Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 settembre 2015 4 24 /09 /settembre /2015 22:24
Piramidi in Italia a Varese

Sulle antiche civiltà, risalenti tra il 12000 e il 5000 Avanti Cristo, ciò che non conosciamo è dovuto pure al fatto della risicata documentazione su roccia o carta pergamena che sia, infatti ai tempi l’analfabetismo era prassi, soltanto i Regnanti, i Sacerdoti e gli scribi, ovvero chi riportava gli scritti, al più conoscevano la scrittura, sapevano leggere e scrivere.

Pure in considerazione di ciò, dovendo aggiungere la piaga della schiavitù, al tempo attuale mascherata attraverso il denaro, senza il quale manca la sussistenza, ci rimane poco da sapere, la storia ufficiale racconta di popolazioni sparse abitanti in capanne, tutt’al più nomadi, avvalendoci quindi di quel motivo di ricerca che ci spinge alla conoscenza, ricordando, tra i tanti fatti che mi tornano in mente, che l’ammissione dei dinosauri e della traduzione della scrittura egizia, geroglifico, ieratico, demotico, è risalente appena al XIX secolo (1800), ugualmente la difficile interpretazione di montagne a forma piramidale nel territorio a nord della città di Varese, spinge ad immaginare a qualcosa di più che naturale, c’è la mano dell’uomo, anzi, di giganti.

A nord della città di Varese, in Valganna, sopra l’abitato di Ganna, c’è un piccolo paesino sopra la montagna che vediamo nella foto, il Monte Mondonico, dove il terreno è talmente stabile, da permettere all’erba sottostante i tralicci e fili dell’elettricità ad alto voltaggio, di rimanere in crescita sempre verde come in un campo da golf, è il paese di Mondonico appunto, al di là della cima, frazione di Valganna, paese da non confondere con Viale Valganna, dove abito, che fa parte della città di Varese, in direzione della Valle Valganna, come è proprio sovente d’oltralpe unificare il toponimo a valle.

Come ci è dato sapere, il pianeta Terra ai tempi del Diluvio Universale era un territorio quasi, almeno quasi, uniformemente pianeggiante, ecco il motivo per il quale l’alluvione sommerse ogni territorio, cioè, in realtà, sommerse ogni territorio pianeggiante, quindi qualcuno poteva salvarsi sopra le piramidi, sul cucuzzolo l’acqua non poteva arrivare, immagino che così fecero in quel che si chiama Mondonico, anche lì, sopra la piramide, ci si poteva salvare.

Paese che qualcosa in mente fa venire Mondonico, comunque, continuando il nostro discorso, diciamo che, tra i trascorsi del pianeta Terra, esiste quello di una civiltà intelligente, esistente tra il 12000 e il 6000 Avanti Cristo, una civiltà antidiluviana, cioè appunto esistente prima del Diluvio, che possedeva pure una tecnologia non tramandata, per questo persa.

Il nome Mondonico possiamo farlo risalire a “Vincitore del Mondo”, cioè che ha vinto il Mondo, ovvero ha superato il Diluvio Universale, difatti troviamo i suffissi “Mondo” e “Nico”, come Nike, ovvero la Dea Vittoria.

Naturalmente la scienza ufficiale, al momento, respinge ogni genere di questi studi sul passato senza nozione storica, ricapitolandole alla mitologia, eppure non c’è nulla di male ad ammettere che il nostro trascorso di predecessori abbia qualche clamoroso risvolto, io lascio uno spunto.

Continua alla prossima puntata.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

gennaro buffone 10/06/2015 12:21

questo e il monte monarco di varese una collina di 1000 metri di origine vulcanica....nn e una piramide BUFFONE

Gennaro Gelmini 10/08/2015 12:38

(Risposta a Gennaro Buffone 6 ottobre 2015 12:21) Ci sono varie imprecisioni in questo tuo commento, come vedi somiglia tanto al monte Monarco sopra Induno Olona, il paese a nord di Varese, all'inizio della Valceresio, valle che arriva fino all'abitato di Porto Ceresio, sul Lago Ceresio, nome locale del più conosciuto Lago Di Lugano, mentre invece questo dell'articolo è il Monte Mondonico, sopra l'abitato di Ganna in Valganna e ambedue non sono di origine vulcanica, non si può quindi giustificare la forma piramidale con quelle di vulcani, prima di commentare luoghi che non conoscete, andate almeno prima a verificare su Google Map, altrimenti si evince solo uno strafalcione.

Egittologo 09/27/2015 19:36

E chi non sa costruire una piramide?
Lo sanno tutti...

Domenico Decocco 09/26/2015 23:52

Sig. Gelmino, ma allora vuol dire che le piramidi in egitto le hanmo fatte i varesotti????

Gennaro Gelmini 09/27/2015 10:16

(Risposta a Domenico 26 settembre 2015 23:52) Più propriamente esisteva una tecnica costruttiva globalmente conosciuta.

Arturo 09/25/2015 17:07

Eh?

Vittorio 09/25/2015 17:03

Capra!
Capra!
Capra!

Enzo Gorlami 09/25/2015 11:56

.. infatti ai tempi l’analfabetismo era prassi..

Non solo ai tempi, mio buon Gelmini, non solo ai tempi!

Vorrei cmq farle una domanda: se come dice lei, prima del diluvio la terra era pianeggiante.. perche' quando ha diluviato l'acqua non si e' raccolta tutta al polo sud, lasciando asciutto il polo nord?
Voglio dire, l'acqua scende verso il basso e il polo sud e' il punto piu' basso di tutta la terra.
Forse ci hanno aiutato gli anunnaki anche allora?

Gennaro Gelmini 09/26/2015 00:08

(Risposta ad Enzo 25 settembre 2015 11:56) La terra gravita nello spazio, la gravità ci attrae a terra, non verso i poli, ci si confonde col magnetismo terrestre mi risulta.

Federico 09/25/2015 13:23

Come mai le isole sono state sommerse? Non avrebbero dovuto galleggiare? Qualche Anunno ha sgonfiato i canotti? Gelmini, ma lei si ritiene un alfabetizzato? Risponda, ma risposte pertinenti non favolette

Federico 09/25/2015 08:20

Se c'è qualcuno deviato è proprio lui. L'uomo che non deve chiedere scusa, mai!

Andrea 09/25/2015 06:58

Scusa Gennaro, avevi detto che la Ison è stata DISTRUTTA da un missile. Poco fa hai detto che è stata DEVIATA da un missile.
Quindi, facci capire bene ... è stata DISTRUTTA oppure è stata DEVIATA da un missile?
Se è stata deviata vuol dire che la Ison esiste ancora.
Oppure, come al solito, STAI DICENDO CAZZATE SENZA VERGOGNA???

Federico 09/26/2015 10:36

Lui non vuole ammettere che per settimane, SENZA BISOGNO DI SAPERLO NEI SOGNI, gli era stato detto della fine che avrebbe fatto la Ison, che non si avvicinava alla Terra, ma bensì conoscendo l'orbita a fatti non a parole, sarebbe passata vicina al Sole. Presumibilmente il forte calore l'avrebbe disintegrata. ANCHE LE IMMAGINI LO HANNO DIMOSTRATO, ebbene il complottista HA NEGATO L'EVIDENZA, parlando di missili impossibili e adesso cercando di confondere i lettori. Caro Gelmini, sei la negazione assoluta delle verità, i fatti lo stanno ampiamente dimostrando, eppure fai finta di nulla. Mistificatore!!!! La scienza progredisce con tesi, teorie e dimostrazioni, non con quello che si sogna, falso!

Andrea 09/26/2015 07:11

NO Gennaro: come sempre rispondi a cazzo ...
A Federico, che ti diceva che la ISON passava a 200 milioni di km dalla Terra, e che quindi era impossibile distruggerla .... tu rispondevi che "occorreva più semplice deviarne la traiettoria, anche con uno scoppio a distanza" ...
Quindi ti rifaccio la domanda: la ISON è stata DISTRUTTA oppure DEVIATA?
Rispondi, PER UNA VOLTA NELLA TUA VITA!

Gennaro Gelmini 09/26/2015 00:03

(Risposta ad Andrea 25 settembre 2015 06:58) Gli elencati in una mia risposta ad commento all'articolo precedente sono degli esempi, misure prese in considerazione nel caso di Near Earth Object.

Andrea 09/25/2015 06:56

Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito