Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
27 agosto 2015 4 27 /08 /agosto /2015 22:14
Leponzi e linee viaggianti UFO a Cremona e Ravenna

A conclusione delle città raccontate per quanto fatto per le attività di divulgazione, Cremona è la continuazione di un costante impegno a favore di una realtà celata, nel tentativo ben messo di operare una disclosure, sciogliere la matassa, riuscendo a spiegare misteri.

Per Cremona racconto la restante parte misterica, difatti nel video “Mistero dell’asta del Drago (English-Italiano) pubblicato su vari link e su questo blog cliccando su “Un segreto ancestrale avvolge l’orologio astronomico di Cremona” http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-un-segreto-ancestrale-avvolge-l-orologio-astronomico-di-cremona-125001517.html avevamo lanciato un indizio, seguito da un grande vociare di interesse, affinché ogni mistero trovi una legittima risposta.

La torre campanaria più alta d’Europa, almeno nel momento della sua costruzione e ultimazione, tra il 754 e il 1309, attualmente la più alta d’Italia, assieme all’orologio antico col quadrante più grande d’Europa in una piccola città divenuta grazie ad esso, osiamo dire, popoloso capoluogo di provincia, Cremona, a quei tempi piccola città, lasciandoci allora con la seguente frase:“una piccola città, la più alta torre, il più grande orologio astronomico, perché?”

Sul finire dell’alto Medioevo, nel prospiciente Secolo dei Lumi, i luminari solevano togliere ogni manifestazione del magico, per inserire regole severe, scritte però da loro.

Apprendo storicamente che Amicino Ravizza di Cremona, negli anni a cavallo tra il 1700 e il 1800, fu nominato Sopraintendente all’orologio astronomico della torre appunto di Cremona, apportandone sostanziali modifiche, numerandolo a caratteri latini da I a XII (da 1 a 12) e col mezzogiorno sulla verticale del quadrante, chissà prima di questi rimaneggiamenti come si presentava l’orologio, nessuno lo sa, eppure quell’asta del Drago, situata ancora oggi nell’orologio, un pensiero alla Coda meteorica del pianeta Nibiru lo lascia fare, chissà quanto ci è rimasto nascosto non ci è dato sapere.

Ciò di cui sono oltreché arrivato a conoscere, per trovare risposta alla domanda dell’ubicazione di quest’alta torre di Cremona, consiste nella riscoperta di un’antica popolazione, i Leponzi, che abitavano la Terra in un’era ancestrale, non menzionata da alcuna storia ufficiale, che avevano la dote di conoscere l’antigravità, viaggiando su determinate rotte aeree con navi metalliche volanti, ancestrali dischi volanti, transitando dove ha trovato ubicazione la città di Cremona, la cui torre è come se si volesse fare rasentare il cielo, a ricordo dei precedenti ancestrali contatti.

Ugualmente, tra i numerosissimi luoghi appassionanti, vale per Ravenna, avendo trovato una linea viaggiante, che non è un errore, si intende rotte aeree all’antica maniera ancestrale, che attraversa le attuali frazioni di Ravenna Filetto, San Pietro in Trento, Coccolia, San Pietro in Vincoli e San Pietro in Campiano, ricevendo evidentemente queste denominazioni con annesse chiese romaniche in zona, edificate su terreni già in precedenza Sacri, in epoca Cristiana, luoghi occupati ancestralmente dai popoli Leponti, dei quali si è persa traccia sotto appunto fondamenta più recenti.

Nella foto in alto: strana conformazione nuvolosa sulla città di Cremona.

I precedenti articoli riguardanti la divulgazione nella città di Trieste al link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/2015/05/nella-trieste-multiculturale-gennaro.html , nelle città di Firenze e Pisa al Link http://gennaro-gelmini.over-blog.it/2015/07/firenze-e-pisa-immancabili-indizi-di-realta.html e così è Ben fatto.

Condividi post

Repost 0
Published by Gennaro Gelmini
scrivi un commento

commenti

Andrea 08/28/2015 10:42

Ottimo articolo, come sempre. Grazie Gennaro, apprezzo sempre molto.

Gennaro Gelmini 08/29/2015 16:24

(Risposta ad Andrea 28 agosto 2015 10:42) Grazie Andrea, molto bene.

Andrea 08/28/2015 01:05

Zampogna!
Zampogna!
Zampogna!

Gennaro Gelmini 08/29/2015 16:22

(Risposta ad Andrea 28 agosto 2015 01:05) Zampogna! Zampogna! Zampogna!

Andrea 08/27/2015 23:32

Vergogna!
Vergogna!
Vergogna!

A. 08/27/2015 23:04

Amicino Ravizza era come te,troppo avanti affinche' persone con un'ignoranza colta come il popolino possa capirli.
Quest'uomo gia sapeva di Nibiru per tamandazione orale di pochi eletti,anche se non escludo che come te era in contatto con le creature extraterrestri.
Insomma Amicino che aveva amici da pertutto e amava i micini era avanti,troppo avanti per vivere in quell'epoca.
Anche tu lo sei,ecco perche' vieni denigrado come un po tutte le grandi menti che hanno vissuto sulla terra.
Anch'io ho queste idee futuristiche,e sai cosa ti dico?Un giorno si dovranno inchinare al mio cospetto,fosse anche solo per infilarmi la camicia di forza.Mi piego ma non mi spezzo.
Buona divulgazione.

Gennaro Gelmini 08/29/2015 16:21

(Risposta ad A. 27 agosto 2015 23:04) Questo succede perché si dà spazio a chi si inchina e si butta fuori chi non si inchina, poi dicono che sia parità dei diritti.

Presentazione

  • : Blog di Gennaro Gelmini
  • Blog  di Gennaro Gelmini
  • : Nibiru, cambiamenti climatici, UFO, esperienze dirette, oroscopo, Fede, informatica: un sito particolarmente originale! Per poesie e ricette http://anna-rinaldi.over-blog.it
  • Contatti

Testo libero

Cerca Nel Sito