Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 febbraio 2014 3 26 /02 /febbraio /2014 00:23

Casa-dei-nani.jpg

Adesso bisognava andarli a trovare, dissipando così ogni equivoco, quella sabbia negli occhi, ma per davvero, era quella che avevo lanciato per gioco all’amico di mio fratello, poi era da scusarsi, ma io ero piccolo, avevo appena ricevuto in dono da mia madre un trenino in legno con le ruote, praticamente finito in una fantasiosa tempesta di sabbia, ecco come era accaduto tutto ciò, sabbia lanciata da quel piccolo luogo lasciato ai bambini per farci i castelli di sabbia, nel giardino di case vere.

Eravamo io e mio padre, per accedere ai palazzi citofonammo, ci rispose la madre dell’amico, rattristata e impossibilitata ad aprirci, contrariata, quindi nell’idea di trovarlo lo stesso, transitammo dall’area giochi, prima il cancello per entrarvi, poi quello per uscirvi, ci trovammo sotto la palazzina, ma l’amico non era uscito di casa, allora da un terzo cancelletto sul retro ne uscimmo, camminando quindi sulla strada opposta, scoprimmo un luogo nel quale ci sentimmo sereni, tranquilli che c’era qualcos’altro che ci appartenesse, in quel momento, sul lato sinistro della strada possiamo ammirare dei nani, nani alti circa 50 centimetri, i più anziani dei quali avevano una folta barba che li copriva sul davanti per metà altezza, i più giovani erano sbalorditi nel vederci e sembravano voler cercare materna protezione, difatti avvicinandosi alle loro madri, ricordo, se non fosse stato così avrei detto diversamente, che tra le basse case in legno, vicino ad un anziano, al di là di un filo sostenuto da una parte da un muretto, che cingeva sul lato strada tutte le casette, si ergeva un ufficio, sempre a forma di casetta in legno, con su scritto “bank”, al che mi venne da pensare che quella non soltanto fosse la loro banca, ma che magari parlassero inglese, però noi non dovevamo essere lì!

Attimi di concitazione, sentimmo una forza misteriosa come se ci rispedisse nella nostra dimensione, in quale modo? Tornando semplicemente indietro, sui nostri passi, senza più poter fare ritorno a quell’incantevole incontro, un luogo che da decenni non c’è più, al suo posto è sorta Via Walter Tobagi.

A quei tempi, era il 1978, me medesimo Gennaro Gelmini avevo 4 anni e la città di cui vi sto parlando è Milano, nel quartiere Barona, zona che fino al 1980 era confinante terreni agricoli e in parte era essa stessa agricola, con decine di cascine, ricordandovene i nomi: Bassa, Battivacco, Bellaria, Beldiletto, Bianca, Boffalora, Cantalupa, Carliona, Cassinetta, Ceresa, Colombarotto, Ferrera, Fontecchio, Marcaccio, Marchetto, di Mezzo, Moncucco, Monterobbio, Ranza, Restocco, Sant’Ambrogio, San Marco al Bosco, Tre Castelli e Varesina; i mulini: Desa, Doppio, Ghignolo, della Pace e della Polvere; le fornaci: Caimera, Mari e della Pace.

 

Con il precedente articolo volevo poter decidere di parlarvi dell’estero senza dovermi sentir dire di andare fuori contesto, così vivo, senza restrizioni di muri invalicabili, prenderemo le redini, già consapevoli. Nella foto: rustica casa in legno.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Barbara 03/02/2014 22:41

Il video l'ho visionato, mi è stato mandato via mail da un telespettatore, ma si tratta della versione andata in onda, non di tutto. Ho chiesto di cercare il nastro negli archivi ma pare che sia
troppo vecchio e sia stato sovrascritto.

Comunque cosa significa che vedrò da sola?
Vuole dire che Nibiru e gli Annunaki sono in arrivo nelle prossime settimane?
Ci siamo finalmente? Ha una data?

Grazie mille
Saluti

Barbara

Gennaro Gelmini 03/04/2014 20:48



Con tutto rispetto e gentilezza, ho l'impressione che quel nastro da qualche parte ci sia ancora, per le novità stavo appunto facendo molto adesso, poiché me ne aspetto, porto avanti il tutto
facendovi sapere ogni ragguaglio.



Barbara 03/02/2014 01:13

In che senso? In studio tra i cameramen, assistenti o tra il pubblico ci sarebbero già degli alieni?
Saresti in grado di riconoscerli nel caso?
Grazie
Saluti
Barbara

Gennaro Gelmini 03/02/2014 21:18



Ho qualche settimana di impegni, dopo ciò troverà lei stessa la risposta, confido che Ficarra e Picone di Striscia tornino a riproporre per intero il video con me e il Mago Casanova, ciò vuol
dire che avremo ogni risposta, tutto è visibile, occorre cercarlo.



Lapo E. 03/02/2014 01:10

Gennaro, mi spiace ma non ho altre magliette, erano pezzi unici di campionario, non delle produzioni in serie. E' inutile prendersela comunque, ci fanno questi dispetti per distogliere l'attenzione
da cose più importanti a mio parere. Se ce la prendiamo facciamo il loro gioco e perdiamo tempo. Io intanto ho già i miei stylist al lavoro per realizzare una linea di accessori ispirata a Nibiru.
A breve ne vedremo delle belle.
Buon weekend
Lapo E.

Gennaro Gelmini 03/02/2014 21:16



Lo so che ne vedremo delle belle, tra un po' di settimane, a nostro vantaggio.



Barbara 02/28/2014 16:38

Potresti davvero portare una creatura aliena in studio?

Grazie mille

Saluti

Barbara

Gennaro Gelmini 02/28/2014 21:02



Non c'è bisogno di accompagnarle, arrivano loro stesse.



Andrea 02/28/2014 07:26

Mio dio .... veramente credi che Adriano Celentano e gli altri siano quelli veri?
Gennaro, sei stupido.

Gennaro Gelmini 02/28/2014 21:14



Con tutto rispetto è la mancanza di una copia della maglietta e di dov'è finita la maglietta che capico e non capisco, ovvero, se fosse stata persa una maglietta, con un po' di buona volontà che
ci vuole a farne un'altra con su scritta qualche parola? Se hanno dei dubbi su quel "io credo in Gennaro Gelmini" della frase potrebbero dirlo, o forse hanno capito che pure scrivendo "io non
credo a Gennaro Gelmini" risulta sempre un richiamo me medesimo?



Barbara 02/27/2014 12:48

Gennaro, ma se ti invitassi in trasmissione una domenica avresti qualche prova tangibile da portare circa l'esistenza degli alieni?
Grazie
Un saluto
Barbara

Gennaro Gelmini 02/27/2014 23:42



Cara Barbara, prova tangibile, dipende cosa si intende per prova tangibile, che c'è chi, se si trovasse faccia a faccia con una Creatura extraterrestre, neanche ci crederebbe.



Mario Adirato 02/27/2014 12:45

Non ho parole!
Mi avete mandato in rovina.. Tu, Nibiru e gli Annunaki!
Adesso la serietà e la veridicità di una persona secondo te si giudicano dagli account facebook?? E' colpa mia se ci sono degli omonimi che hanno profili poco seri? E se qualcuno li avesse creati
proprio per screditarmi ulteriormente?
Oppure ti aspettavi di trovare informazioni su di me tramite l'università, dopo che sono stato espulso e tutto è stato messo a tecere come se non fossi mai esistito?
Te lo dimostro io che esisto... Appena riesco vengo sotto casa tua e starò lì fino a che non mi ospiterai!

Gennaro Gelmini 02/27/2014 23:34



Ricorderai che non riuscii a trovare informazioni su di te neanche prima, io sono ben 14 anni che continuo queste cose e non ho mai chiesto a nessuno di cambiare il proprio contesto di vita pur
di seguirmi, che gli scettici ti siano andati contro, occorre trionfi la verità per ridestare il tutto.



Lapo E. 02/27/2014 11:46

Gennaro, mi spiace, ma non ho altre magliette da mandarti purtroppo. Il corriere mi ha mostrato la nota di consegna firmata "Gennaro Gelmini". Qualcuno probabilmente ci legge e ci vuole ostacolare,
sanno dove abiti e filtrano i corrieri. In questo caso erano solo magliette, ma chissà cos'altro hanno bloccato.. Magari anche la NASA ti ha mandato pacchi o comunicazioni importanti e sono state
intercettate..

Gennaro Gelmini 02/27/2014 23:39



Mandami la foto di quella firma, postamela pure nei messaggi di Facebook, in presa "diretta", che così posso muovermi per far risultare agli atti questuna firma falsa, altrimenti cicca, io non ho
firmato nulla, chiunque sa mettere due g su di un foglio.



Federico 02/26/2014 23:23

Ma perchè secondo te Lapo è veramente lui? Amilcare Abbagliato è persona vera? Adriano Celentano? Svegliaaaaaaaaaaaaaa

Gennaro Gelmini 02/27/2014 23:40



Io penso di si, in un modo o nell'altro c'è chi mi segue.



Mario Adirato 02/26/2014 18:01

Gennaro, non so se ti ricordi di me, sono Mario Adirato, il professore dell'Università di Genova che stava organizzando il seminario che avrebbe dovuto avere anche te come ospite. Per rinfrescarti
ulteriormente la memoria, sono il professor Mario Adirato ha perso il posto di lavoro sostenendo le tue teorie su Nibiru!
Avevi detto che alla fine Nibiru sarebbe arrivato a Novembre, poi a Dicembre.. Avevi detto che la verità sarebbe sopraggiunta ed io sarei stato riabilitato. Siamo a marzo oramai!
Grazie a te sono in strada senza soldi. Mia moglie mi ha lasciato e si è tenuta la casa. I miei figli non mi parlano più e mi considerano un idiota. Ed io dormo in stazione e mangio solo grazie
alla Caritas.
Ti scrivo da un internet point investendo un euro faticosamente guadagnato mendicando ai semafori.
Chiedi scusa a tutte le persone a cui hai detto che sarebbe arrivato Nibiru, un po' di umilità non guasterebbe, hai sbagliato Gennaro!
Almeno, per farti perdonare, potresti ospitarmi a casa tua a Varese?
Giusto qualche mese per rivedere un letto ed avere un bagno..
Appena avrò i soldi per pagare il biglietto del treno mi troverai sotto casa tua!

Gennaro Gelmini 02/26/2014 22:48



Sono in momenti come questi che si sa apprezzare la costanza di Federico ed Andrea nei commenti a questo blog, che debbo tal volta pur ringraziare; caro Mario, devi sapere che pur con tutta la
mia buona volontà, non sono mai riuscito a trovare una ben che minima informazione riguardo te, ovvero Mario Adirato, come docente dell'Università di Genova, nessun link, inoltre ad esempio su
Facebook compaiono vari Mario Adirato, ma tutti o con la stessa foto, che è un disegno in realtà, oppure un tale nuovo utente Mario Adirato che mi insospettisce per il suo avere un unico amico,
fanno questo di solito gli hackers; pur con tutto il rispetto verso di te, ho pure notato che quando i telefono non funzionavano correttamente, come succedeva nei nostri contatti, tal volta mi
liberavo di troppe occupazioni, ovvero chi è mai stato certo che una candid camera non si sarebbe potuta avere in progetto? Dico però generalmente parlando ovviamente, per il resto il tuo dirmi
che gli universitari avevano da ridire, ch fa cercare un migliore contesto. Devi comunque sapere che abito in una casa popolare che per contratto di locazione mi è impedito ospitare pure per
brevi periodi, che in mancanza di ciò ci sfratterebbero, Buone cose, presto andrà meglio per tutti.



Lapo E. 02/26/2014 17:50

Ciao Gennaro, hai ricevuto le magliette? Il corriere dice che sono state consegnate in data 21 febbraio..

A presto

Lapo E.

Gennaro Gelmini 02/26/2014 21:48



Ecco, mai viste, non so, non ho mai firmato nessuna ricevuta di ritorno io, non vorrei sparissero pure altre cose, piuttosto allora ditemi tutti dove posso venirle a prendere, che ci vengo io, o
almeno con ricevuta di ritorno, che qui non è arrivato nulla a me.



Gennaro Medesimo 02/26/2014 15:00

Ma poi perché la signora non voleva farvi entrare?

Gennaro Gelmini 02/26/2014 21:42



Era la madre del nostro amico, contrariata per quel che era successo a suo figlio.



Amilcare Abbagliato 02/26/2014 13:08

Ciao Gennaro
Visto il tuo articolo ho pensato bene di informarti che il nano con l'ascia si e' rifatto vivo.
Stavo facendo una passeggiata in pineta col mio fido bassotto Nerone quando noto un bambino che piange perché gli avevano rubato la palla mi guardo in giro per capire chi possa essere stato quando
noto l'infame nano che scappava con la palla in una mano e l'ascia nell'altra.A questo punto Nerone si e' lanciato all'inseguimento del nano ritornando solo dopo mezz'ora senza la palla e con
un'orecchio mancante ti ricordo che gia in un'altra occasione il mio povero cane era stato vittima dell'ascia del nano che in quell'occasione gli aveva tranciato la coda.Ora mi ritrovo con Nerone
senza un'orecchio e senza coda.
Ma gli inconvenienti non sono finiti qua perché visto la recidiva ho deciso di denunciare alla vicina caserma dei carabinieri lo scaltro nano con l'ascia.I militi quando hanno ascoltato il mio
racconto mi guardavano strano ed infatti all'uscita della caserma ho trovato un'ambulanza che mi ha portato al piu' vicino ospedale di igiene mentale.A nulla sono valse le mie proteste ho fatto
pure il tuo nome ma questo mi e valso un'ancor maggiore sorveglianza non mi hanno creduto anche se ho fatto vedere a tutti che Nerone era menomato della coda e dell'orecchio.Adesso grazie al mio
avvocato sono uscito e il mio unico pensiero e vendicarmi del maledetto nano infame assieme a Nerone.
Se ci saranno sviluppi ti scrivero' ancora.
Tu come me non devi mollare anche se ci fanno a pazzi un po' alla volta specie al mio cane.La verita' e la vendetta saranno nostre.

Amilcare

Gennaro Gelmini 02/26/2014 22:52



Mi dispiace moltissimo per gli accadimenti, forse ti conviene aspettare prima delle ricerche, eppure la verità trionferà, molto presto, me lo sento.



Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito