Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
27 luglio 2011 3 27 /07 /luglio /2011 15:38

E’ avvenuto un nuovo terremoto di 5.9° Richter nel Golfo di California appena ieri 26 luglio 2011; ricordate, la scorsa settimana per qualche giorno avevano chiuso per lavori la principale autostrada californiana, dicendo che era consigliabile rimanere chiusi in casa, si da il caso che proprio in quei giorni, il 23 luglio 2011, è avvenuto un terremoto di 6.3° Richter in Alaska (USA) come ne ho accennato nello scorso articolo, allora tutto mi fa pensare al fatto che durante un terremoto negli scorsi eventi sismici della California la maggiorparte dei morti era avvenuta sulle strade per il crollo di sovrappassi e ponti e per la perdita del controllo degli automobilisti in viaggio ad alta velocità al momento del sisma; l’aumento della fuoriuscita del gas radon dal terreno precedentemente ad un terremoto è uno dei metodi utilizzati per conoscere con breve anticipo lo scatenarsi di un terremoto, quindi mi fa pensare quella chiusura dell’autostrada se poteva essere stata organizzata nella possibilità di un eventuale sisma: “rimanete tutti in casa”, ma solo se non funziona un’autostrada che c’entra la casa, si può benissimo optare per altre faccende che non comportino il doversi spostare singolarmente ad andare ad intasare le autostrade, poi, appena domenica scorsa, il blocco della circolazione dei treni a Roma dopo un incendio alla struttura di gestione del traffico ferroviario, e questo è avvenuto dopo che un terremoto di 4.7° Richter in Italia settentrionale nell’area ovest della Pianura Padana il 17 luglio 2011 ha causato molteplici ritardi dei treni, fatto sta che appena l’altroieri pomeriggio 25 luglio 2011 è avvenuto un terremoto di 4.3° Richter a Torino con epicentro le pendici delle vicine montagne, le Alpi Cozie; c’era forse chi, analizzando il gas radon fuoriuscito dal terreno riteneva potesse succedere un terremoto a Roma? Domande a cui ci daranno risposta solo quando la verità sarà mostrate senza insabbiamenti, sono scomode realtà.

Ed infine una settimana addietro i server di Aruba hanno subito un incendio: andando in tilt per diverse ore gran parte delle comunicazioni internet, ma ora che sono state ripristinate funzionano molto meglio, le nuove fibre ottiche sono più resistenti, resistenti a cosa, ai terremoti?

La legislazione penale degli Stati Uniti d’America prevede che più indizi possano essere presentati alle Corti di Giustizia come una prova, se così valesse anche per la scienza ora di prove ne avremmo eccome, eppure ne abbiamo, ma c’è chi ancora si ostina a non rivelarci la verità, ce la rivelino subito, Nibiru è in avvicinamento! Ci vuole così tanto a dirlo? Quanto volete ancora aspettare? L’Umanità ne va di mezzo!

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

tiziano 07/31/2011 01:28


a tutti

raccomando il sito ufficiale METEOWEB

tutto quello che non si sente sui tg e altro

mettetevelo come preferito....sono cose vere di tutto il mondo.


Gennaro Gelmini 08/01/2011 16:41



http://www.meteoweb.eu/ si, devo dire che è veramente interessante.



Andrea74 07/30/2011 21:49


Io faccio parte della categoria " Credo quando vedo e anche in quel caso avrei dei dubbi"..
Mi piace informarmi su più fronti, cercare collegamenti tra le notizie e gli avvenimenti e farmi delle mie idee..
Siccome il discorso sarebbe troppo lungo e intrecciato vi do gli indizi e voi potrete cercare i collegamenti( e sono veramente tanti):
- Conoscenze astronomiche e calendario Maya
- Zecharia Sitchin(Nibiru,modifica genetica dell'essere umano,dei-alieni,oro)
- Storia di Maria e della nascita di Gesù
- Evoluzione e anello mancante
- Come avrebbero visto nell'antichità mezzi, oggetti e persone con la nostra tecnologia(e anche più avanzata)?
- Resti archeologici di civiltà e scavi di miniere di 200mila anni a.c
- Come è diventato prezioso l'oro? Perchè ne viene utilizzata solo una minima parte e ne sono accumulate tonnellate in ogni stato?
- Raffaele Bendandi(terremoti e presunta presenza di altri 4 pianeti nel sistema solare)
- Pianeti scoperti dopo l'affermazione di Bendandi e presunta previsione di terremoti nel 2012
- Massimo dell'attività solare nel 2012(che ha un ciclo di 11 anni ma per l'anno prossimo non escludono uno tsunami elettromagnetico)
- eruzioni vulcaniche, terremoti, cambiamenti climatici e spostamento del polo magnetico
- Versioni, nelle varie religioni, dell'apocalisse preannunciata dall'arrivo di una cometa
- Cometa Elenin
- Sichao Wang
- ...e altro che anche voi avrete letto o sentito...


Gennaro Gelmini 08/01/2011 16:40



Ok, comunque quando vedi non puoi avere più dubbi.



Alex (BG) 07/30/2011 19:05


Ciao Gennaro, oltre a tutto quello che sta succedendo, cosa ne pensi di questo link ? http://www.youtube.com/watch?v=j7Ca8CjQmBg&feature=related è vero? sono tra noi ? sono loro i "VERI
TERRESTRI ?" GRAZIE!!! Ciao p.s. complimenti per l'impegno che dedichi alla divulgazione. Buona continuazione, saluti.


Gennaro Gelmini 08/01/2011 16:38



http://www.youtube.com/watch?v=j7Ca8CjQmBg&feature=related questo genere di prove non sussistono, piuttosto
se qualcosa non funziona qui sulla Terra, non bisogna dare la colpa ad altri, ma semplicemente vedere i perché di queste disfunzioni, e il perché è il denaro. 



antonella 07/30/2011 18:22


caro Gennaro...ho visto il file..secondo te stanno aumentando?


Gennaro Gelmini 08/01/2011 16:34



Tutti gli eventi sono in costante aumento, appena stanotte un terremoto di 6.8° R. a largo delle coste della Nuova Guinea: http://www.seismo.ethz.ch/eq/latest/index_EN?list=w .



AnOnImO 07/29/2011 14:49


A parte tutti gli eventi che dicevi sarebbero accaduti e non è successo una beata cippa, ma anche i tuoi articoloni che dovevi scrivere???? non dirmi che sono quelli che hai scritto ultimamente
perchè mi cade il pisello!!!! ahahahha

No dai scrivi scrivi che a me piaccioni i tuoi racconti fantascientifici!!! Fanno proprio ridere e non vorrei rimanere senza!!!


Gennaro Gelmini 07/30/2011 15:22



In questo mese di luglio 2011 ho avuto molti impegni, il meglio per agosto, comunque non è vero che non succede nulla, guarda su http://www.seismo.ethz.ch/eq/latest/index_EN?list=w .



fabry 07/29/2011 11:10


io sò che per colpa del governatore della california swarzy, hanno problemi di strade perchè ha ridotto i fondi per la manutenzione, e questo problema ce l'hanno da anni ormai.
poi per non far crollare le strade quando ci sono i terremoti, esse devono essere antisismiche anche se poi alla fine alcuni pezzi crollano perchè si basano su certi terreni


Gennaro Gelmini 07/29/2011 12:41



La tua è la risposta scientifica a problemi più occulti.



ugo 07/29/2011 10:50


@Tiziano La valle di Susa E' ZONA SISMICA non diciamo cosa non vere per favore per chè altrimenti sti qua ci montano sopra un film degno di un oscar


Gennaro Gelmini 07/29/2011 12:59



Fortuna che non mi fermo davanti ad un pelo nell'uovo, tutto il Mondo è in movimento, ma è l'aumento degli eventi che preoccupa.



tiziano 07/28/2011 22:58


E A TORINO,QUALCHE TERREMOTO C'E' STATO.NON SIAMO UNA ZONA SISMICA MA CIO' NON TOGLIE CHE QUALCHE MOVIMENTO NON POSSIAMO AVERLO ANCHE IN PIEMONTE.


Gennaro Gelmini 07/29/2011 12:56



Non ho mai detto il contrario.



tiziano 07/28/2011 22:57


da che mondo e mondo...scusa,la terra e' viva quanto noi con i nostri umori e le nostre continue evoluzioni.Anche la Terra si muove,sposta i continenti in maniera lentissima,le stagioni variano di
anno in anno continuamente,eppure...

per molti non e' normale.

e la normalita' e' qualcosa che non va bene,mi sembra.

CI ARRIVANO VICINO 3 COMETE E UN ALTRA VISIBILE CON UN PICCOLO CANNOCCHIALE E...ORRORE,CATASTROFE,MORTE....

MA QUALCOSA DI QUESTO MONDO C'E' CHE VA??

IN MOLTI PAESI NON GLIENE FREGA NIENTE DELLA CULTURA DEI MAYA,PROFEZIE,PREVISIONI E ...VIVONO MEGLIO DI NOI,SE SUCCEDE QUALCHE DISATRO SI METTONO TUTTI INSIEME E SI AIUTANO SUBITO,SENZA TUTTA
QUESTA INFORMAZIONE CHE A MIO AVVISO,METTE ANSIA A TROPPE PERSONE.

TANTE COSE ANCHE SE PARTICOLARI,FANNO PARTE DELLA VITA STESSA,INSPIEGABILE,MERAVIGLIOSA,TERRIFICANTE.


Gennaro Gelmini 07/29/2011 12:55



Avevo gia sentito discorsi del genere che vedo rimangono sempre immutati, a tal proposito ti consiglio di leggere http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-alabastro-arricchito-43953494.html e anche http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-alabastro-arricchito-zone-di-confine-44403556.html .



Sedna 07/28/2011 22:20


90377 Sedna è un oggetto trans-nettuniano di grandi dimensioni che orbita attorno al Sole su di un'orbita particolarmente eccentrica, che lo porta ad avvicinarsi al sistema solare esterno in
prossimità del perielio, e ad allontanarsi fino ad oltre 5 giorni luce dal Sole quando si approssima all'afelio. Si tratta di un freddo planetoide, forse classificabile come pianeta nano una volta
che l'Unione Astronomica Internazionale ne avrà vagliato i parametri orbitali, di dimensioni approssimativamente pari ai due terzi di quelle di Plutone.

Gli scopritori sostengono che Sedna sia il primo corpo della nube di Oort ad essere osservato, affermando che è troppo lontano dal Sole per essere considerato un oggetto della fascia di Kuiper;
tuttavia esso è assai più vicino al Sole di quanto ci si attenderebbe da un oggetto della nube di Oort, e la sua inclinazione orbitale non si discosta eccessivamente dall'eclittica. Si può quindi
affermare che Sedna appartiene alla nube di Oort interna, una regione relativamente poco spessa situata sul piano dell'eclittica ed estesa dalla fascia di Kuiper sino alla nube di Oort esterna, di
forma sferica. Altri astronomi si limitano a suggerire che le assunzioni precedenti circa il bordo esterno della fascia di Kuiper debbano essere riviste.



Cenni storici


Sedna venne scoperto il 14 novembre 2003 da Michael Brown (California Institute of Technology), Chad Trujillo (Osservatorio Gemini) e David Rabinowitz (Università Yale); già al momento della
scoperta, si trovava alla distanza più grande alla quale qualsiasi corpo celeste del sistema solare fosse mai stato osservato.

Sedna è stato scoperto durante un rilevamento condotto tramite il telescopio Samuel Oschin dell'Osservatorio Palomar, nei pressi di San Diego (California); nei giorni successivi è stato osservato
da telescopi in Cile, in Spagna, in Arizona e nelle Hawaii. Anche il telescopio spaziale Spitzer, attivo nell'infrarosso, è stato puntato verso l'oggetto, senza riuscire tuttavia a rilevarne la
radiazione elettromagnetica; si ritiene pertanto, in base ai limiti di risoluzione dello strumento, che il diametro di Sedna non possa superare i 1800 km.

A causa della sua natura fredda e distante, e vista la natura mitologica dei nomi degli altri pianeti del sistema solare, gli scopritori hanno battezzato il nuovo corpo celeste come Sedna, la dea
inuit del mare, che si crede viva nelle gelide profondità dell'Oceano Artico. Il 28 settembre 2004 l'Unione Astronomica Internazionale, che prima identificava l'oggetto con la designazione
provvisoria 2003 VB12, ha approvato il nome.



Parametri orbitali

Sedna si muove su di un'orbita estremamente ellittica, con un afelio situato a circa 900 unità astronomiche dal Sole ed un perielio distante sole 76 UA; al momento della scoperta si trovava a circa
90 unità astronomiche dal Sole, ed era in fase di avvicinamento al perielio. Si trattò della massima distanza di un corpo del sistema solare da Terra al momento della scoperta; il record venne in
seguito battuto da Eris, individuato mentre si trovava a 97 UA dal Sole.

Sedna impiega circa 11 487 anni per descrivere un'orbita completa attorno al Sole; raggiungerà il prossimo perielio nel 2075-76.


Superficie


Le attuali stime del diametro di Sedna oscillano tra 1180 e 1800 chilometri; attualmente è il quarto oggetto trans-nettuniano in ordine di grandezza fra quelli conosciuti, dopo Eris, Plutone e
Makemake. Il planetoide è così lontano dal Sole che la temperatura superficiale non sale mai sopra i 23 kelvin.

Osservazioni effettuate in Cile hanno evidenziato che Sedna è uno degli oggetti più rossi nel sistema solare, quasi quanto Marte. Diversamente da Plutone e Caronte, Sedna sembra possedere
pochissimo metano ghiacciato o ghiaccio d'acqua sulla sua superficie. Chad Trujillo e i suoi colleghi dell'Osservatorio Gemini (Hawaii) hanno avanzato un'ipotesi secondo cui la colorazione
rossastra di Sedna potrebbe essere dovuta alla presenza di un fango di idrocarburi, la tolina, simile a quello già trovato su 5145 Pholus.

Sedna presenta un colore e uno spettro omogeneo; il motivo è probabilmente da ricercarsi nel fatto che il planetoide, diversamente dagli oggetti più vicini al Sole, è molto meno esposto ad
eventuali impatti meteorici che potrebbero modificare localmente l'albedo, come ad esempio su 8405 Asbolus.


Gennaro Gelmini 07/29/2011 12:50



Ripeto, quello che hai posto è un nick name che solitamente usano i troll, quindi cambialo, comunque qui ritorniamo sempre a quello che ci vogliono dire, non invece attendiamo la verità.



Eris 07/28/2011 22:16


Eris (nome ufficiale 136199 Eris) è il più grande pianeta nano del sistema solare attualmente conosciuto, e l'oggetto conosciuto più massiccio che ruota attorno al Sole oltre l'orbita di Nettuno;
si tratta di un oggetto ghiacciato orbitante nel sistema solare esterno.

Ha un'orbita molto eccentrica, che lo porta da una distanza minima dal Sole di 5,6 miliardi di km ad una massima di 14,6 miliardi (quest'ultima circa il doppio della distanza massima di Plutone dal
Sole).

Eris appartiene al disco diffuso, ed è il più grande fra gli oggetti trans-nettuniani. Come sottolineato dagli astronomi californiani dell'Osservatorio di Monte Palomar, l'oggetto è sicuramente più
grande di Plutone.

Originariamente soprannominato il Decimo Pianeta dagli scopritori, dalla NASA e dai media, l'oggetto è stato classificato come un pianeta nano dall'Unione Astronomica Internazionale, nella stessa
occasione - l'assemblea generale del 24 agosto 2006 - in cui l'organismo ha promulgato definitivamente la definizione ufficiale di pianeta.

La stessa UAI ha ufficialmente battezzato l'oggetto, nel mese successivo, con il nome di Eris, personificazione della discordia secondo la mitologia greca. Eris era precedentemente noto mediante la
designazione provvisoria 2003 UB313, o con il nome informale di Xena, in onore della principessa guerriera di una nota serie televisiva statunitense.

Il diametro dell'oggetto, misurato dal telescopio spaziale Hubble, è stimato intorno ai 2400 km, con un'incertezza di ±100 km. L'albedo superficiale sembra essere molto alta (0,86 ±0,07) e le prime
osservazioni indicano che sulla superficie dell'oggetto è presente del metano ghiacciato. Entrambe queste proprietà lo rendono più simile a Plutone di tutti i grandi planetoidi del sistema solare
esterno finora scoperti. La densità media di Eris è valutata attualmente in 2, 3 grammi per centimetro cubo. Eris possiede un satellite, Disnomia, del diametro di circa 250 km.



Cenni storici

Eris è stato scoperto l'8 gennaio 2005 da un gruppo di astronomi composto da Michael Brown, Chad Trujillo e David Rabinowitz, grazie allo studio di fotografie scattate il 21 ottobre 2003. La
scoperta è stata annunciata il 29 luglio 2005, lo stesso giorno in cui è stata resa nota l'individuazione di altri due grandi oggetti della fascia di Kuiper, Haumea e Makemake.

Il gruppo di ricerca guidato da Brown da diversi anni sta esplorando sistematicamente il cielo alla ricerca di pianeti nani orbitanti nel sistema solare esterno, e aveva già contribuito in
precedenza alla scoperta di diversi oggetti trans-nettuniani particolarmente massicci, fra cui Quaoar e Sedna. Le osservazioni di routine sono state effettuate dalla squadra il 31 ottobre 2003 per
mezzo del telescopio riflettore Samuel Oschin di 48 pollici dell'osservatorio di Monte Palomar, ma l'oggetto planetario visibile nelle immagini è stato individuato solo nel mese di gennaio 2005,
quando ulteriori riprese dello stesso campo hanno permesso di evidenziare il suo lento movimento rispetto allo sfondo di stelle. Successive osservazioni hanno consentito una determinazione
preliminare dei parametri orbitali di Eris, rendendo possibile una stima della distanza e delle sue dimensioni.

Il team aveva pianificato di posticipare l'annuncio della propria scoperta finché ulteriori osservazioni non avessero permesso una determinazione più esatta della dimensione e della massa
dell'oggetto, ma è forse stato costretto a pubblicare la notizia per non perdere la priorità della scoperta, in seguito ad alcune indiscrezioni trapelate.

Il 2 ottobre 2005 gli stessi osservatori che avevano scoperto Eris hanno reso nota l'individuazione di un suo satellite naturale, che si rivelerà molto utile per misurare con maggiore precisione la
massa del pianeta nano.


Problemi di denominazione

Due giorni dopo l'annuncio della scoperta, Brown, attraverso la propria pagina web, aveva pubblicato alcune significative riflessioni sulla scelta di un nome definitivo:
Il movimento di Eris (nel cerchio) rispetto alle stelle fisse.
« Se l'oggetto venisse classificato come appartenente alla fascia di Kuiper, gli si dovrebbe assegnare un nome mitologico successivo alle figure principali. Noi abbiamo deciso di seguire questo
schema. [...] Tra tutti i nomi, quello più aderente sarebbe stato quello di Persefone. Nella mitologia greca, Persefone è la moglie (rapita con violenza) di Ade (Plutone, per i Romani), che
trascorre sei mesi all'anno sottoterra. Il dolore per la morte di sua madre causa la fine dell'inverno. Il nuovo pianeta [nano] è in un'orbita che potrebbe essere descritta proprio in questi
termini; metà del tempo lo passa vicino al pianeta [nano] Plutone, metà lontano da esso. Sfortunatamente, il nome Persefone è già stato utilizzato nel 1895 per nominare un asteroide. La stessa
obiezione è valida per quasi tutti i nomi di divinità greche o romane di un certo rilievo. Fortunatamente, il mondo abbonda di tradizioni mitologiche e spirituali. In passato abbiamo assegnato a
molti oggetti della cintura di Kuiper nomi di figure mitologiche appartenenti ai nativi americani, agli Inuit, e a dei Romani minori. »




Parametri orbitali
Raffigurazione in scala delle distanze fra gli otto pianeti tradizionali del sistema solare, Plutone, Cerere ed Eris. (le dimensioni dei singoli corpi non sono proporzionali alle distanze
reciproche.)

Eris è classificato come un pianeta nano orbitante all'interno del cosiddetto disco diffuso. È attualmente il corpo più distante del sistema solare che si conosca; si trova ad una distanza di 97
unità astronomiche dal Sole (poco dopo il suo passaggio all'afelio), e descrive un'orbita ellittica con un periodo orbitale di 557 anni; presenta inoltre elevati valori di inclinazione ed
eccentricità orbitale. Vi sono solamente una quarantina di altri oggetti trans-nettuniani (fra cui spiccano 2000 OO67 e Sedna) caratterizzati da un semiasse maggiore così elevato.



Caratteristiche dell'orbita
La posizione di Eris il 30 luglio 2005.

Eris presenta un periodo orbitale di 557 anni ed attualmente si trova quasi alla massima distanza possibile dal Sole (ovvero all'afelio). Come nel caso di Plutone, la sua orbita è estremamente
eccentrica, e lo porta a circa 35 UA di distanza dal Sole al perielio (la distanza di Plutone varia da 29 a 49,5 UA, mentre l'orbita di Nettuno arriva appena a 30 UA).

Mentre i pianeti rocciosi del sistema solare interno e i giganti gassosi giacciono su orbite poste, approssimativamente, sul medesimo piano (l'eclittica), l'orbita di Eris presenta un'inclinazione
pari a circa 44°.

L'oggetto è abbastanza luminoso, e la sua magnitudine apparente media di 18,8 lo rende visibile da Terra con modesti telescopi. È impensabile individuarlo ad occhio nudo, ma un telescopio con un
obiettivo o uno specchio di almeno 8 pollici e un CCD dovrebbe riuscire a fotografarlo, in buone condizioni osservative.

Probabilmente la forte inclinazione dell'orbita è la causa principale del notevole ritardo occorso nella scoperta, dato che molte delle ricerche di pianeti nani situati al di fuori dell'orbita di
Nettuno si erano in precedenza concentrate sul piano dell'eclittica, dove si è accumulata la maggior parte della materia che compone il sistema solare.


Determinazione delle dimensioni
Eris confrontato con Plutone, Makemake, Haumea, Sedna, Orcus, 2007 OR10, Quaoar e la Terra.

La luminosità apparente degli oggetti presenti nel sistema solare dipende dalla loro grandezza, dalla loro distanza e dalla quantità di luce che riflettono, o albedo. Se queste ultime due quantità
sono conosciute, il raggio di un oggetto (approssimandolo con un corpo sferico) può essere facilmente determinato dal valore della sua magnitudine apparente; più è elevato l'albedo, più piccolo è
il raggio stimato. Immediatamente dopo la scoperta, si osservò che anche un valore massimo di albedo (1,0) avrebbe implicato dimensioni maggiori rispetto a quelle di Plutone (2300 km); dato che si
tratta di un valore teorico ed impossibile da raggiungere, il nuovo oggetto si rivelò essere sicuramente molto più grande di Plutone.

Per contro, il diametro massimo possibile dell'oggetto era limitato dal fatto che esso non poteva essere individuato dal telescopio spaziale Spitzer, e quindi doveva per forza avere un diametro
inferiore a 3550 km. Questo poneva a sua volta un limite inferiore per l'albedo di Eris pari a 0,5, rendendolo più simile a Plutone di qualsiasi altro oggetto della fascia di Kuiper finora
individuato.

Misure termiche condotte da Frank Bertoldi con il radiotelescopio IRAM hanno permesso di stimare, con un margine di incertezza di ±400 km, il diametro intorno a 2860 km assumendo una rotazione
lenta, o intorno a 3090 km assumendo una rotazione veloce.



L'osservazione mediante Hubble


Per determinare in modo preciso il diametro di Eris, l'oggetto è stato infine osservato direttamente attraverso il telescopio spaziale Hubble. Ad una distanza di 97 UA, un oggetto con un diametro
di circa 3000 km dovrebbe avere un diametro angolare di circa 40 milliarcosecondi, direttamente misurabile con l'HST: anche se risolvere tali piccoli oggetti è quasi al limite delle possibilità
dell'Hubble, tecniche sofisticate di elaborazione delle immagini, quale ad esempio la deconvoluzione, possono essere utilizzate per misurare in modo accurato simili dimensioni angolari. Il team ha
precedentemente applicato questa tecnica su 50000 Quaoar, usando l'Advanced Camera for Surveys per misurare direttamente il raggio del planetoide.



Gennaro Gelmini 07/29/2011 12:46



Prima di tutto preferirei usaste nick name non fraintenditori, secondo ti sei dimenticato che quando il 24 agosto classificarono Eris come planetoide anziché come pianeta, declassificarono anche
Plutone da pianeta a planetoide, questo perché se non l'avessero fatto anche Eris sarebbe stato annoverato come pianeta, facendone accentuare l'interesse, invece così facendo riescono ancora a
dare i dati che vogliono, ma tra breve dovranno fornirci quelli veri.



Kancer 07/28/2011 22:15


Quoto il sig Ugo complimenti e non si scoraggi continui la sua lotta contro queste persone che vivono sulle paure della gente meno colta. Per dissipare tutti i dubbi ho ricostituito ciò che
asseriscono questi burloni sarei lieto di mostrarlo


Gennaro Gelmini 07/29/2011 00:06



Il problema è che non ci possiamo fare nulla se vi hanno tenuto all'oscuro di tutto, eppure quella che portiamo avanti è verità.



Paolo 07/28/2011 21:40


Fa finta di non vedere cara Claudia.Ugo ha le fette di salame e prosciutto e formaggio sugli occhi e nelle orrecchie.


Gennaro Gelmini 07/29/2011 00:20



Tutto sta mutando, il problema è che dicono "tutto normale, tutto normale" e allora c'è chi ci crede, invece altri come noi vedono i segni del cambiamento e non possono accettare questo "tutto
normale", grazie anche a te caro Paolo.



Claudia 07/28/2011 17:25


Grazie Gennaro, hai la mia stima.

Per Ugo: innanzitutto cerca di essere educato, e qua chi si deve svegliare sei tu! Sta succedendo di tutto, e se credi che rientri nella normalità o non sei informato o fai finta di non vedere.


Gennaro Gelmini 07/29/2011 00:17



Grazie a te cara Claudia, non è facile, ma bisogna continuare perché la verità è dietro l'angolo, Nibiru c'è!



Paolo 07/28/2011 17:07


Con il commento che aveva fatto Ugo poco tempo fa ho pensato:"Finalmente ce ne siamo liberati" ma evidentemente lui e anonimissimo sono 2 quaquaraqua che parlano e non mantengono cio che
promettono,infatti continuano ad intervenire nel blog.


Gennaro Gelmini 07/29/2011 00:14



Ugo mi ha messo nella sua black list su Facebook, ma qui per lui io sono nella white list, mentre Anonimissimo qui è il benvenuto.



antonella 07/28/2011 16:52


..Caro Andrea..guarda qui...Giuliani comincia a fornire qualche spiegazione...

http://thedayafterjournal.blogspot.com/2011/07/italia-i-suoi-terremoti-sono-tutti.html


Gennaro Gelmini 07/29/2011 00:11



http://thedayafterjournal.blogspot.com/2011/07/italia-i-suoi-terremoti-sono-tutti.html
articolo bello tosto, bene, viva la verità anche se bistrattata, perché trionferà.



andrea 07/28/2011 16:27


ci sono state anche 3 scosse a latina zona pontina paludosa....dichiarando da sempre essere zona antisismica.....infatti costruita centrale nucleare.... qualcosa sta succedendo ma di certo ancora
non si sa niente!


Gennaro Gelmini 07/29/2011 00:04



Anche se nulla trapela noi coninuiamo a divulgare, poi si saprà.



ugo 07/28/2011 14:09


Ma tu mi stai prendendo in giro non puoi essere cosi ritardato mentalmente!
Ma con i migliaia di astronomi professionisti e non professionisti sparsi per il mondo se ci fosse stato qlcosa sarebbe gia' uscito da ANNI...

O SONO TUTTI DACCORDO AD INSABBIARE?

GENNARO SVEGLIATI PRENDI COSCENZA DEL FATTO CHE DEVI FINIRLA DI VENDERE FALSE SPERANZA A POVERI CREDULONI COME TE,DI GENTE COME TE CARO MAGO PATRIZIO IL MONDO NON è HA BISOGNO,VOGLIAMO GENTE ONESTA
E NON GENTE CHE FACEVA IL MAGO PER FOTTERE DEI POVERI MENTECATTI CHIARO?


Gennaro Gelmini 07/28/2011 23:59



PUF!



ugo 07/28/2011 14:00


Beh se i dati che riuscite ad avere sono zero e li spacciate per verita'...non ci fate una gran bella figura..
Poi continuate pure che mi diverto un sacco e un po' mi arrabbio nel vedere che c'è gente come voi al mondo...pero' vi estinguerete per manifesta inferiorita' caro MAGO PATRIZIO.


Gennaro Gelmini 07/28/2011 23:57



Io devo continuare.



ugo 07/28/2011 13:48


Caro Gennaro se tu sei sicuro dell'arrivo di Niburo entro fine anno non avresti anche i miei soldi per continuare la "divulgazione" quindi falla finita che racconti un mucchio di scemenze senza
alcun fondamento.

Continuate a critcare sto cialtrone,di gente come lui ne è pieno il mondo ed è proprio per questo che il mondo fa schifo!

VOI NON AVETE NESSUNA PROVA...SOLO CHIACCHIERE,FESSERIE,RIPORTATE COSE DETTE DA ALTRI IMBECILLI CHE LE RIPORTANO DA ALTRI IDIOTI.

DICCI
-ORBITA
-COORDINATE ASTRONOMICHE
-FACCI VEDERE LE TUE FOTO CON GLI ALIENI

con i telescopi riusciamo a vedere ed interpretare i dati fino a miliardi di anni luce di distanza e non riusciremmo a vedere una stella/pianeta che è gia' all'interno del nostro sitema solare?

MA TI RENDI CONTO DELLE CAZZATE CHE VAI AFFERMANDO O NO?A STO PUNTO SONO CONVINTO CHE TU SIA UN CEREBROLESO CREDULONE.


Gennaro Gelmini 07/28/2011 13:58



Caro Ugo, quando scrivi "con i telescopi riusciamo a vedere ed interpretare i dati fino a miliardi di anni luce di distanza e non riusciremmo a vedere una stella/pianeta che è gia' all'interno
del nostro sitema solare?" mi fai pensare all'enorme scandalo che vi sarà quando Nibiru sarà scienza, il problema non è vederlo, ma dirci ciò che vedono, è quello che manca.



mr.x 07/28/2011 09:00


non possono mettere i dati dell' orbita :
1° non la conoscono nemmeno loro!
2° parlano solo per sentito dire e non hanno basi scientifiche/astronomiche
3° si basano su , presto , arriverà , cambiamento ...........

insomma aria fritta


Gennaro Gelmini 07/28/2011 13:51



Ci interessiamo semplicemente di cose che vengono sistematicamente insabbiate, quindi che dati vorreste più di quelli che riusciamo ad avere?



Emict63 07/28/2011 08:44


Vorrei capire perchè il movimento che crede, anzi è certo dell'esistenza di Nibiru, movimento nel quale credo che Gelmini sia una figura di spicco, non fornisca l'orbita o quantomeno le coordinate
immediate, così da permetterne a tutti l'osservazione?
Dispiace, ma diversamente stiamo parlando di aria fritta


Gennaro Gelmini 07/28/2011 13:50



I divulgo i dati che ho in possesso.



Anonimissimo 07/27/2011 23:34


fantastico video Giovanni!
le 2 sfere che ho visto io però erano più grandi di quelle!

l'ultimo messaggio che ho scritto, forse dovevo metterlo tra virgolette, chiedo scusa se avete pensato che abbia scritto io certe cose su ciò che avverrà sulla moneta e sulle tecnologie che sono
state nascoste! (credo che ci siano incluse anche quelle ad energia infinita :D)


Gennaro Gelmini 07/28/2011 13:48



Video bello vero, i tempi stringono.



Giovanni Rossi 07/27/2011 20:14


Nibiru sta arrivando!!!!
Manca poco

http://www.youtube.com/watch?v=FDs_SBIML10


Gennaro Gelmini 07/28/2011 13:42



http://www.youtube.com/watch?v=FDs_SBIML10 avevo visto il video tramite un messaggio su Facebook, certo, manca poco, è sicuro e non tanto
per dire.



ugo 07/27/2011 20:03


Basta avete vinto voi e i vostri cervelli inferiori!
fatevi il caxxo che volete,raccontatevi il caxxo che vi pare...

siete una massa di cerebrolesi conclamati irrecuperabili..

ma quando sara' il momento godro' come un porco nel distruggervi e riempirvi di merda...e il momento è fine anno

5 MESI GENNARO E COMPANY 5 MESI.


Gennaro Gelmini 07/28/2011 13:40



Già, i maiali fanno molti liquami, li useremo come concime o come combustibile.



ugo 07/27/2011 19:55


Io sono sicuro che tu sia un bravo ragazzo,pero' devi sognare di meno...devi imparare che se ti esponi pubblicamente devi avere prove provate di cio' che spacci per vero.

le tempeste solari non centrano nulla ed è risaputo da tempo che il prossimo anno si verifichera' una tempesta solare perchè gli scienziati studiando il sole e i suoi comportamenti ciclici e
ripetuti hanno fatto calcoli a riguardo...
SU NIBIRU NON ESISTE NIENTE PERCHè IL PIANETA,LA STELLA CHIAMALA COME VUOI NON ESISTE!!!!!!!!!!SI VEDREBBE GIA' DA ANNI CON I TELESCOPI CAXXO LO VUOI CAPIRE O NO?O CI CONTINUI A PRENDERE PER IL
CULO SCRIVENDO E DICENDO FESSERIE A RIGUARDO?


sta cosa di you tube potevi risparmiartela,aggiungi fesserie su fesserie...

vorra' dire che continuero' cosi fino a fine anno e poi vorro' vederti chiedere scusa a tutti quanti!

LA MIA SCOMMESSA è SEMPRE VALIDA,DO TUTTO QUELLO CHE HO SE CIO' CHE DICI è VERO E SUCCEDERA' NEI TEMPI DA TE DESCRITTI E CHE SI SONO VIA VIA ALLUNGATI(FINE ANNO)

LO STESSO DEVI FARE TU,DARMI TUTTO QUELLO CHE HAI SE LE COSE CHE HAI DETTO NON ACCADRANNO.

ANDIAMO DAVANTI AD UN NOTAIO E FIRMIAMO.....CI STAI?GIA' MESI FA FACESTI IL FINTO TONTO,ADESSO?


Gennaro Gelmini 07/28/2011 13:38



Posso anche venire dal notaio, ma non posso pagare nessun onere, perché io non butto il denaro via in cose futili quando questo deve essere impiegato per la divulgazione.



antonella 07/27/2011 19:43


..infatti caro Gennaro...... e poi un malfunzionamento software potrebbe addirittura bloccare le uscite...per errate valutazioni su alcune situazioni di sicurezza o parametri esterni... abbiamo
visto molti film su questo come odissea nello spazio, alien....ed altri che presentano situazioni di malfunzionamenti di sistemi basati sul software che non sono poi così assurde ....


Gennaro Gelmini 07/28/2011 13:23



Si, è proprio così cara Antonella, inoltre quei bunker la cui esistenza rimane segreta, proprio per questa segretezza non devono neanche rispondere alle norme, quindi è più pericoloso stare
al loro interno che non andarci proprio.



ugo 07/27/2011 18:34


ahhhh adesso iniziamo a metterci dentro le tempeste solari visto che non sai piu' cosa inventarti??

ricordati che chi progetta o ha progettato i bunker e qualsiasi persona leggermente piu' intelligente di te prevederebbe di mettere uscite meccaniche,ovvero che si aprono anche manualmente....solo
un cretino come te progetterebbe delle cose che funzionano solo con un PC....GENNA E SVEGLIATI CAZZO...


Gennaro Gelmini 07/27/2011 18:59



Tu scrivi, scrivi, intanto nella mia amministrazione di YouTube ho trovato questo messaggio: "From July 11th to July 18th, YouTube viewcounts have not been consistently updating for many videos.
Please be assured that any views not currently updated are still being recorded. We are working to resolve this issue, and you can see the latest updates here", tradotto in automatico da Google
traduttore "Dal 11 luglio al 18 luglio, viewcounts YouTube non sono stati costantemente l'aggiornamento per molti video. Ti assicuriamo che tutte le viste al momento non aggiornati
sono ancora in fase di
registrazione. Stiamo lavorando
per risolvere il problema, e si può vedere gli ultimi aggiornamenti
qui", quindi non essere certo di nulla, esistono bunker che non hanno le uscite meccaniche per motivi di
sicurezza.



ANGELO 07/27/2011 17:26


Caro Gennaro..sei ammirevole nella tua determinazione..anche se fino ad ora nessuna prova concreta è arrivata a tuo favore..facendo sorridere chi si fà beffe di te.
Tranquillo io ti credo..ma sai benissimo anche tu che non ufficializzeranno mai la cosa....quando tutto sarà chiaro ed evidente semplicemente i potenti saranno già "spariti" da qualche parte...


Gennaro Gelmini 07/27/2011 17:59



Grazie caro Angelo, sono determinato perché per gli incontri e i contatti che ho avuto non posso non crederci, so per certo quello che si nasconde, ma non conviene andarsi a rifugiare nei bunker
le cui uscite sono controllate da computer, perché durante le tempeste solari finiranno di funzionare, facendo rimanere intrappolati tutti i loro occupanti.



axelfox 07/27/2011 16:53


Vedrai che a breve non potranno piu' insabbiare perchè l'informazione sarà alla portata di tutti, questioni di poco...
Forza gennaro...sono con te!


Gennaro Gelmini 07/27/2011 17:53



Ti ringrazio caro Axelfox, non è facile, ma bisogna continuare, ho già una nuova partenza pro divulgazione in programma, continuerò finché la verità verrà a galla e davvero manca poco.



Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito