Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 ottobre 2014 6 11 /10 /ottobre /2014 18:29

Genova-flood.jpg

Esondazione dei torrenti Leira, San Pietro e Polcevera e allagati alcuni sottopassi a Prà (la zona est della città), le nubi che convergono verso nord, trovando la naturale curvatura dell’Appennino Ligure, si scatenano al di sotto, stavolta, dall’altroieri 9 ad oggi 11 ottobre 2014, una grande calamità ha sconvolto Genova, un’alluvione di immani proporzioni, solo i genovesi possono capire cos’è successo avendolo vissuto, 600 millimetri di pioggia caduta in 3 giorni, l’equivalente di 6 mesi di precipitazioni in regime di normalità climatica, ciò che adesso non abbiamo, a Genova ha piovuto fino a stamattina, con 50 millimetri di pioggia calcolati caduti in un’ora e il cielo è pure in questo pomeriggio nel quale vi sto scrivendo, ancora nuvoloso, mentre è più a est nelle Cinque Terre, in direzione di La Spezia, che in questo momento si stanno scaricando le precipitazioni, il Sindaco di Genova Marco Doria nega che l’allerta meteo si sia data all’occorrenza.

Dal sito del Comune di Genova liberamente apprendiamo che in Prefettura si è svolta una riunione del Comitato Coordinamento Soccorsi col Capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, il Sindaco di Genova Marco Doria, il Presidente della Regione Claudio Burlando alla presenza del Ministro alla Difesa Roberta Pinotti e La Regione Liguria ha prorogato fino alle ore 23:59 di lunedì 13 ottobre 2014 lo stato di allerta per le cospicue piogge; per i mezzi di trasporto.

La circolazione automobilistica fino a ieri rimaneva impossibilitata nelle zone di Brignole, Marassi, San Fruttuoso e Foce, stesso valeva per le linee d’autobus, solamente da oggi pomeriggio quasi completamente ripristinate.

 

Lavori di rifacimento degli argini fluviali in più dei casi mai effettuati, si dice per colpa della burocrazia, invece bisogna fare i conti con la crisi economica che stavamo attraversando, e adesso che la deflazione ha preso il sopravvento, facciamo pure i conti con la soppressione delle Provincie, va bene per Milano, che con la sua città metropolitana si ingloba i Comuni dell’hinterland che fanno parte di un comprensorio tra i più proficui economicamente, con addirittura quelle ditte fuggite in provincia per espandersi in capannoni più ampi, riprese nella Città Metropolitana, con Expò, la grande esposizione internazionale che si aprirà a breve, il cui territorio degli svariatissimi stand è disposto tra i Comuni di Milano e i confinanti Pero e Rho, con Città Metropolitane che non avremmo mai cercato, con Varese con Como, un territorio tra diversi laghi, e coi Comuni di Arcisate ed Induno Olona desiderosi di accorparsi a Varese, per adesso senza esito, quando prima erano contenti della loro autonomia, tornare a pensare al territorio è doveroso.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito