Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
25 maggio 2011 3 25 /05 /maggio /2011 23:44

 

Carissimi amici, me medesimo Gennaro Gelmini ho il piacere di annunciarvi di avere aperto altri due canali video su Vimeo, visibile al link http://vimeo.com/user6920128 e su Dailymotion al link http://dailymotion.virgilio.it/gennarogelmini , oltrechè rimane sempre visibile il mio video al canale su YouTube http://www.youtube.com/user/gennarogelmini (per questo terzo link occorre successivamente cliccare anche sul link dal titolo apri questi contenuti in una nuova finestra); qui sopra vi ho postato il nuovo video del 24 maggio 2011 dal titolo UFO friends OVNI НЛО, che potete anche visualizzare ai link su YouTube http://www.youtube.com/watch?v=3HGBcmq2BWw , su Vimeo http://vimeo.com/24214711 ,  su Dailymotion  http://dailymotion.virgilio.it/video/xiwkr2_ufo-friends-ovni-yyy_people , a presto, ciao. 

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
25 maggio 2011 3 25 /05 /maggio /2011 19:41

Controllate il vostro volo aereo, se avete prenotato molto in anticipo una vacanza in nord Europa e più in particolare in Islanda, adesso chiedete informazioni, il vulcano Grimsvotn (più imponente del vicino altro vulcano Eyjafjallajokull che eruttò appena l’hanno scorso), è eruttato ricoprendo di cenere vulcanica una vasta area circostante e sciogliendo parzialmente il suo vicino ghiacciao.

Come se non bastasse, tornado e uragani ancora imperversano negli Stati Uniti d’America, causando altre 130 vittime oltre a quelle che nelle scorse settimane sono finite per lo stesso motivo.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
25 maggio 2011 3 25 /05 /maggio /2011 16:23

Stasera stessa 25 maggio 2011 alla Sala Filmstudio ‘90 in Via De Cristoforis 5 (traversa di Via Dandolo) a Varese alle ore 20:30, Giorgio Bongiovanni, seguitando i sani intenti dell’anti mafia ci parlerà degli ultimi 57 giorni di vita di Paolo Borsellino: per chi non abita troppo lontano da Varese è un appuntamento da non perdere, mentre per chi non potrà venire c’è sempre la recensione al link http://www.antimafiaduemila.com/component/option,com_jbook/task,view/Itemid,59/catid,217/id,680/ .

Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo sono gli autori del libro Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino. Dalla strage di Capaci a via D’Amelio; alla serata saranno presenti anche Salvatore Borsellino (fratello di Paolo Borsellino), Sonia Alfano (Eurodeputato), Tatiana Ruperto (Avvocato) e modererà la serata Anna Petrozzi (Caporedattore di Antimafia Duemila http://www.antimafiaduemila.com/ ).

Ingresso libero.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
22 maggio 2011 7 22 /05 /maggio /2011 12:41

Cambiamenti-climatici-Mar-Tirreno.jpg

Genova, 11 maggio 2011, mercoledì

 

 

Al Procuratore della Repubblica di Genova

 

 

e per conoscenza:

 

 

Al Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando

 

 

Al Direttore Generale dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente Ligure (ARPAL)

Bruno Soracco

 

 

Al Prefetto di Varese Simonetta Vaccari

 

 

Al Presidente della Provincia di Varese Dario Galli

 

 

Al Comandante della Polizia Locale di Varese Gianni Degaudenz

 

 

Al Sindaco del Comune di Besnate (VA) Donata Bordoni

 

 

A chiunque, previa possibilità e salvo esaurimento copie

 

 

Oggetto: Esposto riguardante l’inquinamento da sostanze radioattive illecitamente immesse nelle acque del Mar Ligure, secondo quanto contemplato dagli articoli 439, 448, 452 e 734 del Codice Penale, azione causa di danni ulteriori, considerato il pericoloso influsso gravitazionale esercitato da un unico pianeta avente le molteplici denominazioni Nibiru, Sedna, Xena, Eris, Marduk, planet X e siglato 2003 UB 313, in ottemperanza a quanto legislativamente contemplato all’Art. 40 Comma 2° e agli Artt. 361, 362, 432, 434, 449, 450 CP, causante sul pianeta Terra il considerevole e continuo aumento degli eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, di cui si richiede divulgazione informativa, comunicandola attraverso i media a tutta la popolazione mondiale in modo da metterla nella condizione di potersi salvaguardare.

 

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Genova, io sottoscritto Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente a Varese in Viale Valganna 216, avente numero di telefono fisso 0332232143 e mobile 3407077946, e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , espongo quanto segue:

 

All’inizio del corrente anno 2011 è ufficialmente circolata la notizia che dal 14 luglio 2010 stazionava in stato di sequestro su di una banchina del porto di Genova un container emanante radiazioni, che per motivi di sicurezza non era stato ispezionato, ma era stato circondato da altri 4 container interamente riempiti di cemento per poter contenere tali radiazioni, ma soffermiamoci sulla parte più importante quanto meno considerata del contesto, la data del 14 luglio, ed è proprio a metà luglio che per diversi anni, a partire dal 2005 era stata vietata la balneazione nel Mar Ligure per motivi di inquinamento, addebitandone le cause ad un’alga, io sottoscritto Gennaro Gelmini giunsi invece numerose volte a Genova, recandomi da tutte le Autorità, dichiarando che il problema non poteva essere addebitato unicamente ad un’alga, in quanto la zona inquinata era alquanto ristretta rispetto ad un problema che non avrebbe potuto tenere questi confini geografici, era invece dovuto a navi e sommergibili a propulsione nucleare, tutto ciò è stato sempre negato, ma i miei Esposti a tal proposito contro la NATO (Organizzazione del Trattato Nord Atlantico) contribuirono a far smantellare la loro base militare sita in Sardegna in provincia di Sassari a La Maddalena; ora sappiamo che nel 2011 nel Mar Ligure la balneazione è avvenuta senza complicanze e il mare godeva di ottima salute, mi sorgono a questo punto spontanee le domande: dove sarebbe finito quel container a metà luglio 2010 se non fosse stato trovato e bloccato e perché non si è fatta risaltare la notizia a livello nazionale neanche dopo l’esplosione della centrale nucleare di Fukushima ad ulteriore prova della pericolosità del nucleare?

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Genova, io sottoscritto Gennaro Gelmini chiedo che si faccia promozione nella sensibilizzazione affinché il Mar Ligure rimanga pulito e balenabile, in ottemperanza alle disposizioni contemplate agli articoli 439, 448, 452 e 734 del Codice Penale, perché il mare pieno di rifiuti rigetterà a terra le depravazioni di cui è stato vittima e la terra farà similmente, fendendosi e spostandosi.

In ulteriori accadimenti ancora ricordo di quando si scoprì nel Mar Tirreno Meridionale una nave affondata che si denunciò essere carica di rifiuti radioattivi, a tal proposito si inviò una sonda in mare che giungendo alla nave in questione scoprì, scrutando da un oblò, due scheletri, erano forse di persone che avevano visto troppo e che avrebbero voluto parlarne? La faccenda si concluse dichiarando che la tale imbarcazione era una vecchia nave da crociera affondata durante una tempesta, invece la sua struttura era quella di un mercantile di più recente costruzione, inoltre degli strani fusti d’acciaio nei mesi successivi sono stati recuperati sulle spiagge locali, eppure chi fa la voce grossa continua a ripetere che il problema di fatto non sussiste.

Tornando agli inizi della mia attività ambientalista, io sottoscritto Gennaro Gelmini perché ho iniziato ad interessarmi di questi fatti? Era il 1999 quando, dopo una parentesi politica che mi portò a candidarmi come Sindaco di Marzio, paese della provincia di Varese, ben capii anche io che il Mondo globalizzato era ormai orientato ad un programma economico globale che non dava spazio all’ambiente, e i miei pensieri non erano certo ber quelle bazzecole di guano di piccioni sui monumenti, ma a qualcosa di realmente grave, i rifiuti radioattivi, e proprio in quelle stesse settimane venni a conoscenza del pericolo più sconvolgente che ci possa capitare, giungevano numerosi sconvolgimenti, finché la mentalità della gente mutava dal menefreghismo alla mercede dell’economia ad una gioia fraterna, quindi io sottoscritto combatto le ecomafie fin dagli anni ’90, con numerose denunce per rifiuti illecitamente smaltiti, la nostra più importante vittoria è stata la chiusura della base NATO (Organizzazione del Trattato Nord Atlantico) di La Maddalena in Sardegna, luogo da cui provenivano le navi e i sommergibili a propulsione nucleare che collidevano liberando in mare materiale radioattivo, tutto questo dopo aver consegnato in Procura a Genova i miei Esposti riguardanti proprio la NATO e l’inquinamento marino a causa delle radiazioni, poi altro che Fukushima tanto è lontana, nei primi giorni di giugno del 2008, allorquando mi recai nuovamente a Trieste nei miei numerosissimi viaggi, il treno si bloccò a 20 Km dalla città all’altezza di Duino (TS) e così rimanemmo fermi per più di mezz’ora, poiché dicevano vi era stato un calo nella tensione elettrica, poi, una volta giunti a Trieste la triste notizia, c’era stata una fuoriuscita di materiale radioattivo dalla vicina centrale nucleare di Krsko in Slovenia e il giorno dopo i medici dell’ospedale e la Protezione Civile nelle principali piazze della città analizzavano il grado di radiazioni assorbite dalle persone che ne facevano richiesta, dicendo che non c’era alcun motivo per intimorirsi, nel mentre io sottoscritto, per uffici e dalla gente comune, diffondevo i miei scritti al pari di come faccio tuttora, nello stesso periodo consegnai anche un Esposto riguardante rifiuti radioattivi al Procuratore di Varese, documento che le allego ma che non ho mai largamente divulgato, in quanto per ciò che scrissi fui immediatamente richiamato dalla stessa Autorità il cui nome riportai in quel documento; la migliore cosa secondo loro per risolvere il problema è non parlarne, nel mentre spesso accade che diversi Enti ricevano multe salate tramite l’intervento del Nucleo Anti Sofisticazioni dei Carabinieri (NAS), ma successivamente lo Stato stesso, che dovrebbe ricevere quel denaro, destina la somma equivalente all’Ente multato, che così è come se non fosse stato mai multato, non riuscendo quindi a reprimere adeguatamente codesti reati, anche perché lo smaltimento illecito per taluni è fonte di guadagno.

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Genova, di certo anche in altri luoghi vi sono problematiche legate alla dispersione nell’ambiente di materiale radioattivo causanti l’inquinamento delle faglie acquifere, con la non potabilizzazione di acque, la moria di pesci nei fiumi e nei laghi, i terreni di ex aree industriali e altre destinazioni sotto cui si trova di tutto, scavi solo superficiali di ricerca inquinanti che non scovano cosa si nasconde ad ulteriore profondità, in molti ne sono a conoscenza, ma in questi 12 anni ho avuto modo di scoprire che talune persone risolvono i problemi semplicemente non parlandone e non ascoltando chi ne parla, così, per sistemare questi annosi fatti, le Autorità avranno bisogno di un segno che le stesse cose non possono essere perpetuate, il mare pieno di rifiuti rigetterà a terra le depravazioni di cui è stato vittima e la terra farà similmente, fendendosi e spostandosi.

Chi si dovesse parare contro ciò che io scrivo si guardi invece attorno, calamità di tutti i tipi stanno affliggendo tutto il pianeta Terra, io sottoscritto Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente a Varese in Viale Valganna 216, avente numero di telefono fisso 0332232143 e mobile 3407077946, e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , doverosamente divulgo il messaggio concernente i sempre più numerosi e consistenti eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, ufficialmente reputati ai cosiddetti “effetto serra” e “buco dell’ozono”, che sono da addebitarsi per la quasi totalità ad un unico pianeta distintamente denominato Nibiru, Sedna, Xena (che si pronuncia Scila), Eris, Marduk, Planet X (o Pianeta X) e siglato 2003 UB 313, informando ufficialmente tutta la popolazione e gestendola nel modo più adeguato, a norma degli Articoli 40 comma 2°, 361, 362, 432, 434, 449 e 450 del Codice Penale; tale pianeta Nibiru descrive un’orbita estremamente ellittica, a cui corrisponde una sempre mutevole distanza dal Sole e dagli altri pianeti del Sistema Solare, e ha una massa estremamente compatta, a cui corrisponde un’elevata attrazione gravitazionale, questi i fattori d’influsso provocanti gli eventi catastrofici sopra indicati; Nibiru è stato astronomicamente segretamente scoperto nel lontano 1983, anno in cui gli era stata conferita la sigla di denominazione in greco ΩΡΚ (che si pronuncia omega rho cappa) come sovente si attribuisce alle stelle per catalogarne la luminosità, secondo cui Ω, che è l’ultima lettera dell’alfabeto greco, in questo contesto significa luminosità estremamente bassa: Nibiru irradia poco e soprattutto raggi ultravioletti, che gli umani non percepiscono, inoltre risulta maggiormente visibile al crepuscolo e sovente invisibile poiché coperto dalla luce solare, non risulta quindi tuttora visibile ad occhio nudo per questo oltreché per colpa dei nostri occhi che non percepiscono i raggi ultravioletti, solo con opportuni filtri ottici è possibile vederlo, ma presto diverrà visibile senza implicazioni tecnologiche; Non sono io sottoscritto che mi illudo, so come gira il Mondo, altri forti terremoti lo scuoteranno, siccome Nibiru trovasi ormai, in questi giorni di metà maggio 2011, a 11,6 Unità Astronomiche dal Sole in avvicinamento al ritmo di 0,6 Unità Astronomiche al mese, cioè a 14,95 Unità Astronomiche dal suo perielio situato tra i pianeti Marte e Giove, che avverrà alla distanza di 3,25 Unità Astronomiche di distanza dal Sole, considerando giustamente la rotazione attorno ad esso, in cui giungerà in data 08 giugno 2013, tale giorno non lo rammento quasi mai poiché già oggi è importante dire la verità su Nibiru senza aspettare, che l’attesa è solo un danno, sarebbe opportuno ufficializzare la presenza e pericolosità di Nibiru oggi stesso, anzi, questo avrebbero dovuto già farlo, invece ancora negano ma tra breve dovranno forzatamente parlare; sono 12 anni che mi interesso del futuro del Mondo, quindi nessuno sia impaziente per quel poco tempo che manca, la distanza di Nibiru diminuisce in fretta anche in considerazione che nello spazio non esiste attrito per mancanza di atmosfera.

Comunemente annoverato come pianeta, Nibiru in realtà è una Nana bianca, cioè una piccola stella compattasi a tal punto che la materia di cui è composta è 10 volte più pesante del metallo piombo, cosicché le fattezze divengono quelle di un pianeta, avente in aggiunta un satellite denominato “Gabrielle” e una coda di meteore dalle fattezze simili a quelle delle comete, chiamata “Coda del Drago”, tra cui di cui da tempo ne scrivo avvisando di cadute meteoriche e che ora sta concretamente entrando in scena tramite il passaggio lo scorso 15 marzo 2011 della meteora 2000 PN9, a fine ottobre 2011 della cometa Elenin e nella notte tra l’8 e il 9 novembre 2011 della meteora 2005 YU 55, quest’ultima scoperta nel 2005 ma che ben pochi ne parlano per via della sua pericolosità in quanto è una delle cosiddette NEO (Near Earth Object) tra le molteplici altre, provenienti come Nibiru dalla cosiddetta “Nube di Oort”; in questo caso in linea con quanto io divulgo, l’astronomia ufficiale dà la seguente definizione di Nana bianca: “stella collassata giunta all’ultimo stadio della sua evoluzione. E’ formata da atomi fortemente compressi i cui nuclei sono stati forzati gli uni contro gli altri, così da aumentare grandemente la densità della stella. Le Nane bianche hanno le dimensioni di un pianeta e la massa del Sole e potrebbero avere una densità 1000 Kg/cm3”.

Tornato a Genova per continuare la mia azione divulgativa Nibiru in data 12 gennaio 2010, seppure addolorato dalla morte di mio padre Giancarlo Gelmini avvenuta appena un mese prima; la stessa sera del 12/01/2010, alle ore 22:53 ora italiana, un terremoto di 7.3° Richter si è abbattuto sull’isola di Haiti in America; per quanto poi concerne il forte terremoto in Giappone dell’11 marzo 2011, ne ho avuto una nozione anzitempo seppure non sapessi dove, in quanto già nel 2007 fui chiamato per la ristrutturazione di una casa a Cavagnano di Cuasso al Monte, paese della provincia di Varese, ma contrariamente a quanto disposto dalle Autorità locali per quanto concerne la sua destinazione, volendo il defunto Parroco Don Giuseppe Albizzati adibirla a Battistero della chiesa di Cavagnano, il 14 settembre 2007 accadde che crollarono sistematicamente tutte le Borse Valori mondiali e più nulla se ne fece, quando poi è giunta nuovamente una vigilessa della Polizia Locale a casa mia il 21 febbraio 2011 me medesimo Gennaro Gelmini le ho fatto presente che quando si tocca quella casa succedono sempre cose terribili e il 24 febbraio 2011 al Comune di Cuasso al Monte esposi la questione del Battistero al Sindaco e al vigile di Polizia Locale della centrale operativa del Comune, ma appena tal proposta è stata considerata non fattibile, in quel medesimo istante hanno riferito al Sindaco che una troupe di “Striscia la Notizia”, un programma televisivo di Canale 5, si era recata a fare le riprese ad un’altra struttura dove, seppure erano stati stanziati 4 milioni di Euro per la sua ristrutturazione, questa non era mai stata portata a termine, poi, in data 11 marzo 2011, il devastante terremoto in Giappone di 9.0° Richter, eppure avrebbero dovuto capire in paese, per l’esaltante scacco al re in atto e non di certo mesto come lo sarebbe stata una persona in quella situazione, che c’era da aspettarsi qualche cosa, perché l’unica destinazione della “casetta di Cavagnano” deve essere quella di divenire un Battistero, ma loro per l’appunto non hanno voluto sentire ragioni, mi scusi la divagazione, ma ora lo sconvolgimento globale sta per entrare nella sua fase più acuta e la verità è attesa, Nibiru non può mancare, da aggiungere inoltre un ulteriore segno per chi a Fede, la mancata liquefazione del sangue di San Gennaro durante la Solenne Cerimonia che si svolge 2 volte all’anno al Duomo di Napoli, anch’esso funesto segno premonitore che qualcosa di grave sta per accadere in questi stessi mesi, ovvero ben prima che la Cerimonia del Miracolo venga ripetuta il 19 settembre 2011, or dunque, Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Genova, io sottoscritto Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente a Varese in Viale Valganna 216, avente numero di telefono fisso 0332232143 e mobile 3407077946, e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , le chiedo di attivarsi affinché si divulghi ufficialmente la verità della presenza è pericolosità rappresentata dal pianeta Nibiru in tal modo dal consentire alla popolazione di prepararsi a quest’evento adeguatamente preparata e in salvaguardia, poiché essa è già angosciata dai devastanti eventi susseguitesi, dai terremoti alle eruzioni vulcaniche in Cile, Nuova Zelanda, Filippine, Indonesia, Giava, Giappone, alle fusioni nucleari alla Centrale Nucleare di Fukushima in Giappone, ad una nuova alluvione negli Stati Uniti d’America (USA) che aumenta lo scorrimento delle faglie e senza adeguata preparazione sarebbe equivalente ad abbandonarla ad un destino ancor più grave, mancando per ora, oltre che per quanto io sottoscritto Gennaro Gelmini affermo, ma anche secondo quanto hanno dichiarato eminenti Geologi USA, tra cui spicca Jim Berkland, il forte terremoto denominato “Big One” in California (che per quei pochi che ancora non lo sapessero è uno Stato degli Stati Uniti d’America posto a sud ovest), che è atteso nell’immediato futuro in una fase di Luna nuova, poiché il territorio USA è già stato compromesso da terremoti del 6° Richter, di cui non se ne parla nelle cronache poiché ha interessato aree marginalmente abitate, ma la stabilità della faglia tettonica locale è seriamente compromessa, quindi la popolazione va debitamente informata, terremoti ed eruzioni vulcaniche sono previsti e in qualche caso già in corso anche nell’area mediterranea, la parte sommitale del vulcano sottomarino Marsili, situato nel Mar Tirreno, sta per collassare e il suo crollo genererà onde anomale e si giungerà al punto in cui molteplici vulcani saranno in grande fermento. Se riguardo la California tendo a ripetermi in diversi scritti, ciò è da attribuire al fatto che le faglie, spronate da forti terremoti, scorrono creando come una catena di altri terremoti, ma questi non percorrono susseguentemente tutta la Terra, bensì le faglie di ovest delle Americhe segnano uno spartiacque naturale tra est e ovest, ovvero i movimenti di faglia che anche quivi confluiscono in terremoti, non proseguono da ovest ad est e da est ad ovest, ma vanno successivamente all’evento tellurico in queste, confluire nelle faglie precedentemente percorse, questo accade perché le faglie ovest americane scorrono tra rocce ben ancorate ad enormi profondità nelle viscere della Terra, ecco perché puntare sulla California, per un’ovvia ragione, il Big One è la “Madre dei terremoti”.

Molteplici pianeti, a seguito della forza centrifuga implicata dalla loro rotazione creanti cavità e da fonti di magma generanti luce calore e facenti liquefare l’acqua anche ivi contenuta, sono abitati al loro interno da Creature, stessa cosa dicasi per Nibiru, da dove, profittando dell’estrema vicinanza, scenderanno sul pianeta Terra le Creature extraterrestri chiamate Annunaki, nostri cari amici, che tramite la messa al bando obbligatoria del denaro in tutto il Mondo, alla stessa maniera di come vige da loro, ripristineranno l’Eden terrestre stavolta più evoluto; queste Creature mi hanno assicurato che la cometa Elenin, di cui sopra ne ho fatto breve menzione, non si schianterà sulla Terra, transiterà nell’atmosfera e per l’attrito si incendierà colorandosi di azzurro per via del gas metano presente in essa, per poi tornare nello spazio profondo, una visone nettamente spettacolare.

Allego al presente Esposto, per Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Genova e per tutti i suoi intestatari che non lo abbiano già ricevuto o che lo richiedano nuovamente per motivi d’ufficio, relativamente alle Autorità ad esclusione dei privati cittadini unicamente al fine di limitarne le spese di stampa, e comunque gratuitamente visualizzabili sui miei siti internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it e http://gennarogelmini.maxiblog.it : copie delle 5 lettere pervenutemi dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA) al sottoscritto Gennaro Gelmini nelle date 08 settembre 2006, 30 gennaio 2008, 29 ottobre 2008, 29 luglio 2009 e 01 novembre 2009 con la fotocopia della sua busta riportante la dicitura “Priority A”, copia dell’Esposto concernente segnalazione di fusti metallici contenenti materiale radioattivo abusivamente stoccati, consegnata al Procuratore della Repubblica di Varese il 10 settembre 2008, copia dell’Esposto riguardante l’inquinamento da sostanze radioattive delle acque del Mar Ligure e relazioni tra la presenza del pianeta Nibiru e i cambiamenti climatici consegnato a Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Genova in data 05 settembre 2005 e copia dell’Esposto consegnato a Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Genova il 12 gennaio 2010.

Concludo ringraziando dovutamente la mia fidanzata Patrizia Gigli, fedele compagna e confidenziale collaboratrice, oltreché gli amici, sostegni talmente affidabili che da loro non mi sarei atteso neanche la metà di quanto hanno fatto pro verità, persone fantastiche! Ricordo inoltre che me medesimo posseggo anche il sito http://gennarogelmini.maxiblog.it e l’e-mail gennaro.gelmini@katamail.com , che sono visionabili per ulteriori informazioni numerosi video sul mio sito principale http://gennaro-gelmini.over-blog.it , i video dai titoli “Nibiru cambiamenti climatici”, “Ufo informazioni”, “2012 Mondo nuovo against understatement” e “Verità nascoste against understatement” di me medesimo Gennaro Gelmini su YouTube e ora anche su Dailymotion e Vimeo, che approvo e ringrazio chi voglia condividere i miei scritti e video e che, per pause ristoratrici fuori da questo contesto, vi consiglio di visualizzare il sito di mia madre http://anna-rinaldi.over-blog.it .

Distinti Saluti.

Genova, 11 maggio 2011, mercoledì

IN FEDE

GENNARO GELMINI

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese – telefono fisso 0332232143, mobile 3407077946

e-mail: gennaro.gelmini@email.it – sito internet: http://gennaro-gelmini.over-blog.it

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
21 maggio 2011 6 21 /05 /maggio /2011 19:59

Papa Benedetto XVI (16°) Joseph Alois Ratzinger ha discorso in videoconferenza con gli Astronauti della Stazione Spaziale Internazionale ISS, per esortarli nel continuare la loro missione negli interessi dell’Umanità oggi stesso 21 maggio 2011.

Ma quali sono questi interessi?

Possono essere sociali, Scienza e Fede nel compiere la missione spaziale in orbita attorno alla Terra per la conoscenza, ed è proprio sulla conoscenza che voglio entrare nel dettaglio, perché il 16 maggio 2011 era partito lo shuttle Endeavour Kennedy Space Center di Cape Canaveral in Florida (USA) con destinazione proprio la ISS per portarvi il cosiddetto cacciatore di antimateria AMS (Spettometro Alfa Magnetico), che è per l’appunto uno spettometro in grado di osservare la cosiddetta antimateria  o dir si voglia materia oscura e i raggi cosmici, che non sono visibili all’occhio umano, questo induce a pensare a ciò che vorrebbero non pensassimo, cioè che questa apparecchiatura serva per osservare il pianeta Nibiru, che, come sappiamo, ha una luminosità estremamente bassa: il tempo dell’ufficializzazione della verità, l’esistenza di Nibiru, è, non per dire, sempre più vicino.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
19 maggio 2011 4 19 /05 /maggio /2011 23:29

Terremoto-Turchia.png

Un terremoto di 5.9° Richter (i dati sulla precisa forza dell’evento sismico sono ancora in elaborazione) ha appena colpito stasera stessa 19 maggio 2011 la Turchia, preceduto da un terremoto di 5° Richter avvenuto sull’Isola di Creta e ancor prima, ma sempre oggi 19 maggio 2011, una scossa di terremoto di 4.7° Richter si è verificata in Italia nel Mar Tirreno Meridionale; fortunatamente sembra che in Turchia siano stati miracolati, e per questa parola stavolta saranno tutti concordi, perché dai primi accertamenti risulterebbe che tutti sono scampati al disastro non essendovi nessuna vittima, anche questo è il cambiamento, tragico si, ma tutti ci possiamo salvare, considerando anche che il terremoto di oggi in Turchia è avvenuto a pochi chilometri da Simav, città della provincia di Kutaya.

Come sempre dirò, non mi pentirò mai di quello che ho fatto, 12 anni di divulgazione per mettere in luce la verità insabbiata e ora il tempo tra un evento catastrofico e l’altro è brevissimo, lo sconvolgimento che cambierà le sorti del pianeta Terra è vicino perché Nibiru è vicino.

Ora è quasi mezzanotte, un nuovo giorno è alle porte è il cambiamento presto avverrà, è sicuro.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
16 maggio 2011 1 16 /05 /maggio /2011 21:58

A tutto c’è una risposta. Mi pongono di tanto questa domanda e io rispondo con certezza, poiché conosco bene Napoli e Catania, città ai piedi di due vulcani, il Vesuvio e l’Etna.

I motivi sono semplici, anche se la fretta della vita moderna c’è li ha fatti dimenticare, in pratica la roccia lavica, il tufo, creano col passare del tempo terreni molto fertili dove nuove popolazioni in cerca di nuovi territori vi stanziarono inizialmente spinti da due fattori, il territorio non era abitato da nessuno e il suo terreno era fertilissimo, il posto migliore per abitare! Le nuove popolazioni stanziatesi non sapevano che quella roccia friabile non era fango solidificato o semplice minerale, era roccia vulcanica, la chiamarono tufo o in altro modo che gli pareva congeniale e positivo nel pronunciarlo (corta e riferita a cose belle come lo sono le parole pane e latte ad esempio) e notarono che con questo tipo di “fango secco”, come credevano che fosse, le abitazioni che si costruivano erano molto più resistenti, inoltre il tufo si poteva estrarre da buche scavate direttamente nei cortili di casa, ovvero si creava un fossato, si cavava la pietra tufacea, tutt’attorno si costruiva la casa per non farla soppesare sul vuoto della buca centrale che successivamente fungeva da pozzo, perché il tufo è roccia porosa e filtrante le eventuali sostanze inquinanti, quindi ne scaturiva solo acqua purissima; successivamente all’aumento della popolazione diversi pozzi furono uniti tra loro e per alimentarli furono create cavità più ampie adibite a cisterne per l’acqua e fu anche deviato il corso di alcuni torrenti, inoltre la roccia lavica, seppure la scienza ufficiale tende a negarlo, aiuta la prolificità, quindi con famiglie con anche 8, 10 figli, trasformano villaggi in paesi, paesi in città, inoltre vulcani come il Vesuvio fino al 79 Dopo Cristo apparivano come semplici montagne, dal momento che il suo aspetto era ben diverso da quello attuale, ovvero non esisteva ne la bocca del vulcano, completamente ostruita fino alla sommità da roccia lavica, ne il suo cosiddetto atrio, che è la parte coronale del vulcano, solo successivamente formatasi per collasso della parete vulcanica, fino a quando si giunge ad una situazione di pericolo e tutto torna al suo principio, ma sempre bisogna sperare che la sua azione sia la più lieve possibile, nessuno sembra volersi ricordare ad esempio cosa accadde negli anni ’60 a Pozzuoli, città della provincia di Napoli, dove parte del vecchio centro storico, costruito sul tufo, si sgretolò crollando nel mare e questo anche in seguito all’azione della vicina Solfatara, altra area vulcanica situata sullo stesso territorio (per l’appunto denominato anche “Vulcano La Solfatara”), sono quindi cose che si possono superare, perché dopo l’oblio c’è sempre la rinascita, altri link con foto della Solfatara e dell’Etna sono:

per l’Etna http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-etna-scalata-salita-ascensione-43541956.html ;

per la Solfatara http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-35306773.html .

Eccovi ora spiegato perché la gente abita sotto i vulcani.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
16 maggio 2011 1 16 /05 /maggio /2011 13:07
(Leggi tutta la descrizione) le truffe sono ormai all'ordine del giorno, "ovunque ti trovi ne trovi una", per questo me medesimo Gennaro Gelmini ( http://gennaro-gelmini.over-blog.it ) ho realizzato questo breve video, per farvi comprendere fino a che punto bisogna fare attenzione a non venirne colpiti, con questo esempio di questo video cortissimo cosa avete guardato? Nulla! Perfetto, "l'ho postato apposta" per farvi comprendere in che Mondo viviamo, se per vedere questo video avreste dovuto pagare, questa sarebbe stata un'ennesima truffa, invece è gratis, quindi nessuna truffa, però vi ho fatto capire, mi raccomando, NON FATEVI TRUFFARE! I TRUFFATORI SONO OVUNQUE! Fortunatamente il Mondo nuovo sarà diverso ( http://gennaro-gelmini.over-blog.it ).
Cari amici, credo che questo mio video da 3 secondi non appensantirà molto in byte questo mio sito, cosicché riuscirete a visualizzarlo correttamente, esso rappresenta un primo esempio di video autoprodotti i cui seguenti saranno certamente ben più complessi di questo e siate sicuri, ci sono novità! E mantenendo l'impegno, continuo a divulgare Nibiru fino alla sua ufficializzazione.
Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
12 maggio 2011 4 12 /05 /maggio /2011 18:56

Terremoto-Roma-11-5-11.png

Studiando il caso, in data mercoledì 11 maggio 2011 vi era l’allineamento orbitale tra i pianeti del Sistema Solare Giove, Venere e Mercurio: è avvenuto un terremoto di 5.3° Richter a Lorca, città sita in Spagna, con una successiva scossa tellurica di assestamento di 4.5° Richter, causante almeno 9 morti, 394 feriti e 6 dispersi e danni a diverse architettoniche, tra cui diverse case e una chiesa il cui campanile è parzialmente crollato, ma non solo, in nottata vi è stato anche un terremoto di 4.9° Richter sull’Isola di Madeira In Portogallo, nel mentre una nuova colata lavica fuoriuscente dal Vulcano Etna (Sicilia, Italia), successivamente ad una scossa di terremoto di 4.0° Richter avvenuta alle ore 02:46, ha reso necessaria la chiusura dell’aeroporto della vicina città di Catania, tutto questo dopo che si erano verificati nei giorni scorsi alcuni terremoti nel Mar Mediterraneo a largo della Grecia con la scossa più recente di 5.2° Richter il giorno 8 maggio 2011, segnalo inoltre che il 10 maggio 2011 si è verificato un terremoto di 7.1° Richter alle Isole Loyalty (che si trovano a nord-est dell’Australia), fortunatamente senza generare onde anomale (tsunami).

Tutto questo nel contempo un’alluvione interessante il Fiume Mississippi negli Stati Uniti d’America (USA) è giunta alla sua massima espansione, tale fiume ha superato di 6 volte la sua portata massima, cosa che non si verificava fin dal 1937, rendendo obbligatoria l’evacuazione di 1300 abitazioni della città di Memphis nel Tennessee e di altre numerose città e villaggi presenti lungo le sue sponde tra cui New Orleans, già colpita appena quasi 6 anni or sono, a settembre 2005, dall’uragano Katrina.

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento
8 maggio 2011 7 08 /05 /maggio /2011 00:16

 

Cari amici, i tempi maturano sempre più e nuovamente ho trovato interesse tra le fila dei giornalisti, di cui anche mio padre mio padre Giancarlo Gelmini ne faceva parte, quindi non mi risulta problematica la loro cordiale dialettica e la notorietà; in questi giorni sono notevolmente occupato alla stesura di un nuovo documento cartaceo che presto andrò a consegnare, ma non solo, ci sono mie novità anche su internet, talune realizzate nelle scorse settimane di fine aprile 2011, altre che intendo realizzare nel prossimo futuro e questo anche grazie alla mia capacità informatica, tecnologica e intellettiva, che con l’andare del tempo è notevolmente migliorata, ve ne farò sapere a breve, intanto sto cercando di fare molto, perché la cosa più forte è non il saper fare sempre di più, ma la costanza nell’agire, cosa che da 12 anni a questa parte ho sempre fatto.

Ed ecco che Carla Liberatore, nota giornalista della testata editoriale web Mondo Raro, mi ha fatto un intervista in cui potrete leggere le importanti mie nuove dichiarazioni, visibile al link http://www.mondoraro.org/?p=18928 , si continua ottimamente! La home page di Mondo Raro è visibile al link http://www.mondoraro.org/ .

Segnalo inoltre come novità la nuova radio web, ottima per avere della musica di sottofondo mentre navigate su internet, visualizzabile e ascoltabile al link http://radio-mdv.playtheradio.com/ e il nuovo indirizzo del ben strutturato sito di grafica, foto, video e notizie di Massimiliano Preciso, visibile al link http://massimilianopreciso.blogspot.com/ ; vi posto inoltre il video di Pino Gigliano dal titolo “UFO: la storia ne testimonia l’esistenza”, ricordandovi che qui a destra sotto la voce “siti consultabili” troverete diversi canali di YouTube e quanto prima anche di Dailymotion e Vimeo, molto interessanti e vi garantisco, con sempre più novità, come sempre più corposo diviene anche questo sito http://gennaro-gelmini.over-blog.it/

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito