Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 febbraio 2011 7 06 /02 /febbraio /2011 11:25

Prima di compiere i 7 anni, passeggiando anche per 20 chilometri nelle immense campagne di pianura, tra campi, risaie, orti, fattorie, boschetti e vecchie case talvolta abbandonate, proprio una di quest’ultime, un giorno, attirò l’attenzione mia, di mio padre e di mio fratello: era vecchia e sconcia ma ancora si ergeva in piedi, tetto compreso, lontana, nei prati, con i muri esterni colorati e tra ben 6 canali creati per l’irrigazione delle attigue risaie. Nostro desiderio era quello di poter vedere codesta costruzione da più vicino, ma siccome i suddetti canali, assieme alle risaie, la circondavano letteralmente, ciò rimaneva impossibile.

Passato del tempo però, un dì trovammo una lapide di marmo o simil materiale, avente incisa un’iscrizione funebre, stesa, in parte fuor d’acqua, nel più esterno dei già menzionati canali, permettendoci di superarlo in soli due ampi salti, ma anche arrivati in quel punto il più era ancora da superare; pensammo allora che, se fossimo giunti in quel luogo la notte, i 6 fossati sarebbero forse stati asciutti, poiché passanti attraverso chiuse visibilmente ben funzionanti, probabilmente non sempre lasciate aperte dagli agricoltori.

Così, una delle seguenti notti, ritornammo nella medesima località poco prima della mezzanotte e vedemmo accolto ciò che speravamo: i canali erano stati collettivamente prosciugati.

Ci addentrammo allora tutti e tre nel prato, in direzione della casa misteriosa, scavalcando con facilità i primi fossi, poi dovemmo fermarci di colpo, mettendoci ad osservare, al chiaro di luna, un ponte ad arcata unica, di molto sopraelevato rispetto alla pianura circostante, che prima di allora non avevamo mai visto, come poteva essere comparso? Su di esso vi camminava ciò che sembrava una persona e mentre questo accadeva tre “cose” nere apparvero, strane ai nostri occhi, cos’erano? Come il ponte, anche codeste non le avevamo mai notate prima di allora, ricordando inoltre al lettore che rimaneva impossibile non osservare tutto di quel vasto terreno piatto senza un albero e qualsivoglia altro a coprirne la visuale; decidemmo quindi di fare dietro front e rincasare.

Il giorno dopo, tornati ancora una vota da casa al più esterno dei 6 canali, non riuscimmo più a vedere la casa dai muri colorati, eppure non vi era alcuna foschia ed era pieno giorno, dov’era l’edificio?

In quel luogo, in quel momento, vi erano ancora tutti i canali e la campagna era rimasta immutata come dei dì precedenti, ma senza la già menzionata casa, che veramente non si scorgeva più, e tutto ciò che nella passata notte avevamo visto.

Tuttalpiù vi era soltanto una numerosa famiglia, con un cane Pastore Tedesco, che si concedeva una colazione al sacco sotto il sole.

Testo edito nel mese di ottobre dell’anno 2000 all’interno del “Libretto istruttivo e profetico” di Gennaro Gelmini, in distribuzione gratuita in diverse migliaia di esemplari cartacei tra gli anni 2000 e 2002.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

DINO 02/12/2011 22:37


grazie paolo.f cmq... ci sono novità su gli E.T


Assange, ritorna sugli Ufo. In una recente intervista alla CBS, dichiara che sarebbero stati intercettati messaggi criptati relativi ad un rapporto dell’European Union Times nel quale si
descriverebbe una guerra segreta tra Stati Uniti e una base UFO nel Sud del Pacifico. Il caso ‘Wikileaks UFO’ è ora al vaglio dello US Navy Network Information Center, con base a Camp Pendleton, in
California. Il mondo attende col fiato sospeso. Almeno così dice il Guardian.Aveva detto di non possedere niente di “esclusivo” su tutta la solfa Ufo e Alieni. Poi, quasi per gettare acqua sul
fuoco sacro delle attese di tanti, aveva pubblicato un documento che azzerava ogni speranza. Uno stralcio di una dichiarazione rilasciata da tal Yuriy Zhadobin, pomposamente definito capo
dell’Intelligence bielorusso. Andare a caccia di extraterrestri è solo uno spreco di denaro. Chiusa qua.
Inutile dire che in qualche settimana il fascino di Wikileaks, almeno per gli appassionati dell’argomento, era andato giu’ in picchiata. Dal bunker di Stoccolma non sarebbero arrivate rivelazioni
clamorose. E invece…
Era un bluff. E c’era da aspettarselo.
Qualche giorno fa mr. Julian Paul Assange, classe ’71, un passato da hacker birboncello e un futuro da Che Guevara smanettone del nuovo millennio, ha calato l’asso davanti ai giornalisti della CBS
che stavano girando la loro puntata sul personaggio del giorno. Ufo? Siamo in piena guerra! Standing ovation. Naturalmente.
E mentre quella gentaglia che passa la vita a battere i polpastrelli su una tastiera di un pc (i giornalisti ndr) combatteva contro il rischio d’un coccolone in diretta lui, sornione, ha raccontato
la sua storia. Mettetevi comodi. Ve la giriamo pari pari. In fondo siamo qui per questo.
Il giorno: Un sabato. Qualsiasi. La data: da non dimenticare. 10 Giugno 2004. Così, tutto d’un fiato. Come l’ha detta lui. La storia? Questa la raccontiamo piano. Almeno il tempo di una Camel.
Dura.
Dunque. Un sabato qualsiasi di giugno. Una manciata di anni fa. Sette. Per la precisione.
Siamo in pieno Oceano Pacifico. Ad un tiro di schioppo da Guadalajara, un fumettone da quattro milioni di panzoni in bermuda floreali che qualcuno chiama eufemisticamente “abitanti”. Dal lato terra
siamo a 1600 chilometri da confine con gli States. E così abbiamo sistemato anche Wikipedia.
Ma a noi interessa il mare. Magari quello che gratta la schiena di Honolulu. Ecco.
La scena si consuma proprio qui, tra le isole Hawaii e le coste del Messico. Uno straccio di Oceano dove qualcuno giura che… Vabbè. Lo diciamo tra un po’. Ritorniamo a quel sabato mattina. Non vado
fortissimo in geografia, quindi non sono se uno deve scrivere, “caldo da togliere il fiato”, o “freddo cane”. Diciamo che c’è un sole che sale pigro sulla “perla dell’occidente”. E abbiamo
sistemato anche le guide turistiche.
Negli uffici della United States Air Force stanno discutendo animatamente. Hiromi Oshima è la nuova playmate di Playboy. E’ la prima volta che la rivista di Hugh Hefner lascia tanto spazio ad una
giapponese. E la cosa va valutata e discussa. Insomma, non hanno un tubo da fare.
Immaginatevi quando arriva una telefonata (magari non sarà stata proprio una telefonata, ma va bene così) è qualcuno comunica che dalle parti di Honolulu una flotta di Ufo si sta dirigendo verso il
Mexico. Giusto il tempo di far sparire Playboy è parte l’allarme rosso. Comincia la Guerra dei Mondi.
Detta così sembra che uno ci voglia scherzare. Ma secondo Wikicattivo le cose sono andate esattamente in questo modo. Magari la faccenda di Hiromi non è ancora confermata, ma l’allerta per la
flotta di oggetti non identificati è Storia. Il documento dice anche che i minacciosi OVNI (oggetti volanti non identificati) partivano da una loro base che è proprio nell’Oceano Pacifico.
A chi piacciono queste storie si possono giustificare anche le orecchie rosse. Non è da tutti i giorni sentirne una così. Anche perché Assange ci è andato giu’ duro. Mica l’ha sparata e basta. No.
Ha aggiunto particolari.
I timori della popolazione americana per la presenza degli extraterrestri – si legge in questo misterioso documento – sarebbero cominciati almeno 13 anni prima. Nel ’91. Quando, in piena eclissi
solare, alcuni aerei misteriosi sarebbero apparsi a centinaia su tutto il territorio del Messico. Finanche su Città del Messico. La gente andava in giro con gli ombrelli. Dicono quelli esagerati.
Fatto sta che i media americani non hanno mai trasmesso le immagini “per evitare che la popolazione vedesse”. Dal 2004 – continua la relazione – flotte di extraterrestri provenienti dall’Oceano del
sud, hanno continuato tranquillamente ad uscire dalle loro basi e si sono spinte fino in Cile.
Roba da far accapponare la pelle. Ufo che hanno basi sotto l’Oceano, che volteggiano sulle teste dei messicani e dei cileni, e americani che ormai “si sentono in guerra”. Se non lo avesse detto il
simpatico Assange, ci sarebbe da scherzarci su. E invece, noi di Gialli.it, abbiamo scelto di raccontarvela seriamente questa cosa. Chiudendo proprio con una dichiarazione di quelli della United
States Air Force: “Il pericolo piu’ grande per noi è causato dalle enormi onde che queste flotte aliene provocano emergendo dalle acque dell’Oceano Meridionale”. E’ vero. Non c’avevamo pensato. C’è
da preoccuparsi?


Gennaro Gelmini 02/13/2011 11:52



Grazie caro Dino del commento, speriamo che presto il Presidente Obama non guardi più a tutti quelli che non gli e lo vogliono far dire e ci dica la verità, Nibiru e gli UFO esistono davvero e
saranno qui da noi da un giorno all'altro.



antonella 02/12/2011 09:05


http://www.youtube.com/watch?v=Fg15zlZk9hc


Gennaro Gelmini 02/12/2011 13:12



http://www.youtube.com/watch?v=Fg15zlZk9hc , l'interessante foto prova che abbiamo a che fare con nibiru, non vi è dubbio.



antonella 02/11/2011 22:11


ciao Gennaro........ come va?.....novità?..........è un pò che non ti fai sentire....


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:42



Devo pubblicare oggi stesso.



antonella 02/11/2011 16:35


http://blognew.aruba.it/blog.base2012.it/LA_PAROLA_DI_GIAMPAOLO_GIULIANI_SUL_FADALTO_43888.shtml


Gennaro Gelmini 02/12/2011 13:11



http://blognew.aruba.it/blog.base2012.it/LA_PAROLA_DI_GIAMPAOLO_GIULIANI_SUL_FADALTO_43888.shtml


analogie con l'Aquila dice giampaolo giuliani, giusto! 



Paolo F. 02/11/2011 13:28


Grandissimo Dino!!!!!!una Figata!!!Complimenti per il tuo articolo!!!


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:49



Vero.



dino 02/11/2011 13:06


TRA SCONVOLGIMENTI PLANETARI E ANNUNCI CATASTROFICI!!!
Da un articolo pubblicato nella rivista multimediale europea The Europea Unions Time, si evincono sconcertanti rivelazioni, un mix di catastrofi possibili, ed annunci sconvolgenti che sarebbero in
procinto di essere divulgati a livello planetario; questi eventi sarebbero già cominciati, ed in apparenza verrebbero spiegate diversamente.
un incontro tra il leader cinese ed il presidente USA
La notizia, divulgata il 23 gennaio del 2011, inizia con una news di per se interessante perché ci dice che in Cina centinai di milioni di cittadini, hanno ascoltato atterriti o addirittura
terrorizzati, una trasmissione televisiva che parlava di un presunto annuncio che doveva fare il presidente americano Barak Obama al mondo; la televisione di stato Cina NEWS dello stato dello
Xinhua sarebbe la responsabile dell’evento e del panico generato (cosa che ricorda molto la trasmissione radiofonica di Orson Welles). Sembra che il presidente USA stesse preparando un annuncio per
il 4 di Gennaio del 2011, con una serie di rivelazioni, la prima sarebbe stata quella dell’esistenza di alcune razze extraterrestri nel nostro pianeta, e che queste siano di fatto tra di noi, e
sembra anche per via di questo fatto, che le due super potenze stiano segretamente e strettamente collaborando per il bene comune, anche se non è dato capire come, su cosa e dove.
il video cinese che parla di Obama

Sembra che i media ed il loro incredibile potere, si siano opposti all’evento ed alla divulgazione di determinate notizie sui contatti nel passato con altre civiltà, e la divulgazione di notizie
sugli eventi che avverranno di qui a breve, e che porterebbero al fatidico “Giorno della fine dei tempi”.
flare solari ed il vento solare conseguente, con oscillazioni
L’articolo continua facendo una ripassata di precedenti articoli del sito stesso, in cuesti si parla di eventi attuali e catastrofici, e dei collegamenti che tra loro ci sarebbero; nell’elenco
figura come causa della moria di uccelli, una serie di tempeste solari che starebbero comprimendo le parti alte dell’atmosfera, creando delle onde al suo interno che causerebbero le lesioni interne
degli stessi ed il loro precipitare al suolo, in buona sostanza subirebbero l’effetto di microonde e altissima pressione atmosferica, ed eccesso di calore causato dai flare solari, non si parla
invece in specifico della moria dei pesci, granchi e polpi, ma li si attribuisce anche allo stesso evento, e nemmeno si parla dell’anomalo comportamento di altri mammiferi acquatici o pesci come
gli squali. A questi si aggiungerebbe anche lo slittamento dei poli magnetici, che avrebbe causato la caduta di un aereo russo ed il malfunzionamento di molte apparecchiature tecnologiche
(approfondiremo un poco l’argomento in seguito
la terra vista vicino a flare solare di media grandezza
Successivamente viene citato anche il fatto che uno o più oggetti siano in avvicinamento alla nostra amata Terra, e che questi potrebbero essere causa di sconvolgimenti a breve e lungo termine o
addirittura portatori di altro tipo di problemi (lo vedremo più a vanti)
Sembra, leggendo tra le righe, che si possano fare eclatanti collegamenti con avvenimenti ciclici e passati avvenuti appunto sul nostro pianeta, in effetti in questo catastrofista articolo ed i
suoi articoli satelliti, si mettono insieme una serie di teorie più o meno discusse negli ambienti scientifici, ufologici e di mistero in generale.
Continuando la lettura si evince (anche se lui non viene citato) come le teorie di Zakaria Sitchin siano più o meno realistiche e veritiere, si parla infatti di un corpo planetario che passerebbe
vicino al centro del sistema solare con un orbita stabile ellittica di 3500/5000 anni, e che ci troveremmo più o meno nel periodo di maggiore vicinanza. Sembra che all’avvicinamento di questo
enorme corpo planetario, anticiperebbero proprio tutti gli eventi sopra elencati, comprendenti anche terremoti e maremoti progressivamente più forti, quindi anche lo scoppio di guerre che
coinvolgono molte popolazioni, sembra spinte da un unico motivo, individuabile nello stesso sconvolgimento interplanetario in generale.
Asse polare della terra
Ed ancora sembra che i terremoti devastanti ed i maremoti, spazzerebbero via gran parte dell’umanità e che ciclicamente quando questo avviene, alcuni gruppi di extraterrestri arriverebbero a
salvare i superstiti per riportali sulla terra a cose finite, e ripopolare il pianeta con una nuova civilizzazione.
Mentre le super tempeste martellano il globo, ed abbiamo da poco salutato il vecchio catastrofico anno, che porterà carestie ed altri problemi altrettanto gravi in questo corrente, sembra che i
poli magnetici abbiano accelerato il loro slittamento, e che i movimenti delle placche stiano letteralmente spaccando in due l’Africa, come dice il geologo Cynthia Ebinger dell’università di
Rouchester (New York) rilasciando un intervista ad una emittente televisiva Tedesca, sembra che il nord africa stia subendo un rapido mutamento climatico, accompagnato da una serie di scosse
telluriche sotto tutto il deserto, mentre i vulcani dell’area sembrano aumentare la loro temperatura.
Mappa dello Yellowstone, con le aree che verrebbero colpite dalla sua deflagrazione
Nel mentre sembra che come nel film 2012 lo Yellowstone abbia aumentato la sua attività sia tellurica che magmatica, e cresce la paura negli USA, i quali notizia (di questi giorni), abbiano redatto
e messo in pratica un programma di emergenza gestito ed elaborato dal FEMA (vedi anche: Tra crisi alimentare, e rischio rivolta e guerre (FEMA, DGSE, SVR ed altre agenzie in combutta?) ), il quale
si prepara proprio per affrontare una serie di eruzioni vulcaniche catastrofiche negli USA, lo scopo di questo programma di emergenza, è di fare sopravvivere il maggior numero possibile di persone,
e creare una rete di distribuzione dei beni di prima necessità per un periodo di 10 giorni. Le notizie dallo Yellowstone provengono da un illustre studioso dell’area, lo scienziato Michio Kaku.
Supernova

Betelgeuse a confronto con altre stelle, ingrandire per vedere il Sole
Mentre nel mondo orientale prendono i fatti sul serio, e si lasciano addirittura trasportare dalla paura dei presunti incombenti disastri, in occidente c’è la prendiamo a ridere e sfottiamo
letteralmente chi parla di queste cose, ed a detta di chi ride, fa solo propaganda per speculazione o allarmismo infondato e senza scientifiche conferme.
Il Dottor Brad Carter, docente di fisica all’università del sud Queensland lancia un allarme ed avverte che entro la fine del 2012 sarà visibile un secondo sole dal nostro pianeta; mentre molti
penseranno subito a Nibiru, lo scienziato specifica subito che si tratterà dell’esplosione in supernova della stella Betelgeus, che per circa due settimane sarà visibile come un secondo sole, e poi
lentamente sciamerà, questa si trasformerà in seguito alla sua implosione (dovuta alla sua perdita di massa) ed il conseguente collasso.
la presunta neo genesi del sistema solare dopo l'intromissione di Nibiru
Brad continua dicendo che Immanuel Velycovsky nei suoi testi diceva il vero, infatti la terra ciclicamente ha subito e subirà catastrofi interplanetarie e sconvolgimenti anche degli esseri viventi,
e che ciò accade da molto tempo prima della comparsa dell’uomo sulla terra
Poi procede con una serie di citazioni di personaggi storici che avrebbero avuto un ruolo importante nella diffusione di notizie, e nel contrastare presunte forze occulte che vorrebbero tenerci
all’oscuro per poterci manipolare e distruggere, e di una fazione che da millenni lotta per contrastarli e salvare l’umanità. In alcuni punti ritengo il discorso poco chiaro, ma sembra di intuire
che ci siano in agguato anche altre razze extratteresti, che potrebbero trarre vantaggio dalla nostra estinzione o distruzione.
In questo articolo per conseguenza a quello a cui mi ispiro, sembro fare riferimento a molteplici miti moderni ed antichi, non che a racconti letterari o cinematografici di importanza culturale
come 2001 odissea nello spazio ed i successivi 2002 e 2010 l’anno del contatto, dove appunto siamo testimoni della nascita di un nuovo sole e dell’incontro con una forma di vita superiore (i
monoliti).
Colgo l’occasione per ricordarvi, che in questo momento uno o tre oggetti di proporzioni giganti starebbero venendo in direzione della Terra, e che alcuni scienziati della NASA hanno teorizzato
l’esistenza di Tyche un gigante planetario oscuro di almeno 4 masse gioviane (vedi anche: Nibiru, Thyke e Nemesis, tra scoperte planetarie e miti in questo blog), o presumibilmente con maggiore
possibilità di una nana bruna con temperatura tanto fredda in superficie da non emanare luce e non essere visibile con normali tecnologie.


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:49



ti ringrazio per il commento caro dino, ma come vedi Obama si è tirato indietro per l'ennesima volta e noi a pagarne le spese.



antonella 02/10/2011 15:43


ho dimenticato il link...
eccolo:
http://www.youtube.com/watch?v=uPE9Jl16T5c&NR=1


Gennaro Gelmini 02/12/2011 13:01



http://www.youtube.com/watch?v=uPE9Jl16T5c&NR=1 I meterologi le annoverano come nubi strane, ma può trattarsi anche
di navicelle spaziali mascherate da nuvola. 



antonella 02/10/2011 15:43


caro Gennaro...quando hai tempo..che tipo di fenomeno è questo? fa parte del discorso che già abbiamo fatto su quelle particolari"nuove nubi" o altro ancora? grazie


Paolo F. 02/10/2011 14:08


Che ci dici Gennaro di Betelgeuse?sembra collegarsi fortemente con Nibiru?


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:58



Ma Betelgeuse è un altra Stella, non è Nibiru.



giancarlo 02/10/2011 06:26


grazie Antonella per le tue notizie...


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:40



Dovrei muovemi anche io.



antonella 02/09/2011 20:59


Guardia forestale: «Quei crepacci in Alpago fumano»
di Francesco Dal Mas

FARRA D’ALPAGO. Ci sono centinaia di alberi da abbattere sulle creste della montagna a cavallo del confine tra Farra d’Alpago e Vittorio Veneto. Piante che insistono sulle pareti quasi
perpendicolari che incombono in particolare sulla sella di Fadalto, con frane, fessure, smottamenti. Fessure, tra l’altro, che fumano, non si sa bene se polvere provocata dalle frizioni interne o
vapore, cioè aria calda che arriva dall’interno e, in presenza della neve che incontra in risalita, si raffredda. Sarà il Corpo forestale, nei prossimi giorni, a dire dove e come gli alberi
dovranno essere abbattuti, «affinché non provochino frane, piccole o grandi, con nuovi rischi», come avverte il sindaco di Farra, Floriano De Pra. L’altro ieri è stato lui stesso a calarsi, con
tanto di corde e ramponi, lungo i costoni perpendicolari, insieme a Luca Santi, il geologo della Provincia e ad alcuni uomini del Servizio e del Corpo forestale. Il primo cittadino e gli esperti
del territorio hanno percorso a piedi il versante tra Malga mezzomiglio e Pian de la Pita. Hanno attraversato i boschi, quasi impenetrabili, interrotti soltanto dai vertiginosi pendii, alla ricerca
di qualche spiegazione sul perchè ormai da tempo, gli abitanti sentano boati inquietanti. Rumori non rassicuranti che stanno creando apprensione tra i cittadini. Anche se De Pra ci tiene a
rassicurarli, dopo aver visto con i propri occhi qual è la situazione. «Non abbiamo riscontrato nuove fessure, ma – racconta il sindaco – abbiamo ossservato il pericolo rappresentato da numerose
piante aggrappate con le radici lungo i versanti, magari nelle stesse aree di frane già materializzatesi. Alberi che i venti forti di quel versante piegano da una parte e dall’altra, fino a rendere
instabili le stesse radici. Se si sradicano, quelle piante portano con sé, fino ai piedi della montagna, anche i materiali a cui sono aggrappate. Quindi è urgente la necessità di intervenire». La
competenza ad intervenire non è quindi dei geologi. «Non è più compito nostro – precisa il geologo Santi – ma del Corpo forestale e dei servizi forestali». E’ stato un uomo di questi servizi a
riscontrare, qualche settimana fa, che i “crepacci” fumavano. Si è impaurito ed ha avvertito chi di dovere, pensando che il fenomeno potesse essere all’origine dei boati che si avvertono
nitidamente in Val Lapisina e a Farra d’Alpago. «Questi sono fenomeni naturali, per niente preoccupanti», ci tiene a garantire Santi. In ogni caso, la prudenza è d’obbligo tanto che durante il
vertice della Protezione civile, lunedì prossimo a Mestre, si deciderà con ogni probabilità di monitorare tutto il versante, per capire se ci sono possibili movimenti e quindi, pericolo di frane.
Verranno usati, nel caso, specifici radar.

CORRIERE DLLE ALPI


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:39



Vapore acqueo in fuoriuscita dalla Terra: può presagire nuovi terremoti.



antonella 02/09/2011 17:13


http://it.euronews.net/2010/08/30/nuove-evacuazioni-per-vulcano-in-eruzione-in-indonesia/


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:53



http://it.euronews.net/2010/08/30/nuove-evacuazioni-per-vulcano-in-eruzione-in-indonesia/ ,
interessante.



antonella 02/09/2011 14:53


http://www.oggitreviso.it/nuovi-boati-nel-fadalto-32886


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:51



http://www.oggitreviso.it/nuovi-boati-nel-fadalto-328 interessante, grazie antonella.



giancarlo 02/09/2011 08:08


Gennaaaa !!! lascia in pace i fantasmi,sono innocui!,anche loro hanno il diritto di esistere.Ti prego non fare come MISTEROtv che stanno li ha ROMPERLI L'ANIMA tutte le puntate...è vergognoso...non
si puo fare audiens su delle anime di bambini torturati................


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:35



Ma veramente ai fantasmi gli voglio bene e loro permeano la nostra vita.



antonella 02/08/2011 15:49


info: vulcani in russia e giappone incrementano le attività, ancora alluvioni in Sri Lanka


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:25



Ti ringrazio per le informazioni, scusatemi tutti se per dei giorni non ho pubblicato articoli, provvedo oggi stesso, promesso.



antonella 02/08/2011 15:40


Si Gennaro esistono...fantasmi , corpi astrali, creature astrali, angeliche e quant'altro ma solo chi ha avuto esperienze in questo campo lo può affermare...gli altri di solito non credono...


Gennaro Gelmini 02/12/2011 12:22



Se non credono non possiamo farcene una colpa, a noi compete solo la divulgazione.



Paolo F. 02/08/2011 09:07


Anche io ho avuto moltissime esperienze con entità del mondo dell'aldilà!Vicino a casa mia cè il castello di Sabbionara e di notte io ed un mio amico ci andiamo spesso.....facendo foto e facendo
registrazioni all'interno della picadora del castello con un microfono condensatore ifilato nei buchi del muro (per chi non lo sapesse si chiamano EVP)....così abbiamo avuto un modo di archiviare
un bel po di materiale a riguardo....voci su nastro che imploravano aiuto e che un tempo loro erano giusti e furono giustiziate per niente...cose allucinanti.....e foto all'infrarosso dove appaiono
chiaramente entità dai vestiti di allora e per non parlare di apparizioni in quelle volte che andavamo a prendere il fresco del fiume accanto al castello e li purtroppo senza atrezzatura abbiamo
avuto modo di osservare un sacco di fenomeni tanto che abbiamo deciso di staccare per un periodo perchè cominciavano quasi a perseguitarci!


Gennaro Gelmini 02/08/2011 14:14



Caro Paolo F., credo a tutto ciò che mi hai scritto, è per questo che di tanto in tanto stacco dalle news e posto questi vecchi scritti, perché come è vero Nibiru, così sono veri i fantasmi,
esperienze veramente interessanti, grazie della tua testimonianza, ciao.



antonella 02/07/2011 09:33


Caro Gennaro, in caso hai altre foto e video recenti di nibiru (che tu consideri d.o.c.) ce li pubbichi ? grazie


Gennaro Gelmini 02/07/2011 19:14



tra breve tempo dovrebbero uscirne di nuovi molto belli, intanto devo postarvi altri articoli interessanti.



antonella 02/06/2011 13:32


Gennaro come ti spieghi questa esperienza?


Gennaro Gelmini 02/07/2011 18:52



Una cosa simile è successa anche a dei miei amici, me la spiego col fatto che anche i fantasmi esistono veramente.



Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito