Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 febbraio 2016 7 07 /02 /febbraio /2016 14:33
Energia al sottocosto e costi energetici

Per quanto concerne l’energia e i costi energetici, partendo dall’inizio, ricordiamo di quando ci dicevano che alla penuria di petrolio avremmo patito drastiche conseguenze e alla temporanea serrata del Canale di Suez nella metà degli anni ’70 del secolo scorso, per la mancanza di petrolio, per un piccolo periodo le automobili circolarono a giorni alterni, mentre figurava fino a poco tempo addietro una stregua concorrenza per procacciarsi l’energia.

Notare, oggidì occorre semplicemente aumentare il prelevamento del petrolio dal sottosuolo, l’ha fatto l’Arabia Saudita, per far superare di 2 milioni di barili al giorno l’offerta di petrolio rispetto alla sua domanda, per abbassare i costi energetici fino al sottocosto!

Cosa cambia?

State tranquilli che l’inflazione non porta lavoro, è l’inverso!

E’ vero che l’inflazione è alta quando c’è il lavoro, ma è appunto il potere d’acquisto, che aumenta coi compensi percepiti tramite l’attività lavorativa, che fa aumentare la domanda d’acquisto e a ciò può seguire l’aumento inflazionistico, non il contrario, dire che il lavoro aumenta grazie all’aumento dell’inflazione non è corretto, ad esempio un industriale darebbe lavoro quando l’inflazione è bassa, così è più conveniente, un’inflazione alta gli toglierebbe la convenienza ad investire, semmai con l’inflazione alta aumentano gli interessi di chi ha interesse a farli aumentare.

Notiamo ulteriori evidenze importanti, avvenute grazie al calo dell’inflazione, è andata infatti bene per incentivare dei pacifici contatti e mi spiego meglio, adesso che col prezzo del petrolio reso basso, si paga meno l’energia, per consumo elettrico, di trazione, eccetera, per prima cosa si è distolto l’accaparramento dal mercato illegale d’approvvigionamento del petrolio, cioè l’Isis, che traeva petrolio dai pozzi delle aree conquistate, adesso, senza più provvigioni economiche della vendita del suddetto petrolio al mercato illegale, sta perdendo i territori conquistati, inoltre si è creata affinità tra Occidente e Medio Oriente, all’Iran è stata data la possibilità di produrre elettricità dal nucleare senza negazioni imposte e Papa Francesco si incontrerà venerdì prossimo 12 febbraio 2016 a Cuba col Patriarca della Chiesa Ortodossa di Mosca Kirill, a consolidare i legami tra Oriente ed Occidente a quanto la strada, facendosi più breve, senza divisioni, secerne il nuovo, seppure in Medio Oriente è orrido vedere città della Siria abbandonate con popolazione in fuga, il 75% della popolazione in fuga, troppo triste per un popolo dalle grandi idee e culla della civiltà umana.

Per quanto si può portare avanti occorrono modi e metodi, per la parte spirituale, la Fede, occorre più che parlare, agire con amore fraterno e per farlo occorre destarsi dal sentirsi superiori, quando la vera vita è suggellata nel prendere ciò che ci viene donato e effondere ciò che possiamo donare, mentre per la parte fisica, la salute!

Si, la salute! E’ più importante del denaro, quanti si vorrebbero comprare la salute e non lo possono fare! La salute è più importante del denaro e per quanto concerne l’energia, di certo il Mondo cambierà, nel frattempo occorre per quanto possibile di inquinare e soprattutto ciò che si produce, scorie, rifiuti, trovare una collocazione, trovare l’idea, più volte si è discusso di rifiuti, che altrimenti senza produzione di rifiuti si sarebbe rimasti ai tempi delle candele, invece è importantissimo ragionarci, incominciando da un rapido esempio:

Supponiamo che si abbia una produzione di grano contaminata, sovente si è mescolata con quello buono per ristrutturarla qualitativamente e si è venduta lo stesso, chi ne è al corrente di ciò, può anche pensare che mangerà soltanto riso al posto della pasta contaminata, mangiando però del riso, non sa che quel prodotto può essere contaminato, la concorrenza aveva mescolato del riso contaminato a quello buono, ristrutturandolo qualitativamente e vendendolo lo stesso, pensando che tanto loro non lo mangeranno, mangeranno della pasta buona e lasceranno il riso contaminato da far mangiare ad altri che non sanno di ciò, capite adesso?

Pure ciò è un colpo alla salute, che senza ammetterlo, è compromessa, la produzione di rifiuti è segno di modernità? Sarà pure più moderno produrre rifiuti, dev’essere moderno saperli collocare legalmente e sarà pure moderno evitare di produrli.

Un altro valido esempio:

una famiglia fa il pic-nic in un tale luogo e lì lascia i suoi rifiuti, abbandonandoli per terra, contando che tanto non ci ritornerà, quei rifiuti saranno pensieri di altri; un’altra famiglia fa il pic-nic da un’altra parte e lì lascia i suoi rifiuti per terra; le 2 famiglie, che non torneranno nel luogo in precedenza sozzato, senza saperlo si scambiano i luoghi del pic-nic, trovando i rifiuti dell’altra famiglia, lamentandosi per la loro sozzura, senza pensare che una sporcizia pure scambiata, sempre sporcizia di rifiuti rimane, ciò che hanno visto è ciò che dovevano vedere, per rendersene conto!

Comprendo la difficoltà di porsi per un Mondo pulito, è però necessario, non più pulito e meno sporco, pulito senza sporco, senza spazzatura.

Sulla costa del Mare Tirreno, di ritorno da Roma, abbiamo trovato, in Toscana in provincia di Grosseto, la centrale nucleare in disuso di Montalto di Castro, anzi, sembra mai stata operativa, la foto sopra è veramente da fotografo, professionale, fatta da me medesimo Gennaro Gelmini, che sono riuscito a trovare una baita davanti alla centrale, ho difatti nominato l’immagine “baita centrale”, che chissà chi la troverà, cercando magari l’immagine di una baita al centro di un alpeggio, trova questa baita, sempre in tema! Solamente che è davanti alla centrale; come Castro, che sta con Montalto così come Castro sta al Fidel Castro di Cuba.

Ed un racconto a tema è la supposizione che il suo proprietario non si è recato alla baita per decenni, adesso che ci torna, trova il panorama del mare coperto da questa “fabbrica”, munita di pilastri per mantenerla in sicurezza, un’alterazione al panorama penserà.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Antonio Veccalagine 02/10/2016 15:01

10 Febbraio 2016.. Nibiru dov'è? Gli alieni dove sono?
Sono anni che dici "a breve" "ci siamo" "ora è il momento"
Hai sbagliato di nuovo i conti?
Ora cosa pensi di dire?
Se oramai non ti crede piu' nessuno ancora una volta dirai: "peccato, proprio ora sul più bello"?

Gennaro Gelmini 02/11/2016 00:15

(Risposta ad Antonio 10 febbraio 2016 15:01) Più nessuno è un po' grossa, sto facendo del mio meglio, farò di più, Venere e Marte ad aprile 2016 saranno un ottimo trampolino di lancio per vivere al meglio ciò che sarà, il cambiamento è solo all'inizio.

Andrea 02/07/2016 21:12

Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!
Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna! Vergogna!

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito