Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
27 ottobre 2009 2 27 /10 /ottobre /2009 19:00

Mostri-miei-sistemato-copia-1.jpg
Milano, 01 febbraio 2007, giovedì

 

 

Al Procuratore della Repubblica della sezione di Milano

 

 

Oggetto: Esposto concernente atti passibili di reato operati dal XXX, con presupposto delineativo di dissociazione del XXX suddetto e, altresì per avvalorarne la tesi e risolvere l’ annoso pericolo quivi riportato, divulgazione a tutta la popolazione globale del pericoloso influsso gravitazionale esercitato dal pianeta conosciuto con i nomi di Sedna, Xena, Eris, Nibiru e con la sigla 2003 UB 313, causante sul pianeta Terra l’ aumento di terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado e uragani, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate e siccità, in modo da metterla in condizione di organizzarsi per potersi salvaguardare, preparandosi per tempo.

 

e per conoscenza:

 

Al Procuratore della Repubblica della sezione di Varese

 

Al Procuratore della Repubblica della sezione di Busto Arsizio (VA)

 

Al Grande Oriente d’ Italia (GOI), Roma,

Collegio dei Maestri Venerabili del Piemonte e della Val d’ Aosta, Torino

e Collegio dei Maestri Venerabili della Lombardia, Milano

 

Al Ministro dell’ Ambiente

c/o Ministero dell’ Ambiente, sede di Roma

 

Al Ministro della Difesa

c/o Ministero della Difesa, sede di Roma

 

All’ Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia,

sede di Roma e sezioni di Pisa, Napoli e Catania

 

Alla Protezione Civile, sede di Roma e sezione di Varese

 

Al Rettore dell’ Università Bicocca di Milano

 

All’ Assessore all’ Ambiente della Regione Lombardia

 

Al Prefetto di Varese

 

Al Questore di Varese

 

Al Gruppo Astronomico Tradatese, Tradate (VA)

 

All’ Istituto Nazionale di Fisica dello Spazio Interplanetario,

sede di Roma e sezione di Torino

 

All’ Istituto Nazionale di Astrofisica,

sede di Roma e sezione di Padova

 

Al Presidente della Provincia di Verona

 

Al Sindaco del Comune di Verona

 

Al Sindaco del Comune di Lozza (VA)

 

 

Al Sindaco del Comune di Laveno Monbello (VA)

 

Alla sede nazionale del Centro Appassionati Ufo, Stresa (VB)

 

Al Centro Italiano Studi Ufologici, Torino

 

A Giordano Antonino, Casorate Sempione (VA)

 

All’ Avalon Edizioni – Nexus New Time srl, Due Carrare (PD)

 

Al direttore del Mystery Park di Interlaken, Svizzera

 

All’ agenzia stampa “Varese News”, Varese

 

Al Direttore del giornale “La Provincia di Varese”, Varese

 

Al Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale

(CICAP), Padova e gruppo Lombardia, Milano

 

A chiunque, previa possibilità e salvo esaurimento

 

Io Sottoscritto Gelmini Gennaro, nato a Milano il 24 novembre 1974 e residente a Varese in Viale Valganna 216, espongo quanto segue:

 

l’aumento sul pianeta Terra di terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado e uragani, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate e siccità, in massima parte non dipende dall’ effetto serra e buco dell’ ozono, non possono questi due fattori scatenare le così tante e colossali distruzioni a cui stiamo assistendo ed assisteremo, No! La realtà non mostrataci, da chiunque vuole farci cadere nelle fantasie ove è “tutto sotto controllo”, è quella di un pianeta che la NASA (National Aeronautics and Space Administration, USA) ha denominato Eris, conosciuto anche con la sigla 2003 UB 313, e con i nomi Sedna, Xena, Nibiru, indicanti il medesimo pianeta: per credere fermamente anche voi tutti in ciò che io sottoscritto Gelmini Gennaro, da oltre 7 anni e mezzo, affermo, leggete la lettera di 7 pagine con accluse foto, il tutto allegato al presente Esposto, menzionante anche l’ intervista televisiva nel programma “Striscia la Notizia”, andata in onda sabato 21 ottobre 2006 alle ore 20:45 circa su Canale 5, a cui dovete addizionare in affidabilità verso il sottoscritto Gelmini Gennaro, una lettera di ringraziamenti, stampata su carta filigranata e con tanto di Emblema in evidenza, pervenuta a me medesimo da parte dell’ Headquarters della NASA, Washington, DC, recante testualmente scritto “Thank you for your inquiry to NASA” e anche “Thank you for your interest in America’s space program”, frasi che tradotte significano rispettivamente “Ti ringraziamo per la tua inchiesta sulla NASA” e “Ti ringraziamo per il tuo interesse al programma spaziale Americano”, ma come se ciò non bastasse, sono riuscito ad incontrare, dialogare e consegnare i miei scritti anche all’ Illustre Umberto Guidoni, l’ Astronauta dell’ ESA (European Space Agency), l’ Agenzia Spaziale Europea, che con uno Shuttle della NASA è riuscito ad attraccare e alloggiare nella Stazione Spaziale Internazionale, e non è certo cosa da nulla! Sia per Umberto Guidoni che per me medesimo Gennaro Gelmini. L’ ESA non si è fatta attendere, e dal modulo di lancio in Kazakistan ha spedito, in data 27 dicembre 2006, il satellite di costruzione francese Corot, con il compito ufficiale di fotografare pianeti extrasolari, ma al contempo con la missione, occultata ai mass media, di fotografare da più vicino il pianeta Eris, 2003 UB 313.

Il XXX è nato nel 19XX con l’apparente finalità di verificare se sia vera o falsa ogni azione e situazione non scientificamente provata, celando al contempo la vera finalità del loro accanimento contro la parte spirituale delle Religioni, contro l’Ufologia, contro il Culto dei Morti, contro l’Occultismo e ogni altra pratica similare a codeste quattro: codesta finalità persegue lo scopo di voler eliminare l’interesse popolare per ogni forma di opere atte a trovare la “saggia guida per ogni individuo”, ma quelli del XXX ci fanno proprio ridere! Il XXX quindi non ha il ben che minimo interesse di voler verificare se le affermazioni sul paranormale siano vere o false, il loro unico scopo è quello di asservire l’ economia globalizzata, per un uso e consumo della vita della gente che non le permetta di distogliersi dal venerare il “tutto sotto controllo” che ci vuole propinare chiunque abbia dei forti interessi economici da gestire, ecco a cosa serve il XXX, ad eliminare qualsiasi faccenda potrebbe essere di ostacolo al dilagare delle direttive che regolano i mercati economici, senza curarsene del benché minimo interesse se viene a mancare l’adeguato insegnamento per il popolo, ma il XXX credeva di trovare sempre e solo degli studiosi spirituali a sbarrargli il loro proseguo di voler mantenere “tutto sotto controllo”, invece hanno commesso ciò che da tempo io sottoscritto attendevo, mi hanno cioè diffamato pubblicamente, triste segno presagente la loro fine, come è vero che io, Gelmini Gennaro, lo scorso secolo facevo carriera politica, conoscendo quindi bene la Legge Italiana, è anche vero che non ho recesso da essa per lasciare spazio libero ai miei avversari, io sono un Cristiano Cattolico, rispettoso al Papa Ratzinger Benedetto XVI, e il mio scopo è quello di salvaguardare il popolo tutto, mettendolo come prima cosa a conoscenza del fatto che i sempre più repentinamente frequenti terremoti, eruzioni vulcaniche, tornado e uragani, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, alluvioni, grandinate e siccità, sono dovuti solo in minuscola parte all’effetto serra e al buco dell’ozono, mentre in massima parte hanno motivo d’essere, cioè sono dovuti, all’influsso gravitazionale esercitato dal pianeta conosciuto in campo astronomico con la sigla 2003 UB 313, e con i tre diversi nomi Sedna, Xena, Eris, denominanti l’ identico pianeta, che, ai telescopi aventi un ottica di tipo transnettuniana, per via del suo avvicinamento al perielio sito tra i pianeti Giove e Marte, appare di sempre più grandi dimensioni, ma cosa si aspetta a divulgare questa ineffabile notizia? Si scelga: o si divulga ciò, oppure si arriverà al momento, che la popolazione globale si accorgerà da sola del pianeta Nibiru e saranno dolori.

Il XXX, quindi, che persegue lo scopo di eliminare ogni forma di pensiero spirituale che si opponga all’economia globalizzata, non ha evidentemente capito che chi comanda nell’Universo e sulla Terra non sono i “magnaccia del potere” sulla Terra, ma è Dio Onnipotente ed Eterno, con Gesù, la Madonna e i Santi; la società moderna si è così discostata dalla Giustizia da parer che a comandare siano gli assassini, i sacrilegi e i ladri, che non hanno neanche rispetto per i morti, rubando e ricettando statuine e ceri elettrici votivi dai cimiteri, strappando gli occhi ai morti per rubarne le cornee, mentre l’ ex Presidente del Iraq Saddam Hussein è stato impiccato sacrilegamente durante festività sia Cristiane che Musulmane, …

XXX seguono n°. 21 righe di scritto denuncianti politica, mafia, terrorismo e sodalizi occulti, estromesse da questo sito poiché rilevanti dati sensibili passibili di chiusura del sito stesso XXX

Gli irriguardosi della vita non hanno fatto i conti con Gesù! Ricordate cosa sta scritto nel Vangelo, ove Gesù dichiara “Io sono”, prima di Noè, di Mosè, dei Profeti? Con le parole “Io sono” Gesù indica chiaramente il tempo presente del verbo essere, eppure la sua frase è rivolta al passato, quindi questo significa solo due cose, la prima che Gesù già esisteva prima dei Santi nostri progenitori, la seconda, per quel “Io sono” al tempo presente, indica chiaramente che Gesù persiste nel passato, come nel presente, come nel futuro, travalicando con la sua esistenza ogni spazio temporaneo, ragguagliandoci su quanto LUI sia il Capo indiscusso di tutti i tempi, difatti io sottoscritto Gelmini Gennaro, primo fra tutti, ho analizzato i due Sacri Nomi di Jesus, cioè Gesù, e Zeus, notando delle similitudini assai marcate nella pronuncia di questi; iniziando dalle due lettere “Z” e “J”, quest’ ultima successivamente trasformata in “G”, ci colpisce subitamente la loro fonetica alquanto conformemente identica, nel senso che aderisce perfettamente alla norma nelle traduzioni tra le diverse lingue dell’ est e quelle occidentali, difatti esaminando i caratteri cirillici della lingua Greca, sia antica che moderna, notiamo che la lettera “G” non esiste, vi è semmai ciò che si può tradurre con una “GH” (che si scrive Г), qual’ cosa di foneticamente completamente diverso, ecco quindi che si comprende quanto la lettera “J”, a posteriori “G”, sia una traduzione non letterale, ma fonetica, della lettera “Z”, per chi avesse ancora dei dubbi posso fargli un esempio indiscutibile, che è quello relativo alla traduzione in Russo del mio nome e cognome Gennaro Gelmini, così come è presente sui miei visti per la Russia, ove risulto come Djennaro Djelmini e, alla stessa maniera, è possibile trovare il mio cognome Gelmini, nella sua stessa Regione Italiana ove si è originato, la Lombardia, nella sua variante Jelmini; proseguendo in questo esame, si evince chiaramente che le seconde lettere di Jesus e Zeus sono per entrambe una “E”, identica lettera presente nella variante Gesù; analizzando poi le ultime lettere, che sono “SUS” per Jesus e “US” per Zeus, notiamo che in quest’ ultimo manca solamente una “S”, risultandoci quindi essere una abbreviazione dello stesso nome, constatazione che acquisisce estrema credibilità se andiamo ad analizzare il corrispettivo di Jesus Gesù, in cui troviamo come ultime lettere “SU’”, riconoscendo sicuramente che manca la “S”, questa volta del suo finale, di Zeus, corrispettivo che ci fa capire che Gesù (Jesus) e Zeus siano la stessa Entità, lo stesso Signore Re.

Gesù è amore, ma è anche giustizia, perché non ci può essere amore senza giustizia, senza cui il Mondo sarebbe solo preda di assassini, sacrilegi e ladri, ecco così che tal volta si impone un energico taglio del marciume, non per praticare giustizia sommaria, ma per evitare che perisca la giustizia e con sé l’ amore.

XXX idem n°. 3 righe di scritto censurate per il motivo di cui sopra XXX

Io sottoscritto Gelmini Gennaro nella vita ho conosciuto diversi Statunitensi e posso dire che hanno un carattere bonaccione e fraterno, come i Russi che vengono fatti talvolta credere di carattere troppo severo, mentre sono delle gentili, cordiali e fraterne persone, forse qualcuno l’avrà creduto sentendo in alcuni film l’energico timbro della loro voce, questo perché pochi di voi avranno ascoltato le canzoni d’amore Russe, come quella dal titolo “МОЙ РОК Н РОЛЛ (Mio rock and roll)”, suonata e cantata dal gruppo musicale БИ-2 (Bi-2) assieme alla cantante ЧИЧЕРИНА (Cicerina), che tanto mi fa pensare a Patrizia Gigli, la ragazza che amo e che voglio sposare, adesso, subito!

Patrizia, allora tra poco ci sposiamo!

Io Sottoscritto Gelmini Gennaro, ho scritto, scritto e ancora scritto, in questi 7 anni e mezzo, cosa sarebbe accaduto in futuro, un futuro quanto mai prossimo, sul pianeta Terra, futuro che, passato il tempo, sta divenendo presente, e che nessuno dica che le cose ve le fanno sapere, poiché non vi fanno sapere proprio niente! Ad esempio sul vulcano Etna, denominato anche Mongibello, vi erano delle temibili fumarole (cioè flussi di fumo) quando vi salii io sottoscritto in data 04 maggio 2005, cresciute d’ attività e funestosità il 05 novembre 2005, e già da allora visibili da chilometri di distanza, come attesta la foto di quello stesso giorno che troverete tra le immagini allegate a questo Esposto, eppure non vi facevano sapere nulla fino a quando è iniziata la nuova eruzione del 2006; or ora non vi fanno sapere nulla di ciò che si potrebbe definire come “effetto frigo”, di cui ne ho già menzionato in passato, cioè che per effetto delle divergenze di pressione atmosferica, vi è l’aumento notevole nella circolazione di forti venti, tendenti a ristabilire temperature maggiormente adatte alla stagione in corso in quel periodo, che trovando un clima sempre più tendente al caldo come in questo inverno 2006 / 2007, creano delle forti correnti, trasformatesi stavolta nel ciclone Kyrill, killer di diverse decine di persone; In breve: le alte e basse pressioni finiscono sempre per richiamarsi avvicendandosi, ma in vero il pianeta Terra continua a riscaldarsi; alla stessa maniera ecco che mica si degnano di riferirvi, oltre che del pianeta Nibiru (o dir si voglia Eris, Xena, Sedna, 2003 UB 313), della Coda del Drago, la scia meteorica di Nibiru, che prossimamente farà cadere ancora meteoriti sulla Terra, ma mentre io sottoscritto Gelmini Gennaro vi dico ciò, altri fantomatici Scienziati, in cui fino a poco tempo fa taluni veneravano fermamente, vi raccontano ancora favole e favolette! Gli indomiti protettori di codesto porcilaio terrestre, sicuri di tenere “tutto sotto controllo”, non vi riferiscono del pericolo che ci sovrasta finché non vedrete sorprendentemente Nibiru davanti ai vostri occhi, gli ultimi segni del vicino cataclisma della caduta meteorica sul pianeta Terra li potete osservare nelle numerose, veloci e ben luminose Comete che solcano i cieli in questo periodo, ma molti Astronomi, invece di esserne intimoriti, pensano invece a riuscire a scoprire una Cometa prima degli altri loro colleghi, in modo magari di poterla denominare col loro cognome, senza pensare che tali Comete sono l’avvisaglia della sopramenzionata Coda del Drago di Nibiru, ed è tutto vero, bisogna lottare per la verità e la giustizia, e io sottoscritto Gelmini Gennaro lo faccio anche con i miei scritti, credetemi, che a credermi avete solo da guadagnarci, e, sia inteso, non intendo economicamente, la vera felicità è avere una moglie / un marito che ti ami e un lavoro che ti gratifichi, chiedo troppo? “Una stella luminosa sul tuo cammino” mi scrisse nel 2001 la mia Patrizia Gigli: la risposta esatta!

L’attrazione gravitazionale del pianeta Eris, 2003 UB 313, nei confronti del pianeta Terra, è in costante aumento, seppure vi sono date in cui questa azione risulta maggiore che in altre, e questo dipende dal fatto che essa non è solo di tipo diretto, ma avviene anche indirettamente, poiché anche il Sole, i pianeti e i satelliti del Sistema Solare, Luna compresa, subiscono codesta attrazione gravitazionale, influendo anch’essi di riflesso.

In diverse occasioni io sottoscritto Gelmini Gennaro ho preannunciato date in cui forti terremoti si sarebbero verificati sul pianeta Terra, trovando ogniqualvolta piena conferma di ciò che pronosticavo, come potrete leggere nell’allegato di Torino dell’ 08 novembre 2006 accluso al presente Esposto, in cui noterete mancare ulteriori date future, limitandomi a scrivere “volete sapere altre date in cui l’ influsso del pianeta 2003 UB 313, Eris, verso il pianeta Terra sarà maggiore? Ma manca talmente poco tempo!”, comunicando quindi che di li a breve ci saremmo dovuti aspettare forti terremoti, mentre ognuno di voi asserirà che in quelle settimane non è accaduto nulla, e tra l’altro perché avrei dovuto essere così poco preciso senza fornire date certe? Andatevi a rivedere quello che non vi hanno detto e scoprirete che io sottoscritto Gelmini Gennaro avevo ben ragione di scrivere in codesta maniera, poiché diversi eventi sono successi in quei giorni, ma non ve l’hanno riferito, le notizie che potrebbero uscire dal controllo dell’ economia globalizzata vengono date soltanto qualora non si possano nascondere, altrimenti mica ve le fanno sapere! Per loro è molto meglio parlare di guerre, poiché ogni guerra ha il suo guadagno economico, difatti esattamente una settimana dopo aver consegnato quella mia lettera a Torino all’Istituto Interregionale di Ricerca delle Nazioni Unite sul Crimine e la Giustizia (UNICRI) a Torino, mercoledì 15 novembre 2006 sono avvenuti immani terremoti nella Russia orientale, e più precisamente sulle Isole Kuril, affacciate sull’Oceano Pacifico,  la cui scossa principale è stata di 8.3° Richter, le stesse Isole che hanno nuovamente subito un’altra scossa di terremoto di 8.2° Richter il 13 gennaio 2006, con epicentro stavolta nella loro parte est, dopodiché, il 18 novembre 2006, successivamente ad un forte terremoto di 6.0° Richter che ha colpito le Tonga, facendo crollare interi palazzi, su codeste Isole sono scoppiati dei disordini di grande portata, poiché la popolazione voleva una risposta sul come mai in quelle ultime settimane vi erano 2 o più forti terremoti la settimana alle Tonga, ma passata la giornata senza riuscire ad acquisire risposte, hanno smesso di lottare a loro svantaggio; successivamente, il 21 gennaio 2007, un terremoto di 7.2° Richter ha colpito la zona nord del Mar di Molucche e il 30 gennaio 2007, un terremoto di 6.8° Richter si è scatenato sulle Macquarie, isole vicine all’Antartide, mentre in Italia un altro accadimento avutosi è l’onda anomala alta 15 metri che ha colpito Vado Ligure (SV) il 09 dicembre 2006 alle ore 00:15, scavalcando la diga foranea del porto, squarciando una palazzina e schiacciando le une contro le altre 100 auto nuove in sosta che dovevano essere imbarcate su di una nave per essere trasferite e vendute all’estero. Per quanto concerne il vulcano Etna, oltre alla lava sprigiona cotanta cenere vulcanica da due bocche che, oltre a quello di Catania parecchie volte, il 3 dicembre 2006 hanno dovuto chiudere per qualche ora anche l’aeroporto di Reggio Calabria, assieme al verificarsi scosse di terremoto fino a 4.4° Richter il 19 dicembre 2006: ciò che ha portato malasorte in questa eruzione è l’uccisione tramite violente percosse con bastoni, di un cavallo bianco, avvenuta durante la notte in cui si festeggia il solstizio d’estate il 20 – 21 giugno 2006, la notte in cui lo sciame meteorico di stelle cadenti di San Lorenzo era al suo apice, atto molto simile ai riti pagani per gli Dei degli Inferi, compiuto da una banda di carnefici, a cui si deve aggiungere il peccato prodotto dalla guerra in Libano, causante molte vittime tra la popolazione civile, proseguo di altre guerre sanguinarie; vi sarà un ulteriore incremento dell’attività eruttiva dell’Etna da catastrofe, con grande spavento, apprensione ed evacuazione della popolazione residente alle pendici di codesto vulcano, e terremoti anche alle pendici del Vesuvio, con ugual spavento, apprensione ed evacuazione della popolazione residente nell’ area napoletana – flegrea e sulle isole del Golfo di Napoli, fino a quando da una bocca effusiva di quest’ area della provincia di Napoli, forse a Pozzuoli (NA) e sulla cima del Vesuvio, inizierà a scaturire la lava, annunciando ciò solo perché è giusto dire la verità, io sottoscritto Gennaro Gelmini ho un sentimento di amore fraterno anche per i Siciliani e i Napoletani, ma solo raccontandole la verità la gente può salvarsi. Accadranno nuovi forti terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado e uragani, maremoti ed onde anomale, grandinate, siccità e repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, in tutto il Mondo, continente Africano compreso, anche negli Stati Uniti d’ America, in California e negli altri Stati USA, rammentandovi che, anche in tali luoghi vi sono diversi vulcani attivi ed altri in stato quiescente e come già successo il 21 novembre 2005, un evento sismico giungerà fino a Roma, ve lo dovevo pur dire, altrimenti sarei un illuso.

In un prossimo futuro l’asse terrestre si inclinerà a tal punto che anche per questa causa conseguiremo un clima freddo in nord Africa e un clima temperato in Siberia (ora potrete credermi più facilmente, ma perché una volta taluni non ci credevano? Io sottoscritto Gelmini Gennaro ho scritto molto in passato anche di questo).

In codesto Esposto, siccome è indirizzato a quelle persone che, o subito crederanno fermamente nei miei scritti e discorsi, oppure non ci cederanno per poi doverci presto credere per forza, e non persone che possono avere dei dubbi, posso aggiungere che a mezzanotte e mezza del 14 ottobre 2006, cioè solamente 36 ore dopo la data dell’ 10 – 11 ottobre 2006, in cui preannunciavo cataclismi realmente accaduti, legati all’ influsso gravitazionale del pianeta Nibiru, abitato dagli extraterrestri come scrissi anche nelle 387 lettere consegnate a Lozza (VA), ulteriormente citate a pagina 8 di questo Esposto, ho ricevuto una telefonata da un gruppo di persone che mi segnalavano che in quel medesimo istante stavano osservando 5 – 6 dischi volanti volare sopra il comune di Lozza (VA) in direzione del Sacro Monte di Varese, e io sottoscritto credetti a codesta telefonata segnaletica poiché tutti i parametri di studio di questo episodio lo reputavano veridico: il giorno dopo i telegiornali, e due giorni dopo i giornali, riportarono la notizia di centinaia di avvistamenti di Dischi Volanti (da quelli tondeggianti alle navicelle “Madri”, più grandi e a forma di sigaro, i primi forniti di quattro posti per le Creature, le seconde di un centinaio), nelle Regioni Lazio, Umbria, Liguria e Lombardia.

Il XXX, nel tentativo di voler far credere che le Navicelle Spaziali Extraterrestri non esistano, adduce esempi come quello che reputa sia illogico che degli Extraterrestri provengano da enormi distanze spaziali per limitarsi a volare brevemente nell’ atmosfera terrestre, posarsi sulla Terra o realizzare “cerchi nel grano” per poi subitamente ritornare sul loro lontanissimo pianeta, invece il XXX sappia che codeste Creature Extraterrestri abitano a breve distanza dalla Terra, poiché i pianeti sono solo raramente abitati al loro esterno come sulla Terra, mentre per via della rotazione su se stesso che ogni pianeta compie, talvolta al suo interno si crea un vuoto dovuto alla forza centrifuga, in cui spesso si trova l’acqua e fonti di magma incandescente che donano luce e calore, cosicché anche la è presente la vita, con animali, vegetali e Creature mutanti, che cioè possono mutare il loro aspetto, e che, in ugual maniera di rane e rospi, se subiscono un’amputazione, l’arto monco gli ricresce, molto più evolute di noi terrestri per il semplice motivo che, vivendo protetti dal consistente involucro del loro pianeta, non subiscono cadute meteoriche, cambiamenti climatici improvvisi, eccetera, eccezion fatta per la persistente nebbia, che comunque è positiva per queste Creature, poiché respirano anche con la pelle, allo stesso modo degli animali anfibi, e quindi gli giova mantenerla umida, eccezion fatta per i loro occhi, protetti da una membrana nera; nel Sistema Solare, tra i pianeti abitati al loro interno vi sono Giove, Marte, Venere e la Terra, così come è abitato, sempre al suo interno, anche il pianeta siglato 2003 UB 313, avente i nomi di Nibiru, Eris, Sedna e Xena, ove le fonti di magma sono 3, la nebbia è fitta e persistente e dove abitano Creature chiamate Annunaki, che hanno anch’essi come guida Gesù, mentre a circa 12,5 km di profondità, all’ interno del nostro pianeta Terra, vi è un’ immensa cavità, illuminata e riscaldata anch’essa da fonti di magma, in cui vivono Creature, e dove l’acqua, seppur presente, è scarsa, essendo stata, in tempi remoti, in gran parte portata al di sopra della superficie terrestre; gli Annunaki, agendo durante questo periodo di passaggio al perielio, sito tra i pianeti Giove e Marte, del loro pianeta Nibiru, 2003 UB 313, invaderanno la Terra, raggiungendo il loro scopo di garantire su di essa pace e giustizia, poiché il loro stile di vita diventerà anche il nostro stile di vita, orientato lontano dai vari interessi economici: la data di codesta invasione mi è tutt’ora celata, affinché codeste Creature possano sfruttare al meglio l’effetto sorpresa, in modo tale che, quando le Creature extraterrestri, cioè gli Annunaki, apporteranno la nuova Legge di Pace e Giustizia sulla Terra, che è la Legge di Gesù dettante “ama il prossimo tuo come te stesso”, non vi siano gruppi di terrestri di idee ed ideali diversi, per intenderci gruppi reputati alle malefatte, che vogliano contrastare la Legge, poiché siccome neanche XXX è riuscito ad evitare che l’ economia della globalizzazione eliminasse il vivere fraternamente e amorevolmente, nessuno potrà opporsi all’ invasione del Bene. Se qualcuno obbietta qualcosa riguardo il mio scrivere, sappia che sono principalmente le persone sottomesse alla faciloneria di negare ogni realtà irrazionale, a farsi derubare del nuovo sapere scientifico dai membri del XXX, i quali negano ad esempio che esistano giganteschi animali marini nelle profondità acquatiche sul pianeta Terra, senza avvedersi che sono stati pescati anche in questi ultimissimi anni 2003 – 2006 dei calamari colossi lunghi anche più di 5 metri, taluni dei quali fotografati e le cui foto migliori le ho allegate a codesto Esposto (posizionando tali foto in senso orizzontale, noterete sulla destra in alto un esemplare di calamaro colosso pescato nel 2003 nel Mare di Ross in Antartide, e in basso, centrato, un altro di questi esemplari recentemente pescato a largo delle coste del Giappone), oltre ad un esemplare di squalo preistorico, con 6 branchie invece di 5, degli strani denti biforcuti e con ¾ (tre quarti) del corpo di forma anguilliforme, che si riteneva estinto da milioni di anni, filmato ancora vivo nell’ acqua da dei pescatori sub a largo delle coste Nipponiche e pescato, di cui l’ esemplare rinvenuto, inserito tra le foto allegate a codesto Esposto, era femmina, e il feto di un drago, la cui foto è inserita anch’ essa tra quelle in allegato a questo Esposto, ritrovata da David Hart nel box di suo nonno Federick Hart, che era un facchino del Museo di Storia Naturale di Londra, che nel 1890 aveva acquisito il reperto da alcuni scienziati tedeschi per poi volersene subito disfare poiché codesto feto di drago avrebbe inferto un duro colpo alla scienza ufficiale, che vorrebbe far credere che tutti gli animali mostruosi siano estinti 65 milioni di anni or sono, ma David Hart si è fatto corrompere dal dio denaro e ha accettato di farsi sottrarre, previo pagamento di una ingente quantità di denaro, talmente alta da vergognarsi per gli studiosi dire quanto, il sopramenzionato drago, mentre il XXX ne era visibilmente contento, e anche da questo si evince il loro marciume antiscientifico, poiché, se veramente volevano lavorare per la scienza, si sarebbero opposti con tutte le loro forze per evitare di far sparire il drago prima che si potesse toccare con mano per costatarne la genuina natura animale, alzandosi di soppiatto dalle loro comode poltrone durante una trasmissione televisiva in cui erano stati invitati e colpendo facendolo rovesciare e spaccare, dato che il barattolo ove era contenuto questo feto di drago naturalmente era di vetro, e la missione era compiuta! La scienza avrebbe acquisito l’ autentico drago, e poco importa se si rischiava la galera, invece, sparito il drago, ecco che gli studiosi del XXX possono essere anche incriminati per concorso in sottrazione di reperto archeologico, scrivendo ciò con giusta ragione, giacché il XXX, che a priori già escludeva la veridicità del drago, pur senza preoccuparsi di venire tragicamente sconfessato in pubblico, evidentemente era stato informato precedentemente della sottrazione di quel feto; questa storia vera me ne ricorda altre vere: io sottoscritto, al posto di quelli del XXX, avrei di soppiatto colpito e fatto cadere il barattolo contenente il feto del drago farlo aprire spaccandolo, compiendo in tal maniera la missione di poter far analizzare il drago. Taluni studiosi di Scienze Naturali, per mantenere inalterata la loro dottrina, dichiarante i dinosauri estinti da 65 milioni di anni, buttano o nascondono i reperti non consoni alle loro filosofie asservite anche dal XXX, che, ritenendo che la gente abbia la memoria corta, in una trasmissione televisiva di circa un anno or sono ha dichiarato che di mostruosi animali marini ne è stato rinvenuto soltanto un brandello, che sembrava più appartenere ad una carcassa di balena che ad un mostro, ma non facciano mistificazioni! Per capire la verità basta vedere le foto che ho allegato al presente Esposto, tanto per intenderci! Oltre a ciò le cronache ufficiali testano che il 21 maggio 2006 è stato rinvenuto, spiaggiato e morto, un calamaro gigante a Sanremo, Liguria, della lunghezza, con tentacoli, di 1,5 metri, ed è stato consegnato all’ Azienda Sanitaria Locale (ASL) di zona per degli esami, ma purtroppo credo di dover ritenere che con il tanfo di azoto che questo mollusco cefalopode emanava, l’ avranno buttato in spazzatura. Non dimentichiamo inoltre in Scozia il mostro di Lochness, a cui hanno dato il nome di Nessie, che in questi 73 anni e mezzo, dal 1933 ad oggi, ha avuto complessivamente più di 4000 testimoni oculari e raccolto innumerevoli prove della sua esistenza: naturalmente il bieco CICAP fa di tutto per farlo credere inesistente, una vera e propria delinquenza contro la scienza. E lo Yeti? E il Cupacabra? E San Giorgio? Ma almeno sapete che i dischi volanti fino a sessanta anni fa venivano chiamati masche (plurale di masca)? Ancora verità, ma per scrivere tutto, questo Esposto per quando lo ultimerei?

Seppure non potrò elencarne molti, poiché di questi reati ne compie tutti i giorni, anche se finirà di farlo entro il 2008, voglio presentarvi ora particolari esemplificativi con cui il XXX ha compiuto atti ascrivibili come reati di diffamazione, ingiuria, vilipendio alla Religione, bestemmia, associazione per delinquere e istigazione a delinquere, azione od omissione colposa facente nascere o persistere pericoli e tutti gli altri reati riportati negli articoli del codice penale elencati alla fine del presente Esposto:

seppure i mass media tendano a parlarne poco, è noto quasi a tutti il Miracolo di San Gennaro, concernente la liquefazione del sangue del Santo, che può avvenire il 19 settembre (giorno di San Gennaro, data del martirio), il 16 dicembre (festa del patrocinio e anniversario dell’eruzione vesuviana del 1631) e la vigilia della prima domenica di maggio (commemorazione della prima traslazione delle spoglie del Santo), mentre invece il XXX vorrebbe far credere che non sia il sangue di San Gennaro, ma salsa Ketchup, così facendo commette vilipendio alla Religione, e altresì, considerando che il 16 e 17 dicembre 2006 si è tenuta la cerimonia di liquefazione del sangue del Santo, ma codesta liquefazione non è avvenuta, suscitando il timore in molti Napoletani di un evento terribilmente catastrofico tra quelli che ho elencato tra gli effetti del pianeta 2003 UB 313, Eris, sulla Terra, e cioè l’ aumento di terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado e uragani, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate e siccità, che sicuramente si compirà prima della prossima celebrazione del Miracolo di liquefazione del preziosissimo sangue di San Gennaro, che avverrà, come vi ho scritto, la vigilia della prima domenica di maggio del corrente anno 2007, mentre altri Napoletani non ne sono affatto intimoriti, poiché per colpa del XXX, che ha diffuso in primis il bieco ateismo, l’ allontanamento da Dio, la diffidenza per il Sacro e il dubbio sulla veridicità delle Opere Religiose, taluni non considerano questo mancato Miracolo come un segno nefasto, così non stanno accorti sul pericolo che incombe, mancando di prevenirne gli effetti e così facendo si disperdono nel giogo della perdizione di anima e corpo, distogliendosi da Dio per credere che, ad esempio, l’Apocalisse, riportata nei miei scritti col nome di Giorno del Guado, invece di essere creduta, viene ridotta a rito d’Avvento, ecco quindi alcuni motivi, fra i numerosi altri, per cui il  si desume essere reo di azione ed omissione colposa facente nascere e persistere pericoli; in ugual maniera il XXX ritiene e, così facendo, vorrebbe far credere, che la Sacra Sindone non sia appartenuta a Gesù, invece gli era appartenuta eccome, tra le numerose prove possiamo annoverare che l’immagine del corpo su questo velo è impressa senza sbavature e formatasi tramite un flusso di calore, e questo lo hanno scritto e detto anche in televisione diversi Scienziati che hanno studiato a Sacra Sindone, mentre andatevi a leggere lo studio del sottoscritto Gelmini Gennaro a pagina 7 della mia lettera di Torino dell’ 08 novembre 2006, consegnata all’ Istituto Interregionale di Ricerca delle Nazioni Unite sul Crimine e la Giustizia (UNICRI Torino), tra gli altri importanti intestatari, comprovante ulteriormente che la Sacra Sindone apparteneva veramente a Gesù, affinché siano scacciati i dubbi.

Il XXX ha anche espresso parere contrario riguardo l’Immacolata Concezione di Maria Santissima, senza rendersi conto che, come sulla Terra esistono esseri ermafroditi, cioè esseri che mettono al Mondo altri individui senza il bisogno di accoppiarsi, così, per volere di Dio Onnipotente, a cui tutto è possibile, è nato Gesù da madre sempre vergine, la Nostra Signora, la Madonna.

Il XXX si oppone alla Religione adducendo domande a cui crede non si riesca a rispondere, come quella relativa al motivo per cui nel Mondo vi siano tante diverse religioni, invece io sottoscritto Gelmini Gennaro la risposta c’è l’ho: la Religione sul nostro pianeta Terra non è stata fatta dall’uomo per Dio, ma, viceversa, da Dio per poter guidare al meglio l’uomo verso il bene, affinché si elevi spiritualmente o, se ancora non comprende, disperderlo nella fiamma della Geenna, e per attuare ciò bisogna guidarlo nella maniera più adatta per ogni individuo, conseguendo la propaganda religiosa, anche con la stessa forza con cui la operava l’Apostolo San Paolo, per elargire forza ai credenti.

Invece l’ateismo del XXX propaganda automaticamente l’inesistenza del peccato, del Paradiso, dell’Inferno e di Dio Onnipotente, quindi si può supporre sia da annoverare tra i reati di istigazione a delinquere, siccome togliendo il timore di Dio, si può tranquillamente andare a rapinare una banca, borseggiare, eccetera, poiché se Dio, forte e potente, non esistesse, si potrebbe tranquillamente credere che valga la sola la legge del più forte, a cui si potrebbe aggiungere per il XXX il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso per l’atteggiamento con cui agisce.

Un’azione diffamatrice da parte del XXX nei confronti del sottoscritto Gelmini Gennaro è stata inoltre compiuta in data lunedì 16 ottobre 2006, allorquando uscirono in prima pagina e a pagina 13 del giornale “La Provincia di Varese” degli articoli sui misteriosi cerchi nel grano di Lozza (VA), paese in cui avevo consegnato le già nominate 387 lettere riguardanti i miei studi astronomici e ufologici, che menzionava il mio nome assieme a quello di altre persone, che avevano costatato e fotografato quei cerchi nel grano, e, a fianco di codesto articolo, ve ne era riportato un’ altro concernente un’ intervista a XXX XXX del XXX, il cui titolo riportava “In azione burloni oppure aspiranti artisti, in ogni caso nessun mistero”, che ben fa comprendere l’evidente filosofia del XXX, che vede ogni cosa fuori dall’ “omologazione del normale”, cioè ogni cosa che sia estranea alla quotidianità, come falsa anche se vi sono le prove che sia vera, ricordando che le spighe dei veri cerchi nel grano sono piegate in modo tale da risultare tutte perfettamente separate tra loro alla stessa distanza millimetrica, con le spighe che non vengono mai coperte dalle altre spighe e/o altre piante e con gli steli mai piegati in maniera naturale, ma a cui si creano dei rigonfiamenti in tali piegature, cosa impossibile da realizzare con una tavoletta di legno, anche se vi fossero 2 o più persone a realizzare codesti cerchi: il loro articolo si presume in altre parole come un ulteriore atto diffamatorio nei confronti del sottoscritto Gelmini Gennaro e di tutta la popolazione mondiale che ha diritto di sapere la verità, fin d’ora sempre negata, sugli extraterrestri.

Lo scioglimento del XXX verrà avviato in 3 tranche:

1)      evento sismico dimostrativo, con l’ intento di smuovere ancor più le coscienze di chiunque possa ulteriormente sensibilizzare la popolazione mondiale, volte alla scoperta della verità riguardo la minaccia, sempre più rilevante, del pianeta avente sigla 2003 UB 313, conosciuto anche con i nomi di Eris, Sedna, Xena e Nibiru, affinché l’ intera collettività globale possa salvaguardarsi e organizzarsi, senza farsi cogliere impreparata e di sorpresa, informandovi anticipatamente, io sottoscritto Gelmini Gennaro, che codesto evento sismico accadrà il 21 – 22 marzo 2006;

2)      evento catastrofico, da individuarsi tra quelli elencati in codesto Esposto, ossia terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, tornado e uragani, maremoti ed onde anomale, repentini sbalzi di temperatura e pressione atmosferica, grandinate e siccità, tale evento catastrofico accadrà entro e non oltre i primi giorni del mese di maggio del presente anno 2007 o prima di allora;

3)      continuazione del graduale scioglimento de XXX, in quanto sarà visibile e reso noto quanto il XXX distolga dalla ricerca della verità soprannaturale per infimi interessi economici e di potere.

I sovrariportati eventi che avverranno sul pianeta Terra, saranno facilmente oggetto di minimizzazione da parte dei soliti personaggi facenti parte di Enti Governativi o Filogovernativi: solo Dio può avvalersi di avere “tutto sotto controllo”, non di certo l’uomo, perciò se ancora non dovessero riferirvi nulla degli avversi eventi che ho predetto, sappiate che ciò avverrà solamente perché ve li hanno tenuti nascosti, giacché realmente accadranno.

Intanto, per colpa dei cambiamenti climatici in atto sulla Terra, sul balcone aperto di casa mia, le piante di nespolo e olivo continuano ininterrottamente a crescere, allungando i rami e aprendo nuove foglie, la pianta di fico d’india ha interrotto la crescita solo a metà novembre ed è già in procinto di far nascere nuove pale (si chiamano così le foglie di queste piante), mentre ho raccolto foglie di basilico fino a metà novembre e tali piantine sono completamente seccate solamente a metà dicembre. Durante quest’ inverno 2006/2007 ho visto parecchie volte volare farfalle, cimici e mosche, mentre i ragni continuano a tessere ragnatele, ma non ho subito punture di zanzara, se le saranno mangiate tutte i ragni? La mancanza di freddo, con + 05° centigradi di temperatura minima e + 20° C di massima sabato 13 gennaio 2007 e con 5°C di minima e 23°C di massima sabato 20 gennaio 2007 a Varese (dati ufficiali), mentre sul Monte Generoso, sito in Svizzera nel Cantone Ticino, direttamente osservabile dal secondo balcone di casa mia, durante il Santo Natale del 2006 non c’ era già più neve, dopo esservene stata solo una spruzzata leggera a dicembre del 2006 e per il 2007 si è verificata soltanto un’altra nevicata, anche la direzione dei venti è cambiata, provenendo sempre più spesso da sud ovest oppure da nord ovest, anziché da nord est: si è creato un clima tale, che più che abitare a Varese, mi sembra di vivere ad Alessandria, ma non in Piemonte, ad Alessandria d’Egitto! Le gelate e le nevicate in California (USA), che smorzano i movimenti delle faglie tettoniche, seguite da giornate assolate in cui le faglie sopradette recuperano assiduamente marcati movimenti tellurici, sono tra i segnali che fanno comprendere quanto in quel luogo sia molto vicino il grande terremoto denominato “Big One”. Riguardo i mutamenti climatici sulla Terra, ne scrivo e discuto, rivelandone le future, ormai sempre più pressanti, emergenze: gli unici a non crederci sono quelle persone che, appena vedono qualche fiocco di neve, subito si mettono a ballare festosamente per pavoneggiarsi, credendo che tutto sia tornato alla normalità, sviando così chi invece credeva nel sottoscritto.

Illustrissimo Procuratore della Repubblica della sezione di Milano, i reati ipotizzati a carico del XXX sono ascrivibili agli Artt. 40 comma 2°, 402, 403, 414, 415, 416, 416 bis, 450, 565, 594, 595, 661 e 724 del C.P., ma siccome negli Esposti si discute solo di supposizioni, poiché è il Procuratore a decidere giuridicamente come agire, lo faccia con sollecitudine, altrimenti, se perderà tempo prezioso, prima di lei giungerà Dio a punire questi insolenti del XXX, che hanno osato sfidare gli Dei, gli Annunaki, il cui Capo è Gesù, poiché è vero che Gesù è Amore, Misericordia e Perdono, ma è anche Giustizia Divina che proprio in questo periodo sta compiendo e ancora compierà le sue gesta.

In allegato a codesto Esposto, per Signoria Vostra Procuratore della Repubblica della sezione di Milano, per il Procuratore della Repubblica della sezione di Varese, per il Procuratore della Repubblica della sezione di Busto Arsizio (VA) e per tutti gli altri intestatari, una pagina di foto che, osservandole in senso orizzontale da sinistra a destra, in alto raffigurano il feto del drago appartenuto al facchino del Museo di Storia Naturale di Londra, la Sacra Sindone di Gesù e un esemplare di calamaro colosso pescato nel 2003 nel Mare di Ross in Antartide; in basso l’immagine del mappamondo con cerchiati i terremoti avvenuti sulle isole Kuril il 15 novembre 2006 e quelli avvenuti nelle tre settimane precedenti, un esemplare di Calamaro colosso recentemente pescato a largo delle coste Nipponiche e i palazzi crollati sotto l’effetto del terremoto di 6.0° Richter che ha devastato le isole Tonga il 18 novembre 2006; in centro pagina la foto scattata venerdì 17 dicembre 2006 recante il sottoscritto Gennaro Gelmini che abbraccia fraternamente l’astronauta Umberto Guidoni, le vistose fumarole già presenti sul vulcano Etna il 05 novembre 2005 e un esemplare femmina di squalo preistorico scovato a largo delle coste del Giappone; inoltre, in allegato a codesto Esposto, per Signoria Vostra Procuratore della Repubblica della sezione di Milano, per il Procuratore della Repubblica della sezione di Varese, per il Procuratore della Repubblica della Sezione di Busto Arsizio (VA) e per tutti gli altri intestatari che lo ricevono per la prima volta o che li richiedono per ragioni d’ ufficio, in ottemperanza alla dicitura intestataria “a chiunque, previa possibilità e salvo esaurimento”, copia della lettera consegnata mercoledì 08 novembre 2006 all’ Istituto Interregionale di Ricerca delle Nazioni Unite sul Crimine e la Giustizia (UNICRI) di Torino con le sue immagini allegate, contenenti, osservando tale pagina da sinistra a destra, in alto la foto del pianeta 2003 UB 313 e la foto scattata durante l’intervista avvenuta tra il sottoscritto Gelmini Gennaro e Casanova Antonio, mentre in basso si può osservare l’ immagine del mappamondo rappresentante i terremoti avvenuti il 29 agosto 2006 e nelle tre settimane precedenti, e, sulla destra, l’immagine del mappamondo rappresentante i terremoti avvenuti l’01 novembre 2006 e nelle tre settimane precedenti.

Distinti saluti.

In Fede

Gennaro Gelmini

 

 

 

 

Gelmini Gennaro, Viale Valganna 216, 21100 Varese – Tel.   0332/232143  .

 

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito