Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
12 novembre 2014 3 12 /11 /novembre /2014 17:11

Flood-in-Italy.jpg

900 milioni di Euro, è l’ammontare dei danni dalla recente alluvione in Puglia all’alluvione in Toscana e a seguire sono tornate nuovamente le precipitazioni a carattere alluvionale in Liguria, stavolta a Chiavari con le strade sommerse e poco più in altitudine a Leivi con una frana, danni a cui bisogna aggiungere altre parti d’Italia come Piemonte, con una vittima a Crevacuore, zona idrografica del fiume Sesia, e Lombardia, coi laghi e il fiume Seveso straripati.

In Svizzera nel Cantone Ticino si registrano 2 vittime la cui casa e rimasta travolta da una frana caduta nel Comune di Astano in località Bombinasco, a pochi Km dalla dogana italiana di Fornasette presso Luino (VA).

Dovrò andare in questi giorni a mostrarvi l’alluvione, giacché per l’appunto sta accadendo anche qui, dalle mie parti in provincia di Varese con, oltre agli eventi lacustri e pure il Fiume Ticino esondato a Sesto Calende, col Lago Maggiore a farla da padrona, la strada per Cucco, località del comune di Montegrino Valtravaglia, completamente franata e un’altra frana sulle pendici del Monte Sasso del Ferro a Laveno Mombello; inondata pure Verbania, capoluogo di provincia sulla sponda piemontese del Lago Maggiore.

 

La copertura nuvolosa ha di unica nota positiva la protezione dai flare solari, che l’attività solare di questi tempi è aumentata.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
9 novembre 2014 7 09 /11 /novembre /2014 06:17

Vulcano-volcano.jpg

Ho avuto modo di studiare l'oscillazione della Terra rifacendomi all'andamento temporale delle giornate e mi sono accorto che il tempo può leggermente distorcere, come al solito il giorno non sarà il 10 novembre 2014, siamo in attesa di un rinnovamento leggermente postdatato.

Seguendo anche per esperienza ogni più sottile modo di fare, persone si accaniranno ad intermittenza di giorni, 11, 13 e 14 novembre 2014, cercando spiegazioni da visioni temporali divergenti dalla rassegnazione, senza contare la rivalsa della certezza, già a metà mese di novembre 2014 l’esperienza insegna l’accettazione che un rinnovamento del Mondo porta con sé, ecco il nuovo Mondo presentato su di un piatto d’argento, immancabile.

Dire “non ho nulla da perdere” è possibile per chi ha dedicato la circostanza alla missione pro verità senza divergere, però manca di constatazione su ciò che siamo, su chi ha permesso la divulgazione, che paragonandoci verso il basso, non verso l’alto, in un venditore di frittelle fritte, chi le ha realizzate la prima volta poteva dire “chi me lo fa fare di fare questo”, invece le ha fatte le frittelle, le ha preparate, le ha cucinate

Un rinnovamento che di certo c'è, la data è leggermente da posticipare.

Abbiamo studiato che a due settimane e mezza da un ciclo di eclissi, pure in anticipo e in seguito così siffatte, avvengono eventi alluvionali e sismici ed è da stabilire Luna e Sole con che impeto influiscano sulla Terra, volendo approntare una miglioria allo studio, evitare di fermarmi in questa sequela di trasformazione assai importante, non mosse avventate, serie d’intenti pro studio vitale. Manca nulla, segni evidentissimi e che dicano qualcosa, vogliano finalmente palesare un cambiamento che è evidente.

Come pure per gli eventi le alluvioni avvenute in ogni parte del Mondo, Il vulcano Bardabunga in eruzione in Islanda ha dato innesco ad una serie di movimenti tettonici, di qui in America l’eruzione del Vulcano San Cristobal in Nicaragua e del vulcano Popocatepetl in Messico, il Kilauea negli Stati Uniti d’America alle Isole Hawaii e lo Ubinas in Perù, come del Vulcano Etna e Stromboli in Italia, Ontake e Sakurajima in Giappone, ecco a giusta ragione, di cui vi ho sontuosamente scritto, che si torni alle ragioni di studio, dal 16 novembre 2014 ciò sarà possibile in ottemperanza a quanto prescritto, ci si informi, si faccia divulgazione, gli eventi accadono, non ci si fermi fino al cambiamento.

 

Gennaro Gelmini, 9 novembre 2014, domenica.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
8 novembre 2014 6 08 /11 /novembre /2014 17:00

Aria-e-fuoco.jpg

L’aumento di capitale delle banche si evidenzia come copertura al debito delle banche stesse, in modo tale da avere fluidità, capitali economici da reinvestire, eppure una volta pagati i debiti della pubblica amministrazione, denaro che difficilmente arriverà agli operai, muratori, che negli anni scorsi non sono stati pagati per mancanza appunto di liquidità.

Mancando liquidità alle famiglie facciano pure togliere il lavoro fisso, nessun lavoro fisso, nessun mutuo, per avere solo doveri, così ci siamo abituati, ad non avere mai un diritto ci si abitua a farne senza.

 

Nel commercio tra est e ovest un crocevia importante era rappresentato, per chi non lo sapesse, dalla Crimea, lì sul Mar Nero era il luogo ideale per i traffici, detta così si comprende meglio il perché di quanto accaduto, con la Crimea in Russia per evitare la deflazione, non soltanto motivi socio culturali quindi, pure economici, eppure la guerriglia ha fatto troppo male, ha lasciato un segno che si poteva evitare, sempre le guerre vanno evitate, troppo dispiacere va evitato, si impari a vivere convivendo pacificamente.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
6 novembre 2014 4 06 /11 /novembre /2014 12:09

Temporale-col-Sole.jpg

 

Ci dissero che ad un aumento della temperatura del Mar Mediterraneo oltre i 35°Centigradi vi era la possibilità del formarsi di tornado, anche a causa di un aumento dell’evaporazione del mare, non prima, poi come al solito non se ne è più parlato, come nulla di fatto, finché alluvioni e tornado la fanno da padrona, giorni addietro in Grecia, centro America, Brasile, in Sry Lanka, di cui non c’era neanche il tempo per scrivervene, tanta la voracità nel ripresentarsi degli eventi e adesso, oggi 6 novembre 2014, con inizio ieri 5 novembre 2014, occorre che torni a parlarvi di alluvioni e tornado, perché è anormale che ogni volta che piove si rischia un alluvione con gravi danni.

Marina di Massa Carrara è alluvionata tramite l’esondazione del Fiume Carrione, causando centinaia di sfollati che hanno trovato momentaneo riparo alla fiera.

Ad Arcireale in Sicilia in provincia di Catania, indimenticabile il tornado di ieri 5 novembre 2014, che ha scoperchiato letteralmente i tetti di alcune abitazioni, nel medesimo istante che a Reggio Calabria il crollo di un ponte ha isolato 400 abitanti.

A Roma scuole, parchi e siti archeologici chiusi, così pure in Sicilia.

 

A Gavi in provincia di Alessandria, non distante però da Genova, molteplici frane, provenienti dai monti circostanti, colpiscono il centro abitato e le sue frazioni, alla realtà dei fatti occorre rispondere sul perché accadono e il perché su questo blog viene già ricordato senza ostruzioni, si renda palese per poterne trovare una soluzione.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
4 novembre 2014 2 04 /11 /novembre /2014 19:50

Ciliegio-selvatico.jpg

C’è una netta disarmonia con ciò che si faceva e ciò che si fa, chi è l’uomo moderno? Chi era Giulio Cesare? L’imperatore di Roma Cesare usava trascorrere il tempo libero anche raccogliendo i frutti di bosco di persona, naturalmente seguito dai suoi fidi, che tenevano lontano ogni disturbatore, almeno fino alla loro stessa rivolta.

Ai tempi moderni i boschi producono sempre meno, il castagno, dal quale nascono le molto conosciute castagne, è rimasto danneggiato, per gran parte delle sue essenze arboree, dal Cinipide Galligeno, che dicevano portato dai sacchi di juta contenenti riso, scoprendolo invece portato direttamente tramite i sacchi delle novelle piantine da coltivare in campo; l’animaletto, una piccola ape, fa la tana principalmente proprio nei germogli, creando un buchino, a questo però si è dato contrasto con una altra vespa più grande, che mangia la più piccola per impossessarsi del territorio, il Torymus Sinensis Kamijo.

L’olivo, colpito dal fungo Colletotrichum gloeosporioides, combattibile con l’irrorazione di miscele di Sali rameici in poltiglia bordolese, noti come verderame o biologicamente limitando l’apporto idrico sulle foglie, vedendo sminuire la produzione dei suoi frutti, le olive.

Il ciliegio produce soltanto se si evita di “imbastardirlo”, come usavano dire i nostri nonni, ovvero evitandogli potature (è tra gli unici alberi da frutto a non dover essere potati) e innestandolo con varietà produttive.

Un bosco da saper governare è quanto occorre per superare qualsiasi carestia, cioè risolvere un bisogno di cibo direttamente in loco, un bosco fruttifero, quante cose apertamente, ovvero palesemente e non solo nei granai, si possono fare, liberamente a mente libera.

 

I boschi di oggi sono radi, spogli nei frutti, intere piante dimenticate, coi frutti che gli marciscono addosso, altre tagliate per lasciare spazio alle essenze da legname e vedere buttare via frutti mi fa dispiacere quanto tagliare un albero che dovrebbe essere salvato e scusate la crudezza delle parole, è dovuta.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
2 novembre 2014 7 02 /11 /novembre /2014 09:51

Dopo-il-tramonto.jpg

Marte compie l’ingresso nel segno dell’Acquario il 4 dicembre 2014, il 10 dicembre 2014,Venere in Capricorno dal 10 dicembre 2014 è seguita da Mercurio in Capricorno dal 17 dicembre 2014 e Sole anch’esso in Capricorno dal 21 dicembre 2014; immancabilmente atteso, arriva Saturno in Sagittario il 23 dicembre 2014 per un candido Natale.

La Luna è piena il 6 dicembre 2014 e nuova il 21 dicembre 2014.

Saturno in Scorpione è sesto a Marte in Capricorno l’1 dicembre 2014, Giove in Leone è trigono a Venere in Sagittario il 4 dicembre 2014, Mercurio nel moto nel segno del Sagittario è trigono ad Urano in Ariete il 6 dicembre 2014, congiunto al Sole in data 8 dicembre 2014 e in trigono a Giove in Leone il 12 dicembre 2014, seguito in questi significativi transiti dal Sole in Sagittario in trigono a Giove in Leone il 14 dicembre 2014, Urano in Ariete si trova in quadratura a Plutone in Capricorno il 15 dicembre 2014, Mercurio entrato in Capricorno è sesto a Nettuno in Pesci e Venere e congiunta a Plutone nel segno del Capricorno il 20 dicembre 2014, Urano in Ariete è in sestile a Marte in Acquario il 21 dicembre 2014, Mercurio in Capricorno è in quadratura ad Urano in Ariete il 25 dicembre 2014 e il Sole in Capricorno è sesto a Nettuno in Pesci il 27 dicembre 2014.

I pianeti raccolti in Capricorno il 23 dicembre 2014 indicano che gli incontri di Natale possano sfociare in qualcosa di più persistente; è il seguito di ciò che tesserete il 4, 6, 8, 12 e 14 novembre 2014, notandosi a metà mese di dicembre 2014, con Plutone in dispetto a Urano, quell’improvvisa immobilità nel non sapersi atteggiare in nuove situazioni, che però risolverete.

A dover scegliere tra il disfare qualcosa e il costruirne qualcosa d’altro, una forza che ha fatto scegliere all’Umanità le arti, la vita, non deluderà.

 

Buon nuovo che avanza.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
30 ottobre 2014 4 30 /10 /ottobre /2014 11:20

Volto-Divino-zoom.jpgVolto-pieghe.jpg

Una 3 giorni in Toscana, pura meditazione senza affievolirmi, anzi continuando in ciò che occorre fare, divulgare.

 

Cosa hai fatto? Ho pagato le tasse, ho fatto la spesa, ho cercato l’impossibile, sono fiero di me, mi sono ripetuto nella meditazione che compivo in Piemonte, adesso in Toscana, un incontro è semplicemente mettere un incrocio tra le parti, uno sguardo per poter dire io c’ero, bene chi comprende la semplicità della portata delle mie parole, che immancabile tra le pieghe del divano si appresta a salutarci col Buongiorno della domenica l’immagine di un volto divino, l’ho fotografato e ve l’ho riportato qui sopra nelle foto, la data dell’evento il 19 ottobre 2014, da Gennaro Gelmini arrivederci a presto.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
26 ottobre 2014 7 26 /10 /ottobre /2014 08:51

UFO-portale.jpg

C’è sempre un luogo abbastanza appartato affinché l’attività UFO si svolga senza destare sospetti.

Arrivo a spiegarvi quanto è avvenuto, che siccome a casa c’è troppo interesse all’argomento, posso muovermi io, a norma delle convenzioni ci incontriamo in luoghi non prefissati da me medesimo Gennaro Gelmini e per questo fissati in AAA, ovvero gli avvistamenti si è autorizzati a rivelarli e non occorre nessun nascondiglio, nessun luogo celato, si va all’orto, che solitamente trovasi nei pressi di casa, è dall’altra parte della mia città, Varese, a Calcinate degli Orrigoni ed è logico trovarvi un UFO, un’enorme capsula scura avente un barbiglio dal quale gli pervengono i dati occorrenti.

L’attività di acquisizione dati occorre sempre, sapendone di più dell’attività terrestre, si può calcolare come e dove non essere visti, come e dove continuare l’attività, naturalmente a riprova del fatto, poco dopo arriva un elicottero, è però troppo tardi, la navicella extraterrestre ha già svolto la sua azione ed è volata via.

Vi spiego meglio cosa è successo: mi trovavo per forza di cose all’orto in data martedì 21 ottobre 2014 e di ritorno mi sarebbe piaciuto camminare un po’ per la campagna prima di tornare, l’autobus invece era già lì, pronto a partire e c’è ne è uno soltanto ogni ora, faccio però in tempo a scattare 3 foto dai margini del piazzale e in 2 di esse non c’è nulla di insolito, la fotocamera del cellulare funziona ottimamente, ritraggo delle dolci nuvole col Sole al tramonto, almeno era la mia intenzione in quel momento mentre la luce del Sole mi abbagliava, salgo sulla corriera come si dice, l’autobus, e transita un elicottero, come a cercare appunto qualcosa, diverse persone l’hanno visto, non ho fatto in tempo a fotografarlo, la navicella extraterrestre si, me la ritrovo nella foto che ho pubblicato qui sopra, assieme allo zoom.

 

Gli avvistamenti UFO si moltiplicano, manca soltanto divengano palesi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
23 ottobre 2014 4 23 /10 /ottobre /2014 12:20

Salendo alla torre vi faccio una presentazione di ciò che vi mostrerò presto, in un video adesso in lavorazione, ci troviamo a Cremona, alla torre campanaria, richiamati in città da un mistero, da scoprire e lo scopriremo insieme, il prima possibile, in esclusiva.

Come al solito, capita che c’è chi tergiversa pure sui video, anticensura ho trovato ad esempio questo inserimento testuale su canali video, scritto dai suoi amministratori: “lasciare un commento, vi preghiamo di ricordare che il contenuto e il tono del messaggio possono ferire i sentimenti di persone reali che sono direttamente o indirettamente collegati alla notizia”.

 

Il video pubblicatovi sopra è un selfie veloce, pregustazione di video altamente dettagliato.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
21 ottobre 2014 2 21 /10 /ottobre /2014 14:15

Global-wire.jpg

Si fa tal volta una confusione tra l’informare e il tranquillizzare, i movimenti delle placche tettoniche hanno un rendiconto in successive comparse di macrosismi, dall’attuale eruzione del vulcano Bardabunga in Islanda, tanto temuta 2 anni fa quanto placate erano le dichiarazioni circa una possibile eruzione poi appunto avvenuta.

Nel Regno Unito, prima che i terremoti fossero ufficialmente avvalorati, il territorio ritenuto asismico rendeva di fatto le comunicazioni sismiche che se ne facevano vane, chi aveva sentito un moderato terremoto veniva preso per malato alla cervicale, un infuso di rami di rosmarino e il dolore scompare, il domani può aspettare, fino agli eventi sismici di questo periodo in Gran Bretagna, ufficializzati.

Un terremoto è considerato avvalorato quando l’evento è notificato da almeno due agenzie sismiche riconosciute a livello internazionale o che sono verificate manualmente, così vale per il terremoto di terremoto di 12° Richter elencato da molteplici agenzie sismiche, avvenuto il 17 ottobre 2014 nell’Oceano Atlantico, senza onde anomale nell’assenza del movimento a stantuffo che le causa, che avviene tra le placche, o come taluni strange sound delle zone centrali degli Stati Uniti d’America, provenienti dalle profondità della Terra, difficoltosi in ogni degna localizzazione e calcoli conseguenti, oltreché, a quanto successo, occorre aggiungere, nello studio dei movimenti tettonici che daranno impulso purtroppo a nuovi sismi,  un terremoto di 7.3° Richter, avvenuto il trascorso 14 ottobre 2014 a largo delle coste al confine tra Nicaragua ed El Salvador.

 

Meglio saperne prima, per agire alla dovuta, meglio preparati che improvvisati.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito