Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
16 febbraio 2017 4 16 /02 /febbraio /2017 20:03
Meteoriti di febbraio 2017 colpire sfiorando ed Eclissi

News che va pure letta per comprendene i punti cardine. Lo spiaggiamento di 600 balene si è protratto per giorni sulle coste della Nuova Zelanda, esattamente dall’altro capo del Mondo, 200 di loro sono riuscite a riprendere il largo, mentre un terremoto di 6.3° Richter ha sconvolto le Filippine, causando alcune vittime umane.

Nello stesso momento sono crollate delle pareti di una diga negli Stati Uniti d’America in California, conseguenza di un piccolo sciame sismico nella zona, che seppure moderato, è stato in continuum senza granché interruzioni, era nell’imminente eclissi di Luna dell’11 febbraio 2017 quando tutto ciò è successo e adesso che è il 16 febbraio 2017 ne analizziamo le conseguenze.

Senza minimizzare, la spinta dallo spazio siderale è tanta, che per influsso gravitazionale avverranno ulteriori eventi sulla Terra.

Per lo spazio siderale mi riferisco alle eclissi, alle meteore, alla Coda del Drago di Nibiru, procediamo quindi di punto in punto:

Esattamente nella notte tra il 10 e 11 febbraio 2017 abbiamo avuto un’eclissi di Luna rossa, ovvero eclissi penombriale e il 26 febbraio 2017 alle 15:54 ora Italiana (14:54 del Tempo Universale secondo il Meridiano di Greenwich), si verificherà un’eclisse anulare di Sole, visibile dal Sud America e Africa.

Per gli eventi mi riferisco a terremoti ed altre similitudini, è chiaro e mi indottrino sempre più, che in base all’andamento stellare, gli influssi di eclissi e meteore, oppur si dica comete, provocherà a distanza di settimane.

Faccio conto sulla massima serietà, che senza sapere, avrei potuto riferire del pericolo di scontro di meteore con la Terra, le meteore saranno sbalzate avanti, un transito talmente ravvicinato, che è comprensibile il pensiero teso dallo sfiorarsi atteso.

A seguito degli eventi di eclissi e transiti di comete-meteore, dalla seconda metà del mese di marzo 2017 avremo globalmente sul pianeta Terra un consistente aumento degli eventi sismici, eruzioni vulcaniche, frane, alluvioni, tempeste, tornado e tifoni, onde anomale tsunami, un gran rimestare tra alte e basse pressioni ed eventi simili e allorquando si parlò dei cedimenti strutturali alle dighe in centro Italia, bene che io ho considerato ciò che si è detto per vero, perché la diga in California, con le sue pareti che in parte hanno ceduto, dimostra che tutto va bene finché subentra ciò che non si è messo in preventivo, che per questa diga esondata, non funzionava bene il traforo a tunnel nella sottostante roccia, per permettere un normale deflusso delle acque.

Per meteore s intendono quegli oggetti spaziali che possono anche essere detriti di comete, un’ottica del caso, vuole l’idea possano trattarsi delle meteore della Coda del Drago, , la coda di meteore del pianeta nibiru, che essendo un pianeta errante nella Via Lattea, avente un’orbita di 3600 anni, ovviamente in questo suo peregrinare, attrae e porta con sé un gran numero di meteore.

L’alta pressione che in questi giorni gravita sull’Italia, ci riporta al pensiero che così dagli osservatori astronomici si possa monitorare meglio la situazione.

In un ecosistema naturale, in una situazione primordiale, lo spiaggiamento delle balene e la fuoriuscita copiosa di acqua da un lago, avrebbe dato di che sfamarsi e bere ai sopravvissuti, certi che segni così tangibili sono il preludio a vicende di sconvolgimento da parte di Madre Terra, oggi invece si arranca per parlare di verità, che per evitare di dire cose sconvolgenti alla popolazione, si finisce col censurare il diritto a volerne sapere di più sui misteri dell’Universo all’intorno, intorno a noi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
11 febbraio 2017 6 11 /02 /febbraio /2017 11:52
Vascello pirata fantasma stargate del Lago Maggiore
Vascello pirata fantasma stargate del Lago Maggiore
Vascello pirata fantasma stargate del Lago Maggiore

Una nube improvvisa, in tal modo compariva il vascello fantasma sul Lago Maggiore, si parlava di pirati, però in un lago avente le sponde ravvicinate, che si osservano l’un l’altra a vista, una nave vascello che appare e scompare, da qui la circostanza di fantasma, ci sembra di difficile capacità tecnica, in quanto era considerato pirata, però pur avendolo lì davanti, non riuscivano ad acchiapparlo.

L’inafferrabilità era dovuta al fatto che fosse fantasma, un vascello pirata fantasma appunto, che appariva e scompariva, luci fulminee, il lago increspare, nebbia scaturire, mentre per le indicazioni “vascello” dobbiamo riferire che ai tempi, siamo nel 1600 all’epoca della vicenda, sappiamo che mancavano aerei costruiti dall’uomo, il massimo della tecnologia umana era rappresentata dalle navi a vela, proprio per questo, volendo l’uomo sempre superarsi, superando se stesso, scoprì l’America con delle navi, niente di più, da questa considerazione si risale alla considerazione ben più acuta che un vascello pirata fantasma nel Lago Maggiore può apparire e scomparire se è un aereo, o per meglio dire, una navicella, un disco volante.

Lasciava ammutoliti vedere appunto quella navicella che appariva e spariva sul lago, usandosi le espressioni estreme che il lessico di allora lasciava permettere, veliero pirata fantasma era il massimo, perché c’è da notare che siamo ancora in un periodo di caccia alle strie, le streghe.

Il massimo dell’espressione al giorno d’oggi sarebbe nulla e già siamo a quel 11 febbraio 2017 che ci porta di un’altro giorno avanti incontro alla verità, perché purtroppo ancora viviamo ancora di quell’impercettibile conformità di massa, che da un lato dice che siamo liberi, dall’altro è pronta a togliere le possibilità a ribattere le tesi ufficiali, noi però, rinnovati nella forza e nello spirito, continuiamo a lottare per sviluppare una nuova rinnovata coscenza misterica, finché si riapra la porta spazio-tempo stargate, che ci permetterà di entrre a far parte del mistero dell’Universo e difatti il vascello appariva e scompariva a fianco alle Isole di Cannero, poch’anzi menzionate nell’articolo “Aereo ultrasonico e base extraterrestre sotto il Lago Maggiore”:

http://gennaro-gelmini.over-blog.it/2017/01/aereo-ultrasonico-e-base-extraterrestre-sotto-il-lago-maggiore.html 

Il ritorno dal 1600, pure tramite questo stargate, avrebbe potuto liberare la realtà su ciò che stava avvenendo, le repressioni forzate non lo consentirono, oggidì abbiamo la certezza di arrivarci alla realtà, che la verità infine vince sempre.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
9 febbraio 2017 4 09 /02 /febbraio /2017 21:47
Risolvere le spam su Youtube e Saluti dal Giardino di Mombello
Risolvere le spam su Youtube e Saluti dal Giardino di Mombello
Risolvere le spam su Youtube e Saluti dal Giardino di Mombello

Mentre sto continando a scrivere articoli misterici, occorre scriva e pubblichi prima quest’articolo di informatica, nel quale approfitterò per includerci un video, che in questo blog era tuttora da inserire.

Scrivo della soluzione che ho trovato alle spam che, sia chiaro, è Youtube stessa che decide di mettere tra le spam ed è doveroso pure ricordare che Youtube lo fa per evitare si postino commenti in copia incolla, infatti tale accorgimento si è sviluppato quando alcuni Youtubers iniziarono a commentare in copia incolla su numerosi canali video di Youtube al fine di spammare per essere notati, da qui si è deciso di evitare di rendere immediatmente visibili tali commenti, che successivamente l’utente del canale video deciderà di approvare e qui sta l’impossibilità!

Occorre trovare una soluzione, Youtube al giorno d’oggi, giovedì 9 febbraio 2017, almeno ciò succede qui in Italia, omette il riquadro per la spunta ai commenti spam, che non si possono spuntare ne per approvarli o disapprovarli che siano, che restano quindi confinati in una sorta di frigorifero virtuale nella cartella delle spam, invisibile a tutti gli altri utenti, così qualche nostro iscritto potrebbe pensare che l’abbiamo censurato, mentre invece non è vero!

Accade che non si riesca a far accettare i commenti, veniamo quindi al dunque, ho dovuto fare così, andare nel mio account nella cartella delle spam, proprio lì avremo i commenti considerati spam da Youtube, che magari è proprio Youtube che ci ha richiamato a questa cartella spam, mediante il tasto “approva”, che magari abbiamo cliccato all’occorrenza, or bene, appunto mancherà il riquadro per la spunta a fianco di ogni commento, sarà per un omissione nella configurazione della pagina da parte dei server o vari ed eventuali, certamente non per omissione nostra, fatto sta che non riusciremo a rivedere i commenti, per approvarli o disapprovarli che sia e per intanto la soluzione rimane una soltanto.

Guardate in alto a destra, troverete il titolo del video per il quale dovete approvare quei commenti, assieme alla sua foto anteprima, cliccateci sopra e si aprirà una finestra nella quale troverete varie opzioni tra le quali “tutti i video”, cliccate su questo e si aprirà finalmente una pagina delle spam, nella quale troverete tutti i commenti da approvare di tutti i video, assieme stavolta ai riquadri da poter spuntare, siete quindi in grado finalmente di liberare le spam, spuntandole e approvandole per farle divenire commenti pubblicamente visibili.

Il perché ciò accada è dovuto ai collegamenti, che dovrebbero essere a 360° per ogni pagina virtuale dell’account Youtube, che sono talmente tanti per talmente tanta utenza, che possono verificarsi delle defiance, ma pure, ancor più, per qualche errore nell’impostazione grafica della pagina e così accade che, nella pagina relativa alle spam, troviamo attualmente un riquadro con la spunta a fianco alle 3 opzioni per approvare oppure no, spuntando su quello si arriva solamente a rendere momentaneamente non disponibili i tasti per approvare o disapprovare, rimanendo impossibilitati a risolvere le spam, mentre questo metodo che potete adoperare per liberare le spam l’ho trovato io Gennaro Gelmini solamente perché sono abituato a lottare.

Per spam si intende quel messaggio solitamente non voluto, che lo stesso arriva, Youtube il filtro antispam lo mette in automatico, pure per i tanti commenti che invece vorremmo, cosa fare per by-passare il filtro nei commenti?

Prima di tutto evitate di scrivere riportando in copia incolla anche un solo carattere del commento, poiché in automatico finirebbe tra le spam, senza nenanche che ve ne accorgiate, ovvero, il commento lo vedrete, appena uscitete dall’account però, tornate a rivedere il commento sotto il video, non lo vedrete più, starà già tra le spam, lo vedrete soltanto dentro l’account, evitate quindi copia incolla e non solo, i link da postare o li ricopiate carattere per carattere, oppure potete evitare di metterli, che ad esempio, se vogliono venire sul vostro canale video Youtube, gli occorre semplicemente digitare sul nickname, che è ilvostro colorato di azzurro sopra al commento, mentre per i caratteri artistici, consultate le tabelle grazie alle quali potete far si che il commento, direttamente scritto, sia approvato coi segni artistici che volete, sempre che si riesca, perché fino ad oggi, i commenti coi disegni li ho sempre visualizati sul mio account tra le spam, possibilmente li libero sempre pubblicandoli.

E quest’articolo lo condividerò dovutamente pure su Google Plus, che serve a tutti gli Youtubers.

Ed ecco il video, sotto, ai Giardini di Mombello, finalmente pure su questo blog e le foto inerenti, sopra.

Ricordate sempre questo mio blog:

http://gennaro-gelmini.over-blog.it

Il mio canale video Gennaro Gelmini di Youtube:

https://www.youtube.com/user/gennarogelmini 

Il canale di Youtuber Maury di Youtube, anche per il progetto sulle esplorazioni urbane:

https://www.youtube.com/channel/UCSYSnYlr_cUGZVe_Fu274rw 

E tutti gli altri account coi quali ci potete contattare, il video è visibile direttamente qui sotto e pure indirettamente ad esempio al link:

https://www.youtube.com/watch?v=ay-grWmJAuA 

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
4 febbraio 2017 6 04 /02 /febbraio /2017 17:29
Progetto Varese succursale turistica
Progetto Varese succursale turistica
Progetto Varese succursale turistica

Ce n’eravamo accorti dall’estate scorsa, le vendite immobiliari avevano qualcosa di singolare, perché riguardano edifici da ristrutturare e aprire al pubblico.

I trascorsi a Varese avevano avuto un tempo nel quale si allestivano prefabbricati durante le competizioni sportive internazionali, per poi smantellarli a fine gare, un beneficio quindi soltanto temporaneo.

Non può stare così, oggi mi esprimo più semplicisticamente, le strutture esistono, in parte sono all’abbandono, con progetti di riqualificazione, mentre i fondi per le ferrovie da utilizzarsi in zona, potrebbero andare pure alla Ferrovia dellaValmorea, che nella tratta in Valle Olona a Malnate, ha smantellato un deposito di materiale ferroviario dismesso e ha in pensiero uno svincolo di collegamento con la ferrovia che da Milano a Laveno sul Lago Maggiore transita per Varese, questo e molto altro c’è da calcolare, il turismo può essere interessato per ciò che gli manca, chi vive in città d’arte e di mare, dovremo dargli qualcosa di diverso, altrimenti se ne starebbe a casa sua, però c’è da considerare che comunque, vorrà il turista trovarsi bene come a casa sua, da Roma e dall’estero provenga.

Una combinazione trovata è l’esposizione della Reliquia di Santa Madre Teresa di Calcutta, dal 3 a domani domenica 5 febbraio 2017, al mattino e al pomeriggio presso la Chiesa di San Vittore a Varese, si tratta di un brandello di stoffa intrisa del suo sangue, che successivamente peregrinerà per le Parrocchie della provincia di Varese e nuovamente rimarrà perpetuamente nella Chiesa di San Vittore.

Tante le iniziative che fanno di una piccola città, un luogo di ritrovo, dai 1227 metri della vetta del Monte Campo dei Fiori ai 238 metri del Lago di Varese, con la sua pista ciclabile che l’attornia, l’Isola Virginia, il Chiostro di Voltorre, Miracoli e panorami incommensurabili.

Da ricordare inoltre il Lago Maggiore, la Valganna col suo San Gemolo e il Parco Naturale del Campo dei Fiori, che si estende al paese di Brinzio e oltre.

Nelle 3 foto: il Broletto di Varese e la Reliquia di Santa Madre Teresa di Calcutta.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
3 febbraio 2017 5 03 /02 /febbraio /2017 23:40
Oroscopo marzo 2017 mese

Marte in Toro dall’11 marzo 2017, Mercurio dal 14 marzo 2017 e il Sole dal 21 marzo 2017 ambedue nel segno dell’Ariete, saranno i cavalli di battaglia del mese.

La Luna è piena in Vergine il 12 marzo 2017 e nuova tra il 27 e il 28 marzo 2017 in cuspide tra i segni dei Pesci e dell’Ariete.

Il Sole congiunto a Nettuno nel segno dei Pesci il 2 marzo 2017, Venere e Marte congiunti nell’Ariete il 19 marzo 2017 e Sole e Venere congiunti nell’Ariete il 25 marzo 2017.

Molte cose sono cambiate ormai, non esiste impreparazione, l’uomo è aperto ai cambiamenti improvvisi, chi non è pronto, si aggancia.

I moti lunari lo attestano, ci si mette poco ad imparare, a portare avanti ciò che è rimasto indietro, per poterlo fare però occorre dare la possibilità per metterlo in pratica, di ciò ci si dimentica spesso.

Oltre ad essere obbligati a risalire la china, dobbiamo essere messi nelle possibilità per farlo, altrimenti è pura prerogativa propagandistica.

Bel mese marzo 2017 per i segni di Fuoco e per chi è in cuspide tra Acqua e Fuoco, favorite le attività hobbistiche che si vogliono trasformare in lavoro, la promessa casa, lavoro, famiglia, non è stata dimenticata.

Nella foto: “fuori dal tunnel”, strada ferrata che dirige al porto di Genova.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
2 febbraio 2017 4 02 /02 /febbraio /2017 23:51
Una villa montana sopra una città in espansione
Una villa montana sopra una città in espansione
Una villa montana sopra una città in espansione

Con video. With video. Che bello! Stavolta abbiamo trovato una Colonia Alpina, il progetto sta presentando risultati inaspettati, c’è il nostro progetto e a sorpresa un progetto pure più grande, nell’epoca post industriale abbiamo la possibilità di far ritornare Varese e la sua provincia come ai tempi della Belle Epoque, un luogo dove tutto l’anno il turista possa ritrovare se stesso e per ritrovare se stesso, chi abita nelle città d’arte e di mare, si ritrova in vacanza in una città che è lago e montagna allo stesso tempo, Varese.

Sotto l’articolo il video, siamo io Gennaro Gelmini e Youtuber Maury, che in alternativa potete trovare al link:

https://www.youtube.com/watch?v=u9Dw_cin0UI 

I link ai video di Youtuber Maury riguardanti questa esplorazione sono:

Prologo in salita alla Colonia:

https://www.youtube.com/watch?v=Uk0t8pJLJio 

Ex Colonia Alpina prima parte su in mansarda:

https://www.youtube.com/watch?v=wjtq79nTTa8 

All’ingresso della ex Colonia e piano terreno seconda parte

https://www.youtube.com/watch?v=vX1fpqrta_c 

Dentro l’ex Colonia secondo piano e terza parte

https://www.youtube.com/watch?v=M39sQkLnyls 

Ex Colonia la storia a cura di Gennaro Gelmini:

https://www.youtube.com/watch?v=a6UxdsvhL_Y 

Sopralluogo alla Colonia a cura di Gennaro Gelmini:

https://www.youtube.com/watch?v=hUGqH5atFUg 

Buona visione a tutti.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
31 gennaio 2017 2 31 /01 /gennaio /2017 22:51
Aereo ultrasonico e base extraterrestre sotto il Lago Maggiore

Un aereo ha superato la velocità del suono volando sullo specchio d’acqua del Lago Maggiore, l’aereo è un F/A-18 Hornet in servizio alle Forze Aeree Svizzere, il fatto è però avvenuto in territorio italiano, tra la città di Luino sulla sponda lombarda e la città di Cannobio sulla sponda piemontese, a partire da nord nei pressi di quelle Isole di Cannero conosciute e apprezzate dai turisti, per il momento inaccessibili, coi suoi castelli in ristrutturazione.

Un fatto che ha lasciato sconcertati gli abitanti del nord del Verbano, così viene pure chiamato il Lago Maggiore, che avevano udito il suono del bang, proprio di aerei nell’attimo nel quale superano la velocità del suono appunto, risalente al mese trascorso, datato 14 dicembre 2016, è stato archiviato uffialmente per normale attività di routine sulla zona, però per evitare di rimanere nella bambagia, andiamo a riscoprire i cenni storici e recenti che hanno fatto riaprire il caso sulla base sottolacustre, ovvero sotto il Lago Maggiore, delle Creature extraterrestri.

L’inizio si ebbe durante la dominazione spagnola del Lago Maggiore e della Lombardia, si, avete capito bene, dalle nostre parti capitarono pure gli Spagnoli, accadde quando la monarchia della zona fu martoriata da conflitti al suo interno e da guerre su più fronti e ciò accadeva poco dopo la scoperta delle Indie Orientali, dell’America, da parte di Cristoforo Colombo, navigatore genovese, grazie a navi ed equipaggi forniti dagli Spagnoli.

In quegli anni del 1500 esistevano i chiamati “Fratelli della Malpaga” sul Lago Maggiore, in diretto contatto con gli Spagnoli, per tenere lontani i popoli che volevano invadere da nord, prendendo per residenza le Isole di Cannero coi suoi 2 castelli e utilizzando la parte ad est del lago per le incursioni, cosicché a nord-est a Monteviasco organizzavano matrimoni e in Valganna, la valle esistente qui a nord dell’abitato di Varese, controllavano ulteriormente il viavai dei forestieri.

Vogliate pure dire intraterrestre, comunque base degli extraterrestri, nelle acque prospicienti le Isole di Cannero, la leggenda narra che i Fratelli della Malpaga conoscessero un viadotto, una porta spazio tempo, oggi sappiamo quanti avvistamenti ufo avvengono da quelle parti, alcuni documentati, avvistamenti di dischi volanti e sfere di luce che io Gennaro Gelmini so per certo che, ugualmente alle imboccature dei vulcani, è proprio in queste aree così poco abitate e/o abitate dalle persone a nostro vedere giuste, che esiste la connessione tra questo Mondo e le Creature extraterrestri, inutile per i terrestri andare a tentare di esplorare i fondali del Lago Maggiore, pure mentre si va a cercare di tanto in tanto la nave affondata “Locusta”, inghiottita dal lago nel 1896, troppo profondi i fondali per svelare alla tecnologia umana i suoi segreti.

In sostanza ci è lecito pensare che l’aereo pedinava un disco volante, naturalmente ciò sarà piamente contrario alla scienza ufficiale, che vede l’Uomo solo soletto in tutto l’Universo, mentre siamo certi per esperienza che non è così, già nella Via Lattea si possono conteggiare 44 molteplici razze, facciamocene una ragione, rimane in noi l’arte della ricerca della verità, già ci arriviamo, abbiamo dovere di farla conoscere.

Nella foto: il Lago Maggiore (Verbano) visto dalle alture sopra la città di Luino.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
25 gennaio 2017 3 25 /01 /gennaio /2017 22:14
Un anticipo risolutivo del 2017

Le piccole pause tra gli eventi, in quelle gli Umani sono soliti scordarsi i vari accadimenti, ogni famiglia ha i suoi tempi per le faccende, ognuna i suoi, noi i nostri e per nostri intendiamo date nelle quali è più facile muoverci, che per motivi che sembrano casuali, spesso tali date ce le ritroviamo.

Così, senza volerlo, mi ritrovo spesso in altre città proprio quando ad esempio si festeggiava il compleanno di mia madre Anna Rinaldi il 19 gennaio, che per quella data era pronosticabile andare a Genova, invece no, sapete che mi sono recato in città a Genova il 28 dicembre 2016 e c’è scritto pure il perché, ho rischiato di trovare gli uffici degli Amministratori chiusi, però dovevo recarmici lo stesso, in quanto intendevo fare ogni consegna a mano della lettera entro il 15 gennaio 2017, che a conti fatti ha coinciso con la fine del periodo di pausa tra gli eventi, sono tornati infatti i terremoti, le frane, slavine, alluvioni e me ne dispiace assai, però almeno di positivo in me c’è che non mi sono arreso a pensare per un istante e poi fregandomene d’accapo, una situazione che a tratti si intensifica vuole un interessamento dovuto.

Nessuno che si faccia il parere che al disciogliersi della neve, così veloce, si possono trarre 3 conclusioni, cioè che la morsa del freddo non è così mordente come sarebbe potuta essere, che a una neve sciolta subitamente, pure se era compatta, magari sopra strati meno omogenei, occorre porsi delle domande e trovare delle risposte, inoltre, com’è che ci si approssima ai cosiddetti Giorni della Merla e ci sono delle giornate nelle quali è possibile sentire il calore del Sole?

La luce, vedete l’alba ma soprattutto il tramonto, quell’arancione del riflesso sui palazzi, sui centri abitati alla vostra vista, l’occhio non scruta? Le macchine fotografiche neppure?

Si dirà “è l’esposizione”, ma i Giorni della Merla, che sono tra breve il 29, 30 e 31 gennaio, che oggi già siamo al 25 gennaio 2017, me li ricordo io, quando le temperature nel nord Italia non salivano mai sopra gli 0°Centigradi, ciò significava che in quei dì a gennaio vivevamo sotto zero notte e il giorno intero, come lo devo dire che qualcosa di grande sta cambiando? Lo dico, lo scrivo!

Presi poi dagli eventi, c’è chi non lotterebbe più per la verità, ciò avviene proprio quando è destino che essa venga fuori, che un’immobilità voluta ci affaccerebbe ad un’inesorabile quanto improvvisa escalation degli eventi senza la dovuta preparazione, ovvero, la protezione civile ha dovuto riferire in news che c’è pericolo per dighe a causa delle faglie sottostanti, or bene, nessuno dà importanza più di tanto a tali notizie, anzi, le hanno successivamente minimizzate, ugualmete tramite il concatenarsi degli eventi, ecco riproporsi le alluvioni in Calabria e le faglie a muoversi, terremoti in vaste parti del Mondo, eruzioni vulcaniche, cadute meteoriche, io Gennaro Gelmini ho semplicemente scelto, preferisco una scomoda verità a comode minimizzazioni.

E ripropongo il pianeta Nibiru, tralasciato nel precedente articolo per dare spazio a situazioni nelle quali sono in ballo persone e il loro destino, Nibiru però fa capolino sempre, a richiedere che sia fatta luce, la rivelazione disclosure attende, io ci sarò, saluti da Gennaro Gelmini, per ragguagli e ulteriori info, ci siamo per questo.

Nella foto l’attimo fuggente del Sole, prima di un grande giorno che verrà, della rivelazione, ho già trovato un motivo logico per capire in che modo ciò avverrà.

La più recente mia lettera riguardo Nibiru, cliccando qui:

http://gennaro-gelmini.over-blog.it/2017/01/pianeta-nibiru-genova-cambiamenti-climatici-per-il-2017.html 

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
19 gennaio 2017 4 19 /01 /gennaio /2017 23:30
Cambiamenti climatici nel 2017 e Isola dei Famosi da posticipare
Cambiamenti climatici nel 2017 e Isola dei Famosi da posticipare

Hoe! In un mondo basato sui valori economici, non si può rimandare nulla, nemmeno un’isola da visitare, sono già pronti, anima e corpo, nella competizione tra le più seguite della televisione, l’Isola dei Famosi, prossimamente su Canale 5 e io non mi ci metto proprio, non do neanche i consigli.

Andando a dover offrire una news in questo periodo invernale, che siamo già al 19 gennaio 2016, notiamo che le temperature rigide di cospicuo freddo, sono meno rigide di quel che si considera, che confrontandole sintesicamente, nel nord d’Italia, decenni addietro in questo periodo le temperature mai salivano al di sopra degli 0° Centigradi, mentre adesso arrivano agli 8°C in pieno giorno durante una comunissima giornata soleggiata.

La neve caduta in fiocchi sottilissimi, tale da rimanere molto compatta e il sale, che utilizzato per risolvere l’inconveniente, modifica la composizione chimica di fiumi e laghi, alterando i valori che rendono di fatto inapplicabile ogni direttiva volta a focalizzarne i risultati degli inquinanti, ha comunque durata breve.

Mentre una bassa pressione lambisce l’Italia, pure senza esagerare, che le autostrade erano innevate soltanto sull’Appennino centro orientale, in Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta verso i valichi di frontiera e che dire della neve sul vulcano Vesuvio?

Il vesuvio ha un’altitudine di 1281 metri sul livello del mare, è pressoché prassi invernale che almeno un pochino sia innevato.

La consistente bassa pressione che ha consentito 2 giorni di nevicate da record per durata in Puglia, rappresenta perfettamente una lotta tra alte e basse pressioni in ciò che è rappresentato dall’effetto frigo, personale definizione stante ad indicare ciò che comporta il discioglimento delle calotte Polari, un immenso magazzino di ghiaccio per il Mondo intero, che si sta riducendo drammaticamente, capace al contempo di limitare i danni da surriscaldamento, rappresentando però un prestito in freddo con debito, che i -30°C di temperatura minima sulla cima del Monte Bianco a 4809 metri d’altitudine su livello del mare a gennaio 2017 sono pochezza, che in detto luogo si raggiungono tranquillamente i -40°C in inverno.

Per rendercene conto, un’altro enorme icemberg si è staccato dall’Atartide per vagare disciogliendosi nell’oceano e in provincia di Savona in Liguria, degli incendi si sono sprigionati nei boschi, mentre in Abruzzo parte della neve si è disciolta talmente in fretta, che ha provocato lo straripamento del fiume Pescara in Molise in provincia di Pescara per l’appunto.

Mentre solo in parte l’italia e l’Europa orientale ha visto la neve, in Europa occidentale e settentrionale che succede?

Allorquando si è verificato lo sciopero della metropolitana a Londra in Gran Bretagna dalla sera dell’8 alla sera del 9 gennaio 2017, si è visto che mancava la neve e c’era un bel sole e in breve pure in Italia in Pianura Padana intere giornate col termometro sotto gli 0°C divengono una rarità, come rari divengono quei giorni di nebbia che non si vedeva oltre il naso, per i quali c’era il detto che la nebbia si tagliasse come il pane, che sembrava polvere di farina tanto sembrava inaccessibile, mentre oggigiorno assistiamo a riprese video fatte in ambienti chiusi o senza far vedere troppo che la neve perterra manca.

E che dire quando veniamo a sapere e direttamente vediamo che a Varese all’ex-Enel di Viale belforte e a Busto Arsizio hanno allontanato numerosi senzatetto dalle occupazioni abusive proprio nei giorni della neve caduta nella provincia di Varese, si sono ritrovati per davvero senza un tetto.

Ieri 18 gennaio 2017 si sono pure verificate decine di scosse di terremoto a L’Acquila in Abruzzo, la più forte di 5.5°Richter in centro Italia, con epicentro, dispiacendomi molto per quanto successo, hanno oscillato parecchie costruzioni in varie località del centro Italia, pure a Roma, siamo coscienti che questo è un tempo di cambiamento epocale, comunque speriamo sempre in bene, seppure stavolta una slavina generata dalla forza ondulatoria del terremoto è caduta su di un albergo a Farindola in provincia di Pescara, causando diverse vittime con un bilancio ancora provvisorio.

Abbiamo iniziato e concludiamo con l’accenno all’Isola dei Famosi, per stemperare gli animi abbiamo deciso di fare un’unica amalgama dell’articolo, ovvero mettere più dati per permettere il consolidamento dell’idea sulla situazione che stiamo vivendo, in breve dichiaro che è chiaramente satura di situazioni emblematiche di un cambiamento climatico evidente, per chi ben lo nota, che mi sono sentito in dovere di portarlo all’evidenza dei fatti, pure in questo 19 gennaio 2017 che si appresta al termine.

Nelle foto: rocce di travertino e ghiaccio, in tali rocce fessurazioni e frantumazioni possono essere improvvise.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
15 gennaio 2017 7 15 /01 /gennaio /2017 11:36
Aree dismesse da riqualificare: Greenland parco divertimenti
Aree dismesse da riqualificare: Greenland parco divertimenti
Aree dismesse da riqualificare: Greenland parco divertimenti

Articolo e video. Cari amici, per il progetto sulle visite alle aree dismesse da riqualificare, l’ambita Greenland è nostra, siamo riusciti ad andarci in una soleggiata giornata che il tempo permetteva e prometteva la riconquista di un parco che per decenni aveva donato tanto divertimento a tutti.

Il parco divertimenti Greenland è un parco simile a Gardaland e Mirabilandia, è però fallito ed attende di essere riaperto, in quale maniera?

Esiste una causa aperta tra il proprietario del terreno e i proprietari delle giostre che stavano sull’area, tante attrazioni del divertimento salutare, cioè divertimento all’aperto, muoversi e respirare aria buona mentre ci si diverte, qual miglior metodo per la salute!

L’aria buona è data dal Parco delle Groane, un’area naturale protetta nella quale è racchiuso il parco divertimenti Greenland, situato ad appena 20 Km a nord da Milano, però tal quale al parco divertimenti Edenlandia a Napoli, che è fallito anch’esso, il divertimento all’aperto a Greenland serva per iniziare bene l’anno 2017, facciamo un po’ di cinema anche noi, io Gennaro Gelmini e Youtuber Maury Capitano Barbadura, che l’arte vale.

Tra i tanti begli account che il mondo di internet dispone, ricordate sempre di seguirci, se volete, se potete, ricordando il canale Youtuber Maury Capitano Barbadura al link https://www.youtube.com/channel/UCSYSnYlr_cUGZVe_Fu274rw e Gennaro Gelmini al link https://www.youtube.com/user/gennarogelmini 

Nelle foto: le celebri montagne russe di Greenland, sulle quali scende una cometa e il simbolo di Greenland, il leone.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito