Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
16 novembre 2010 2 16 /11 /novembre /2010 14:46

Dalla California è stato lanciato un missile, questo video, girato da un militare in pensione, lo attesta, ma naturalmente, negando l’evidenza, non è stato segnalato nessun missile lanciato martedì scorso 09 novembre 2010; da notare anche il misterioso oggetto volante che si muove in direzione del missile come per disattivarlo, difatti sembra essere un disco volante degli ultimi modelli, quelli in grado di neutralizzare una testata atomica facendola disintegrare, quindi la parvenza sembra essere quella di un missile militare lanciato per viaggiare fino a Nibiru come già in passato avvenne, per cercare di deviarne la traiettoria, ma Nibiru è abitato e contribuisce all'equilibrio rotazionale del Sistema Solare, non è quindi detto che sia un bene volerne in qualche modo disfarsene, ad avvalorare questa ipotesi la Nasa ha ieri 15 novembre 2010 la scoperta di un oggetto spaziale che ha denominato “P 2010”, che si celi Nibiru dietro questa ennesima nuova denominazione?

Naturalmente dal video dell’ex militare è stato tolto il momento successivo in cui il disco volante disattiva il missile, come al solito le parti salienti ci vengono negate.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
15 novembre 2010 1 15 /11 /novembre /2010 19:27

Nibiru-in-cielo.JPG

Nibiru-telescopio.jpg

Nibiru-telescopio-2-copia-1.jpg

Nibiru-telescopio-4.jpgNibiru-telescopio-3.jpg

Nibiru-telescopio-5.jpg

Di Nibiru ne abbiamo già parlato, è difficilmente visibile poiché coperto dalla luce solare, ma Nibiru c'è, esiste veramente e per continuare a provarvi la sua esistenza eccovi 8 nuove foto che lo ritraggono, sono nuove acquisizioni, il massimo che possa farvi vedere nell'attesa che l'esistenza di Nibiru venga proclamata ufficialmente.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
12 novembre 2010 5 12 /11 /novembre /2010 16:12

Eistein-radiografia.jpg

Pochi giorni addietro sono state battute all’asta e vendute 2 radiografie del cranio di Albert Einstein e vi risulta impresso un pallino bianco in ambedue le immagini radiografiche, la cosa che più sconcerta è che Albert Einstein era un genio matematico, aveva una mente eccezionalmente valente, e se alcune informazioni più che averle scoperte le avesse ricevute? Il pallino bianco in questione a questo fa presumere, non sembra un difetto della pellicola, in quanto presente in ambedue le radiografie, in quella di profilo risulta meno evidente perché in parte coperto dall’immagine della calotta cranica, ma questo in effetti evidenzia ancor più che il pallino bianco c’è realmente, inoltre le dimensioni sono quelle classiche di un impianto extraterrestre, che invece di essere posizionato da qualche altra parte nel corpo, trovasi proprio nel cervello, fulcro del genio di Albert, anche questo avvalora la sua veridicità.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
12 novembre 2010 5 12 /11 /novembre /2010 15:56

Grazie a tutti cari amici, questo sito http://gennaro-gelmini.over-blog.it ha tra i 370 e i 540 utenti unici al giorno, così è riuscito ad arrivare alla posizione 3 della classifica “top dei blog” della prima quindicina di novembre 2010 su over-blog, visibile al link http://it.over-blog.com : tra discese e salite rimango in vetta, grazie di cuore, sono felice che scegliate di conoscere la celata realtà dei fatti; siccome anche i prossimi articoli saranno degni di nota, continuate a seguirmi, continuo a scoprire cose che non si dicono su Nibiru ma non solo!

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
7 novembre 2010 7 07 /11 /novembre /2010 21:46

La loro storia recente iniziò nell’anno 1999 in Canada, allorquando diversi meteoriti di ghiaccio distrussero i tetti di alcune case, poi subentrò alle cronace la vicenda di un meteorite piombato su di una casa in Spagna, dopodichè, nei primi mesi dell’anno 2000, numerosissimi blocchi di ghiaccio caddero in Italia in Pianura Padana e soprattutto in Lombardia, colpendo inizialmente un uomo che a dovuto ricorrere alle cure mediche in ospedale e causando successivamente decine di feriti, mentre veramente decine di migliaia di automobili sono state vistosamente ammaccate, quelle che sembravano improvvise grandinate erano cadute dal cielo di blocchi di ghiaccio grandi quanto la metà di palloni da calcio, le più grandi testimoni dichiararono fossero grandi come mobili, veri e propri meteoriti ed io e i miei colleghi di lavoro ne siamo stati testimoni, non mi ricordo il giorno, ma erano appena passate le ore 14 e si era al cambio turno, ma, mentre i nostri colleghi del secondo turno non si sono potuti allontanare dallo stabilimento, noi del 3° abbiamo fermare le macchine per motivi di sicurezza, in quanto i grandi vetri della ditta potevano infrangersi da un momento all’altro, ma ciò non avvenne poiché erano antisfondamento, quindi non potemmo fare altro che assistere ad uno scenario davvero raccapricciante: nel frastuono terribile le automobili parcheggiate dei miei colleghi venivano devastate da colpi su colpi di enormi blocchi di ghiaccio mentre non potevamo fare nulla per evitare questo scempio poiché eravamo confinati per tutelare la nostra incolumità, poi la conta dei danni, con intere buste paga spese per ripararli.

Fortunatamente io ero andato a lavorare con l’autobus e mio fratello aveva l’unica auto di famiglia al riparo sotto casa, diverse migliaia di auto rimasero butterate nella devastazione, per ripararle i meccanici ricorsero ad uno strumento che, appoggiato alla carrozzeria, risucchia i gibolli mettendola in sesto, così più nessuno vuole ricordare quel giorno, ma realmente accadde; se non che, passata la fase di pericolo, tempo dopo si nascose la verità su quei meteoriti di ghiaccio additando le cadute di blocchi di ghiaccio e grandinate abnormi a lastre di ghiaccio formatesi sulle ali degli aerei e da lì cadute, e allora perché è accaduto solo in quel periodo e mai in altre occasioni tutto questo? Grande falsità per imbonire la gente quella della colpa data agli aerei, ma i più non cercavano verità, ma solo la tranquillità anche se questa era data dalla menzogna, così facendo addirittura ci si scherzava su, dicendo che sarebbero potuti cadere anche i frigoriferi di una multinazionale il cui stabilimento si trova in frazione Cassinetta Rizzone nel Comune di Biandronno in provincia di Varese, seppure in una trasmissione del noto conduttore Maurizio Costanzo si discusse di questo problema reputandolo come un possibile segno da parte degli extraterrestri, difatti, aggiungo io, tutto è legato all’azione di Nibiru e della sua scia meteorica denominata “Coda del Drago”, di cui fa parte anche il satellite di Nibiru “Gabrielle”, ma la verità è destinata a venire a galla di sicuro.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
7 novembre 2010 7 07 /11 /novembre /2010 21:42

Comprenderete che parlare di date lontane può discostare il problema nel tempo, con il rischio di un suo ulteriore aggravamento; come al solito mi capita, ecco che, rilegato il nuovo documento che andrò a consegnare, già sarebbe stato opportuno aggiornarlo, dato che gli eventi superano di gran lunga i miei arditi sforzi per un’informazione rapida e vera su cose non ufficialmente rese note, ed ecco che nell’attesa di domani mi rilasso e andando a rileggermi gli articoli del mio “libretto istruttivo e profetico” edito nel mese di ottobre dell’anno 2000 e diffuso gratuitamente in diverse migliaia di copie, sono tornato a leggermi l’articolo “quattro angeli in casa” è ho riscoperto dei dettagli significativi riguardo descrizioni e date che avevo dimenticato al seguito dell’enorme mole di documenti da me medesimo scritti, d’altra parte di date allora lontane a ben pochi potevano interessare, ma le novità sono il fattore d’aggiornamento, ciò che mi spinge a recarmi in un una particolare città e più volte di seguito a varie ondate, bene! Il testo è il seguente:

Una mattina della primavera del 1999, mentre io, nella cameretta di casa mia, ero sveglio ma ancora in pigiama e mentre l’unico altro essere umano presente in casa, mia madre, era in quel mentre indaffarata a preparare la colazione, mi apparvero, in anima e corpo, quattro angeli, disposti in codesta maniera: uno di fronte a me e gli altri 3 alla mia destra; in quegli attimi, non più di 30 secondi, mentre gli angeli alla mia destra sorridevano benignamente, potei toccare più volte, in diverse parti del corpo, l’angelo davanti a me: era veramente in anima e corpo e la sua sublimità di angelo si mostrava anche nella sua ineffabile bellezza di Divina stupenda creatura, palpabile come penso che sicuramente lo fossero gli altri tre di cui ho avuto solo occasione di vedere; aveva i capelli a “taglio carrè”, mentre l’angelo al centro degli altri tre aveva una pettinatura a “coda di cavallo”; i restanti due avevano per acconciatura un normale “taglio da uomo”.

I quattro angeli comparirono nello stesso misterioso modo di come se ne andarono, poiché la porta del balcone della cameretta era rimasta sempre ben chiusa e mia madre non si accorse della presenza di alcuno pur essendo la cucina vicina alla porta d’entrata; nei trenta secondi della loro presenza non parlarono, ma mi infusero nuova energia che mi ha permesso, in numerosi momenti della mia vita, di compiere prodigi per intercessione Divina.

A pensarci bene, dev’essere successo qualcosa di simile una mattina della primavera del 1986, ma non ricordo nulla di preciso dell’accaduto, come se mi fosse stato cancellato dalla memoria, un calcolo però posso farlo: 1999-1986= 12; onde per cui si potrebbe formulare l’ipotesi che potrei reincontrare gli stessi quattro angeli  durante la primavera del 2011; naturalmente tutto questo non posso dedurlo con certezza, poiché percepisco con più precisione gli avvenimenti futuri soprattutto, come già menzionato in precedenza, grazie all’intercessione Divina.

Vi amo tanto angioletti, tornate pure quando volete; ciao ciao da Gennaro.

Spiegazione dell’articolo: se io fin dall’inizio mi sarei basato sulla data di questo accadimento, sicuramente avrei compiuto meno missioni divulgatrici la verità nell’attesa del 2011, seppure l’aver voluto calcolare pure la stagione mi sembra eccessivo, quindi nessuna rete televisiva e giornale si sarebbe interessato alla mia impresa, invece ogni momento è buono per lottare, ho riletto questo mio scritto tra la moltitudine di miei documenti cartacei che non si contano più a pagine, ma ad altezza in metri, con un’intera stanza di casa mia piena zeppa di questi e tale e quale ve l’ho riportato: in 11 anni e mezzo, quasi 12, non ho mai perso lena nel muovermi “pro Nibiru causae” come si direbbe in Latino, bella la descrizione della capigliatura delle Creature extraterrestri che in parte ormai avevo dimenticato, uno scritto un po’ grossolano nell’insieme, ma realistico, mancante apposta di parole argute per farmi meglio comprendere dalle prime migliaia di famiglie che andai contattando, a quei tempi sicuramente era più difficile realizzare nella coscienza delle persone che la vita esiste in tutto l’Universo, ma sicuramente già allora non disdegnavo di contattare quante più persone possibili.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
7 novembre 2010 7 07 /11 /novembre /2010 21:34

scie-2.jpg

Scie-1.jpg

scie-3.jpg

scie-5.jpg

Scie chimiche 4-copia-2

Su Facebook è nato il gruppo “per quelli che conoscono le scie chimiche”: gli iscritti a Facebook possono cliccare su http://www.facebook.com/home.php?#!/group.php?gid=156422041058272 per accedervi e iscriversi al gruppo affinché anche la verità riguardante le scie chimiche sia ammessa una volta per tutte, ecco perché ve ne scrivo, sabato 20 novembre 2010 a Roma si terrà la prima manifestazione di piazza contro le Scie Chimiche volta a chiedere la verità sulle operazioni di aereosol nei nostri cieli e in quelli di tutto il mondo, esprimendo il dissenso ad istallazioni militari segrete come HAARP e ad esperimenti di geoingegneria. Se davvero avete a cuore questa causa, siete invitati a partecipare numerosi.

Il colore predominante sarà l'azzurro, il colore del cielo prima della comparsa delle scie chimiche.

Luogo: Piazza Santi Apostoli, Roma;

Orario: dalle 14 alle 18;

organizzazione: Comitato Nazionale Orientamento sulle Scie Chimiche.

Nelle immagini: scie chimiche sopra i cieli di Varese fotografate in direzione nord.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
7 novembre 2010 7 07 /11 /novembre /2010 21:31

Nel continuo dell’eruzione del vulcano Merapi in Indonesia, sono ormai più di 120 i morti accertati e oltre 10000 gli sfollati che hanno perso la propria abitazione poiché costruita in legno e quindi incendiatasi.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
2 novembre 2010 2 02 /11 /novembre /2010 12:40

Papa-da-bambino.jpg

Mio padre Giancarlo Gelmini aveva sempre creduto in ciò che facevo e nelle mie lotte per far conoscere la verità di Nibiru fino a quando il 30 novembre 2009 si è spento all’età di 69 anni, ma ancora oggi al mattino alzo io la tapparella della camera e dico “ciao papà”, svegliando poi mia madre con un buon caffè: così la giornata inizia a casa Gelmini; i detrattori della causa di Nibiru nei loro discorsi reputavano che, morto mio padre, avrei abbandonato le mie lotte per Nibiru, invece sono qui ancora, ecco perché quest’articolo su mio padre l’ho scritto solo ora, non si illudano i detrattori, la mia azione di lotta avverrà finché il Mondo intero, scoprendo Nibiru e i suoi abitatori, gli Annunaki, tornando a vivere senza le orride azioni di gente senza scrupoli che dilaniano la nostra vita attuale  per interessi economici.

Il 9 ottobre 2010 si è spento anche Zacharia Sitkin, lo studioso di lingue antiche che era diventato per tutti lo scienziato che parlava di Nibiru, cordoglianze, ma la lotta prosegue incalzati dal fatto che Nibiru è sempre più vicino e si potrà osservare in cielo come un secondo Sole nell’imminente futuro.

Nella foto sopra: mio padre da bambino sul girello alla fattoria di famigla a Villanova del Sillaro, paese della provincia di Milano al confine con quella di Lodi; prossimamente ve ne pubblicherò altre di quando lavorava a Milano in articoli inerenti.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
2 novembre 2010 2 02 /11 /novembre /2010 12:38

20 famiglie evacuate ad Asola in provincia di Mantova per lo straripamento del fiume Chiese, due frane causanti tre morti in toscana in provincia di Massa Carrara, tra Verona e Vicenza l’autostrada è rimasta a lungo interrotta per allagamenti, vicino a Bordighera un treno è deragliato causando 6 feriti, nelle regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia molteplici zone sono alluvionate con l’acqua che ha superato il mezzo metro d’altezza, causando centinaia di sfollati anche nelle province di Padova, Verona, Vicenza e Venezia; nel Lazio ha esondato il fiume Sile e piogge torrenziali stanno flagellando anche il meridione d’Italia, con un vero e proprio tornado ritenuto dai meteorologi una tromba d’aria che si è verificato nel golfo di Taranto il 26 ottobre 2010.

Nel Mondo in America l’uragano Richard sta flagellando il Messico e le alluvioni stanno colpendo la stessa zona dell’Indonesia appena colpita dallo tsunami.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito