Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
9 ottobre 2009 5 09 /10 /ottobre /2009 11:48

Varese, 26 settembre 2009, sabato

 

 

Al Procuratore della Repubblica di Varese
 

Oggetto: terzo aggiornamento agli Esposti ex novo continuatio itinere del 29 maggio 2009, del 16 luglio 2009 e del 10 settembre 2009, concernente studi scientifici del sottoscritto Gelmini Gennaro, in relazione al fattore astronomico riguardante il pericoloso influsso gravitazionale esercitato dal pianeta denominato Sedna, Xena, Eris, Nibiru e siglato 2003 UB 313, causante sul pianeta Terra l’aumento di terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche, frane e siccità, allo scopo di imporre l’emanazione di questa sopradescritta notizia nascosta, comunicandola attraverso i media a tutta la popolazione mondiale, in modo da metterla nella condizione di potersi salvaguardare, anche in relazione all’aumento sismico e vulcanico in Italia e globalmente sul pianeta Terra.

  

e per conoscenza:

 

 

Al Prefetto di Varese

Simonetta Vaccari

 

 

Al Presidente della Provincia di Varese

Dario Galli 

 

Al Questore di Varese

Marcello Cardona

 

 

Al Comandante Provinciale dei Carabinieri di Varese

Maurizio Delli Santi

 

 

Al Comandante della Polizia Locale di Varese

Daniele Micheletto

 

 

Al Comandante Regionale del Corpo Forestale dello Stato di Milano

 

 

Al Comandante del Nucleo Operativo Ecologico (NOE) dei Carabinieri, Milano

 

 

Al Comandante di Stazione dei Carabinieri di Samarate (VA)

  

Al Comandante della Caserma dei Carabinieri di Porto Ceresio (VA)

Maresciallo Salvatore Sambataro

  

Al Presidente dell’Agenzia Regionale Per l’Ambiente (ARPA) della Lombardia

Carlo Maria Marino

c/o Agenzia Regionale Per l’Ambiente (ARPA) della Lombardia, sede di Milano

 

 

Alle Guardie Ecologiche volontarie (GEV) del Comune di Varese

 

 

Al Presidente dell’Unione Provinciale Enti Locali di Varese

Valentino Del Grande

 

 

Al Presidente della Comunità Montana della Valceresio

Ivan Andreoletti

c/o Comunità Montana della Valceresio, Arcisate (VA)

 

 

All’emittente Radio Lupo Solitario, Samarate (VA)

 

 

Al Public communications office of

National Aeronautics and Space Administration (NASA) Headquarters,

Washington DC, USA

 

 

a chiunque, previa possibilità e salvo esaurimento copie

 

 

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Varese, io sottoscritto Gennaro Gelmini, abitante in Viale Valganna 216 a Varese, avente numero di telefono  0332/232143 , e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , espongo quanto segue:

 

dovendo considerare, Pregiatissima Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Varese, che me medesimo Gennaro Gelmini sono giustificato a contattarla regolarmente nel tempo da un serio quanto preoccupante evolversi degli accadimenti legati ad un’azione gravitazionale astronomica, torno a farlo anche ora poiché occorre fugare ogni dubbio riguardo la mia credibilità, ancor più dopo 10 anni di onorata mia missione dedicata alla rivelazione della realtà, mi riferisco al pianeta Nibiru, che oramai questo stesso anno 2009 è divenuto visibile ad occhio nudo e una moltitudine di persone ha realizzato filmati a proposito e li ha postati su internet in You Tube, difatti basta digitare Nibiru 2009 e cliccare cerca e troverete seri filmati che riprendono Nibiru in cielo provenienti quasi da ogni parte del Mondo, oltre al il mio video dal titolo Nibiru cambiamenti climatici, successivamente menzionato in questo stesso Esposto.

Ma io sottoscritto Gennaro Gelmini non ho tratto informazioni né da internet, né dalla carta stampata, né dalla televisione, radio o altro mass media di sorta, già tutti quelli che mi conoscono bene sanno da chi ho intinto le informazioni che conosco e divulgo pubblicamente, spero abbia avuto modo di sapere quante persone telefonano ai Carabinieri asserendo di aver osservato dei dischi volanti, degli oggetti volanti non identificati (UFO oppure OVNI) per intenderci, e che è stato diramato un allarme a tal proposito ad agosto 2009 da parte dell’Organizzazione del Trattato Nord Atlantico (NATO), io sottoscritto Gennaro Gelmini sono stato informato di ciò che avverrà dagli extraterrestri delle razze denominate “Annunaki”, “nordici” e altre ancora, e seppure la scienza ufficiale nega vi sia vita nell’universo all’infuori della Terra non credono ma denunce Carabinieri documento segreto secondo cui io non sono credibile poiché asserisco di vedere gli UFO, le creature extraterrestri vivono perlopiù in cavità sotterranee, formatesi in modo naturale dalla rotazione dei pianeti sul proprio asse, illuminate da fonti di magma incandescente che irradiano luce e calore, liquefando il ghiaccio, comunemente presente in ogni parte dell’universo, in acqua avente temperatura atta della vita.

La NASA ritiene opportuno bombardare Nibiru con dei razzi a testate atomiche, senza rendersi conto che la sua massa è 10 volte più compatta, maggiore, del metallo piombo (che per questa sua caratteristica viene impiegato nella produzione di giubbotti antiproiettile), questo poiché Nibiru in realtà non è un normale pianeta, è una cosidetta “nana bianca”, cioè una stella compattatasi fino a raggiungere le sembianze di un pianeta, fatto alquanto normale nell’Universo, stessa valenza della stella Sirio A e della sua nana Sirio B, per intenderci Nibiru è inattaccabile anche da missili aventi potenti testate atomiche, intanto però ritengono grazie a ciò di poterci ancora mantenere nascosta la verità riguardo l’esistenza di Nibiru che incombe sulle nostre vite tramite una risoluzione del caso inconciliabile con la realtà dei fatti, una perdita di tempo rovinosa, ma c’è qualcosa di strabiliante che la NASA ancora non conosce, nessuno tranne me medesimo riferisce alla NASA ciò di cui qui di seguito vi scrivo: il pianeta Terra in quale modo potrà essere invaso pacificamente da un milione di creature extraterrestri? Fin qui la risposta alcuni la conoscono, e cioè con le loro navicelle spaziali, ossia dischi volanti da 4 posti e navicelle a forma di sigaro da 100 posti, ma mai nessuno che si sia chiesto da dove possono trarre contemporaneamente energia le numerosissime navicelle spaziali extraterrestri atte allo scopo? Premesso che dette navicelle spaziali funzionano tramite la sublimazione e ricondensazione del metallo mercurio in ciclo assieme al metallo Ununhexio  fungente da captatore di energia dall’ambiente circostante, quest’ultima, l’energia dicevo, dove la carpiscono in contemporanea tutte le navicelle atte all’invasione del pianeta Terra? Dai missili con testata atomica lanciati dalla NASA, gli extraterrestri ringraziano! Avverrà come per un favo di vespe scosso per essere eliminato, dal cui interno fuoriesca un loro numeroso sciame, esemplificativo di come è paragonabile commettere tale azione, e ciò che è ancor più grave è che così adempiendo si ritarda ulteriormente la verità, cioè che Nibiru esiste davvero e che i recenti ed immediatamente prossimi cataclismi scatenanti sul pianeta Terra sono dovuti ad esso, mentre invece continuiamo ad essere prede di scettici imbonitori che asserendo il contrario offrono la loro collaborazione al ritardare e ostacolare la realtà dei fatti.

Come già scrissi in un Esposto consegnato alla Procura di Milano in data 01 febbraio 2007 e in una lettera di Roma a molteplici Ministri del Governo Italiano del 20 maggio 2008: ricordate cosa sta scritto nel Vangelo, ove Gesù dichiara “Io sono”, prima di Noè, di Mosè, dei Profeti? Con le parole “Io sono” Gesù indica chiaramente il tempo presente del verbo essere, eppure la sua frase è rivolta al passato, quindi questo significa solo due cose, la prima che Gesù già esisteva prima dei Santi nostri progenitori, la seconda, con quel “Io sono” al tempo presente, indica chiaramente che Gesù persiste nel passato, come nel presente, come nel futuro, travalicando con la sua esistenza ogni spazio temporaneo, ragguagliandoci su quanto LUI sia il Capo indiscusso di tutti i tempi, difatti io sottoscritto Gelmini Gennaro, primo fra tutti, ho analizzato i due Sacri Nomi di Jesus, cioè Gesù, e Zeus, notando delle similitudini assai marcate nella pronuncia di questi; iniziando dalle due lettere “Z” e “J”, quest’ultima successivamente trasformata in “G”, ci colpisce subitamente la loro fonetica alquanto conformemente identica, nel senso che aderisce perfettamente alla norma nelle traduzioni tra le diverse lingue dell’est e quelle occidentali, difatti esaminando l’alfabeto cirillico, notiamo che la lettera “G” non esiste, vi è semmai ciò che si può tradurre con una “GH” (che si scrive Г), qual’ cosa di foneticamente completamente diverso, ecco quindi che si comprende quanto la lettera “J”, a posteriori “G”, sia una traduzione non letterale, ma fonetica, della lettera “Z”, per chi avesse ancora dei dubbi posso fargli un esempio indiscutibile, che è quello relativo alla traduzione in Russo del mio nome e cognome Gennaro Gelmini, così come è presente sui miei visti per la Russia, ove risulto come Djennaro Djelmini e, alla stessa maniera, è possibile trovare il mio cognome Gelmini, nella sua stessa Regione Italiana ove si è originato, la Lombardia, nella sua variante Jelmini oppure Ielmini; proseguendo in questo esame, si evince chiaramente che le seconde lettere di Jesus e Zeus sono per entrambe una “E”, identica lettera presente nella variante Gesù; analizzando poi le ultime lettere, che sono “SUS” per Jesus e “US” per Zeus, notiamo che in quest’ultimo manca solamente una “S”, risultandoci quindi essere una abbreviazione dello stesso nome, constatazione che acquisisce estrema credibilità se andiamo ad analizzare il corrispettivo di Jesus Gesù, in cui troviamo come ultime lettere “SU’”, riconoscendo sicuramente che manca la “S”, questa volta del suo finale, di Zeus, corrispettivo che ci fa capire che Gesù (Jesus) e Zeus siano la stessa Entità, lo stesso Signore Re.

Le Creature Extraterrestri che tra breve torneranno a soggiornare sul pianeta Terra sono già conosciute fin dai popoli dell’antichità con il nome di Annunaki, ossia “figli di An”, il Dio supremo dell’antica Mesopotamia, significando anche “provenienti dal cielo”, difatti provengono dal cielo, ma non da spazi siderali, da pianeti estremamente lontani, bensì dal pianeta che io sottoscritto Gelmini Gennaro conduco nelle mie lettere e denunce, noto da millenni con il nome di Nibiru o anche Ercolubus, il “pianeta del passaggio”, ma non abitano sulla sua superficie, bensì anch’essi in un'enorme cavità esistente al suo interno, formatasi per la forza centrifuga di rotazione del pianeta stesso, ove si trovano anche acqua, vegetali e altre creature animali, e dove la luce viene emanata da 3 fonti di magma incandescente, appare quindi logico che le creature che vivono all’interno dei pianeti siano più evolute di noi, razza umana, che viviamo sulla superficie del pianeta Terra, poiché all’interno di un pianeta non si subisce l’azione degli agenti esterni provenienti dallo spazio, inoltre la loro progenie era composta da creature anfibie aventi caratteristiche simili a quelle dei terrestri rospi, ecco svelato perché in ugual misura hanno una respirazione prettamente cutanea e sono evolute a tal punto da poter mutare il proprio aspetto come i rospi, che ricostituiscono i loro arti nel caso vengano mutilati.

Io sottoscritto Gelmini Gennaro, Cristiano Cattolico, premetto che se veramente si ama Dio, Gesù, la Madonna e si vive aiutando il fraternamente il prossimo in ogni circostanza, qualora si chieda un cenno a Dio, a Gesù o alla Madonna, lo si otterrà, io stesso ho già avuto diversi incontri personali con gli Annunaki, e con quello che ebbi durante la primavera del 1999 con 4 creature della loro razza, due femminili e due maschili, mi servì a conoscerli meglio e a scoprire il futuro e il passato del pianeta Terra tramite un raggio bianco che scaturì dalla fronte di una delle Creature femminili colpendo la mia fronte, giungendo nel mio cervello importanti immagini che interpretai durante un soggiorno di meditazione in montagna a Pogallo, alpeggio facente parte del Parco Nazionale della Val Grande, regione Piemonte, Italia, sulla sponda ovest del Lago Maggiore, dove incontrai un extraterrestre della razza “nordico” inviatomi dagli Annunaki per perseverare a credere nella retta via della conoscenza. Gli extraterrestri vengono sulla Terra in pace, non allontanateli!

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Varese, come già ampiamente documentato negli Esposti consegnatovi in data 29 maggio 2009, 16 luglio 2009 e 10 settembre 2009, già sufficientemente presentato nella lettera allegatavi del 02 aprile 2009, io sottoscritto Gennaro Gelmini, tramite codesto aggiornamento intendo rinnovarvi la richiesta di un tempestivo interessamento alla divulgazione della celata realtà riguardante i cambiamenti climatici sul pianeta Terra, che non sono sostanzialmente dovuti ai denominati fenomeni “effetto serra” e “buco dell’ozono”, bensì, come io sottoscritto Gelmini Gennaro sono riuscito a scoprire, sono dovuti per la quasi totalità ad un unico oggetto astronomico distintamente denominato Sedna, Xena (che si pronuncia Scila), Eris, Nubiru e con la sigla 2003 UB 313, avente le caratteristiche di un pianeta a tutti gli effetti, delle dimensioni ufficialmente identiche a quelle di Plutone, anche se, stando a miei studi, è sicuramente più grande, considerato ancora planetoide, cioè pianeta nano, poiché, quando la comunità astronomica internazionale, condotta in primis dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA), doveva annoverarlo nel 2006 come pianeta, preferì invece declassare Plutone dal ruolo di pianeta a quello di planetoide, in tal modo anche l’oggetto astronomico siglato 2003 UB 313, altresì denominato Sedna, Xena, Eris, Nubiru, è rimasto catalogato come planetoide, cosicché l’interesse degli Astronomi per quest’ultimo è diventato ancor più minimale; altresì vi è importante notare che la NASA aveva scoperto Sedna già dal lontano 1983, mantenendone celata la notizia, finché un gruppo di Astronomi tedeschi e cileni lo scoprirono anch’essi nell’autunno del 2003, denominandolo “Pianeta X”, è stato solo allora che la NASA rivendicò tale scoperta ad appena 6 mesi prima, ad opera del loro Astronomo Michael Brown, siglandolo 2003 UB 313 e facendolo ritenere un planetoide di modestissime dimensioni, avente una scia cometaria, denominata Coda del Drago, e un ancor più minuscolo satellite, ma non solo non poterono più mantenere nascosta la sua presenza che le sue reali dimensioni erano grandi almeno quanto quelle di Plutone, ci è giunto qualcosa che dalla NASA non ci saremmo potuti mai aspettare: si diffuse la notizia che era stato scoperto un altro planetoide a nome Xena, mantenendone inalterata la sigla 2003 UB 313, ma la cosa che più sconcerta è che anche la sua posizione nello spazio e il suo aspetto erano identici a Sedna, era tal quale anche il suo satellite, ora denominato Gabrielle, la sua scia cometaria e il suo scopritore, sempre Michael Brown, ma pur di sfatare il mito di Sedna come 10° pianeta del Sistema Solare, è stato declassato Plutone come sopra già descritto, sconceria simile alla gestione dell’emergenza per il tornado Katrina, che devastò la città di New Orleans (USA) nel 2005, il cui incarico fu conferito dall’Agenzia per le Emergenze degli Stati Uniti d’America (FEMA) allo stesso Michael Brown, che provvide solo ad adibire a rifugio lo stadio della città, che si allagò causando parte dei 1836 morti totali dovuti a tale tornado.

Il pianeta 2003 UB 313, meglio noto come Seda, Xena, Eris, Nubiru, per l’appunto ufficialmente ancora riconosciuto solamente come planetoide, descrive un’orbita estremamente ellittica, a cui quindi corrisponde una sempre mutevole distanza dal Sole e dagli altri pianeti del Sistema Solare e ha una massa estremamente compatta: questi due fattori d’influsso assieme combinati sono la principale causa dei cambiamenti climatici sul pianeta Terra, ovvero dei sempre più numerosi e consistenti eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate e cadute meteoriche, frane e siccità; l’aumento meteorico è naturalmente dovuto alla scia di meteore di Nibiru, denominata “Coda del Drago”, causa del considerevole aumento della caduta di meteoriti sulla Terra (notizia questa anch’essa spesso celata), apporteranno ulteriori danni a strutture, cose e persone e deviando anche, in futuro, alcuni asteroidi della fascia tra Marte e Giove, catapultandoli verso il pianeta Terra, inoltre lo scioglimento dei ghiacci artici e antartici è talmente repentino, che non può essere addebitato esclusivamente all’effetto serra e al buco dell’ozono; al contrario del sottoscritto Gelmini Gennaro che la divulga, taluni altri conoscono ma omettono la verità adducendo allarmismi, mentre invece sarebbe molto utile, opportuno e intelligente dichiararla senza favole di sorta, ma il vero motivo del perché non venga rivelata la verità va ricercato, oltreché nella mania di alcuni potenti di credere di potersi equiparare a superuomini, nella tutela dell’economia mondiale, che da allarmanti notizie potrebbe risentirne negativamente, seppure l’economia mondiale è già crollata lunedì 15 settembre 2008, per poi risalire e ridiscendere.

Il rischio “Nibiru” non va sottovalutato, che sarebbe un ugual danno a quello compiuto riguardo il denominato “buco dell’ozono”: siccome esso tende a restringersi in primavera – estate e ad allargarsi in autunno – inverno, bastava confrontare dati rilevati a 6 mesi di distanza gli uni dagli altri, anziché un anno, e di un solo emisfero anziché della totalità del pianeta Terra, che il suddetto “buco dell’ozono” sembra richiudersi magicamente, ma così non può certamente essere.

Stiamo assistendo ad un continuo consistente  aumento delle attività sismiche e vulcaniche con tali imminenti nuovi eventi su tutto il pianeta Terra, in Italia, Roma, Napoli, Catania, Stromboli, come nel nord e resto d’Italia, nelle Americhe, Messico, California (United States of America), già colpiti il 03 agosto 2009 da un consistente terremoto di magnitudo 6.9° Richter, avvenuto nel Golfo di California, e in attesa dell’imminente terremoto Big One: se sapessero di Nibiru, i Californiani già fuggirebbero dalla loro Patria.

Il tempo presente è l’istante antecedente i cambiamenti radicali che ossequieranno il pianeta Terra, raccogliete serie informazioni a riguardo, Nibiru è realtà e non certamente un riflesso del Sole come qualcuno vorrebbe far credere, e avvicinandosi sempre più al suo perielio, sito tra i pianeti Giove e Marte, diverrà tanto ben visibile da non poter più scherzare a proposito di esso, ne chi nega la verità pur conoscendola, ne gli scettici che impunemente fanno il gioco dei primi.

Codesto aggiornamento agli Esposti consegnativi nelle date 29 maggio 2009, del 16 luglio 2009 e del 10 settembre 2009 rispecchia un intervallo di tempo tra i vari miei scritti riguardanti Nibiru assai breve affinché la mia lotta a favore della verità e della vita non conosca intervalli, essendo l’argomento Nibiru serio e irrevocabile e, mi permetta di aggiungere, affinché si evitino facili archiviazioni d’Atti legislativi, tornando a precisare, come già fatto in passato, che io sottoscritto Gennaro Gelmini, abitante in Viale Valganna 216 a Varese, avente numero di telefono  0332/232143 , e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , non sono un fomentatore a furor di popolo per interessi, sono una persona venuta a conoscenza di fatti che la scienza ufficiale nasconde mistificandone ogni prova, che da 10 anni a questa parte continuo a divulgare imperterrito, accantonando la politica del Fior del Gelso, lista con cui mi candidai Sindaco a Marzio (VA) nel 1999, per occuparmene appieno, contattando personalmente diverse decine di migliaia di persone sovente in maniera ripetuta, e questo senza contare gli ulteriori contatti di imprecisato numero avuti tramite internet; io sottoscritto Gennaro Gelmini svolgo questo mio lavoro autonomamente per evitare restrizioni d’azione; visionate gratuitamente il mio video dal titolo – Nibiru cambiamenti climatici – sul portale internet You Tube, su http://gennaro-gelmini.over-blog.it , su ufovideoitalia’s Channel di You Tube, su www.2012annodiluce.com ed, autorizzandone la libera diffusione, gentili persone continuino a postarlo sui loro siti, blog e tv; stessa cosa dicasi dei miei scritti, fotocopiateli stampateli, ricercateli su internet e divulgateli liberamente con la cortesia però di voler mantenere inalterate le mie generalità (nome, cognome e indirizzo); ciò che ho fatto è un buon tesoro.

Debbo inoltre ulteriormente tornare a menzionare che un segno della vicinanza di Nibiru è anche dato dall’osservazione diretta mediante telescopio del pianeta Giove, che presenta sulla sua superficie, solamente a partire dallo scorso anno 2008, una seconda grande macchia rossa.

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Varese, io sottoscritto Gennaro Gelmini, abitante in Viale Valganna 216 a Varese, avente numero di telefono  0332/232143 , e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , tramite codesto Esposto, continuo a chiederle di mobilitarsi affinché venga anticipata la divulgazione, diramandola a tutta la popolazione mondiale senza esclusione di sorta, della verità riguardante i cambiamenti climatici, ovvero dei sempre più numerosi e consistenti eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate e cadute meteoriche, frane e siccità, interferenze elettromagnetiche, che non sono per l’appunto dovuti principalmente ai cosidetti fenomeni “effetto serra” e “buco dell’ozono”, ma, come io sottoscritto Gelmini Gennaro sono riuscito a scoprire, sono bensì da addebitarsi per la quasi totalità ad un unico pianeta, tuttora ancora annoverato come planetoide, avente i distinti nomi Sedna, Xena, Eris, Nibiru e la sigla 2003 UB 313, indicanti il medesimo oggetto astronomico, specificatamente quivi descritto, poiché nel tempo presente la National Aeronautics and Space Administration (NASA), depista gli Astronomi non governativi riguardo il pianeta Nibiru forte del fatto di annoverare insindacabile giudizio in materia astronomica, depistandoli ed estraniandoli dal pericolo in arrivo, mentre invece agli Astronomi giunti alla verità viene offerta alla bisogna una collocazione in un rifugio per tutta la loro famiglia, e ora che la NASA o chi per loro altri enti internazionali, si decideranno a divulgare questa realtà, intere popolazioni giungeranno impreparate ai catastrofici imminenti eventi di questo 2009 infuso ancora nell’omertà astronomica, sia quindi resa pubblica la notizia dell’esistenza del Pianeta Nibiru, celato sotto le sembianze dei planetoidi Sedna, Xena, Eris (2003 UB 313) e di tutti i pericoli che esso apporta, poiché solamente chi conosce questa verità prepararsi all’evento, ogni preparazione antecedente tale rivelazione astronomica si rivelerebbe vana, in quanto manca il motivo ufficiale per il quale debba essere fatta, conseguito il quale si può così iniziare ad ottemperare nei confronti della popolazione terrestre si può gestire in maniera adeguata, tale divulgazione è irrinunciabile.

Ringrazio a mia amata fidanzata Patrizia Gigli per il suo continuo incoraggiamento.

Allego al presente secondo aggiornamento agli Esposti ex novo continuatio itinere del 29 maggio 2009, del 16 luglio 2009 e del 10 settembre 2009, per Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Varese e per tutti i suoi intestatari che non lo abbiano già ricevuto o che lo richiedano nuovamente per motivi d’ufficio: copie degli Esposti ex novo continuatio itinere, i tre Atti precedenti il presente aggiornamento concernente studi scientifici del sottoscritto Gelmini Gennaro, in relazione al fattore astronomico riguardante il pericoloso influsso gravitazionale esercitato dal pianeta denominato Sedna, Xena, Eris, Nibiru e siglato 2003 UB 313, consegnati a Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Varese il 29 maggio 2009, il 16 luglio 2009 e il 10 settembre 2009, oltre ad altri numerosissimi intestatari; copia della lettera facente il punto della situazione riguardo gli scettici che polemizzano e ostentano il mio operato, consegnata alla Polizia, ai Carabinieri e ad altri intestatari del 19 agosto 2009; copia della “richiesta di Santa Processione delle Spoglie di San Leone guerriero Martire, Sant’Imerio Martire e San Gemolo Martire per ricorrere Loro a tutela dagli effetti dei cambiamenti climatici”, consegnata il 02 aprile 2009 al Prefetto di Varese e avente tra gli altri importanti intestatari Amministratori ed Ecclesiastici; copia dell’Atto di Querela per diffamazione intentata contro il Direttore del Dipartimento per L’Informazione e la Sicurezza (DIS) Giovanni De Gennaro detto Gianni De Gennaro del 27 ottobre 2008, consegnata al Procuratore della Repubblica di Roma; copie di 4 lettere inviate dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA) al sottoscritto Gelmini Gennaro recanti le date 08 settembre 2006, 30 gennaio 2008, 29 ottobre 2008 e 29 luglio 2009; copia dell’e-mail inviata da me medesimo Gelmini Gennaro a 9 Scienziati della National Aeronautics and Space Administration (NASA) il 28 gennaio 2009.

Alea. Distinti Saluti da Gennaro Gelmini.

 

Varese, 26 settembre 2009, sabato

 

IN FEDE

GENNARO GELMINI

 

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese – telefono  03...

e-mail gennaro.gelmini@email.it – sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

salvatore 12/06/2013 18:06

ho ricevuto una rivelazione Dalla Vergine Maria che arriverà un mega sisma di proporzioni immane di 10.1 scala richter in california nel luglio 2014, dovreste fare esercitazioni su queste cose,
fatelo molto in fretta, il sisma non darà tregua, affrettatevi a farlo.

Gennaro Gelmini 12/09/2013 20:12



Caro Salvatore, non so per le date, certi eventi evidentemente sono da anticiparsi e naturalmente occorre sempre sperare in bene, che possiamo tutti salvarci e andare nel nuovo che viene.



Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito