Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
19 dicembre 2012 3 19 /12 /dicembre /2012 23:53

Giancarlo-Gelmini-mio-padre.jpg

Le macchine rotative stavano allora nel seminterrato, appena sotto, solamente così, quando succedeva una nuova, si poteva pubblicare un articolo a tarda ora, occorreva anche semplicemente fare spazio per un trafiletto in prima pagina che continuava nelle pagine successive e il giorno dopo quella notizia era sul giornale mentre sugli altri non c’era, ma per fare questo il tempo di scrivere quell’articolo era di solamente in 10 minuti, non oltre, che il tipografo già scalpitava, allora con quei pochi elementi a disposizione con qualche telefonata a collaboratori, la notizia si allungava oltre, senza dare mai luogo a divagazioni, ma come notizia puntuale e accertata, era incredibile, ma c’erano riuscitie tutto proseguiva.

Mio padre ci raccontò di quando scomparvero dei pesci dall’acquario degli uffici (l’acquario in un ufficio serve anche a pensare che non tutto deve essere svelato, ci sono cose per le quali occorre essere muti come pesci), pensando tutti fra colleghi ai più disparati ladri, per motivi economici (rivendere dei pregiati pesci)? Protesta? Furono richiamati ad uno ad uno, senza nulla trovare, finché la colpa si scopri essere del rivenditore dei pesci, che aveva messo nell’acquario dei pesci predatori senza rendersi conto del grave errore.

Tra giornalisti si correva veloci, ma ogni cosa ha le sue lusinghe come le sue oscurità, venne un periodo in cui un collega gli propose di andare a lavoro assieme in auto anziché prendere il treno, ma un altro collega lo fermò, dicendogli, come ricordo testualmente ci raccontò, “Giancarlo, non venire con noi...”, perché l’altro collega faceva correre troppo forte il suo autista, non c’erano difatti i limiti di velocità in autostrada a 130 Km/h a quei tempi; mio padre Giancarlo Gelmini l’ascoltò.

Il giorno dopo c’era la notizia da pubblicare che loro colleghi non erano più fra loro, c’era un tir fermatosi in autostrada e loro sotto.

Come mio padre ci aveva insegnato ad uscire di casa alla domenica anche se pioveva, che la vita va vissuta, così noi abbiamo imparato a vivere e quando torna il sereno siamo sempre i primi ad osservare l’arcobaleno, come se le macchine rotative funzionassero in cielo assieme ai colori della stampa, ieri in bianco e nero, oggi ovunque, anche in cielo: http://www.youtube.com/watch?v=yb4EAfrCmMc tra i vari link, oppure http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-arcobaleno-e-tempesta-82973378.html .

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

simone 12/20/2012 23:40

come giustifichi il fatto che nella settimana fino al 18 non c'è stato il giorno da te decantato?

Gennaro Gelmini 12/21/2012 11:53



Sto portando avanti gli studi per darvi risposte.



mmmm 12/20/2012 16:42

tanti auguri gennaro

Gennaro Gelmini 12/20/2012 17:14



Grazie.



Angelo 12/20/2012 16:34

Gelmini allora? Cosa prevedono gli annunaki per domani? a me sembra un pomeriggio come gli altri, nn sento niente di diverso. Il profumo del cambiamento qui nn è ancora arrivato, ma a quanto mi
sembra di leggere non è arrivato da nessuna parte. Usi il termine "a breve" da ben 11 anni...

Gennaro Gelmini 12/20/2012 22:39



13 anni e mezzo che divulgo, dal 1999, tra breve è un termine utilizzato da noi, ma ne sono accaduti di eventi in questo tempo.



Alfredo 12/20/2012 13:36

Aveva ragione Gennaro.. La catastrofe c'è stata.. Abbiamo dovuto pagare l'IMU..
Possiamo mettere qualche tassa anche sugli alieni quando tra qualche giorno quando arriveranno? Chi sono loro per venire qui gratis?
Comunque non penso verranno in Italia, con quello che costa la benzina, preferiranno sicuramente fermarsi a fare il pieno all'astronave in qualche altra nazione.

Gennaro Gelmini 12/20/2012 22:34



Quando l'economia cambierà, cambierà ogni cosa.



Babbo Natale 12/20/2012 13:32

Allora? Si sa qualcosa? Arrivano o no? Fammi sapere in modo che possa organizzarmi con i regali. Ciao

Gennaro Gelmini 12/20/2012 22:31



Caro Babbo, come detta la linea che seguo, vivi il presente finché arriva il futuro, naturalmente entra nel futuro sapendo cosa ci aspetta, da qui la divulgazione.



Francesco 12/20/2012 13:31

A me sembra che l'amico Gennaro sia un po' evasivo...
Gennaro, sei già scappato in Svizzera?

Visto che non è successo nulla tra il 12 e il 18, non ci arrabbiamo, ma direi che devi almeno una cena a tutti quelli che chiamavi "gli scettici", che poi invece avevano ragione.

Aspettiamo tutti un tuoi invito!

Gennaro Gelmini 12/20/2012 15:35



Ma che Svizzera, stavo a milano, per qualche ora, non mi sono mosso più di tanto.



simone 12/20/2012 01:05

stiamo al 20.....il 18 nerano i tuoi termini....il 22 dic la tua fine.....purtroppo se entro capodanno tutto rimane immutato..e gli annunaki non trasmetteranno un messaggio mondiale in tv....oppure
obama non trasmette un messaggio a reti unificate.....penso che il tuo compito finisce qui....allungare il brodo al 2013....sarebbe u n autogol per te....che hai dato per certo il termine dicembre
2012.....e precisamente 18 dicembre.....ci sono i tuoi post...le date rimangono scritte....

Gennaro Gelmini 12/20/2012 22:25



Ma non è interesse cancallarle, bene che ci siano, saranno racconti di storia.



Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito