Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
13 ottobre 2010 3 13 /10 /ottobre /2010 18:34

Del cosidetto terrorismo si è detto di tutto ma non tutto, si dice ben poco riguardo le telecamere che in questi ultimi 9 anni si sono piazzate dappertutto, anche all’entrata dei gabinetti, forse per contrastare il terrorismo biologico, al gabinetto è entrata anche la privacy, che ormai potete scordarvela, scusate se così vi scrivo, ma ciò è dovuto al fatto che sono veramente troppe queste telecamere.

Altra notizia importante quanto dimenticata è quella relativa all’obiettivo dell’11 settembre 2001, che inizialmente non sarebbe dovuto essere le Torri Gemelle a New York (USA), ma la Torre Eiffel a Parigi (Francia), questo non ve lo ricordate? Ma ciò che risulta più importante ricordare è che a New York nei mesi precedenti la sciagura avvennero diversi black out che interessarono anche le Torri Gemelle, lasciandole letteralmente incustodite per diverse ore e, in modo differente ma simile, adesso Parigi è immersa in un’ondata di scioperi che allo stesso modo rendono meno fruibile la Torre Eiffel in un mix di chiusure anche a scopo precauzionale per allarmi bomba, in questo modo la storia tornerebbe a ripetersi, invece no, recatevi tranquillamente in Francia, a Parigi e in visita alla Torre Eiffel, stavolta gli intenti guerrafondai saranno placati, 10 anni addietro una mia collega di lavoro mi disse che non sarebbe successo nulla perché aveva vinto l’amore, poi non me lo disse più, poiché aveva notato anche lei che il Mondo è impastato nell’odio, quest’odio farebbe bombardare anche la Torre Eiffel, invece dovendo venir per forza accumunati tutti dalla gestione dell’emergenza di Nibiru, troveremo motivi di coesione sociale e aiuto reciproco e attraverso le avversità, partorire  nuovamente il Mondo senza odio e non più o meno così, ma così, punto.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
7 ottobre 2010 4 07 /10 /ottobre /2010 14:27

Solitamente tento di farvi venire a conoscenza della verità senza allarmarvi con video disastrosi, in questo soprapostato non vi sono elementi per potervelo tenere nascosto, ho dovuto postarvelo perché vi mostra molto più di ciò che blandamente i telegiornali vi hanno fatto vedere.

Sono fiero di esserm da anni recato anche in Liguria e in Toscana a far sapere la verità sui cambiamenti climatici, che in gran parte sono dovuti all'enorme influsso gravitazionale esercitato dal pianeta Nibiru.

Si segnala un disperso a Genova (Liguria) e tre morti a Prato (Toscana).

Riguardo la presente alluvione è importante leggere anche l'articolo precedente a questo.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
5 ottobre 2010 2 05 /10 /ottobre /2010 12:57

Assistiamo ad un continuo susseguirsi di eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, come sempre riporto nelle mie denunce, stavolta è accaduto nuovamente alla Liguria, la cosidetta “bomba d'acqua” ha colpito stavolta Cogoledo e Varazze, comuni della provincia di Genova, allagando strade e trascinando automobili come birilli, devastandole le une contro le altre come già successo ad Atrani (SA), senza però causare fortunatamente vittime, le persone ieri date per disperse sono sane e salve, gravi danni anche alle costruzioni, due case disabitate ma in buono stato sono crollate poiché colpite da 2 diverse frane.

Eppure mi è capitato tra le mani, ancora una volta, un volantino in cui si presenta un appuntamenti gratuito lunedì 25alle ore 21 al salone municipale di Via Mazzini 14 a Bisuschio, paese della Provincia di Varese, il cui argomento trattato sarà “Maya e 2012: catastrofi a scelta”, sembra un titolo denso di scetticismo verso i cambiamenti climatici, ma cosa ci sarà rimasto ancora di non devastato sulla Terra da poter ancora far dire da taluni che è tutto a posto, che nulla di tragico è all'orizzonte? Ormai le devastazioni sono ben visibili a tutti, ma chi vuole per forza mettersi le fette di salame davanti agli occhi ci riesce benissimo, scusate questa mia precisazione, parlavo in ambito generale.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
3 ottobre 2010 7 03 /10 /ottobre /2010 10:39

Il 09 novembre 2010 Mercurio entra nel Sagittario, seguito dal Sole, che entra nello stesso segno del Sagittario il 22 novembre 2010, mentre Venere entra in Scorpione il 30 novembre 2010.

Il 06 novembre 2010 è Luna nuova in Scorpione,il 21 novembre 2010 è Luna piena a cavallo tra i segni Toro e Gemelli.

L’01 novembre 2010 Venere in Scorpione è in sestile a Plutone in Capricorno, il 04 novembre 2010 Mercurio in Scorpione trovasi in trigono a Giove nel segno dei Pesci, il 07 novembre 2010 Mercurio in Scorpione è in trigono a Urano in Pesci, il 15 novembre 2010 Marte in Sagittario è in sestile a Saturno in Bilancia, il 16 novembre 2010 il Sole in Scorpione è in erigono a Giove in Pesci, il 18 novembre 2010 Mercurio in Sagittario è in Sestile a Saturno in Bilancia, il 20 novembre 2010 Mercurio in Sagittario è congiunto a Marte in Sagittario, il 25 novembre 2010 Mercurio in Sagittario è in quadratura ad Giove in Pesci, il 28 novembre 2010 Mercurio nel segno del Sagittario è in quadratura ad Urano in Pesci e il 29 novembre 2010 Marte in Sagittario è in quadratura a Giove in Pesci.

Un mese in sintonia autunnale, cambiamenti nel campo lavorativo sono possibili grazie al continuo velocissimo transito di Mercurio, mentre è attesa per l’amore, le cui storie potranno evolversi quest’inverno e sfociare in begli innamoramenti in attesa di maturazione, per l’apice dei vostri sogni, sempre che essi però non siano troppo pretenziosi, occorrerà aspettare, ma iniziate a sognare.

Su questo sito http://gennaro-gelmini.over-blog.it troverete sempre il vostro oroscopo mensile.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
30 settembre 2010 4 30 /09 /settembre /2010 16:10

Bei discorsi, allora siccome siete stimabili e credibili, ce lo concederete un altro discorso? Siamo in molti ad attenderlo, perché quando si denuncia l’esistenza e la pericolosità di Nibiru, chi fin ora si è esposto? Solo noi “piccoli comuni mortali” abbiamo fin ora assolto il gravoso incarico, la missione divulgatrice della presenza di Nibiru e degli extraterrestri e in molti ritenevamo a buon proposito che Barak Obama ne volesse parlare al Mondo intero il 22 novembre 2009, ma così non è stato, e ancora solo su semplici persone come il sottoscritto Gennaro Gelmini e molti altri ancora grava la divulgazione del futuro che ci attende, contrastata da chi non riesce a comprendere come sia possibile che le Autorità di tutto il Mondo, di qualsiasi fazione esse siano, abbiano avuto, più che la noncuranza, il timore di divulgare una così importante notizia, ma così è realmente avvenuto, Autorità con il quale ho avuto l’onore di poter parlare riservatamente, le quali non vogliono essere menzionate, altresì negando ufficialmente ogni addebito, mi hanno garantito che non si fanno comunicazioni di codesta gravità solo per non impaurire la popolazione, seppure questa mancata divulgazione, si cela anche dietro il tentativo di deviare la traiettoria di Nibiru mediante il lancio di due razzi con testate atomiche, tentativi non riusciti per via della massa enormemente compatta di tale pianeta, il primo durante l’amministrazione Bush facendo credere che lo si lanciasse per abbattere un satellite geostazionario vetusto, il secondo al principio di questa stessa amministrazione Obama, facendocredere che lo si lanciasse contro la Luna per scoprire le composizioni geologiche sottostanti la superficie di esso cosa di cui me medesimo già preannunciai come fallimentare anni addietro nei miei scritti, giacché Nibiru ha una superficie 10 volte più compatta del metallo piombo e i suddetti missili hanno centrato il bersaglio solo per l’enorme attrazione gravitazionale che esso possiede, inutili quindi le esultanze della National Aeronautics and Space Administration (NASA) dopo aver centrato l’obbiettivo.

Lunedì 27 settembre ex militari si sono riuniti per cercare di trovare un modo per spingere i governi mondiali a riferire la verità sulla presenza vera e la prossima venuta delle Creature extraterrestri, mentre l’Astrofisica Mazlan ohtman rivelerà la reale esistenza di queste creature in una conferenza all'Orgasnizzazione delle Nazioni Unite (ONU), naturalmente dovranno tenere anche in conto che le Creature extraterrestri Annunaki sono provenienti da Nibiru e approfitteranno del perielio del loro pianeta tra Marte e Giove per venirci a fare visita in massa, diversamente non può essere, ma a noi semplici persone di ciò che realmente si discute in questi loro incontri potrebbero non rivelarci un bel nulla, lasciandoci ancora nel tempo dell’attesa.

Il messaggio di Nibiru che me medesimo Gennaro Gelmini divulgo e il cambiamento che interesserà la Terra intera, mi è stato prima di ogni altro rivelato da amici, ma non amici terrestri, bensì da amici extraterrestri, Creature extraterrestri la cui rivelazione non è stata donata solo ai “piccoli” che mostrano Fede in loro, ma anche a numerose Autorità della Terra tutta, con l’unica differenza che noi “piccoli” abbiamo seguito le loro direttive istruttorie e abbiamo divulgato la verità su Nibiru, mentre i “grandi” non sono riusciti ancora a recepire la responsabilità per la quale il Mondo intero deve necessariamente essere informato a tal proposito. Nel 2011 si giungerà al tempo nel quale ogni cosa non potrà più essere nascosta, sarebbe quindi meglio anticipare la verità di Nibiru divulgandola volontariamente per tempo, invece di divulgarla quando non la si può più tenere nascosta, grazie, thank you.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
30 settembre 2010 4 30 /09 /settembre /2010 16:07

Smuovere le coscienze. Il 26-27 settembre 2010 hanno tentato di tutto pur di farvi vedere tutto normale. Ad Aru Islands, isole dell’Indonesia, non se la sono però passata bene, risultando in zona un terremoto di 6.0° Richter e si sono altresì risvegliate le coscienze di chi dovrà dirci qual'è la realtà dei fatti, come spiego nel prossimo articolo.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
29 settembre 2010 3 29 /09 /settembre /2010 20:29

Dopo l’alluvione di Milano l’apertura della fermata di Piazza Zara della metropolitana linea 3 è attesa da numerosi concittadini e pendolari, il ripristino deve necessariamente attendere il completo risanamento degli ambienti sotterranei andati completamente allagati.

Come ora è successo, gli eventi alluvionali cospicui si susseguono a Milano solo dal 2002, data in cui si è completata l’opera di cementificazione dei Navigli e di alcuni fiumi come il Lambro: ancora oggi i Milanesi si ricordano di quando il Naviglio scorreva in zona San Marco, naturalmente intendo San Marco di Milano, con le sue belle chiuse, ora andate a visitare la cementificazione che c’è stata; durante la prima alluvione del 2002 i giornali titolarono “Milano come Venezia” e io ben ricordo ancora che durante quel cataclisma lavoravo a Milano, quindi mi capitò di incontrare un dipendente dell’Azienda Tranviaria Milanese (ATM) del vicino deposito, che tentava di bloccare il traffico prima del sottopasso di Viale Sarca, a cui dissi –“certo che non è mai successa una cosa del genere a Milano”- e lui mi rispose -“no, no, era già successa”- al che alla mia domanda -“e quando sarebbe successa?”- lui non mi volle più rispondere, non sapendo cosa dire, nel mentre un uomo in bicicletta volle per forza passare sotto il cavalcavia sfidando il pericolo, ma ne uscì, dovendo per forza tornare indietro, completamente infangato e senza bicicletta, ma assieme ad una donna con gli stivali che aveva tentato la stessa sorte, non si passava! Per poter giungere a Milano centro eravamo passati da Via De Marchi, dove si era formato un'unica interminabile colonna d’auto.

Si segnalano inoltre ulteriori alluvioni con piogge quasi incessanti in Messico, dove una frana ha causato oltre 100 dispersi e un bilancio provvisorio di 7 vittime; il Taiwan subisce anch’esso pesanti piogge alluvionali da settimane; Sud Africa è alluvionato da settimane di violenti acquazzoni dopo diversi anni di siccità ulteriormente marcata, senza che, per quest’ultima crisi, le cronache ne parlino, dopo i Mondiali di calcio si sono tornate a tagliare le notizie relative al continente africano (escluse talune regioni a discrezione della cronaca ufficiale).

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
26 settembre 2010 7 26 /09 /settembre /2010 23:38

Frutti di bosco (more, sambuco) e funghi raccolti in montagna, 9 mazze di tamburo dai cui cappelli ho tratto 16 cotolette (impanate con l’uovo e il pangrattato del pane raffermo di casa), eccedenze di pomodori perini, salsiccia fresca col 20% di sconto, basilico del balcone, cipolla, aglio e capperi per il sugo della pasta “tortiglioni”, data la stagione anch’essa in offerta, i tepori autunnali di un sole meno caldo, ma, più basso all’orizzonte, lucente ancora, una passeggiata nel verde: la gioia di vivere è gratis, o quasi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
25 settembre 2010 6 25 /09 /settembre /2010 20:07

Il tempo dell’attesa. Guardo mappe e già contemplo un nuovo viaggio, bisogna confidare nell’importanza degli incontri diretti con le Autorità e magari è ancor più bello quando si arriva in una città di sorpresa e di sorpresa si divulga la verità il più possibile a tutti non solo nel labirinto di internet, ma anche localmente, perché come è bello avere decine di migliaia di contatti in internet, ma in tutto il mondo, è bello ricercare sulla cartina geografica luoghi in cui consegnare localmente numerosi scritti cartacei, così da rendere conto alle Autorità che ormai la verità la conoscono tutti e che quindi conviene ufficializzarla una buona volta per tutte, ogni persona è un nostro amico, un fratello che vive i giorni assieme a noi, la lontananza non importa.

Nei tempi antichi ai profeti bastava un audizione in piazza per proclamare la verità e nell’attesa si tornava in meditazione sui monti, oggi, nel marasma dell’ovvietà in cui vorrebbero rinchiuderci, urge continuare a lottare e, come se non bastasse, questo me lo chiede anche l’amore, l’amore per il prossimo che deve necessariamente essere messo a conoscenza della verità e amore verso la mia fidanzata Patrizia Gigli, per tornare sempre da lei, come se fossimo nell’antichità, senza automobile, attraverso il bosco di Samarate (visibile al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-samarate-nella-rete-san-leone-38299861.html sotto le foto di San Leone Martire) fino a casa sua e con la scusa di farle sapere quanto sono ancora riuscito a fare, confidarle ogni qual volta che il mio amore per lei è sempre immutato e immutabile, o sposerò lei o sarebbe meglio per me vivere da eremita, nessun’altra.

E ancora a rigirare mappe, a organizzare viaggi, si, fino a quando la verità di Nibiru sarà proclamata ufficialmente, si viaggia ovunque, paesi e città a “macchia di leopardo”, affinché non si dica “qui la verità non è mai giunta” e anche in considerazione che mentre nelle città non ci si può incontrare tutti di persona, nei paesi questo può avvenire.

Tornerò a fare un altro viaggio, affinché la realistica informazione giunga a tutti, mi occorre solo del tempo, per velocizzarmi penserò a quando ancora percorrerò quel bosco e la mia bella sarà felice di sapere quanto ancora ho fatto.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
24 settembre 2010 5 24 /09 /settembre /2010 22:43

C’era una volta un uomo che conosceva il vero amore, quello verso la vita; aveva scelto di intraprendere il lavoro di medico pensando che fosse la giusta occupazione per compiere del bene come egli voleva. Un suo grande sogno era quello di portare la scienza medica verso la sconfitta delle gravi malattie che affliggono l’Umanità e dopo diversi anni di occupazione improntata con duri sacrifici senza sosta, perché il suo amore non si affievoliva mai, scoprì l’efficacissimo rimedio in grado di debellare una malattia che mieteva milioni di vittime; inizialmente curò efficacemente di persona molti malati in maniera completamente gratuita e senza gloria alcuna, finché giunse il momento di far conoscere il rimedio a tutto il Mondo, per sconfiggere questa tremenda malattia. La cura, oltre ad essere di facile produzione e reperibilità, era molto economica e questo faceva piacere al medico di questa favola, perché finalmente si sarebbero potuti curare in tutto il Mondo tutti ammalati, anche quelli poveri, con facilità, senza operazioni e macchinari costosissimi come la ricerca affannosa ad un rimedio mai trovato che si poteva finalmente concludere. Ad una iniziale soddisfazione degli altri medici per questa sensazionale scoperta, seguì una tensione dovuta agli effetti indesiderati che potevano subire a livello economico, con successivo malcontento: i loro guadagni andavano tutelati. Piuttosto che vivere in maniera benestante con la loro agiata famiglia, due ville e tre automobili, bisognava possedere sempre di più, anche a costo della vita di altre persone che si sarebbero dovute continuare a curare con il vecchio metodo di scarsa efficacia; il denaro per la ricerca di un rimedio contro la malattia e per nuovi macchinari e reparti di ospedale adeguatamente attrezzati cadeva come pioggia nei loro portafogli, con la rivoluzionaria cura, pur continuando a vivere da abbienti, avrebbero dovuto rinunciare ad una parte del loro bottino, così decisero di architettare un accurato piano di oppressione alla novella cura.

E venne il grande giorno in cui il medico protagonista di questa favola venne convocato per esporre alla scienza medica la sua scoperta affinché si eseguisse un ulteriore sperimentazione su alcuni malati terminali per ottenere altri dati sulla sua efficacia, ma per perseguire il diabolico piano, quando al medico venne fatto firmare il documento di approvazione alla prova sperimentale lo si fece in maniera molto veloce, facendo credere che per altri rilevanti impegni i politici e gli scienziati supervisori e finanziatori della faccenda non avevano molto tempo a disposizione, cosicché il medico firmò l’atto escludendo di leggerlo, senza accorgersi che nelle pagine di esso la formula della sua cura era stata stravolta, non consentendo di ottenere efficienti risultati; l’esperimento, pur essendo condotto su pazienti gravemente affetti impossibilitati a curarsi con l’altro metodo perché non più efficace a guarirli dalle loro pessime condizioni, riuscì a farle vivere molti più mesi di quanto gli altri medici avevano diagnosticato, non guarendo solo perché, pur conservando la formula le sostanze atte a lenire il morbo, mancavano quelle che portavano alla guarigione ed essendo la loro malattia ad uno stadio critico, la morte aveva il sopravvento. Risultato: la terapia fu dichiarata non efficace e quando il dottore scopritore della cura e i suoi estimatori proponevano le loro considerazioni, fu intimato di non interessarsi della faccenda se non volevano subire gravi conseguenze di vario genere, mentre si stoccavano nei magazzini degli ospedali e negli istituti di sanità più prodotto possibile delle sostanze componenti della nuova terapia, rendendole non più facilmente reperibili, perché la richiesta era diventata enormemente superiore all’offerta, non potendo così soddisfare gli ammalati a conoscenza del nuovo metodo guaritivo che con esso volevano curarsi, pur contro il parere dei loro medici, che non gli acconsentivano di sanarsi come desideravano nelle strutture ospedaliere, spargendo voce che la miracolosa cura era solo un artefatto per carpire gloria e denaro: il medico protagonista della favola era solo un approfittatore nei riguardi dei malati, diventando ricco alle loro spalle.

Quale futuro per i detrattori dell’illustre medico scopritore?

Testo edito nel mese di ottobre dell’anno 2000 all’interno del “Libretto istruttivo e profetico” di Gennaro Gelmini, in distribuzione gratuita in diverse migliaia di esemplari cartacei tra gli anni 2000 e 2002.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito