Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
30 dicembre 2009 3 30 /12 /dicembre /2009 12:48

Grandi sogni, grandi bugie. Se vi hanno detto che è stato osservato tutto ciò che nello spazio è visibile dalla Terra, se vi hanno raccontato che disponiamo di una tecnologia missilistica in grado di poter annientare qualunque oggetto volante in qualunque istante, la realtà è ben diversa dai sogni, sogni di poter controllare e comandare a loro piacimento il Mondo e altri pianeti, ora suonerà la sveglia.
Dalla Terra o da qualsiasi altro posto nell’Universo non è possibile osservare tutto ciò che è visibile perché i punti osservabili sono in realtà infiniti, questo è dimostrato dagli eventi: la cometa Hyakutake, contenente molecole di etano, etilene, acido isocianico, acqua deuterata, mai trovate in altre comete, è stata avvistata solo 2 anni prima del suo passaggio nel Sistema Solare; da un enorme telescopio spaziale (Hubble) è stata scattata una fotografia con esposizione di più di 20 giorni verso una zona dello spazio ove si credeva non vi fosse nulla, ma al termine dell’operazione la foto ha evidenziato costellazioni mai avvistate prima neanche dai più moderni telescopi; uno sciame meteorico di Leonidi (ovvero meteore provenienti dalla direzione ove trovasi la costellazione del Leone), è stato avvistato solo 48 ore prima dell’entrata nell’ atmosfera terrestre; ogni picco di attività solare non è uguale a quello precedente o successivo, ma avviene che ad uno di media entità ne segua uno di grande a cui giunge ancora uno medio a sua volta seguito da uno grande: l’ultimo iniziato recentemente; la maggior parte degli Astronomi, che dal lontano 1400 ne studiano l’attività, dichiaravano che sarebbe stata di media entità perché la precedente, pur dovendo essere media, era invece stata forte quanto quella passata, mentre io profetizzavo con sicurezza che sarebbe stata la più vigorosa mai esaminata fino ad allora e così si è riscontrato: domenica 05 marzo 2000, alle 10 ora italiana, delle enormi protuberanze hanno fatto ricredere anche gli esperti che ciò che stava per verificarsi sarebbe stata la più possnte attività solare mai analizzata prima.
Il Sole, quando è in iperattività, attira ancor più meteore, ma non tutte queste cambiano così sensibilmente traiettoria da dirigerglieli contro, alcune, per differenti motivi d’attrazione, cozzano contro gli altri pianeti o loro satelliti del nostro Sistema stellare; quest’ultimo accade ancor più quando la nostra Stella, dopo una forte attività, ritorna a normali livelli d’intensità irradiativa, perché le meteore, dapprima ancor più attratte verso il Sole, finiscono poi per non trovare più la forza necessaria per essere copiosamente richiamate.
E’ anche grazie alle meteore che il Sistema Solare non conoscerà facile declino per via della loro energia sospintivi, ma è pur vero che esse lo diversificano considerevolmente ogni qualche migliaio d’anni con conseguenze disastrose per la nostra esistenza vivendo all’esterno del pianeta e non al suo interno: anche codesta volta la nostra vita cambierà come già avvenuto in passato. Per quanto poi concerne la tecnologia missilistica accennata innanzi ricordo che i bersagli delle prove sperimentali sono pochi e facili da intercettare come esigui meteoriti, anche se, d’altronde, tali esperimenti, come già ampliamente dimostrato da esperimenti condotti dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA), difficilmente riscontrano esito positivo, e se codesti sono di diversa grandezza, numerosissimi e velocissimi, quanto basta per causare gravi danni al nostro pianeta, non vi è reale possibilità di difenderci, ricordando per esempio che i missili hanno, fin dal loro lancio, una traiettoria alquanto ampia, rimanendo impossibile calcolarla con estrema precisione. Alzando gli occhi al cielo durante la notte, possiamo tal volta osservare meteoriti chiamati comunemente stelle cadenti: solitamente sono un dolce spettacolo, ma nel “giorno del guado” esse saranno l’avanguardia della nuova era.
La profezia: l’atmosfera non ci proteggerà dall’immane impatto di velocissimi meteoriti che nel mentre della visione ad occhio nudo non concederanno neanche il tempo di pensare a cosa stia per accadere. Un immane terremoto, come mai avvenuto in passato, si leverà sulla Terra ove grandi e numerosissime saranno le catastrofi: fiamme bruceranno come cosparso di benzina tutto ciò che troveranno innanzi, del fumo si leverà e il cielo sarà oscurato come se vi fosse della fitta nebbia, vedremo in un solo momento il Sole e la Luna muoversi copiosamente, l’asse terrestre si modificherà sostanzialmente, l’aria acquisirà un acre odore di cose malsane, copiosi incendi si propagheranno, palazzi si diroccheranno come farina, eruzioni vulcaniche, finanche in luoghi inconsueti, saranno alle porte, molteplici ed enormi uragani, o dir si voglia tifoni, avverranno a causa del veloce rimestare dell’aria, maremoti rievocheranno la vera forza dei grandi specchi d’acqua, fiumi modificheranno il loro percorso, frane, slavine e valanghe incuteranno maggior rispetto per la montagna.
Seppur anch’essi luoghi insicuri nella devastazione di quel mentre, ma perché più riparati di altri, su monti non eccessivamente elevati cercate rifugio, nei boschi antichi lo troverete; fuggite i mari, i laghi, le dighe idroelettriche e dalle vicinanze di rupi, scappate da tutte le loro spiagge, porti e scogliere, non rimanete nei pressi di fiumi che diverranno incontrollabili: chiaramente codeste sono solo linee guida, poiché nel “giorno del guado” alcun luogo sarà realmente sicuro contro la rovina.

Scritto edito nel mese di ottobre dell'anno 2002 nel "Libretto istruttivo e profetico" di Gennaro Gelmini, in disribuzione gratuita in diversi migliaia di esemplari cartacei tra gli anni 2000 e 2002.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito