Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 gennaio 2010 7 03 /01 /gennaio /2010 19:02

Varese, 27 agosto 2004

 

Al Procuratore della Repubblica, Sez. di Varese

 

Al Servizio Monitoraggio Oggetti Spaziali (S.M.O.S.), presso il Centro Nazionale delle Ricerche di Pisa

 

Al Direttore del Centro Astronomico dei Monti Cimini (VT), Candy Paolo

 

All’ Associazione “Il Silvestre”, Pisa

 

Al Questore di Varese

 

Al Questore di Pisa

 

Al Comando dei Carabinieri di Pisa

 

Al Comando Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza Sezione di Varese

 

Al Comando provinciale di Varese del Corpo dei Vigili del Fuoco

 

Alla Direzione Centrale della Polizia Municipale di Milano

 

Alla Polizia Municipale di Pisa

 

All’ Istituto Nazionale di Astrofisica e Fisica dello Spazio (I.N.A.F.S.), Sede di Roma

 

Alla Rete televisiva “La 7”, rappresentanza di Milano

 

Alla Rete televisiva “Telelombardia” di Milano

 

Alla Rete televisiva “Telesettelaghi” di Gavirate (VA)

 

All’ Emittente radiofonica “Rete 8” di Varese

 

Al Direttore, al Condirettore e ai Vice Direttori del Giornale “Il Giorno”

Mazzucca Giancarlo, Fadda Pierluigi, Guzzi Giulio, Mangiarotti Marco

 

A Milani Andrea c/o Università di Pisa

 

All’ Associazione Industrie A.I.A.D., Roma

 

A chiunque, previa possibilità e salvo esaurimento

 

Oggetto: aggiornamento agli Esporti, presentati alla Signoria Vostra Procuratore della Repubblica, Sezione di Varese, il 17/5/2003, il 20/9/2003 e l’ 8/11/2003 dal Sottoscritto Gelmini Gennaro, riguardanti il Pianeta Nibiru.

 

Io Sottoscritto Gelmini Gennaro, abitante a Varese in viale Valganna 216, in aggiornamento agli Esposti, riguardanti il Pianeta Nibiru, Presentati in data 17 maggio 2003, 20 settembre 2003 e 8 novembre 2003 alla S. V. Procuratore della Repubblica della Sezione di Varese, espongo quanto segue:

 

il 14 novembre 2003, la N.A.S.A., l’Ente Spaziale Statunitense, secondo quanto ha dichiarato a marzo 2004 ad Agenzie Stampa e di Televisione di tutto il Mondo, aveva riferito agli Astronomi più influenti (secondo il loro giudizio condizionato) che aveva scoperto il decimo Pianeta del Sistema Solare e, attraverso immediate verifiche, si era appurato che esso esiste veramente; il 15 marzo 2004 la notizia viene diramata alle Agenzie di Stampa e televisione di tutto il Mondo, la cosa che non quadra in questa vicenda è il come mai per una scoperta così entusiasmante ed interessante siano passati ben 4 mesi prima di farla conoscere a tutti, la risposta giusta ve la do Io Sottoscritto Gennaro Gelmini: nelle Mie denunce riguardanti l’ esistenza di un Decimo Pianeta del Sistema Solare a nome Nibiru, scrissi che non la si sarebbe potuta tenere nascosta per più di qualche mese, dato il Suo immane passaggio ravvicinato nella parte di Sistema Solare fino ad allora conosciuta dalla quasi totalità della popolazione mondiale, e, ad appena 6 giorni dalla Mia terza denuncia dell’ 8 novembre 2003, successivamente a minacce agli Astronomi del Servizio Monitoraggio Oggetti Spaziali di ergastolo, e a quelli della N.A.S.A., l’Ente Spaziale Statunitense, di estradizione in Italia ed ergastolo, il 14 novembre 2003 è stato dato per appena scoperto il Decimo Pianeta del Sistema Solare, a cui è stato dato il nome di Sedna, ma la logica, con un subitaneo ragionamento, ci porta a pensare giustamente, ma solo per chi è ancora libero di poterlo fare, che una possibile coincidenza tra una così dura denuncia riguardante il Decimo Pianeta del Sistema Solare e una sua scoperta è pressoché nulla, zero, 0,00%, mi sono spiegato bene cosa intendo dire? Intendo dire, giustamente, giustamente okey, che Sedna è in realtà un nome di copertura affisso a Nibiru, Sedna è Nibiru! Ora ve ne darò le prove traducendovi una piccola parte del nuovo testo scritto in Russo dal Sottoscritto Gennaro Gelmini e in Russia diffuso in centinaia di copie, dal 20 giugno 2004 al 28 giugno 2004, con centinaia di contatti:

1) il colore di Nibiru e Sedna è identico: rosso;

2) è stato documentato che Sedna compie un orbita completa in 10500 anni circa; quel “circa” ci fa comprendere quanto sia comprensibilmente uguale ai 9644 anni da me medesimo precedentemente indicati per Nibiru, se non che il percorso orbitale di Sedna è identico a quello di Nibiru, e allo stesso modo, verso ovest, identica nello spazio, è la posizione di Nibiru rispetto a Sedna: impossibile che si tratti di due differenti Pianeti, trattasi invece di un unico Pianeta riportante differenti nomi;

3) eruzioni vulcaniche e terremoti sono in costante aumento, anche se spesso e volentieri celati a tutte le popolazioni non direttamente coinvolte: esempi guida sono: in Iran, il 18 febbraio 2004, un treno merci di 51 carrozze, da fermo che era, non per un mistero, ma a causa di un terremoto, si è mosso senza guida, è deragliato ed è esploso provocando la morte di almeno 320 persone e il ferimento di oltre 400, il Vulcano Shiveluc, in Russia, ha iniziato ad eruttare a gennaio del 2004 e questa rimane tuttora in corso, un terremoto di 7,2° della scala Richter in Indonesia a luglio del 2004, ma chi figura tra i pochi che sono stati informati e si ricordano della Meteora esplosa sopra i cieli di Verona a metà del dicembre del 2001? Quasi nessuno;

4) taluni Astronomi concordano nel dire che Nibiru non può essere Sedna, in quanto quest’ ultimo non influisce sull’ orbita delle Comete come il primo, ma questa affermazione decade subitamente considerando il vicino passaggio di ben 4 Comete nel solo 2004, presentandosi realistica l’ affermazione esattamente contraria a quanto Astronomi venduti vogliono propinarci: Nibiru è Sedna, in quanto quest’ ultimo influisce sull’ orbita delle Comete come il primo.

L’avvicinamento di Nibiru è alquanto di nettamente pandemico, un devastante pericolo per l’ Umanità.

Anteceduto da un terremoto di 4,4° Richter avvenuto nel Golfo di Salerno, confinante quello di Napoli, il 14 novembre del 2003, i Napoletani erano stati testimoni del ribollire delle acque del Golfo di Napoli, come se fosse acqua minerale, nel mentre del 26/27 novembre del 2003, essendovi stato un terremoto a largo del Golfo, e, di li a poco, tre voragini si aprirono in una strada principale di Napoli, accompagnate, in quegli stessi giorni, da una palazzina che crollò a Sant’ Antimo, nel Napoletano, causando la morte di una donna; 30 giorni più tardi, il 26 dicembre 2003, un terremoto di magnitudo 6,6° Richter squassa l’ Iran; passati altri 60 giorni, un terremoto di magnitudo 6,4° Richter, con epicentro nello Stretto di Gibilterra, devasta il Marocco settentrionale e, in quelle stesse ore, un altro forte terremoto getta nel panico gli abitanti di Skopje, Capitale della Macedonia, che, non sembrerebbe un caso, tracciando una riga sulla cartina geografica tra il Golfo di Gibilterra e la città di Skopje, vi troverete, esattamente a 2/3 della distanza su tale riga, la città di Napoli; 30 giorni più tardi, la notte del 25/26 marzo del 2004, un terremoto di magnitudo 5.1° Richter prende di mira la Turchia orientale; dovete ora sapere, che nei giorni dopo Salerno, in cui a Napoli l’ acqua ribolliva, è bastato non diramare per convenienza la notizia per farci apparire nel torto, ma ciò che è successo, nei giorni in cui è successo, includendo la catena sismica avvenuta con precisi intervalli, ci riporta all’esattezza dei Nostri sperimentali studi sismologici, per svegliare l’Umanità dal sommo sonno abberrante in cui è preda, ma anche i Napoletani vogliono presto pensare ad altro poiché vivono sotto l’ insidia del pericolo, con la conseguenza di non prepararsi debitamente a ciò che stiamo per vivere tutti.

Rileggendo gli scorsi Esposti riguardanti Nibiru, vi accorgerete che ho indovinato anche riguardo la pericolosità di una diga in Cina, infatti, il 22 gennaio 2004, da una diga della Provincia Cinese di Xinjiang, sono iniziate a fuoriuscire centinaia di litri d’ acqua dalle numerose crepe formatesi, rischiando di tracimare: 8000 sfollati e diga divenuta inservibile.

Gli studi sismologici divulgatevi, se sono apparsi esagerati, hanno invece un concetto logico inoppugnabile, dato che, dovete sapere, in tutto il Mondo non vi è stato nessuno che sia arrivato ad una denuncia di portata simile, riguardo Nibiru/Sedna, a quella del Sottoscritto Gennaro Gelmini, proteste ne hanno fatte, scritti ne hanno redatti, ma, incredibile, rimane come se non avessero mai agito; la spiegazione Vi è presto rivelata, tutto ciò è dovuto proprio agli studi sismologici, vi era infatti rimasta una “carta da giocare” affinché i miei Esposti non andassero persi e vi fosse l’ interessamento delle Autorità, questa “carta”, che consiste nel rapportare studi sismologici con data, realistici, ha funzionato, giungendo ad importantissimi risultati, essendo stati registrati i miei Esposti riguardanti Nibiru, occupandosi di questi Atti il Pubblico Ministero Dottor Novara, e, grazie al mio Esposto dell’ 8/11/2003, a far parlare la N.A.S.A., dichiarando che vi era realmente un Decimo Pianeta nel Sistema Solare, fatti che ci hanno permesso di prevaricare sul mutismo dilagante, mutismo che ha fatto si di mon dichiarare che, il Pianeta del Sistema Solare a nome Saturno, visitato dalla Sonda Cassini questo stesso anno 2004, dopo aver costatato e diffuso che Esso compia una rotazione completa in 6 minuti in più di quanto appurato nel 1980/81 dalle Sonde Voyager 1 e 2, non è stato rivelato il “mistero” che questo effetto è dovuto all’ influenza di Nibiru, o qual si voglia dire Sedna.

In questo colossale guaio del mancato allarme dato per Nibiru, a metà marzo del 2004, è entrato a far parte un tale di nome Michael Brown, facilmente rintracciabile essendo Docente di Astronomia Planetaria al California Istitute of Tecnology di Pasadena, U.S.A., che, per far credere Sedna appena scoperto, tramite l’ Ente Spaziale N.A.S.A., ha dichiarato di esserne lo scopritore, avvalendosi onori non suoi: una persona in più da incriminare, come da incriminare, per le sue responsabilità conoscitrici dei reali fatti riguardanti Nibiru/Sedna, mancanti di divulgazione, Donald K. Yeomans, Direttore del programma “N.E.O.” (near earth objects) della N.A.S.A.

Altresì, quanto si dovrà ancora attendere affinché tutti sappiano che è prossima un’ inversione dei Poli Terrestri? Mentre si attestano in continuo aumento, soprattutto all’ Equatore, le zone della Terra aventi il Campo Magnetico invertito, nel 2003, i soliti Scienziati illusi, dichiaravano di non preoccuparsi, tanto sarebbero dovuti ancora passare milioni di anni prima di questo evento; a luglio del 2004 gli stessi dichiarano che dovranno ancora passare 2000 anni, quanto dovremo ancora attendere affinché ci dicano la verità, affinché si sappia che Sedna minaccia l’Umanità?

Anche in questo caso vi rispondo esattamente Io Sottoscritto Gennaro Gelmini, comunicandovi che, il Piano per colpire Oggetti Celesti pericolosi per la Terra con missili nucleari esiste, ma non è recente come la N.A.S.A. ha presentato al Convegno di Erice (TP) sulle emergenze Globali, esso risale a diversi anni or sono, quello che però che la N.A.S.A. non vi ha fatto sapere, e che queste testate, già costruite, hanno un raggio troppo amplio, potendo essere sparate solamente quando l’ oggetto da colpire si trovi a non più di 10 Unità Astronomiche dalla Terra, quindi, Per la N.A.S.A., dovremmo tutti sapere la verità su Sedna soltanto quando la capiremo da soli, grazie per l’ aiuto!

Si, Sedna minaccia l’Umanità, codesta verità l’ Ente Spaziale degli Stati Uniti d’ America, la N.A.S.A., e lo S.M.O.S., non possono negarla, altrimenti avverrà una nuova eruzione del Vulcano Etna e ancora si dirà con menzogna “tutto sotto controllo”; avverranno ancora nuovi eventi meteorologici catastrofici e sismologici da paura e ancora si dirà “tutto sotto controllo”; cosa aspettano, il “BIG ONE” negli Stati Uniti d’ America in California e la visione ravvicinata di Nibiru per parlare? La verità su Sedna va fatta sapere già a partire da oggi stesso! Sul Monte Mario si troverà la pietra di Pietro per sentire il suono lontano.

A pagina 4 di codesto Esposto del Sottoscritto Gennaro Gelmini, è presente una foto recentissima di Sedna, così ci si potrà rendere effettivamente conto con quale Pianeta abbiamo a che fare, in questo caso con una Nana Bianca, cioè, come già riferito negli scorsi miei Esposti riguardanti Nibiru, di una Stella che per le sue ridotte dimensioni non ha potuto fare le sue veci, rimanendo attratta da una Stella di prima grandezza; ciò che più bisogna temere di Nibiru non è solo il Pianeta in se stesso e la sua influenza gravitazionale, ma anche la così detta “Coda del Drago”, formata dai Satelliti e dalle Meteore di Nibiru: taluni di questi si schianteranno sulla Terra, sarebbe invece bella cosa averne uno rosso come nuovo Satellite della Terra da aggiungere alla nostra Luna; gli Asteroidi AL 00667, del gennaio 2004, e Nea, del marzo del 2004, ne sono un’ avvisaglia, permettendoci di intuire il pericolo che ci sovrasta.

Ex novo l’elencazione dei reati compiuti dalla N.A.S.A., l’Ente Spaziale degli Stati Uniti d’ America, da Donald K. Yeomans, da Michael Brown e dallo S.M.O.S, il Servizio Monitoraggio Oggetti Spaziali di Pisa: Articoli 416, 416 bis, 450 e 2° comma Articolo 40 del Codice Penale; solamente dalla N.A.S.A., da Donald K. Yeomans e Michael Brown: Articoli 7, 8 e 10 del Codice Penale; unicamente da Michael Brown: Articolo 498, comma 2°, del Codice Penale.

Io Sottoscritto Gennaro Gelmini invito il Pubblico ministero Dottor Novara, o chi per Lui, ad un interesse più cospicuo nei riguardi del presente Esposto, in cui, tutti i destinatari, da semplici “messi a conoscenza” dei fatti, acquisiscono un ruolo attivo nelle indagini, pregandoli di collaborare per il bene di tutti, dato che, come ribadito dalla Corte Suprema di Cassazione con la Sentenza numero 29232 del 2004, depositata il 6 Luglio 2004, in cui si afferma che, in un ordinamento democratico, deve essere riconosciuto ampio spazio alla libertà di espressione dei cittadini ed al diritto di critica sui provvedimenti e sui comportamenti dei Magistrati che esercitano rilevanti poteri pubblici, in quanto la critica e le conseguenti discussioni contribuiscono alla crescita della sensibilità collettiva su questioni rilevanti e aiutano chi esercita un pubblico potere a correggersi, ed il diritto dei cittadini di criticare i Magistrati costituisce il contrappeso all’ elevato grado di indipendenza e di autonomia della Magistratura, quindi, o si da interesse a codesto Esposto o si corre il rischio di passare da accusatori ad accusati; buon lavoro.

Allego al presente aggiornamento degli Esposti concernenti Nibiru, per il Procuratore della Repubblica e per quanti altri me lo richiederanno, copie dei precedenti 3 Esposti riguardanti Nibiru, consegnati a Signoria Vostra Procuratore della Repubblica della Sezione di Varese, il 17 maggio 2003, il 20 settembre 2003 e l’ 8 novembre 2003.

 

IN FEDE

GENNARO GELMINI

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 2110 Varese – Telefono 0332232143.

 

Note:

1) la frase “sul Monte Mario si troverà la pietra di pietro per sentire il suono lontano” è profetica e si riferisce alla base militare dell’Esercito Italiano situata sopra il Monte Mario a Roma a ridosso dell’Osservatorio Astronomico di suddetto monte, in tale base si svolgono osservazioni radar dello spazio a cui ai civili non è dato conoscerne gli esiti;

2) la foto di Sedna, ovvero Nibiru, quivi descritta come allegata, la trovate postata in questo stesso mio sito nell’articolo del 16 agosto 2009 dal titolo “Nibiru: la foto”.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito