Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 settembre 2013 5 20 /09 /settembre /2013 19:23

Ison-Milano.jpg

 

Milano, 19 settembre 2013, giovedì

 

Al Prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca

 

Al Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni

 

Al Presidente della Provincia di Milano Guido Podestà

 

Al Direttore Generale

dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente (ARPA) della Lombardia

Umberto Benezzoli

 

Al Sindaco del Comune di Lozza (VA) Adriana Fervida Fabbian

 

Agli abitanti di Lozza (VA) e in free diffusion

 

Oggetto: lettera per la divulgazione di studi sui cambiamenti climatici in ambito astronomico, col proposito di esortare la disclosure per la preparazione al sovrastante superamento degli stessi eventi geofisici, climatici e spaziali.

 

Gentili Autorità, mi rivolgo Voi in consuetudine di chi tratta di codesti argomenti con pluridecennale esperienza, che per evitare di essere sospinti nel dubbio, occorre innanzitutto non fermarsi alle apparenze discreditanti di immutabilità soltanto momentanea, per evitare di rimanere impacciati innanzi agli eventi che sovvengono senza poter collaborare al loro superamento, occorre approntare ogni soluzione, preparando la popolazione a saper fronteggiare calamità, preparare anziché riparare, me medesimo Gennaro Gelmini, abitante in Viale Valganna 216 a Varese, ho avuto modo di studiare il legame tra la nota cometa Ison e il celeberrimo arcano pianeta Nibiru con il loro influsso gravitazionale, che in questo periodo di vicinanza al perielio, determina sul pianeta Terra il consistente aumento degli eventi quali terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, grandinate, siccità, maremoti con onde anomale, trombe d'aria, tornado, uragani e tifoni, smottamenti del terreno, cambi improvvisi di temperatura e pressione atmosferica, impatti meteorici ed interferenze elettromagnetiche sul pianeta Terra e non esclusivamente su di esso, spesso soffermandomi a giusta ragione riguardo l'Italia e la California negli Stati Uniti d'America come aree a notevole alea sismica col verificarsi di prossimi nuovi notevoli eventi sismico-vulcanici in detti luoghi, in un susseguirsi concatenato degli eventi, il Mondo subirà trasformazioni e torneremo come fratelli, non più estranei e concorrenti, al contatto con gli altri abitatori dell'Universo, le Creature extraterrestri, viventi in cavità di molteplici pianeti tra i quali Nibiru, dove trovasi luce, di molteplice natura, e acqua e come abbiamo preso coscienza del cambiamento, così, tutti assieme, possiamo prepararci ad entrare nel nuovo.

Gentili Autorità, allego a codesto documento, ad esclusione degli abitanti di Lozza (VA) unicamente per risparmiare sulle spese di stampa, a cui rimando ai miei siti internet gratuiti, precedenti atti consegnati a Roma il 22 marzo 2013 e a Genova il 25 luglio 2013, ringraziando amici e la mia fidanzata Patrizia Gigli per quanto mi sta sentimentalmente vicino.

Milano, 19 settembre 2013, giovedì

IN FEDE

Gennaro Gelmini

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 20110 Varese, telefono fisso 0332/232143, cellulare 3407077946,

e-mail gennaro.gelmini@email.it , sito internet http://gennaro-gelmini.over-blog.it.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

fabry 10/03/2013 23:19

sono più importanti le perturbazioni che provocano i miei cabbasisi quando girano !

Gennaro Gelmini 10/04/2013 23:59



Avrai news, pure immagini sulla Ison.



Aristide Massaccesi 09/26/2013 12:19

Certo che la conosco, come so di quelle Annunake ed il mio pensiero vuol essere una riflessione attentamente ragionata sulle implicazioni che questo porterebbe

Gennaro Gelmini 09/27/2013 00:39



Verrà un giorno che sarà tutto libero, free, nel giusto vivere di tutti per tutti.



Aristide Massaccesi 09/23/2013 23:31

Ho condotto degli studi psicologici e antropomorfici con dei modelli computerizzati e simulazioni software che sintetizzano la natura delle entità biologiche extraterrestri Annunake, per cercare di
capire le implicazioni legate all'habitat ed al contesto socio-pedagogico primordiale da cui essi derivano, applicato invece al nostro contesto evoluto.
Si immaginino quindi degli Annunaki che siano stati incatenati, fin dall'infanzia, nelle profondità di una caverna. Non solo le membra, ma anche testa e collo sono bloccati, in maniera che gli
occhi dei malcapitati possano solo fissare il muro dinanzi a loro.
Si pensi, inoltre, che alle spalle degli Annunaki sia stato acceso un enorme fuoco e che, tra il fuoco e gli Annunaki, corra una strada rialzata. Lungo questa strada sia stato eretto un muricciolo,
lungo il quale alcuni umani portano forme di vari oggetti, animali, piante e persone. Le forme proietterebbero la propria ombra sul muro e questo attrarrebbe l'attenzione degli Annunaki. Se
qualcuno degli umani che trasportano queste forme parlasse, si formerebbe nella caverna un'eco che spingerebbe gli Annunaki a pensare che questa voce provenga dalle ombre che vedono passare sul
muro.
Mentre un umano avrebbe un'idea completa della situazione, gli Annunaki, non conoscendo cosa accada realmente alle proprie spalle e non avendo esperienza del mondo esterno (ricordando che sono
incatenati fin dall'infanzia), sarebbero portati ad interpretare le ombre "parlanti" come oggetti, animali, piante e esseri.
Si supponga che un Annunako venga liberato dalle catene e sia costretto a rimanere in piedi, con la faccia rivolta verso l'uscita della caverna: in primo luogo, i suoi occhi sarebbero abbagliati
dalla luce del sole ed egli proverebbe dolore. Inoltre, le forme portate dagli umani lungo il muretto gli sembrerebbero meno reali delle ombre alle quali è abituato; persino se gli fossero mostrati
quegli oggetti e gli fosse indicata la fonte di luce, l'Annunako rimarrebbe comunque dubbioso e, soffrendo nel fissare il fuoco, preferirebbe volgersi verso le ombre.
Allo stesso modo, se il malcapitato fosse costretto ad uscire dalla caverna e venisse esposto alla diretta luce del sole, rimarrebbe accecato e non riuscirebbe a vedere alcunché. L'Annunako si
troverebbe sicuramente a disagio e s'irriterebbe per essere stato trascinato a viva forza in quel luogo.
Volendo abituarsi alla nuova situazione, l'Annunako riuscirebbe inizialmente a distinguere soltanto le ombre degli umani e le loro immagini riflesse nell'acqua; solo con il passare del tempo
potrebbe sostenere la luce e guardare gli oggetti stessi. Successivamente, egli potrebbe, di notte, volgere lo sguardo al cielo, ammirando i corpi celesti con maggior facilità che di giorno.
Infine, l'Annunako liberato sarebbe capace di vedere il sole stesso, invece che il suo riflesso nell'acqua, e capirebbe che è esso a produrre le stagioni e gli anni e a governare tutte le cose del
mondo visibile e ad essere causa, in certo modo, di tutto quello che egli e suoi compagni vedevano.
Resosi conto della situazione, egli vorrebbe senza dubbio tornare nella caverna e liberare i suoi compagni, essendo felice del cambiamento e provando per loro un senso di pietà: il problema, però,
sarebbe proprio quello di convincere gli altri prigionieri ad essere liberati. Infatti, dovendo riabituare gli occhi all'ombra, dovrebbe passare del tempo prima che l'Annunako liberato possa vedere
distintamente anche nel fondo della caverna; durante questo periodo, molto probabilmente egli sarebbe oggetto di riso da parte degli Annunaki, in quanto sarebbe tornato dall'ascesa con "gli occhi
rovinati". Inoltre, questa sua temporanea inabilità influirebbe negativamente sulla sua opera di convincimento e, anzi, potrebbe spingere gli altri prigionieri ad ucciderlo, se tentasse di
liberarli e portarli verso la luce, in quanto, a loro dire, non varrebbe la pena di subire il dolore dell'accecamento e la fatica della salita per andare ad ammirare le cose da lui descritte.
Quindi le intenzioni degli Annunaki e cosa dobbiamo aspettarci dal loro arrivo nei nostri confronti credo che alla fine sia ben chiaro e ben lontano da quanto Gelmini prospetta, evidentemente.

Vorrei poi cogliere l'occasione per salutare la mia mamma Elvira, che ieri era il mio compleanno e mi ha fatto le frittelle con la crema. E' un'ottima cuoca come la tua e per questa ragione ti sto
seguendo un po' con la pancia.

Gennaro Gelmini 09/25/2013 23:17



Questo tuo pensiero è fuorviante, hai mai visto quanto è grande la Grotta del Gigante? http://www.grottagigante.it/ : su Nibiru sono
tutte enormemente più grandi.



Bruno V 09/23/2013 22:50

Questi argomenti meriterebbero maggiore attenzione da parte dei media, ma poteri forti ne impediscono la diffusione, purtroppo.

Gennaro Gelmini 09/23/2013 23:38



Quei poteri occulti che reputano che tutto sarà tal quale per sempre, mentre non si avvedono che tutto cambia.



Adriano F. 09/23/2013 21:50

Per quanto abbia studiato lettere antiche ed egittologia, devo ammettere che i pensieri espressi in questo esposto sono del tutto astrusi ed incomprensibili.
Senza offesa Sig Gelmini, ma prima di stampare e diffondere questi esposti ha mai pensato almeno di rileggerli?

Gennaro Gelmini 09/23/2013 23:04



Lo scritto era rivolto a chi già mi conosce, sintesi pro disclosure, li rileggo sempre più volte, il punto è che le parole sono approntate come vuole la divulgazione, quel che conta
è la verità.



Astrofisico 09/23/2013 09:20

Ho letto tutti i suoi articoli ma non ho trovato nessun calcolo effettuato. Lei sa benissimo che la sola osservazione non può dirci molto (vediamo con i telescopi pure Giove). In anni di studio,
sicuramente avrà segnato da qualche parte la massa che lei dice "presunta" della Ison e la perturbazione gravitazionale che, in base a quella massa dovremmo rilevare negli altri corpi celesti cui
passa vicino. Noi abbiamo riscontrato quella perturbazione ed è coerente con la massa stimata. Lei che perturbazione ha rilevato? Con quali calcoli e quale strumentazione? Vorrei solo vedere le sue
rilevazioni sulle anomalie gravitazionali che la portano ad attribuire alla Ison una massa così diversa da quella che rileviamo noi.

Gennaro Gelmini 09/23/2013 23:36



Per ogni risposta ci vuole tempo, le assicuro che saprà tutto, non siamo lontani.



Federico 09/22/2013 17:35

E' incredibile non riuscire a capire come quello dell' "esimio gelmini" è una presa per i fondelli gigantesca! ma non ti rendi conto che quell'esposto è scritto così male che non si capisce una
benemerita cippa? Hai scritto 17 righi senza alcun punto!
Sei di una ignoranza che un analfabeta potrebbe farti da insegnante. Hai un'umiltà penosa! Sei di una presunzione scandalosa! Cosa mangi la sera per incontrare i tuoi amici E.T.?

Gennaro Gelmini 09/22/2013 23:23



Il documento era indirizzato in primis ai Lomnbardi che già mi conoscono bene e pure per la pubblicazione su questo blog, mi conoscono bene, ho voluto fare uno spaccato veloce della questione,
era importante la divulgazione pro disclosure.



Astrofisico 09/22/2013 17:02

Non era un augurio, era una richiesta. Nello specifico i nostri calcoli ci dicono che la Ison non è pericolosa. Lei avrà sicuramente fatto altri calcoli che ci smentiscono. Le chiedo di
pubblicarli.

Gennaro Gelmini 09/22/2013 23:21



Ho una serie di articoli in pronta consegna, io avevo chiesto appunto di osservare la Ison, ci saranno novità.



atoidi 09/22/2013 04:38

Esimio Dott. Gelmini, vorrei sapere quale percorso di studio può consigliarmi per mio figlio. Vedo che lei scrive perfettamente in Italiano e ha un modo di presentare le cose facilmente
comprensibile. Lei che scuola ha frequentato?

p.s. ma l'ultima volta quando ha incontrato i nibiruiani?

Gennaro Gelmini 09/22/2013 13:09



La scuola migliore è la vita, ho girato mezzo Mondo, ho fatto politica, ho cercato contatti con tutte le Autorità spinto dalla divulgazione di Nibiru relativamente ai cambiamenti climatici, così
mi sono impratichito, con gli Annunaki ho saltuari contatti telepatici, incontrati di persona di tanto in tanto.



Astrofisico 09/21/2013 09:25

Gentile Gelmini,
mi piacerebbe poter vedere i calcoli da lei effettuati relativi alla massa, alla magnetosfera della Ison e di NIbiru e quelli dunque relativi a all'orbita dei due corpi celesti e la loro influenza
sulle orbite di altri corpi celesti compresa la Terra ovviamente. Vorrei chiderle di postare su questo blog tutti i suoi calcoli precisando la metodologia di studio ed evidenziando tutti i
passaggi, in modo da dare a me e ad altri studiosi la possibilità di studiare i suoi dati come da prassi tra colleghi.
Cordiali Saluti

Gennaro Gelmini 09/22/2013 12:57



E' un Augurio? Ufficialmente la Ison ad esempio è grande quanto un sassolino, così io ho fatto questo, ho spinto affinché con la voglia della scoperta si osservi la Ison al fine di poter
sapere quanto in realtà è enorme, stesso che per Nibiru; non vedo i commenti di altri due assidui commentatori, non vorrei ci fosse un passamano.



Alex (BG) 09/21/2013 01:16

Ciao Gennaro, ti invio un link relativamente ad un fatto gravissimo e reale:

http://notizie.virgilio.it/esteri/fukushima-ora-si-rischia-apocalisse-tokyo-lancia-allarme.html

Gradito tuo commento, grazie e ciao.

Gennaro Gelmini 09/22/2013 13:12



http://notizie.virgilio.it/esteri/fukushima-ora-si-rischia-apocalisse-tokyo-lancia-allarme.html
purtroppo ne sappiamo qualcosa, una situazione alla normalità si avrà soltanto quando tutto cambierà, allora non ci sarà più il denaro che comprometterà manutenzioni ed evoluzione tecnologica.



Giuliano Pisapia 09/20/2013 21:20

Buonasera signor Gelmini, seguo da un po' il suo sito e mi preme sapere con precisione quando ci sarà il contatto, come devo comportarmi riguardo ai nostri fratelli integalattici, quante case
popolari devo costruire, che linea politica seguono. Ma, SOPRATTUTTO, sono omofobi? E cosa ne pensano del femminicidio?

Gennaro Gelmini 09/22/2013 12:50



Occorre sapere che quando le Creature extraterrestri arriveranno, acquisiremo pure noi terrestri la capacità di leggere nel pensiero, grazie a questo e molto altro non ci saranno più reati, che
altrimenti chi li compierà verrà subito scoperto, per il resto l'amore loro lo intendono senza condizionamenti e tale diverrà pure sulla Terra.



Francesco Nuvolari 09/20/2013 21:11

Francamente avrei sperato citassi le conclusioni mie e quelle dei professori Giuliani e Lorenzin, anche se probabilmente le autorità preferiscono guardare da un'altra parte. Ma dell'esposto
precedente com'è andata a finire?

Gennaro Gelmini 09/22/2013 12:44



Purtroppo debbo scrive per conto mio senza citazioni, che gli scettici partono proprio da quelle per attaccare, per i vari documenti da una parte c'è il silenzio assoluto, mentre però le cose si
muovono, sono contenti della mia dovuta divulgazione, certo non lo possono dimostrare apertamente, però i contatti ci sono.



Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito