Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 gennaio 2010 7 24 /01 /gennaio /2010 13:11

Etna-visione-copia-1.jpg
Etna-paesaggio-copia-1.jpg
etna-lava-copia-1.jpg
Etna-fumo-copia-1.jpg
Etna-eruzione-copia-3.jpg
Ascensione all’Etna. Partenza alle ore 8 con i pullman azzurri di linea in piazza Giovanni XXIII di fronte alla stazione Trenitalia e arrivo al piazzale della funivia dell’Etna, indi, dopo essermi assicurato sull’orario di ritorno, prendo la funivia e giungo ad un soprastante rifugio dove si noleggiano cappotti e scarponi; continuando decido di salire su dei pullman attrezzati con ruote grandi come quelle posteriori dei trattori e arrivo fino ad un altipiano oltre il quale ben pochi proseguono, i turisti preferiscono farsi fotografare sulle soglie di una bocca eruttiva da qualche anno attiva solo attraverso fuoriuscite effusive, presente a solo 100 metri verso sud est rispetto i pullman dalle larghe ruote, facendo credere poi agli amici di essere saliti fino alla cima dell’Etna.

Me medesimo Gennaro Gelmini trovo fortunatamente una comitiva di Tedeschi disposta a salire più in alto, con cui arrivo fino all’entrata di due bocche che fino a poco tempo prima avevano eruttato e, trattenendo il respiro, ci caliamo uno per volta fino all’entrata di una di queste per farci fotografare, col rischio di svenire o di divenir preda di improvvise fuoriuscite laviche, ma fin lì c’è l’abbiam fatta, se non che, mentre noi altri decidiamo di tornare sui nostri passi, due tedeschi della nostra comitiva decidono invece di proseguire verso la vetta, e io li avrei seguiti, giacché il Mongibello ha versanti modellati a conciliare la salita, invece così adempiendo l’ultimo pullman delle ore 17 circa, o poco oltre se ricordo bene, l’avrei perso, avendo già occupato precedentemente del tempo per mangiare una pizza al trancio al bar e per i negozi di souvenir siti nei pressi della funivia, inoltre dovevo continuare a dare i miei Esposti riguardanti Nibiru e l’Etna anche in zona, dopo averli già consegnati due giorni prima in Procura a Catania; anche i Tedeschi assieme a me di certo non erano stati mattinieri, ma lo stesso due di loro hanno voluto continuare verso la cima, mentre noi altri siamo tornati a Catania: il mattino dopo ho saputo, tramite la cronaca locale, che uno di questi due ardimentosi scalatori alla vetta non era riuscito a tornare indietro per la sera ed era stato dato per disperso, fortunatamente la stessa mattina è stato ritrovato, e dire che io me la sentivo che non potevo salire oltre, altrimenti non mi sarei certamente tirato indietro nell’impresa.
L'escursione all'Etna quivi descrittavi è avvenuta mercoledì 07 maggio 2005, ma è come se fosse avvenuta ieri.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Nemo 04/03/2013 12:56

Ascolta il tuo italiano è pessimo, non si capisce nulla. Usa qualche punto in più, di tanto in tanto...

Gennaro Gelmini 04/03/2013 20:12



Non mi risulta così terribile come dici.



Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito