante; per San Valentino, prima del 14 febbraio 2014, sull’amore devo farci un video, ma non perché è la Festa degli Innamorati, ma perché avevo già l’intenzione di farlo, intanto sopra vi ho postato l’immagine dei rotoli di lana rosa, molto promettenti per l’amore, che ha comprato mia madre Anna Rinaldi per farci qualcosa di buono coi ferri per la lana, oltre ai dolci struffoli che sta ultimando.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
27 gennaio 2014 1 27 /01 /gennaio /2014 00:24

Albero-forte.jpgAlbero-ricresciuto.jpg

Avete visto il Monte Rosa tinto di rosa? Ricordo quando la mia professoressa di Italiano ci disse che a furia di fare, dal troppo sonno poi subentrato, non era riuscita a Vedere il Monte Rosa come appare almeno una volta l’anno, tinto di rosa, allora vale la pena prepararsi, piuttosto che stare a fare, prima il dovere, poi il piacere, chi l’ha detto? Dipende, se per il dovere il piacere non si fa mai, qualche volta dovrà subentrare prima il piacere, che per il dovere certamente occorrono pure idee nuove, che una meticolosa gestione subordinata dall’intraprendere la giusta direzione dona.

Mi è stato imposto che per tutto l’amore che mi è stato dato, devo emanare amore anche io verso tutti, che così come ho ricevuto, così devo dare, che altrimenti neanche mi avrebbero dato, ciò che mi è stato elargito, debbo dare, dico con più precisione, mi è stata donata vita, devo dare vita, ma non nel significato materiale del nascere e del morire, un perché più profondo, io sono, io vivo, il programma non si cambia.

Ho pure avuto modo di vedere come tramite l’utilizzo di codici html ci siano persone che tentino di sovvertire internet, non logoratevi neanche per quello, che l’identità digitale nel mentre la modificate, c’è chi continua a conoscerla, ricordo tra chi fece opposizione, lo ritrovai affaccendato ad entrare nell’account del fratello per colpire assieme ad una sua amica gli amici del fratello per l’appunto, mandai quindi al fratello un messaggio informativo e il birbante si guadagnò uno scapaccione, W la sicurezza!

Forte nella costanza che sempre regna negli studi sui cambiamenti climatici, debbo farvi sapere di numerose scosse di terremoto avvenute ieri 26 gennaio 2014 nell’area mediterranea, con un almeno 6.0° Richter in Grecia con Epicentro in mare, nello Ionio, seguito da uno sciame sismico sopra il 4° Richter che ha interessato il Mar Adriatico e l’ex Jugoslavia, avvertito anche nel meridione d’Italia, con una situazione in continua evoluzione.

Per dovere di cronaca all’Angelus di Papa Francesco in Vaticano, Roma, al lancio della colomba bianca sempre ieri 26 gennaio 2014 se da una parte i nostri avi valutavano grandemente gli uccelli per trarne auspici, in tal caso tremendi, occorre sempre porre speranza in ogni buona attività.

Oggi 27 gennaio 2014 è la Giornata della Memoria delle vittime dell’Olocausto, tra le iniziative a ricordo di quell’errore razzista affinché si manifesti la pace tra i popoli, potremo ascoltare il dolce suono di 12 violini e un violoncello che come alleviavano le troci sofferenze dei campi di sterminio, così ci scampati che ne sono, allieteranno a pensare positivamente, fraternamente, suoneranno assieme, per la prima volta in Italia, a Roma nella Sala Sinopoli dell’Auditorium del Parco della Musica.

 

Ciò che sovente manca oggigiorno, che vi invito invece a possedere come me medesimo Gennaro Gelmini, è la forza della speranza, ovvero il saper vedere oltre il presente, qualcosa che all’occorrenza in un giorno già cambia, più forte dell’appiattimento disposto da chi non sa scrutare più in là, suvvia, che la vita è degna di essere felicemente vissuta, trovando la giusta direzione nella quale aprire i rami, come si vede sopra, un albero spezzato da una tromba d’aria è ricresciuto.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
21 gennaio 2014 2 21 /01 /gennaio /2014 22:01

Italy-floods-earthquakes.jpg

Ho trovato elementi di cui scrivervi, indizi comprovanti una situazione che si sta geoclimatologicamente logorando, nel dimenticarsi che ciò che sta succedendo alla nostra amata Terra non ha un briciolo di normalità, vi ho pure postato sopra una mappa elaborata senza fretta che evidenzia in rosso i terremoti, in azzurro blu le alluvioni e in giallo eventi misteriosi che possono essere ricondotti ad alterazioni geomagnetiche o presunte tali (io ci credo).

Tutto sta in essere come per quelle statue di sabbia che belle stanno sulle spiagge d’estate ad ammaliare i turisti o per quelle altre statue di ghiaccio invernali delle città “sample for tourism”, “campioni di turismo”, che quando si scompongono la stagione è finita, bellissima cosa il turismo stagionale ed è proprio questa la bellezza, inizia, finisce, così si trasforma e rinasce per la nuova stagione, per gli eventi geologici che stiamo vivendo, come in Italia, così su tutta la Terra, alluvioni, terremoti ed eventi geomagnetici a dir poco strani, di tutto ciò non c’è stagione, inutile illudersi di mettere tutto nel dimenticatoio, inutile sorriderci su come se fossero eventi a sé stanti, avvengono viceversa in un concatenamento dal quale non possiamo discostarci dal pensare e susseguentemente tornano a mostrarsi in nuovi eventi.

Conseguenze per eventi alluvionali:

1) rimane interrotta la ferrovia Tra Albenga e diano Marina in Liguria per la frana che ha fatto deragliare un treno nei giorni scorsi, fortunatamente senza ulteriori conseguenze; è attivo un servizio sostitutivo di bus; strade chiuse al traffico nello Spezino per frane, delle quali la più consistente nelle Cinque Terre tra Levanto e Monterosso;

2) 500 sfollati a Modena e provincia per l’alluvione, di cui 400 in centri d’accoglienza e 100 in alloggi occupati temporaneamente (presso parenti, eccetera);

3) tra le città della Toscana più colpite risultano Lucca, Massa Carrara e Viareggio, si registra una frana a Seravezza (LU), per colpa della quale 6 famiglie sono state temporaneamente fatte sfollare e il torrente Castiglioncello ha rotto gli argini, mentre sono state allagate le parti basse (cantine, parcheggi) dell’area denominata “Città Giardino” a Viareggio e a Massa Carrara vi sono diverse frazioni sostanzialmente isolate;

4) In Campania le abbondanti precipitazione che vanno scorrendo in rivi ai piedi del Vesuvio, hanno causato lo straripamento del Fiume Sarno a ridosso del Golfo di Napoli, con case e strade allagate e disagi per automobilisti rimasti improvvisamente bloccati;

5) Sessa Aurunca, ai piedi del massiccio del Matese, è luogo dell’epicentro del terremoto di 4.2° Richter avvenuto ieri 20 gennaio 2014, domani 22 gennaio riaprono le scuole chiuse per precauzione dopo il sisma, una quindicina gli sfollati attualmente ancora nel centro di prima accoglienza;

6) 4.0° Richter è infine la magnitudo di un sisma che il 14 gennaio 2014 ha colpito le isole Eolie, a cui vanno aggiunte le molteplici scosse di terremoto che hanno investito al contempo i luoghi alluvionati: a carattere semplicemente strumentale, destano comunque l’attenzione degli studiosi proprio per questa particolarità cronometrica e proprio in relazione a ciò partono gli studi sismici delle prossime settimane;

 

7) Un misterioso evento sta avvenendo nella piana di Grosseto in Toscana, per il fatto di essere massicciamente occupata in modo anomalo da stormi di uccelli.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito