Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
16 marzo 2010 2 16 /03 /marzo /2010 20:38

Nibiru-2010.jpg
Torino, 08 marzo 2010, lunedì

 

 

Al Procuratore della Repubblica di Torino

 

 

e per conoscenza:

 

 

Al Prefetto di Torino Paolo Padoin

 

 

Al Presidente della Regione Piemonte Mercedes Bresso

 

 

Al Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta

 

 

A Sua Eminenza Arcivescovo di Torino Cardinal Severino Poletto

 

 

Al Grande Oriente d’ Italia (GOI), Roma,

ai Coll. dei Maestri Vener. del Piemonte e  Val d’ Aosta, Torino, e della Lombardia, Milano

 

 

Ai Sindaci dei Comuni di Torino, Sergio Chiamparino (Presidente ANCI)

Varese, Attilio Fontana

Lozza (VA) Adriana Fervida Fabbian

e Rho (MI) Roberto Zucchetti

 

 

Alle redazioni della rivista settimanale “Cronaca Vera”, Rho (MI)

e del giornale “La Provincia di Varese”, Varese

 

 

All’ Istituto Interregionale di Ricerca delle Nazioni Unite sul Crimine e la Giustizia (UNICRI), Torino

 

 

Alla National Aeronautics and Space Administration (NASA) Headquarters, Washington DC, USA

 

 

All’Agenzia Russa per l’Aviazione e lo Spazio (RKA), Mosca, Russia

 

 

A tutti gli abitanti di Lozza (VA) , delle Vie Mazzo e Pace a Rho (MI) siti tra la strada statale SS33 e l’autostrada A50,

della Castellanza (ovvero frazione) di Varese Santa Maria del Monte e a chiunque altro, previa possibilità e salvo esaurimento copie

 

 

Oggetto: Esposto richiamante al rispetto della Fede e richiedente divulgazione informativa riguardo il pericoloso influsso gravitazionale esercitato dal pianeta denominato Sedna, Xena, Eris, Nibiru e siglato 2003 UB 313, causante sul pianeta Terra il considerevole e continuo aumento degli eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, comunicando ciò attraverso i media a tutta la popolazione mondiale in modo da metterla nella condizione di potersi salvaguardare.

 

Vostra Signoria Procuratore della Repubblica di Torino, io sottoscritto Gennaro Gelmini, nato a Milano il 24 novembre 1974, residente a Varese in Viale Valganna 216, avente numero di telefono 0332232143, e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , espongo quanto segue: permettendomi di descrivere a rapidi passi quali siano le intenzioni di questo mio Esposto, posso innanzitutto comunicarle che, se proprio volessimo trovare una persona allegra, col pensiero positivo e con tante speranze per il futuro, quella sarei io sottoscritto Gennaro Gelmini, ovvero, permettendomi di sintetizzare esplicitamente uno sguardo sul futuro che ci prospetta, occorre innanzitutto tenere conto che forti terremoti stanno avvenendo con successione sempre più rapida e, come se non bastasse, l’8 novembre 2009 due terremoti di magnitudo 3° e 4° Richter sono avvenuti in Sicilia e si sono risvegliati i vulcani Etna e Stromboli, mentre alluvioni e frane sono divenute innumerevoli e la tempesta Xynthia è stata così denominata poiché dovendo ogniqualvolta dare un diverso nome per ogni evento di questo genere, non sanno più come chiamarle, ciò è dovuto ad un più rapido scambio tra le pressioni atmosferiche alte e basse, che io sottoscritto ho denominato “effetto frigo”, in cui le temperature possono anche di molto abbassarsi.

Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Torino, io sottoscritto Gennaro Gelmini, abitante in Viale Valganna 216 a Varese, avente e-mail gennaro.gelmini@email.it , sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it e numero di telefono   0332232143, tramite codesto Esposto le chiedo di adoprarsi alla divulgazione informativa, diramandola a tutta la popolazione mondiale senza esclusione di sorta, della verità riguardante i cambiamenti climatici, ovvero dei sempre più numerosi e consistenti eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità, che non sono per l’appunto dovuti principalmente ai cosidetti fenomeni “effetto serra” e “buco dell’ozono”, ma, come io sottoscritto Gelmini Gennaro sono riuscito a scoprire, sono bensì da addebitarsi per la quasi totalità ad un unico pianeta, tuttora ancora annoverato come planetoide, distintamente denominato Sedna, Xena (che si pronuncia Scila), Eris, Nubiru e siglato 2003 UB 313, descrivente un’orbita estremamente ellittica, a cui quindi corrisponde una sempre mutevole distanza dal Sole e dagli altri pianeti del Sistema Solare, e ha una massa estremamente compatta: questi due fattori d’influsso assieme combinati sono la principale causa degli eventi sovracitati.

Stiamo assistendo ad un continuo consistente aumento delle attività sismiche e vulcaniche con tali imminenti nuovi eventi su tutto il pianeta Terra: Roma, Napoli, Catania, Stromboli, come nel nord e resto d’Italia, nelle Americhe, Messico, California (United States of America), già colpita il 03 agosto 2009 da un consistente terremoto di magnitudo 6.9° Richter, avvenuto nel Golfo di California, e il 09 gennaio 2010 (quando in Italia erano le ore 01:27 del 10/01/2010) da un terremoto di 6.5° Richter avvenuto nell’Oceano Pacifico a largo della costa californiana, che ha provocato un black out coinvolgente 25000 persone, e in attesa dell’imminente terremoto Big One; la costa est delle Americhe in questo ultimo periodo è tempestata come non mai da violenti terremoti: se sapessero di Nibiru, i Californiani già fuggirebbero lontano dal pericolo, difatti Nibiru è realtà, e avvicinandosi sempre più al suo perielio, sito tra i pianeti Giove e Marte, diverrà talmente visibile da non poter più scherzare a proposito di esso.

Io sottoscritto Gennaro Gelmini, abitante in Viale Valganna 216 a Varese, avente numero di telefono 0332232143, e-mail gennaro.gelmini@email.it e sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it , non sono un fomentatore a furor di popolo per interessi, sono una persona venuta a conoscenza di fatti che la scienza ufficiale nasconde mistificandone ogni prova, che da 10 anni e mezzo a questa parte continuo a divulgare imperterrito occupandomene appieno, che con i miei Esposti, Querele e lettere consegnate a Procuratori, a Politici, Enti, eccetera, di mezza Italia e all’estero, me medesimo Gennaro Gelmini sono giunto a contattare per questo 25000 diverse persone, talvolta in molteplici occasioni, dal 1999 al 2008, cifra oramai giunta in questo mese di marzo 2010 ad almeno 33000 diverse persone contattate, oltre che con i miei scritti cartacei, anche tramite la postura su internet dei miei lavori di questa mia missione di conoscenza della verità riguardo l’origine dei cambiamenti climatici sul pianeta Terra, dovuti in massima parte all’azione gravitazionale esercitata dal pianeta Nibiru, svolgendo io sottoscritto Gennaro Gelmini questo mio lavoro autonomamente per evitare restrizioni d’azione, e a guisa di ciò posso annoverare che nella top dei blog italiani del portale over-blog, visibile all’indirizzo http://it.over-blog.com e aggiornata ogni 15 giorni, sono attualmente al 20° posto, e che comunque, tra brevi cali e molteplici scalate di classifica, rimango sempre su di essa in prima pagina; visionate gratuitamente il mio video dal titolo – Nibiru cambiamenti climatici – sul portale internet YouTube, su http://gennaro-gelmini.over-blog.it , su diversi altri canali di “YouTube” e siti internet, oltreché, autorizzandone la libera diffusione, gentili persone continuino a postarlo sui loro siti, blog e tv; stessa cosa dicasi dei miei scritti: se desiderate fotocopiateli, stampateli, ricercateli su internet nei siti http://gennaro-gelmini.over-blog.it oppure http://gennarogelmini.maxiblog.it e divulgateli liberamente con la cortesia però di voler mantenere inalterate le mie generalità (nome, cognome e indirizzo). Un segno della vicinanza di Nibiru è anche dato dall’osservazione diretta mediante telescopio del pianeta Giove, che presenta sulla sua superficie, solamente a partire dal 2008, una seconda grande macchia rossa, inoltre alcuni scienziati hanno recentemente messo in guardia circa la pericolosa diminuzione del campo magnetico terrestre, quando io sottoscritto Gennaro Gelmini già nell’anno 2000 nel mio “Libretto istruttivo e profetico”, che era una iniziale pubblicazione sul futuro del Mondo con vari insegnamenti, avevo scritto di scenari futuri che allora sembravano ai più irrealizzabili, ma quello che un tempo si reputava impossibile, oggi è divenuto cronaca dei media, giornali e telegiornali.

Dove vi sono dubbi, bisogna trovare delle certezze, e a Torino il dubbio era se la Santa Sindone fosse realmente di Gesù, credendoci per Fede e venendo smentiti dalla scienza, ma la Religione ha ragione, smentendo la scienza attraverso la scienza stessa con un’analisi più approfondita, e mi riferisco alla rilevazione del “carbonio 14” un isotopo radioattivo del radio che si accumula continuativamente in piccole quantità nei materiali organici, secondo cui la scienza aveva sentenziato pareri negativi, mentre invece, con un’analisi scientifica più approfondita, che consideri anche altri parametri di studio, come la conservazione di codesta Reliquia, anche attraverso un’attenta analisi storica, ci rendiamo conto quanto che, per il materiale volutamente resistente ai secoli con cui la sua custodia era stata forgiata e per una speciale carica elettrostatica fino ad allora immagazzinata dal tessuto, la Santa Sindone non ha assorbito il “carbonio 14” per 1.000 anni, poi, in occasione di una solenne funzione di commemorazione, nell’ anno 1000, dei 1.000 anni dalla nascita di Gesù, oppure, nel 1033, della morte e resurrezione di Gesù, venendo la Santa Sindone aperta e srotolata, ha acquisito “carbonio 14” per tutti gli altri 1.000 anni, e siccome la somma di queste cifre temporali corrisponde a circa 2.000 anni, ecco che io sottoscritto Gelmini Gennaro, convinto asseritore di questa tesi da me stesso elaborata, testimonio che il velo Sacro di lino, la Santa Sindone, apparteneva veramente a Gesù. Alla stessa maniera, or ora, avrete la certezza di tutelare il Mondo, riferendogli del pericolo planetario in cui incorre mediante Nibiru, in maniera da attivarne il contrasto alla minaccia. Ve lo ripeto: io sottoscritto Gelmini Gennaro desidero che Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Torino renda nota la pericolosità rappresentata dal pianeta 2003 UB 313, Eris, Sedna, Xena, Nibiru nei confronti del pianeta Terra, che provoca il considerevole e continuo aumento degli eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado, uragani e tifoni, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate, cadute meteoriche ed interferenze elettromagnetiche, frane e siccità. Occorre anche render conto degli eventi che sempre più repentinamente stanno accadendo, tutti segni inequivocabili per chi crede in Nibiru, del suo prossimo passaggio al perielio situato tra i pianeti Marte e Giove, ma ancora non ci rivelano la verità: Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Torino, vogliate gentilmente aiutarci; tutti sanno dei terremoti avvenuti ad Haiti il 12 gennaio 2010 di 7.0° Richter e in Cile il 27 febbraio 2010 di 8.8° R., ma non tutti sanno che me medesimo Gennaro Gelmini nell’Esposto consegnato al Procuratore di Genova la mattina del 12 gennaio 2010, quindi poche ore prima del terremoto ad Haiti, ho testualmente scritto di mio pugno le seguenti parole: “i terremoti che già attanagliano l’oriente incitano ormai talmente tanto i movimenti delle faglie americane che il terremoto Big One in California sembra ad un passo dal dover accadere, le pareti rocciose ancorate ai fondali oceanici hanno retto all’ecatombe, ma ora non più, inoltre alle pendici del vulcano Etna vi è da aspettarsi nuove colate laviche e terremoti, e tale situazione la si può estendere anche agli altri siti vulcanici, tra cui lo Stromboli, Vulcano e il Vesuvio, con sismicità diffusa anche in ulteriori distinte località”. Aggiungete a questo le onde anomale che hanno flagellato il Cile subito dopo il terremoto e l’onda anomala nel Mar Mediterraneo del 03 marzo 2010 che, con i suoi veritieri 8 metri d’altezza, ha investito una nave da crocera spaccando 14 vetrate di essa e uccidendo 2 persone, e la scomparsa di un pescatore nel mentre della sua attività sugli scogli nella parte ovest della Sardegna inghiottito dall’onda fino in tal luogo propagatasi. Resomi forte dalla Fede per prima cosa, e per seconda dai miei successi, tra questi il riguardo che mi viene elargito dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA), da cui mi è da poco giunta una quinta lettera sulla cui intestazione appare scritto “Priority A”, cioè priorità assoluta, massima, oltre ad essere stato recentemente intervistato dal giornale “La Provincia di Varese” sempre riguardo Nibiru, intervista comparsa con tanto della mia foto sul suddetto giornale nell’edizione del 02 dicembre 2009, meritato seguito all’intervista televisiva concessami nella trasmissione “Striscia la notizia”di “Canale 5” messa in onda sabato 21 ottobre 2006 e alle due interviste comparse sulla rivista settimanale “Cronaca Vera” del 02 dicembre 2007 e del 08 ottobre 2008: ora che sono andato a ricontrollare queste date rimango allibito, l’intervista di “Striscia la notizia” si era svolta a Lozza, paese della provincia di Varese, diversi giorni prima della sua messa in onda e le date del 02 dicembre corrispondono allo stesso giorno, ma di due anni di distanza e su testate diverse! Ma non è tutto, dovete sapere che in provincia di Milano, in frazione Mazzo del Comune di Rho, oltre alle tre formazioni di “cerchi nel grano” avvenute nell’arco di 4 anni, dal 2006 appare la Vergine Maria Santissima, la Madonna, ad alcuni veggenti, e per questo fatto la chiesa di Mazzo viene tenuta aperta per le preghiere alla Madonna il giorno 2 di ogni mese; considerando infine che vi sono stati numerosissimi avvistamenti di dischi volanti quest’inverno 2009-2010 in Italia come nel Mondo intero, durante la prossima estate 2010 c’è la concreta possibilità, una certezza oserei dire, di poter rinvenire numerosi “cerchi nel grano”.

E per chi ancora lo volesse sapere, menziono inoltre i principali terremoti di agosto del 2009, espressi in gradi Richter:


31 agosto 2009 5.0° a largo coste Nicaragua

31 agosto 2009 6.1° Cina

30 agosto 2009 6.8° Isole Samoa

30 agosto 2009 5.4° a largo coste Chiapas, Messico

29 agosto 2009 5.2° a largo coste Oregon (USA)

29 agosto 2009 5.0° a largo coste Chiapas, Messico

28 agosto 2009 6.2° Cina

28 agosto 2009 6.8° Indonesia

27 agosto 2009 5.0° a largo coste settentrionali Perù

26 agosto 2009 5.0° a largo coste Chiapas, Messico

21 agosto 2009 5.0° Mar Adriatico (Montenegro)

20 agosto 2009 6.1° Mar di Norvegia

18 agosto 2009 6.1° Giappone

17 agosto 2009 6.7° Giappone

16 agosto 2009 7.0° Indonesia

15 agosto 2009 5.3° Guerriero, Messico

13 agosto 2009 5.6° a largo coste Costa Rica

12 agosto 2009 5.3° prov. Di Catamarca, Argentina

12 agosto 2009 6.6° Giappone

10 agosto 2009 6.6° Giappone

10 agosto 2009 7.6° Isole Andamane

10 agosto 2009 6.6° Isole Santa Cruz

09 agosto 2009 6.9° Giappone

05 agosto 2009 6.1° a largo coste Nuova Zelanda

05 agosto 2009 6.4° Giappone

03 agosto 2009 6.9° Golfo di California

02 agosto 2009 6.1° Indonesia


Nel tempo presente la National Aeronautics and Space Administration (NASA), depista gli Astronomi non governativi riguardo il pianeta Nibiru forte del fatto di annoverare insindacabile giudizio in materia astronomica, depistandoli ed estraniandoli dal pericolo in arrivo, mentre invece agli Astronomi giunti alla verità viene offerta alla bisogna una collocazione in un rifugio per tutta la loro famiglia, e ora che la NASA o chi per loro altri enti internazionali, si decideranno a divulgare questa realtà, intere popolazioni continueranno a giungere impreparate ai catastrofici imminenti eventi di questo 2010 infuso ancora nell’omertà astronomica, sia quindi resa pubblica la notizia dell’esistenza del Pianeta Nibiru, celato sotto le sembianze dei planetoidi Sedna, Xena, Eris (2003 UB 313) e di tutti i pericoli che esso apporta, poiché solamente chi conosce questa verità prepararsi all’evento, ogni preparazione antecedente tale rivelazione astronomica si rivelerebbe vana, in quanto manca il motivo ufficiale per il quale debba essere fatta, conseguito il quale si può così iniziare ad ottemperare nei confronti della popolazione terrestre si può gestire in maniera adeguata, tale divulgazione è irrinunciabile; le chiedo inoltre di attivarsi per far si che sia sempre rinvigorito il rispetto della Fede e altresì della Santa Sindone. Solamente una volta compiuto questo primo atto si potrà passare alla fase due, evacuando tutte le zone del pianeta Terra già identificate a forte rischio sismico-vulcanico, creando depositi alimentari in ogni zona del pianeta, incentivando, al contrario di quanto fatto fin ora, l’obesità, che anche se contraria al vivere salutare, può farci acquisire una momentanea maggiore resistenza alla futura incombente carestia globale, rinunciando al contempo ad uno stile di vita incentrato sull’economia per favorirne uno riguardoso della salute (queste due ultime affermazioni non sono in contrasto tra loro se ben ci pensate), cercando un sostenimento nella Fede religiosa, anche mediante Sante Processioni, per riuscire a superare gli arditi momenti di passaggio al nuovo futuro dell’Umanità intera, proclamandole ufficialmente che l’esistenza delle Creature extraterrestri e veridica e di prepararsi a tale contatto, equipaggiare di filtri per la depurazione dell’acqua l’intera popolazione, evitare di disgregare le popolazioni di uccelli selvatici con i sopraffanti mangimi sterilizzanti in difesa di un’ulteriore riserva alimentare futura; oltre a ciò bisogna prendere le dovute precauzioni per quanto concerne i rifugi sotterranei, in quanto le sole due uscite presenti in dette costruzioni possono venire ambedue ostruite durante le calamità da molteplici agenti esterni, occorre quindi crearvi delle ulteriori uscite di sicurezza, rendendosi conto che le diverse decine di depositi di cereali siti negli Stati Uniti d’America ufficialmente costruiti di recente per la trasformazione di dette granaglie in combustibile da trazione, sono invero dei luoghi di stoccaggio alimentari per il tempo degli sconvolgimenti che ci aspettano.

Signoria Vostra Procuratore di Torino, io sottoscritto Gennaro Gelmini le chiedo di intervenire per codesta causa in base ai reati espressi dall’art. 404 per un esplicito richiamo al rispetto della Fede, e dall’art. 40 comma 2° e dagli artt. 361, 362, 432, 434, 449, 450 del C.P. per i reati concernenti la mancata divulgazione informativa riguardo il pericoloso influsso gravitazionale esercitato dal pianeta denominato Sedna, Xena, Eris, Nibiru e siglato 2003 UB 313.

Tengo a precisare che rimane inoltre possibile consultare l’ulteriore sito leggero in megabyte di potenza senza fotografie http://gennarogelmini.maxiblog.it di me medesimo Gennaro Gelmini, che posseggo inoltre anche la e-mail gennaro.gelmini@katamail.com , come per rilassanti poesie è possibile visualizzare il sito http://anna-rinaldi.over-blog.it di mia madre Anna Rinaldi.

Ringrazio sentitamente la mia fidanzata Patrizia Gigli per la forza che continua ad effondermi, in suo onore ho concluso e consegnato per la festa delle donne dell’08 marzo 2010, quindi in anticipo sulla tabella prefissami, il presente Esposto a Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Torino: grazie mia Titti.

Allego al presente Esposto, per Signoria Vostra Procuratore della Repubblica di Torino e per tutti i suoi intestatari che non lo abbiano già ricevuto o che lo richiedano nuovamente per motivi d’ufficio, tranne per gli abitanti di Lozza (VA), delle vie Mazzo e Pace a Rho (MI) e della Castellanza Santa Maria del Monte a Varese, unicamente al fine di limitarne le spese di stampa, e comunque gratuitamente visualizzabili sui miei siti internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it e http://gennarogelmini.maxiblog.it : copia dell’Esposto consegnato il 12 gennaio 2010 al Procuratore della Repubblica di Genova, oltre ad altri numerosi intestatari, concernenti studi scientifici del sottoscritto Gelmini Gennaro, in relazione al fattore astronomico riguardante il pericoloso influsso gravitazionale esercitato dal pianeta denominato Sedna, Xena, Eris, Nibiru e siglato 2003 UB 313; copia dell’Esposto ex novo continuatio itinere del 10 settembre 2009, consegnato al Procuratore della Repubblica di Varese e ad altri importanti intestatari; copia della “richiesta di Santa Processione delle Spoglie di San Leone guerriero Martire, Sant’Imerio Martire e San Gemolo Martire per ricorrere Loro a tutela dagli effetti dei cambiamenti climatici”, consegnata il 02 aprile 2009 al Prefetto di Varese e avente tra gli altri importanti intestatari Amministratori ed Ecclesiastici; copie delle 5 lettere inviate dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA) al sottoscritto Gennaro Gelmini il 08 settembre 2006, il 30 gennaio 2008, il 29 ottobre 2008, il 29 luglio 2009 e l’ultima pervenutami il 01 novembre 2009, con la fotocopia della sua busta riportante la dicitura “Priority A”.

Distinti Saluti da Gennaro Gelmini.

 

Torino, 08 marzo 2010, lunedì

 

IN FEDE

GENNARO GELMINI

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese – telefono  0332232143.

e-mail gennaro.gelmini@email.it – sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it


Dalla data di creazione di questo mio sito, il 03 maggio 2009, gli utenti unici, dato aggiornati a ieri 15 marzo 2010, sono 12061, mentre il totale delle pagine viste dalla sua creazione è di 25346. Vi ringrazio tutti immensamente, continuate a seguirmi!!!

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito