Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
8 novembre 2014 6 08 /11 /novembre /2014 17:00

Aria-e-fuoco.jpg

L’aumento di capitale delle banche si evidenzia come copertura al debito delle banche stesse, in modo tale da avere fluidità, capitali economici da reinvestire, eppure una volta pagati i debiti della pubblica amministrazione, denaro che difficilmente arriverà agli operai, muratori, che negli anni scorsi non sono stati pagati per mancanza appunto di liquidità.

Mancando liquidità alle famiglie facciano pure togliere il lavoro fisso, nessun lavoro fisso, nessun mutuo, per avere solo doveri, così ci siamo abituati, ad non avere mai un diritto ci si abitua a farne senza.

 

Nel commercio tra est e ovest un crocevia importante era rappresentato, per chi non lo sapesse, dalla Crimea, lì sul Mar Nero era il luogo ideale per i traffici, detta così si comprende meglio il perché di quanto accaduto, con la Crimea in Russia per evitare la deflazione, non soltanto motivi socio culturali quindi, pure economici, eppure la guerriglia ha fatto troppo male, ha lasciato un segno che si poteva evitare, sempre le guerre vanno evitate, troppo dispiacere va evitato, si impari a vivere convivendo pacificamente.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
6 novembre 2014 4 06 /11 /novembre /2014 12:09

Temporale-col-Sole.jpg

 

Ci dissero che ad un aumento della temperatura del Mar Mediterraneo oltre i 35°Centigradi vi era la possibilità del formarsi di tornado, anche a causa di un aumento dell’evaporazione del mare, non prima, poi come al solito non se ne è più parlato, come nulla di fatto, finché alluvioni e tornado la fanno da padrona, giorni addietro in Grecia, centro America, Brasile, in Sry Lanka, di cui non c’era neanche il tempo per scrivervene, tanta la voracità nel ripresentarsi degli eventi e adesso, oggi 6 novembre 2014, con inizio ieri 5 novembre 2014, occorre che torni a parlarvi di alluvioni e tornado, perché è anormale che ogni volta che piove si rischia un alluvione con gravi danni.

Marina di Massa Carrara è alluvionata tramite l’esondazione del Fiume Carrione, causando centinaia di sfollati che hanno trovato momentaneo riparo alla fiera.

Ad Arcireale in Sicilia in provincia di Catania, indimenticabile il tornado di ieri 5 novembre 2014, che ha scoperchiato letteralmente i tetti di alcune abitazioni, nel medesimo istante che a Reggio Calabria il crollo di un ponte ha isolato 400 abitanti.

A Roma scuole, parchi e siti archeologici chiusi, così pure in Sicilia.

 

A Gavi in provincia di Alessandria, non distante però da Genova, molteplici frane, provenienti dai monti circostanti, colpiscono il centro abitato e le sue frazioni, alla realtà dei fatti occorre rispondere sul perché accadono e il perché su questo blog viene già ricordato senza ostruzioni, si renda palese per poterne trovare una soluzione.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
4 novembre 2014 2 04 /11 /novembre /2014 19:50

Ciliegio-selvatico.jpg

C’è una netta disarmonia con ciò che si faceva e ciò che si fa, chi è l’uomo moderno? Chi era Giulio Cesare? L’imperatore di Roma Cesare usava trascorrere il tempo libero anche raccogliendo i frutti di bosco di persona, naturalmente seguito dai suoi fidi, che tenevano lontano ogni disturbatore, almeno fino alla loro stessa rivolta.

Ai tempi moderni i boschi producono sempre meno, il castagno, dal quale nascono le molto conosciute castagne, è rimasto danneggiato, per gran parte delle sue essenze arboree, dal Cinipide Galligeno, che dicevano portato dai sacchi di juta contenenti riso, scoprendolo invece portato direttamente tramite i sacchi delle novelle piantine da coltivare in campo; l’animaletto, una piccola ape, fa la tana principalmente proprio nei germogli, creando un buchino, a questo però si è dato contrasto con una altra vespa più grande, che mangia la più piccola per impossessarsi del territorio, il Torymus Sinensis Kamijo.

L’olivo, colpito dal fungo Colletotrichum gloeosporioides, combattibile con l’irrorazione di miscele di Sali rameici in poltiglia bordolese, noti come verderame o biologicamente limitando l’apporto idrico sulle foglie, vedendo sminuire la produzione dei suoi frutti, le olive.

Il ciliegio produce soltanto se si evita di “imbastardirlo”, come usavano dire i nostri nonni, ovvero evitandogli potature (è tra gli unici alberi da frutto a non dover essere potati) e innestandolo con varietà produttive.

Un bosco da saper governare è quanto occorre per superare qualsiasi carestia, cioè risolvere un bisogno di cibo direttamente in loco, un bosco fruttifero, quante cose apertamente, ovvero palesemente e non solo nei granai, si possono fare, liberamente a mente libera.

 

I boschi di oggi sono radi, spogli nei frutti, intere piante dimenticate, coi frutti che gli marciscono addosso, altre tagliate per lasciare spazio alle essenze da legname e vedere buttare via frutti mi fa dispiacere quanto tagliare un albero che dovrebbe essere salvato e scusate la crudezza delle parole, è dovuta.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
2 novembre 2014 7 02 /11 /novembre /2014 09:51

Dopo-il-tramonto.jpg

Marte compie l’ingresso nel segno dell’Acquario il 4 dicembre 2014, il 10 dicembre 2014,Venere in Capricorno dal 10 dicembre 2014 è seguita da Mercurio in Capricorno dal 17 dicembre 2014 e Sole anch’esso in Capricorno dal 21 dicembre 2014; immancabilmente atteso, arriva Saturno in Sagittario il 23 dicembre 2014 per un candido Natale.

La Luna è piena il 6 dicembre 2014 e nuova il 21 dicembre 2014.

Saturno in Scorpione è sesto a Marte in Capricorno l’1 dicembre 2014, Giove in Leone è trigono a Venere in Sagittario il 4 dicembre 2014, Mercurio nel moto nel segno del Sagittario è trigono ad Urano in Ariete il 6 dicembre 2014, congiunto al Sole in data 8 dicembre 2014 e in trigono a Giove in Leone il 12 dicembre 2014, seguito in questi significativi transiti dal Sole in Sagittario in trigono a Giove in Leone il 14 dicembre 2014, Urano in Ariete si trova in quadratura a Plutone in Capricorno il 15 dicembre 2014, Mercurio entrato in Capricorno è sesto a Nettuno in Pesci e Venere e congiunta a Plutone nel segno del Capricorno il 20 dicembre 2014, Urano in Ariete è in sestile a Marte in Acquario il 21 dicembre 2014, Mercurio in Capricorno è in quadratura ad Urano in Ariete il 25 dicembre 2014 e il Sole in Capricorno è sesto a Nettuno in Pesci il 27 dicembre 2014.

I pianeti raccolti in Capricorno il 23 dicembre 2014 indicano che gli incontri di Natale possano sfociare in qualcosa di più persistente; è il seguito di ciò che tesserete il 4, 6, 8, 12 e 14 novembre 2014, notandosi a metà mese di dicembre 2014, con Plutone in dispetto a Urano, quell’improvvisa immobilità nel non sapersi atteggiare in nuove situazioni, che però risolverete.

A dover scegliere tra il disfare qualcosa e il costruirne qualcosa d’altro, una forza che ha fatto scegliere all’Umanità le arti, la vita, non deluderà.

 

Buon nuovo che avanza.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
30 ottobre 2014 4 30 /10 /ottobre /2014 11:20

Volto-Divino-zoom.jpgVolto-pieghe.jpg

Una 3 giorni in Toscana, pura meditazione senza affievolirmi, anzi continuando in ciò che occorre fare, divulgare.

 

Cosa hai fatto? Ho pagato le tasse, ho fatto la spesa, ho cercato l’impossibile, sono fiero di me, mi sono ripetuto nella meditazione che compivo in Piemonte, adesso in Toscana, un incontro è semplicemente mettere un incrocio tra le parti, uno sguardo per poter dire io c’ero, bene chi comprende la semplicità della portata delle mie parole, che immancabile tra le pieghe del divano si appresta a salutarci col Buongiorno della domenica l’immagine di un volto divino, l’ho fotografato e ve l’ho riportato qui sopra nelle foto, la data dell’evento il 19 ottobre 2014, da Gennaro Gelmini arrivederci a presto.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
26 ottobre 2014 7 26 /10 /ottobre /2014 08:51

UFO-portale.jpg

C’è sempre un luogo abbastanza appartato affinché l’attività UFO si svolga senza destare sospetti.

Arrivo a spiegarvi quanto è avvenuto, che siccome a casa c’è troppo interesse all’argomento, posso muovermi io, a norma delle convenzioni ci incontriamo in luoghi non prefissati da me medesimo Gennaro Gelmini e per questo fissati in AAA, ovvero gli avvistamenti si è autorizzati a rivelarli e non occorre nessun nascondiglio, nessun luogo celato, si va all’orto, che solitamente trovasi nei pressi di casa, è dall’altra parte della mia città, Varese, a Calcinate degli Orrigoni ed è logico trovarvi un UFO, un’enorme capsula scura avente un barbiglio dal quale gli pervengono i dati occorrenti.

L’attività di acquisizione dati occorre sempre, sapendone di più dell’attività terrestre, si può calcolare come e dove non essere visti, come e dove continuare l’attività, naturalmente a riprova del fatto, poco dopo arriva un elicottero, è però troppo tardi, la navicella extraterrestre ha già svolto la sua azione ed è volata via.

Vi spiego meglio cosa è successo: mi trovavo per forza di cose all’orto in data martedì 21 ottobre 2014 e di ritorno mi sarebbe piaciuto camminare un po’ per la campagna prima di tornare, l’autobus invece era già lì, pronto a partire e c’è ne è uno soltanto ogni ora, faccio però in tempo a scattare 3 foto dai margini del piazzale e in 2 di esse non c’è nulla di insolito, la fotocamera del cellulare funziona ottimamente, ritraggo delle dolci nuvole col Sole al tramonto, almeno era la mia intenzione in quel momento mentre la luce del Sole mi abbagliava, salgo sulla corriera come si dice, l’autobus, e transita un elicottero, come a cercare appunto qualcosa, diverse persone l’hanno visto, non ho fatto in tempo a fotografarlo, la navicella extraterrestre si, me la ritrovo nella foto che ho pubblicato qui sopra, assieme allo zoom.

 

Gli avvistamenti UFO si moltiplicano, manca soltanto divengano palesi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
23 ottobre 2014 4 23 /10 /ottobre /2014 12:20

Salendo alla torre vi faccio una presentazione di ciò che vi mostrerò presto, in un video adesso in lavorazione, ci troviamo a Cremona, alla torre campanaria, richiamati in città da un mistero, da scoprire e lo scopriremo insieme, il prima possibile, in esclusiva.

Come al solito, capita che c’è chi tergiversa pure sui video, anticensura ho trovato ad esempio questo inserimento testuale su canali video, scritto dai suoi amministratori: “lasciare un commento, vi preghiamo di ricordare che il contenuto e il tono del messaggio possono ferire i sentimenti di persone reali che sono direttamente o indirettamente collegati alla notizia”.

 

Il video pubblicatovi sopra è un selfie veloce, pregustazione di video altamente dettagliato.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
21 ottobre 2014 2 21 /10 /ottobre /2014 14:15

Global-wire.jpg

Si fa tal volta una confusione tra l’informare e il tranquillizzare, i movimenti delle placche tettoniche hanno un rendiconto in successive comparse di macrosismi, dall’attuale eruzione del vulcano Bardabunga in Islanda, tanto temuta 2 anni fa quanto placate erano le dichiarazioni circa una possibile eruzione poi appunto avvenuta.

Nel Regno Unito, prima che i terremoti fossero ufficialmente avvalorati, il territorio ritenuto asismico rendeva di fatto le comunicazioni sismiche che se ne facevano vane, chi aveva sentito un moderato terremoto veniva preso per malato alla cervicale, un infuso di rami di rosmarino e il dolore scompare, il domani può aspettare, fino agli eventi sismici di questo periodo in Gran Bretagna, ufficializzati.

Un terremoto è considerato avvalorato quando l’evento è notificato da almeno due agenzie sismiche riconosciute a livello internazionale o che sono verificate manualmente, così vale per il terremoto di terremoto di 12° Richter elencato da molteplici agenzie sismiche, avvenuto il 17 ottobre 2014 nell’Oceano Atlantico, senza onde anomale nell’assenza del movimento a stantuffo che le causa, che avviene tra le placche, o come taluni strange sound delle zone centrali degli Stati Uniti d’America, provenienti dalle profondità della Terra, difficoltosi in ogni degna localizzazione e calcoli conseguenti, oltreché, a quanto successo, occorre aggiungere, nello studio dei movimenti tettonici che daranno impulso purtroppo a nuovi sismi,  un terremoto di 7.3° Richter, avvenuto il trascorso 14 ottobre 2014 a largo delle coste al confine tra Nicaragua ed El Salvador.

 

Meglio saperne prima, per agire alla dovuta, meglio preparati che improvvisati.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
16 ottobre 2014 4 16 /10 /ottobre /2014 22:35

Cambiamenti-Climatici-Italia.jpgCambiamenti-climatici-descrizione.jpg

Cremona, 09 ottobre 2014, giovedì

 

 

Al Procuratore della Repubblica di Cremona

 

 

Al Prefetto di Cremona

Paola Picciafuochi

 

 

Al Presidente della Provincia di Cremona

Gianluca Pinotti

 

 

Al Sindaco del Comune di Cremona

Gianluca Galimberti

 

 

Al Presidente della Provincia di Varese

Dario Galli

 

 

Al Sindaco del Comune di Varese

Attilio Fontana

 

 

in a free diffusion

 

 

Oggetto: Esposto concernente i cambiamenti climatici ed eventi geofisici e vulcanici in riferimento al rivelarsi di cospicui eventi di natura climatica e geofisica in considerazione all’influsso gravitazionale elargito dal moto vicendevole dei pianeti e altresì e in cospicua maniera dal pianeta Nibiru di cui si fa riferimento esplicativo nella corrente, chiedendo ne sia espresso comunicato palese alla popolazione.

 

Me medesimo Gennaro Gelmini, abitante in Viale Valganna 216 a Varese, avente telefono fisso 0332232143, telefono mobile 3407077946, e-mail gennaro.gelmini@mail.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , espongo la corrente:

 

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Cremona e gentili titolari della corrente, nel momento in cui la disgregazione delle terre emerse viene recepita come un atto dovuto, nella normalità dell’insieme degli eventi, si approssima un significativo contributo a volerne sapere ulteriormente delle trasformazioni che colpiscono il pianeta Terra in eventi climatici, geofisici e vulcanici da parte dei diretti interessati, la scienza e la popolazione colpita.

La mia azione divulgatrice mai doma ha consentito di far conoscere una realtà nascosta, ciò che nel secolo scorso si faceva fatica ad immaginare e che adesso, dopo 15 anni, si manifesta tal quale nella totalità del Mondo come le cronache hanno imparato a doverne mettere al corrente la popolazione, arrivando a Cremona poiché come globalmente, così localmente sta avvenendo e analogamente occorre divulgare.

Un incremento degli eventi come terremoti, eruzioni vulcaniche, maremoti e onde anomale, smottamenti del terreno con conseguenti frane, cambi improvvisi di temperatura e pressione atmosferica, alluvioni, grandinate, siccità, trombe d’aria, tornado, uragani e tifoni, impatti meteorici ed interferenze elettromagnetiche hanno delle concause in un notevole influsso gravitazionale nei confronti del Sistema solare e quindi del pianeta Terra, elargito da un denominato pianeta Nibiru, conosciuto con la sigla 2003 UB 313 e altresì denominato Sedna, Eris, Marduck, Xena e Planet X, che in considerazione della sua massa estremamente compatta è la causa principale che influisce sulla mutabilità del clima ed eventi terrestri sopradescritti.

Per un’equa consapevolezza da tradurre in matura preparazione agli eventi, occorre che la popolazione sia informata dei fatti sopra esposti, in quanto non è plausibile l’appressarsi di Nibiru senza che se ne faccia nozione ufficiale a similare presupposto in decenni immutato, perché che negli Stati Uniti d’America il pianeta Nibiru fu osservato al telescopio per la prima volta nel 1983 e fu ritenuto un oggetto spaziale di modeste dimensioni e chissà con quale presupposto poterono avvalorare quanto pensavano fosse e in precedenza in Giappone nel 1954, ritenendolo addirittura un corpo celeste che potesse scomparire nello spazio infinito, che per venire attratto dal Sistema Solare da così lontano voleva dire che avrebbe dovuto avere una tale pressione di gravità che sarebbe collassato dalla sua stessa gravità, invece eccolo catapultarsi nel nostro Sistema Stellare attratto dalla stella Sole.

Vostra Signoria Procuratore della Repubblica di Cremona e Autorità titolari, considerando che l’interesse generalmente mostrato per il pianeta Nibiru è alquanto acceso in merito a ciò che comporta il suo influsso gravitazionale sulla Terra, a tal motivo una sonda, chiamata Bopps, salendo ad alta quota nella stratosfera, ci ha fornito uno studio su di un certo numero di oggetti nel nostro Sistema Solare, tra cui una cometa proveniente dalla Nube di Oort, questo ufficialmente, dandomi l’idea che da lì si possa osservare con più novizia di particolari i corpi spaziali provenienti appunto dalla Nube di Oort, ossia Nibiru e i suoi satelliti.

Il periodo si approssima al nuovo, è evidente nel sistema economico, richiedente un rinnovo strutturale, così nell’aumento dei terremoti che hanno colpito parimenti aree che si ritenevano asismiche; io Sottoscritto Gennaro Gelmini, conducendo uno studio alternativo all’impossibilità sancita di prevedere terremoti, analizzando codesto aumento di sismicità che è si graduale e ritenendola determinata dal pianeta Nibiru, sminuita e accentuata però da variabili come le eclissi, che mi hanno fatto costatare che un aumento sismico non avviene necessariamente nell’immediato post eclisse in maniera cospicua, semmai in eventi che scorrono in rassegna, da una eclissi singola oppure dalla successiva eclissi ravvicinata a circa 2 settimane l’una dall’altra, in gran parte dopo 18-19 giorni, vi è il momento nel quale si verifica un aumento sismico e ciò pure in base ad altri elementi come lo scorrimento delle faglie nel dato periodo, in relazione a temperatura e umidità e naturalmente il discorso è rimasto morto, poiché ho ecceduto di calcoli nell’indiscutibile, per adesso, teoria dell’incalcolabile che la scienza prefigge.

Perché grandemente antropizzati e perché percorsi da faglie largamente attive, Oceano Pacifico, Stati Uniti d’America, Italia e area mediterranea si prefiggono come le zone a più alto frangente sismico.

Si richiede esplicita palese divulgazione degli atti sopra elencati in riferimento a Nibiru e a ciò che comporta, in modo da elargire col calore umano che necessita, l’opportunità di scampare ad ogni pericolo e di portarsi al nuovo vitale immancabile risultato mondiale.

Infine stringendo, è d’obbligo notare come la vita, sviluppandosi dove le condizioni di luce, calore ed acqua lo consentano, è sviluppata in cavità sotterranee di innumerevoli pianeti nell’Universo e non me ne vogliano che con certezza infinita, ritengo che le Creature extraterrestri tornano a breve a farci visita in un contatto definitivo, rimarranno con noi e noi con loro, in un caldo abbraccio, per gustare la vita fraterna, al momento omessa dall’abitudine a considerarci con concorrenza ed estraneità, discorso estremamente breve ma conciso.

La vita come su di un veicolo in viaggio, l’energia per la trazione la prendiamo da chi ci sta attorno, per questo siamo energicamente attivi.

Allego a codesto Esposto, per Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Cremona e per ognuno dei gentili titolari della corrente, l’Atto di Roma del 28 luglio 2014 consegnato ai Ministri all’Ambiente, all’Istruzione, alla Giustizia, alla Difesa, all’Interno, alle Politiche Agricole, al Presidente del Consiglio e ulteriori illustri titolari.

 

Cremona, 9 ottobre 2014, giovedì

 

Gennaro Gelmini

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese, telefono fisso 0332232143 – mobile 3407077946

 

e-mail gennaro.gelmini@mail.it – sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
14 ottobre 2014 2 14 /10 /ottobre /2014 11:26

Bridge-Navetta.jpg

I dati sulla circolazione stradale, autostradale e ferroviaria nei pressi di Genova sono contrastanti, poiché ha finito di piovere da poco e alle 7 di stamattina già c’erano 18° Centigradi in città, venti caldi di scirocco soffiano, e in assenza dei venti da nord, il clima è surreale, ne sa pure qualcosa la città di Trieste, al di là della penisola italiana, sull’Adriatico, dove si è corsa la regata di barche a vela "la Barcolana" dal 3 al 12 ottobre 2014, il 12 ottobre era una giornata priva di vento proprio a Trieste in autunno, situazione in regime di cambiamenti climatici molto evidente (al link http://www.giornaledellavela.com/news/2014/10/12/esimit-europa-2-vince-per-quinta-volta-barcolana-impresa-illyteca/ l'esito delle gare).

Le linee ferroviarie di ponente e di levante aperte a singhiozzo, come pure i parchi pubblici rimasti per chiusi per sicurezza, questo il 14 ottobre 2014 a Genova, perché a posteriori dell’alluvione accade ciò? Per i parchi è più comprensibile, in quanto ci si evita di impantanarsi in prati trasformati in acquitrini, in merito alla ferrovia la motivazione è tecnica salvo frane, in quanto le massicciate inzuppate d’acqua rischiano di cedere; e difatti però proprio una frana, stavolta in provincia di Varese tra Maccagno e Pino Tronzano sul Lago Maggiore, ha bloccato la circolazione dei treni e stradale, giacché le strade sono adiacenti, tra Italia e Svizzera.

A Padova nella regione Veneto ha fatto la comparsa una tromba d’aria, mentre a Parma in Emilia Romagna il ponte navetta sul fiume Baganza poco prima che sfoci nel fiume Parma, è crollato in quanto avente le arcate troppo piccole per far scorrere al disotto l’imponente massa d’acqua (nella foto, com’era prima del crollo, quando il torrente è a secca), in provincia di Alessandria è esondato il fiume Lemme e il fiume Stura e ad Arquata Scrivia un’altra frana ha distrutto una casa, tratti in salvo gli occupanti.

 

Per quel che concerne le province, si dice Varesotto per quella di Varese e Alessandrino per quella di Alessandria, siccome è in atto lo scioglimento delle province per un’assurda negazione dell’identità sociale e culturale locale.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito