Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
14 gennaio 2020 2 14 /01 /gennaio /2020 21:27
Oroscopo del mese di febbraio 2020

Il 4 febbraio 2020 Mercurio entra nel Segno dei Pesci, seguito l’8 febbraio 2020 da Venere che compie l’ingresso in Ariete, quindi il 17 febbraio 2020 Marte entra in Capricorno e infine il 20 febbraio 2020 il Sole compie l’ingresso nel Segno dei Pesci.

La Luna è Piena in Leone il 9 febbraio 2020, Luna Nuova in Pesci il 23 febbraio 2020.

Ora che gli strascichi dell’inverno si fanno più sottili, riassumiamo nel nostro vivere quotidiano gli attacchi ostili, ma dichiarati apertamente, anch’essi sottili, impalpabili, finché però Marte infiamma il Capricorno e lo rende per un po’ il despota dell’Oroscopo, purtroppo per davvero, che pure con Plutone nel Segno, il Capricorno sembra più burrascoso del solito ultimamente, non che non lo sia mai stato, ma per i Segni di Terra in questo momento e dal 20 febbraio ancora di più, si avvicina un tempo di rivalsa che vogliono a tutti i costi e bontà loro, così non li avrete mai visti e così spumeggianti, anche troppo, non li rivedrete mai.

Toro, Vergine e Capricorno, i Segni di Terra appunto, potrebbero indire l’ultimo giro di carte, che la motivazione di una promessa non concessa, un torto subito, non lo lasceranno di certo inerme, la sua immediata disponibilità sarà commisurata a qualche regolamento di conto che vuole rinfacciarvi, amen.

Per i Segni di Fuoco (Ariete, Leone, Sagittario): siete stranamente più malleabili del solito, perché senza quasi rendervene conto, state tendendo una mano a chi ne ha bisogno, in un modo che non avete mai fatto e che forse non fareste mai, siete cambiati? Onestamente, tutti cambiano prima o poi, occorre vedere quando, adesso!

Per i Segni di Aria (Gemelli, Bilancia, Acquario): dite sempre agli altri di rimanere nel mezzo, ma quelli più bravi a starci siete voi, ma anche bravi a divincolarvi e divenire trasparenti, ovvio, se solo potete! Ottime occasioni si presentano durante il mese, sappiatele utilizzare a vostro favore.

Per i Segni di Acqua (Cancro, Scorpione, Pesci): forse avrete trovato la giusta collocazione nella vita, il giusto interesse, forse, forse? Se soltanto sapreste mantenere fede al vostro carattere, sapreste già dire cosa è mio e cosa è tuo all’unisuono e senza intermediari, ora potete, se volete, d’altronde lo avreste sempre voluto lo scettro del comando, ma ora vi tirate comprensibilmente indietro, sappiatevi invece saper gestire, non ve ne pentirete!

Analizzando i 12 Segni nei loro elementi dominanti, stavolta lo scombussolamento, per il mese di febbraio 2020, è netto, fatevene una ragione, prima che ad impuntarsi sulle sue ragioni sia qualcun altro.

Condividi post
Repost0
10 gennaio 2020 5 10 /01 /gennaio /2020 11:03
Svuota la spesa di Gennaro Gelmini per l'Anno 2020
Svuota la spesa di Gennaro Gelmini per l'Anno 2020

Con video. Salvare capre e cavoli, quale espressione si addice di più a questo anno 2020? Ed ecco, immancabile, occorre pure fare uno svuota la spesa, che siamo a casa, al 23 dicembre 2019, con l’influenza e bronchite appena miracolosamente passate e già ci accingiamo a parlare e far vedere prodotti alimentari pregio delle nostre tavole, non abbiamo nemmeno sprecato un attimo, appena savi ed ecco un filmato!

La vita va così, occorre approfittare dei momenti IN, per INiziative, INiziazioni, INfatuazioni magari fosse, che così va avanti la vita!

INfatuazioni? Ah si, non si può dire così, che magari io Gennaro Gelmini potrei avere il pensiero per una donna, ma non sapete? Adesso i bambini nascono nei campi di cavoli e per questo non è più di moda accoppiarsi, aggiornatevi!

Eh, eh, almeno a saper scrivere, qualche frecciatina in ambito sociale la so mettere.

Ma torniamo al nostro svuota la spesa, con un sacco di prodotti, ma c’era bisogno di comprare tanti prodotti?

Ci basterebbe un piatto di riso in effetti, che le agenzie di dimagrimento mai le ho viste fare un programma di dimagrimento nel quale venivamo spediti in Africa dai beduini del deserto, che lì avremmo avuto la certezza di dimagrire e non per scherzo.

Infatti in questo svuota la spesa affronto anche il tema della mancanza di cibo per taluni popoli, mentre altri gozzovigliano, con l’Augurio che per il 2020 ci sia cibo per tutti.

Il video dello svuota la spesa, dal titolo “Riempi la spesa del Genny per il 2020” lo trovate al link:

https://www.youtube.com/watch?v=tnwIdqyLieo 

Ovviamente anche qui sotto, da cliccarci su e vederlo.

Condividi post
Repost0
9 gennaio 2020 4 09 /01 /gennaio /2020 01:08
Tra incendi in Australia e terremoti a Porto Rico

180 persone sono state arrestate nell’intero Continente Australiano per aver acceso fuochi all’aperto, senza contare che nella steppa arida e più all’interno nel deserto, è prassi accendere fuochi all’aperto per cucinare, dove carne alla griglia è consumata giornalmente da mandriani di professione, apparendo come minimo un errato bersaglio il ritenere che i boschi siano preda di piromani che intendano farne nuove aree coltivabili, mentre rimane evidente che i venti caldi e secchi provenienti dalle zone desertiche centrali al Continente Australiano, generino una evidente autocombustione, a cui nulla resiste e infine, ragioniamo.

Prima di ammorbare l’Australia, altri roghi si sono sviluppati in precedenza tra Brasile e Argentina nella foresta dell’Amazzonia ed è facile indovinarne le ragioni, che si è sempre detto che il substrato di fogliame del sottobosco dell’Amazzonia è torba di ottima qualità, che fino al secolo 1900 veniva adeguatamente consumata al posto del carbone per le sue proprietà calorifiche, di economicità e pratica reperibilità, la torba aveva largo impiego, al posto del carbone, per la cottura della ceramica, a ciò è dovuto il grande successo della Società Ceramica Italiana a Laveno Mombello in provincia di Varese, che consumando la calce calcarea bianca dei monti, l’acqua del Lago Maggiore e il calore sviluppato dalla torba, riuscivano nella realizzazione di piatti di gran pregio e grande fattura,piatti al giorno d’oggi ancora riconosciuti inimitabili, mentre ora anche il completo di tazzine per caffè espresso, tali e quali come ai bei tempi, occorre cercarle accuratamente per poterle trovare.

Nel frattempo però gli incendi si sono divorati tutto, case, villaggi, intere foreste coi suoi abitatori animali, finché mezzo milione di essi manca all’appello nella sola Australia, una strage di animali e foreste da fine dei tempi, mentre noi vogliamo togliere lo sguardo alla fine dei tempi a cui siamo arrivati per davvero, intelleggibile.

Sul fronte poi della sismicità, è utile dire che al momento siamo savi, salvi, ma soltanto al momento, che uno sciame sismico con fortissimi terremoti è in atto nel Mar dei Caraibi sull’Isola di Porto Rico, senza però quasi causare vittime tra la popolazione ivi residente, che nei giorni precedenti l’impatto sismico, vedendo già tremare lievemente la terra, gli abitanti delle case costruite senza rimedi asismici sono stati consigliati di abbandonare le loro case a rischio crollo e così hanno fatto, perdendo in parte i loro beni immobili, ma guadagnando in salute e vita anche.

Sull’Isola di Porto Rico, Mar dei Caraibi, si sono registrati l’altro ieri 7 gennaio 2020 4 forti terremoti di magnitudo 6.3° Richter, 5.8°R., 5.5° R. e 5.2° R.,che fossero accaduti da altre parti, avrebbero sicuramente purtroppo decimato la popolazione.

E così forse Gennaro Gelmini è tornato a scrivere, parecchio e di argomenti scottanti, a quanto sembra pure fisicamente scottanti, ma ora andate in pace, che ci penseranno i colloqui di pace a concedercela per quanto concerne Libia e Iran, o per lo meno speriamo sia così, amen.

Condividi post
Repost0
7 gennaio 2020 2 07 /01 /gennaio /2020 21:36
Oroscopo del mese di gennaio 2020 per i ritardatari

Per dare un avvio in forma temporale a questo blog, mi rendo conto occorre dargli ritmo e ciò appare più sensato in un contesto astrologico.

Influenza e bronchite mi avevano tolto la possibilità di pubblicare Oroscopi a causa dell’impossibilità a poterli calcolare, ma adesso che nuovamente ci sono, col corpo e con la mente, ripartiamo, seppure in ritardo, con l’Oroscopo del mese di gennaio 2020.

Voglio parlarvi delle congiunzioni astrali tuttora in atto in questo momento, la situazione che stiamo vivendo adesso.

Marte compie l’ingresso nel Segno del Sagittario il 4 gennaio 2020, Venere entra in Pesci il 13 gennaio 2020, Mercurio entra in Acquario il 17 gennaio 2020, seguito dal Sole che compie l’ingresso in Acquario il 21 gennaio 2020.

La Luna è Piena nel Segno del Cancro il 10 gennaio 2020, Luna Nuova in Acquario il 24 gennaio 2020.

Saturno, Plutone si congiungono ai primi gradi del Segno del Capricorno nei primi giorni di gennaio 2020 e ciò comporta ripercussioni in ambito sociale, viste nella crisi mediorientale di questi giorni, ahem, troppo tardi per parlarne, comunque troviamo poi l’Eclissi di Luna Rossa del 10 gennaio 2019, ovvero della notte tra venerdì e sabato 10 e 11 gennaio 2020, visibile la sera del 10 gennaio 2020.

Per i Segni di Fuoco (Ariete, Leone, Sagittario):

rivedete la vostra vita, moderatamente ritoccatela con parsimonia, che magari siete in attesa di tempi migliori, mentre al momento rovistate tra le briciole, suvvia, forza, luminosità e calore siano vostre, per sempre!

Per i Segni di Terra (Toro, Vergine, Capricorno):

gira la ruota e non siete mai stati meglio, ragion per cui, se non state ancora in comodità, state in mobilità! Ovvero, se non vi trovate bene adesso, significa che vi siete trovati bene mai, mai, oppure... mai! Provate a fare progetti a lunga scadenza, che quelli a corto raggio li avete già fatti tutti!

Per i Segni di Aria (Gemelli, Bilancia, Acquario):

di punto in bianco vi sentite oppressi, ah, certo, per il vostro incedere non poteva essere altrimenti, dato che noi piuttosto diremmo ridimensionati, nell’agire indubbiamente, ma da metà mese subentra l’ottimismo, pure da chi vi guarda.

Per i Segni di Acqua (Cancro, Scorpione, Pesci):

né gloria, né infamia, vivete così, meglio così, sapete bene che è meglio così, in tale modo sapete dirigervi meglio sulla strada del successo. Dialogate di più, non ve ne pentirete.

Condividi post
Repost0
4 gennaio 2020 6 04 /01 /gennaio /2020 23:45
Nel profondo sud della Svizzera i Popoli del Nord
Nel profondo sud della Svizzera i Popoli del Nord

E così, seguitando sud-nord senza una ragione apparente, siamo giunti sul Lago di Lugano, l’estremo sud... della Svizzera!

Sacro e Profano si mescolano incessantemente qui, città prediletta dalle acque dei laghi, a suggellare un limite tra terra e acqua, tra cielo e confini di Stato Italia-Svizzera!

Aveva ragione il mio maestro dell’elementari, che andava dicendo che i laghi mitighino il clima, che ad ovest abbiamo i monti di Piemonte e Valle d’Aosta, coi 4000 metri e neve a sazietà, le sconfinate pianure a sud-est e in centro i pacifici Svizzeri del Lago di Lugano.

Nel Medioevo a chi proveniva da nord gli veniva suggellato l’appellativo di Uboldo, omonimamente ad Uboldo, città nei pressi di Saronno in provincia di Varese e ciò suggerisce che i popoli Uboldi sconfinassero in direzione sud molto spesso; gli Uboldi avevano sovente i capelli biondi e gli occhi azzurri, ma non sempre, che se nelle italiche famiglie nasceva un pargolo così, si pensava sempre ai popoli da nord.

Più belle erano poi le Valchirie, peccato che venivano per portarci via, che se fossimo rimasti, la promessa sarebbe stata di metter su famiglia... insieme a loro, si può?

Ma guardate ora nella mia foto, la prima in alto, al lungolago di Lugano il 3 gennaio 2020, ovviamente di libera circolazione (anche alla dogana direste così?), io Gennaro Gelmini, nei tronchi d’albero dei tigli con relativa illuminazione ci vedo dei cavalieri a cavallo, i Popoli da Nord, gli Uboldi, li vedete?

Poi nella seconda foto la più famosa fontana a lago qui a Lugano.

Condividi post
Repost0
4 gennaio 2020 6 04 /01 /gennaio /2020 11:00
Il destino ti sorride viaggiando

Ogni periodo vede le sue situazioni, senza remore belle o brutte che siano, difatti mai e poi mai avrei mancato l’uscir di stamattina, un biglietto e via, si corre in treno per le nostre pianure, che si, un po’ più in basso troveremo qualche grado di temperatura in più siccome è inverno, quindi meno rimpianti per essere usciti, anzi, tutt’altro, gioiosa bellezza.

Ma il tempo stringe, che stringe?

Stringe un pugno di mosche, quindi abbiamo tutto il tempo che vogliamo.

Condividi post
Repost0
31 dicembre 2019 2 31 /12 /dicembre /2019 10:06
Civiltà delle Piramidi Società avanzata storicamente negata
Civiltà delle Piramidi Società avanzata storicamente negata
Civiltà delle Piramidi Società avanzata storicamente negata

Con video. La società moderna sa negare civiltà precedenti alla nostra, avanzate tecnologicamente, per davvero esistenti, ma come può negare le prove evidenti della Civiltà delle Piramidi, come può? Perché negare società del passato, in realtà, mi ripeto, realmente esistite?

Dai, la risposta è molto semplice, facilissima da dare, le nega poiché quelle società sono estinta! Si, avete capito bene, di esse non c’è più traccia!

Civiltà sparite, Civiltà Umane sparite, appare così chiaro quanto sia difficile dichiarare che, guarda, da un giorno all’altro non ci furono più!

Allora ciò richiamerebbe altre domande, cioè com’è che sono sparite? Innanzitutto complimenti per la sintassi, ma procediamo lo stesso, sono sparite in un giorno soltanto poiché le acque le cancellarono,difatti in un Mondo tutto pianeggiante le uniche sommità montuose erano rappresentate dalla punta delle piramidi, qualcuno si salvò pure lì su, mica tutti su una barca, suvvia!

Eppure i paesini, perché nessuno ci abita più?

Nessuno ci abita perché oramai un Sindaco per essere pagato il paese che amministra deve essere di almeno 1000 abitanti, inoltre in un piccolo paesino come paghi il Sindaco? Dev’esserciun piccolo, almeno piccolo, giro d’affari, anche turistico va bene, purché sia costante l’afflusso, ovvero vengano sempre in paese a villeggiare.

A Montevecchia abbiamo bar e un negozio di antiquariato ho pure visto, che dite, ci siamo? A Montevecchia abbiamo un discreto numero d’abitatori, qualcosa si può sempre combinare, inoltre c’è sempre chi, nato in un posto, decide di rimanervi, se può per tutta la vita, bene così, in positivo.

In alternativa all’accorpamento tra Comuni, si può optare per l’accorpamento della macchina organizzativa comunale, ovvero si risparmia senza vedere compromesso il Comune.

Molto semplice, ecco che i 3 impiegati comunali, che è meglio tenerne almeno 3, o 2 se il Sindaco fa pure l’impiegato comunale, saranno tuttofare, un un impiegato della Locale, il Sindaco e un impiegato per i documenti pervenuti e da spedire, in questo caso il Sindaco dovrà pure fare l’esterno, ad occuparsi di varie cause, salvo le attività appaltate come le pulizie, ovvio, ma pure quelle delle strade.

L’impiegato addetto pure alla posta dovrà una mattina stare in Municipio, un’altra mattina stare in biblioteca, una terza mattina operare in un altro Municipio vicino e penso di essermi spiegato bene, per alleviare sui costi si fa così.

Ma veniamo pure a ciò che evita agli esigui abitanti di emigrare in altri paesi e anche qui la ricerca risulta semplice, occorrendo un ufficio postale o per lo meno sportello bancomat funzionante, oltre ad un collegamento bus decente con la più vicina città.

A tal proposito il caso emblematico di Marzio, paese della provincia di Varese, appare tuttora irrisolto, che senza che nessuno voglia arrivare ad onore delle cronache, partendo il bus per il paese non più dal Capoluogo Varese ed a orari davvero sconbussolati per via della lunga sosta da fare a metà percorso a Ghirla, rimane logicamente difficile poterne usufruire, ma tutto tace se nessuno se ne lamenta.

Ed eccoci, io Gennaro Gelmini, assieme a Maury urbex e Lambrenedetto a Montevecchia, in questo gradevole filmato visibile qui sotto oppure ad esempio al corrente link:

https://www.youtube.com/watch?v=-hOGIeC3qYc 

Gli ulteriori video riguardanti questa esplorazione ai link e titoli correnti:

A Montevecchia con Lambrenedetto e Gelmini:

https://www.youtube.com/watch?v=8QhD843SQ1g 

Maury per gli eventi Lambrenedetto intervistato:

https://www.youtube.com/watch?v=z2KbhfKDHhs 

Il nuovo Canale Youtube di Maury Urbex al titolo e nome correnti:

Youtube e poi chissà:

https://www.youtube.com/channel/UCfxAYomB9d1dFDdrea7veEw 

Un’esoterica indagine che avrebbe voluto più tempo per venire pienamente avvalorata da prove concrete, pur sempre un indagine accurata tra amici abbiamo fatto, like cari amici, mettete un bel like!

Condividi post
Repost0
28 dicembre 2019 6 28 /12 /dicembre /2019 19:56
Buone Feste in una cartolina anzi 2 cartoline
Buone Feste in una cartolina anzi 2 cartoline

Ricomincio con gli articoli speciali sulle mie scorribande, che dopo che io, colpito dall’influenza e bronchite, mi avevano detto di non dover più uscire di casa, ovviamente mi sono sentito come se restassi in gattabuia e per di più senza aver subito alcuna condanna, una situazione disdicevole per chi, come me, è abituato a viaggiare.

Ieri l’altro invece, per Santo Stefano, complici le temperature meteo più alte di 10° Centigradi sopra la media stagionale, che sono arrivate a toccare i 13°C, ricordando che a Varese e nella sua provincia non di rado d’inverno le temperature meteo scendevano fino al secolo scorso sotto gli zero gradi Centigradi pure per tutto il giorno, ho preso 2 treni mi sono recato a Somma Lombardo e da lì bisogna andare a piedi!

Il Parco del Ticino, il fiume che fa da estuario, fuoriuscendo dal Lago Maggiore, si trova in una landa sottostante dei dolci pendii scoscesi, bei posti, indubbiamente belli.

Nel nostro camminare, che consiglio a tutti, troviamo a metà strada un bar pasticceria che vende pure pesto siciliano al pistacchio, anche se in Piazza San Rocco ci facciamo tante palle alla rotatoria delle auto... ma grazie al nuovo Albero di Natale! Ultra informale, ultratecnologico, ultramoderno, insomma, tutto ultra! Eppure sempre 2 palle ci siamo fatti! Ritornati che siamo, uno gnomo con la lunga barba bianca in una vetrina di un negozio di articoli regalo ci rallegra, ma forse più allegria la ritroviamo sull’altro lato della strada, dove un cinese vende abbigliamento e un fast food è miracolosamente aperto.

Buone Feste cari amici, Auguri anche in ritardo, che si fa sempre in tempo, ciao a presto.

Condividi post
Repost0
21 dicembre 2019 6 21 /12 /dicembre /2019 21:58
Mio Compleanno 45 anni e mia dieta
Mio Compleanno 45 anni e mia dieta
Mio Compleanno 45 anni e mia dieta

Procediamo lentamente, mi sto accasando dall’influenza e dalla bronchite, in tale modo pure il mio Compleanno l’ho festeggiato con 2 settimane di ritardo e in circostanze non pienamente appagabili, ero uscito di casa per la prima volta dopo l’influenza, con tutti i sintomi di influenza e bronchite, ma dopo la cura con antibiotico, ad andare a fare la spesa alimentare al supermercato, comprando qualcosina che occorreva al sostentamento, pane sopratutto, in più un dolce a crostata e non che ci avessi pensato, l’ho utilizzata come dolce del mio compleanno, che Gennaro Gelmini compie 45 anni.

Non lo avessero mai fatto, non fatelo mai, mi avevano regalato le candeline in anticipo, due candele, il 4 e il 5, ma appunto, non fatelo mai, che a regalare candele in anticipo, poi il Compleanno va a finire che non si festeggia.

Al ritorno a casa ho deciso, si sarebbe festeggiato il Mio Compleanno il mattino dopo e così abbiamo fatto, al posto del 24 novembre 2019 il 15 dicembre 2019 abbiamo festeggiato, candele sopra la crostata e per secondo dieta, hamburger di tacchino (da montare) e patate fritte, inoltre, immancabile, pane fatto in casa da mia madre Anna Rinaldi, col buon lievito gentilmente offertoci dalla vicina di casa, che il pane comprato al supermercato era già finito.

Ho cambiato in parte l’abbigliamento!

Alle camice ho preferito i maglioni e le felpe, inoltre all’arrivo del mercato del sabato in città a Varese, ho chiesto se avevano dei pantaloni per superare l’inverno e la risposta è stata affermativa, hanno i pantaloni felpati!

Immediatamente comprati, mai un solo acquisto fu risultato migliore, adesso potrei camminare tra l’acqua e la neve e non risentirne! Potrei, ovviamente non lo farò, mi limiterò a superare l’inverno.

E dai Gennarino, quanto dura la stesura di questo articolo? Non sai forse che ne abbiamo altri da scrivere? Allora saluta i tuoi amici e rimandali ai prossimi articoli (citazione di Ofelia Donini).

Condividi post
Repost0
16 dicembre 2019 1 16 /12 /dicembre /2019 23:51
Tempesta di Santa Lucia e nuova faglia sismica in Italia
Tempesta di Santa Lucia e nuova faglia sismica in Italia
Tempesta di Santa Lucia e nuova faglia sismica in Italia
Tempesta di Santa Lucia e nuova faglia sismica in Italia

Le foto lo dimostrano, Il Monte Campo dei Fiori e il Sacro Monte sopra Varese, il Monte Chiusarella e la Frazione di Varese Bregazzana, innevati sabato scorso 14 dicembre 2019, Gennaro Gelmini, sfidando le intemperie, mostra questo sublime panorama, che a vederlo così intatto, è piacevole.

La tempesta di Santa Lucia, che ha flagellato l’Italia negli scorsi giorni, a partire da venerdì 13 dicembre 2019, data che porta fortuna, col vento ad oltre 100 Km/h, ha sviluppato una tromba d’aria a Lauria, paese della provincia di Potenza in Basilicata, che ha scoperchiato il tetto della palestra nella quale si stavano allenando un gruppo eterogeneo di persone, numerosi i feriti, anche in maniera grave, più una vittima.

Napoli, Salerno e Palermo, sono state sferzate da pioggia incessante, che ha causato danni alla viabilità e a palazzine in ristrutturazione, i cui ponteggi esterni hanno rovinosamente ceduto, mentre sulle Isole del Golfo di Napoli ad esempio, sull’Isola di Capri a Capri città l’Albero di Natale allestito in vaso nella piazza principale ha ceduto, spezzandosi a metà.

Sul fronte dei terremoti, ai 4.5° Richter in Toscana lunedì della settimana scorsa 9 dicembre 2019, con epicentro Barberino nel Mugello, altri terremoti di debole intensità si sono sviluppati in loco, di poco superiori ai 3.0° Richter, ieri 15 dicembre 2019.

Sempre in Italia, in Campania in provincia di Benevento, oggi lunedì 16 dicembre 2019, 5 scosse di terremoto hanno solcato l’area a 5 km a sud-ovest dal Capoluogo, dai 3.0° Richter ai 3.8° Richter.

Una nuova faglia sismica si sta aprendo sull’Italia, questo è confermato.

All’estero non va meglio, con ad esempio i 6.8° Richter nelle Filippine di ieri domenica 15 dicembre 2019, le cui testimonianze dirette descrivono un terremoto la cui scossa è durata oltre un minuto, inizialmente sussultorio per pochi secondi, poi ondulatorio, con il terreno che saliva e scendeva, tanto panico, edifici antisismici vistosamente ondeggianti, alcuni crollati (un centro commerciale nel frattempo evacuato), altri seriamente lesionati e fortunatamente solo 4 vittime.

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito